AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Play-off e play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
Pistoiese
PLAY-OFF
Correggese 2 - 1 Matelica
Akragas 3 - 1 Pomigliano
IN ECCELLENZA
Deruta, Fiesole
Narnese, Pontevecchio
MONDO AMARANTO
cena di gruppo in Catenaia
NEWS

Mauro Ferretti nuovo presidente dell'Arezzo. Ieri sera le firme, sabato la presentazione

Ha un nome l'imprenditore romano che ha rilevato la maggioranza delle quote sociali e che succederà a Gino Severini: 65 anni a marzo, opera nel settore delle pulizie e fra i clienti delle sue consorziate ci sarebbero ospedali, ministeri e aziende di trasporto pubblico. Fabrizio Dioguardi, che ha svolto un ruolo decisivo nella trattativa, sarà nominato direttore generale. Dentro Sport&Events restano anche Severini, Tersigni e Spinella

svolta nell'Arezzo, Mauro Ferretti nuovo presidenteSi chiama Mauro Ferretti, compirà 65 anni il prossimo mese di marzo e ieri sera, presso uno studio notarile della capitale, ha rilevato la maggioranza delle quote sociali dell’Us Arezzo. E’ lui l’imprenditore romano del quale tanto si è parlato in questi giorni e che succederà a Gino Severini alla guida del club amaranto. Sabato mattina, salvo imprevisti, si terrà la presentazione ufficiale alla stampa e ai tifosi.

La svolta, dunque, si è consumata. Senza clamori, con una lunga e complessa trattativa portata avanti al riparo dagli spifferi e dalle indiscrezioni, come aveva espressamente chiesto proprio l’acquirente. Ma negli ultimi giorni, quando i contorni dell’affare hanno cominciato a delinearsi sempre più nitidamente e ad occupare le cronache, da Roma qualche indizio è filtrato. E nonostante il riserbo pressoché totale di Severini e Dioguardi, il nome di Mauro Ferretti è venuto fuori. Il suo identikit era tracciato già da un po’: imprenditore nel settore delle pulizie, Ferretti sarebbe a capo di un’azienda consortile di vaste dimensioni, con oltre mille dipendenti e un fatturato annuo di qualche decina di milioni di euro, con gran parte dell’attività professionale concentrata a Roma e ramificazioni in altre zone d’Italia. Fra i clienti delle sue consorziate, figurerebbero ministeri, ospedali e aziende di trasporto pubblico. Insomma, un uomo abituato a fare impresa, ad intrattenere rapporti con amministratori e politici e a difendersi dalla concorrenza.

Fabrizio Dioguardi, socio di Sport&Events, lavora nello stesso settore di Ferretti. E buona parte della trattativa riguardante l’Arezzo l’ha condotta lui in prima persona, con il placet di Severini ma mettendoci molto del suo. Nel giro di cinquanta giorni è riuscito a sbloccare l’empasse dentro S&E, mettendo una pietra tombale sui dissapori con Franco Anzalone e Sandro Felletti, usciti di scena 48 ore fa. Ha chiuso amichevolmente i rapporti con Marco Massetti, con la promessa che se il progetto dovesse essere apprezzato, l’ex presidente potrebbe pure rientrare con una quota di minoranza. Ha informato Nello De Nicola, il capo dell’area tecnica, sugli sviluppi della vicenda, iniziando a mettere le basi per una programmazione in prospettiva. Ha dovuto lavorare di diplomazia, anche perché l’alba della negoziazione con Ferretti è spuntata quando stava tramontando l’ipotesi Cocci-Taglialatela. E a quel punto, con la cordata napoletana da una parte, la dirigenza dell’Arezzo ha preferito imboccare un’altra strada, giungendo adesso al traguardo.

Per questi motivi, Dioguardi assumerà l’incarico di direttore generale. Severini avrà comunque un ruolo operativo nell’organigramma, dove potrebbe trovare posto anche il padre del difensore amaranto Simone De Martino, il quale ha per la prima volta messo in contatto Dioguardi e Ferretti. Il nuovo azionista di maggioranza, rispetto a quanto anticipato nei giorni scorsi, avrebbe intenzione di rilevare una fetta di quote anche maggiore rispetto al 51 per cento, con la S&E ridotta adesso a soli quattro soci: Gino Severini, Fabrizio Dioguardi, Claudio Tersigni e Maurizio Spinella.

Ma questi sono dettagli che verranno chiariti nelle prossime ore. Di certo c’è che l’Arezzo ha un nuovo proprietario. Un nuovo presidente. E un futuro importante da costruire.

 

I presidenti dell'Arezzo dal dopoguerra a oggi.

1946-1950 Battello Lucioli; 1950/51 Fausto Bianconi; 1951/53 Battello Lucioli; 1953/56 Giuseppe Peruzzi; 1956/62 Simeone Golia; 1962/64 Mario Lebole; 1964/70 Simeone Golia; 1970/75 Luigi Montaini; 1975/78 Silvano Canti; 1978 Gustavo Braconi; 1978/79 Donato Geppetti; 1979/85 Narciso Terziani; 1985/86 Vittorio Nofri; 1986/89 Benito Butali; 1989 Gianfranco Duranti; 1989/90 Alberto Farsetti; 1990/93 Mauro Bianchini; 1993/98 Francesco Graziani; 1998/2000 Giovanni Bovini; 2000/10 Piero Mancini; 2010 Marco Massetti; 2010/12 Gino Severini; 2012 Mauro Ferretti

 

scritto da: Andrea Avato, 10/01/2013



Arezzo calcio, i presidenti del dopoguerra

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Amaranta, il 10/01/2013 alle 01:40

Foto Commenti

Ahhh finalmente! Ferro, lo sapevi davvero, il nome Mauro ce lo avevi detto!

Commento 2 - Inviato da: DaM, il 10/01/2013 alle 07:57

Foto Commenti

Il benvenuto al nuovo presidente è d'obbligo.

Magari ci perdonerà se adesso l'entusiasmo non è alle stelle, e anzi ci vorrà probabilmente del tempo prima di fidarsi. Ma il passato dimostra che - con chi lo ha meritato - la piazza sa essere riconoscente, anche al di là dei risultati.

Buon lavoro, quindi, Presidente

Commento 3 - Inviato da: Amaranta, il 10/01/2013 alle 09:05

Foto Commenti

Mi associo a DaM...benvenuto presidente!

Commento 4 - Inviato da: Amaranta, il 10/01/2013 alle 09:13

Foto Commenti

O.T. Andrea notizie relative all'acquisto dei biglietti per Scandicci? Si possono comprare prima, o tocca comprarli la'? E soprattutto, ci mandano?

Commento 5 - Inviato da: Amaranta, il 10/01/2013 alle 09:34

Foto Commenti

a questo punto la penso come AMARANTA ci sono tutti i presupposti per poter arrivaree ai PLAY OFF, altro che salvezza....... 

A parte che ai play off probabilmente ci entriamo grazie alla coppa Italia, pero' io ho un cauto ottimismo adesso anche per qualcos'altro!! Wink

Commento 6 - Inviato da: alti60, il 10/01/2013 alle 09:45

Foto Commenti

Benvenuto al nuovo presidente sembra che il vento stia cambiando per l'Arezzo , io prima di lasciarmi andare hai piu' facili entusiasmi aspetto un pò per vedere come lavorerà insieme allo staff. Dopo ben 43 anni di militanza dietro all'Arezzo e dopo aver visto cose belle entusiasmanti ma anche parecchie delusioni specie negli ultimi anni so diventato moooolto guardingo!!!!

 

Commento 7 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/01/2013 alle 09:59

Foto Commenti

La trasferta di Scandicci è libera. L'Osservatorio aveva deciso già a dicembre che la partita non era tra quelle a rischio restrizioni. Sui biglietti, si attendono info da là.

Commento 8 - Inviato da: teba02, il 10/01/2013 alle 10:05

Foto Commenti

 habemus presidente!

speriamo sia la volta buona, la serie A non mi interessa ma almeno speriamo di trovare un certo equilibrio societario e tornare poco più su della categoria attuale che meritiamo.

al di là di tutto, personalmente un ringraziamente particolare in primis al Sig. Massetti ed anche a Genesio Severini e a chi indistinatamente ha fatto del bene in questi ultimi anni per i colori amaranto.

Benvenuto Presidente!!!

alò che s'arparte sulserio!!!!!!!!!!!!!!!!

FORZA AREZZO SEMPRE OVUNQUE COMUNQUE

Commento 9 - Inviato da: Amaranta, il 10/01/2013 alle 10:10

Foto Commenti

la serie A non mi interessa

Oddio insomma.... Tongue out

Grazie per la risposta sulla trasferta e sui biglietti, Andrea!

Commento 10 - Inviato da: viandante, il 10/01/2013 alle 11:15

Foto Commenti

Nessuno conosce questo Mauro Ferretti?  Sarebbe bene peterne sapere un po' di più,non  per curiosità, ma per escludere che si tratti di un nuovo avventuriero.

Commento 11 - Inviato da: Keaton, il 10/01/2013 alle 11:24

Foto Commenti

x AMARANTA (7)

Condivido il tuo ottimismo per gli ultimi eventi, ma pensare adesso a qualcos'altro che non sia una tranquilla salvezza mi sembra un tantino azzardato. 

Oh, poi felicissimo di essere clamorosamente smentito.

Commento 12 - Inviato da: Jappy7, il 10/01/2013 alle 11:27

Foto Commenti

bene bene, molto bene...ben arrivato Presidente!! portace in A...alo' Cool

Commento 13 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 10/01/2013 alle 11:51

Foto Commenti

Benvenuto Presidente!

Fosse la volta bona che nasce una società solida capace di organizzare programmi a lunga scadenza!Personalmente sono molto contento che rimanga Severini che ha dimostrato sempre di essere una persona perbene.

FORZA AREZZO

Commento 14 - Inviato da: Libanese , il 10/01/2013 alle 11:53

Foto Commenti

Presidente Mauro Ferretti  ben venuto nella terra dei botoli ringhiosi,  in bocca al lupo,  ne avrà bisogno   x che  qui ci aspettiamo  tantissimo  da lei



Commento 15 - Inviato da: il ferro, il 10/01/2013 alle 12:05

Foto Commenti

QUESTO COGNOME NON MI CONVINCE......

se era ferrini allora si.... ma ferretti......

 

presidente scaccia bacis e entrerai subito nel cuore dei tifosi ARETINI

Commento 16 - Inviato da: il ferro, il 10/01/2013 alle 12:07

Foto Commenti

e soprattutto un bel repulisti di intrallazzoni e avvoltoi vari......

 

UN SALUTO AL SIGNOR SEVERINI. GRAZIE COMUNQUE CONTE.

Commento 17 - Inviato da: orabasta, il 10/01/2013 alle 12:37

Foto Commenti

Un Benvenuto....al Nuovo Presidente,

ed un Grazie...a Tutti quelli che hanno Lavorato, per Consolidare la Società,

da Dott. Severini, a Dir. Gen. Dioguardi...e gli altri !!!!!

E gli Imprenditori Aretini....dove erano ????

E adesso, Voi con Programmi Seri e Duraturi....e Noi

con l'Entusiasmo ed il Tifo.....Infinito !!!!!

Commento 18 - Inviato da: max71, il 10/01/2013 alle 13:26

Foto Commenti

benvenuto e buon lavoro presidente.

noinon vogliamo follie evonomiche,ma chiarezza ,programmazione e uscire da questo pantano della serie d.

non vogliamo piu rivedere deruta piersntonio sansepolcro ecc ecc

Commento 19 - Inviato da: taxiamaranto, il 10/01/2013 alle 13:47

Foto Commenti

Ben arrivato Presidente Ferretti,la Città di Arezzo aspetta da lei quei risultati che purtroppo negli ultimi anni non sono arrivati,mi raccomando oltre al guadagno e questo è logico ,pensi anche ad amare questa squadra e i suii tifosi....siamo abbastanza gonfi,buon lavoro.

Commento 20 - Inviato da: contedimontecrisco, il 10/01/2013 alle 15:05

Foto Commenti

(21)

Commento 21 - Inviato da: cavallinomatto, il 10/01/2013 alle 18:17

Foto Commenti

http://www.arezzocalcio.com/it/news/news-squadra/firma-marinucci-arriva-in-prestito-dal-parma.html

Commento 22 - Inviato da: Moderato, il 10/01/2013 alle 23:31

Foto Commenti

Mi unisco al coro e do' un caloroso benvenuto al Presidente Sig. Ferretti e gli auguro che possa far ritornare in noi sportivi aretini quell'entusiasmo che ormai ci manca da tanto tempo. Credo però che un ringraziamento particolare debba essere fatto oltre al presidente Severini anche al Dirigente Dioguardi che ha lavorato nell'ombra per poter portare ad Arezzo un imprenditore forte economicamente.

Commento 23 - Inviato da: Moderato, il 10/01/2013 alle 23:35

Foto Commenti

Adesso la ciliegina sulla torta potrebbe essere il nuovo accordo con il villaggio amaranto in modo che diventi settore giovanile vero e proprio dell'Arezzo e non come adesso cioè divisi in casa!!!! Credo che un settore giovanile forte sia la base per fare bene e programmare il futuro con giocatori Aretini ragazzi aretini che potrebbero vestire la nostra gloriosa maglia tra i professionisti!!

Commento 24 - Inviato da: il ferro, il 11/01/2013 alle 00:03

Foto Commenti

la ciliegina sulla torta sarebbe un mister esperto di categoria più vispo con le parole e meno infido

Commento 25 - Inviato da: il ferro, il 11/01/2013 alle 00:09

Foto Commenti

orabasta:

un imprenditore aretino ha salvato l'Arezzo dalla terza categoria sobbarcandosi problemi ben maggiori di quelli attuali. il SIGNOR Massetti.

 

per il resto se vogliamo tornare a livelli consoni serve PER FORZA l'imprenditoria aretina.

non lo dico io ma LA STORIA: ogni volta che l'Arezzo è stato in B il presidente diceva alò.....

un motivo ci sarà.

se un dirigente (Anzalone)si lamenta,dopo non aver fatto una beata minchia, di non aver guadagnato con l'Arezzo si capisce chiaramente le mire di questi soci: farci soldi e basta. le ambizioni calcistiche se le cacciano nel culo.

Commento 26 - Inviato da: il ferro, il 11/01/2013 alle 00:11

Foto Commenti

TANTO SI VEDE SUBITO DI CHE PASTA è FATTO QUESTO FERRETTI.

da come parla ti dico già che pesce è. dopo 30 anni li riconosco al muso....

e cosa fa per il lato tecnico.

Commento 27 - Inviato da: chiana, il 11/01/2013 alle 00:21

Foto Commenti

Ferro il fatto che Severini sia rimasto per me è un segnale molto positivo per tanti buoni motivi. Intanto perchè da continuità ad un progetto che era molto interessante come quello del villaggio amaranto, non c'è da riprendere dall'inizio il rapporto con la città, sicuramente crede nel nuovo proprietario perchè altrimenti non si sarebbe esposto ad una grossa figuraccia.

Sull'allenatore sfondi una porta aperta... a noi serve un allenatore vero.