SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 4a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Giana Erminio01Cuneo
Alessandria03Livorno
Arzachena21Pontedera
Carrarese30Olbia
Lucchese11Monza
Piacenza21Arezzo
Pisa21Viterbese
Gavorrano02Siena
Pistoiese11Pro Piacenza
riposa--Prato
MONDO AMARANTO
Paolo a Londra davanti allo stadio dei Gunners
NEWS

Avanti senza Sottili. E Ferretti non abbassa l'asticella. Mezzo milione di euro per Le Caselle

Nessuno l'ha detto a chiare lettere in conferenza stampa, ma tutti l'hanno capito: l'Arezzo ripartirà con un nuovo allenatore. Il ds Gemmi lo ha fatto intendere (''io penso sempre che la mia squadra sia la migliore di tutte, chi non ne è convinto non può lavorare con me''), rimandando le decisioni ufficiali ai prossimi giorni (''prima, per correttezza, voglio parlare con il mister''). Il presidente ha invece rilanciato le ambizioni per l'anno prossimo, chiudendo il caso Nuccilli (''ho fatto delle valutazioni sbagliate, ma quella storia non ha influenzato il rendimento della squadra''). L'annuncio del dg Riccioli: ''Da lunedì partono i lavori al centro sportivo''



il tavolo della conferenza stampa di stamattinaL'Arezzo riparte senza Stefano Sottili. Nessuno l'ha detto a chiare lettere nella conferenza stampa di stamattina, ma tutti l'hanno capito. Il direttore sportivo Roberto Gemmi, per esempio, è stato molto chiaro sul potenziale della rosa: ''Potevamo fare di più. Per dna io penso sempre che la mia squadra sia la più forte di tutte e chi non è convinto di questo non può lavorare con me''.

Un riferimento che sembra chiaramente indirizzato al tecnico, come quello del dg Andrea Riccioli: ''Dopo questa eliminazione, gli alibi non devono esserci per nessuno. Ci siamo allenati su campi diversi nel corso dell'anno, è vero, ma alla squadra non abbiamo mai fatto mancare nulla''. Una tesi sposata anche da Gemmi (''la Spal ha vinto due campionati di fila e non ha grandi strutture dove lavorare'').

 

 

Sottili, così come Capuano l'anno scorso in verità, aveva spesso lamentato le difficoltà dei continui spostamenti da un impianto all'altro cui erano costretti calciatori e staff. Con l'allenatore, comunque, i rapporti restano buoni e Gemmi ha rimandato al fine settimana una decisione definitiva al riguardo: ''Prima voglio parlare con il mister, poi comunicheremo alla piazza le nostre intenzioni. La scelta la faremo nel più breve tempo possibile''.

Dal punto di vista della gestione, il ds ha lasciato in sospeso l'analisi sul tremendo finale di campionato dell'Arezzo (''non so se sia dipeso da una questione psicologica o fisica o da tutte e due, di sicuro abbiamo provato a dare una scossa e non ci siamo riusciti''), rimandando alle prossime settimane le linee guida del mercato: ''Borra e Bearzotti hanno reso più delle aspettative, però trattenerli non dipende soltanto da noi. E' vero anche che qualche elemento non ci ha dato quello che ci aspettavamo. Ma il gruppo era completamente rifondato e io so che nessuno è esente da errori''.

 

uno degli striscioni appesi fuori dallo stadioPer la prossima stagione, comunque, nessuna marcia indietro: ''Chi viene a lavorare qua deve sapere che l'obiettivo è migliorare. Non dico che arriveremo primi o secondi o terzi, dico che dobbiamo fare meglio di quest'anno ed essere convinti che possiamo riuscirci''.

Magari muovendosi dietro le quinte per modificare la formula dei play-off: ''La Lucchese ha vinto con merito - ha ammesso Riccioli. Però non è giusto che società penalizzate per inadempienze varie, o che hanno chiuso con oltre dieci punti di ritardo in classifica, abbiano la possibilità di giocarsi una gara secca ed eliminare chi ha fatto meglio sotto il profilo amministrativo e sportivo. L'Arezzo si darà da fare per cambiare i criteri degli spareggi''.

 

 

Al tavolo anche il presidente Mauro Ferretti, che ha rilanciato le ambizioni per la prossima stagione: ''Non mi aspettavo di uscire al primo turno dei play-off. Vorrà dire che ci riproveremo, non ho intenzione di abbassare l'asticella. Abbiamo rinnovato il Consiglio d'amministrazione della società e siamo aperti a nuovi ingressi, a patto che si tratti di imprenditori seri. Io, dopo le ultime vicissitudini, non vado più a cercare nessuno. Il caso Nuccilli? Ho fatto delle valutazioni sbagliate, purtroppo capire il genere umano è molto difficile. Ma quella storia non ha influenzato il rendimento della squadra''.

Due gli obiettivi focalizzati da Riccioli: ''Da lunedì partiranno i lavori al centro sportivo a Le Caselle, con mezzo milione di euro da investire per la ristrutturazione. L'Arezzo amplierà il numero delle formazioni giovanili e, partendo dalla base di quest'anno, riproveremo a inseguire il salto di categoria con la prima squadra''.

 

Guarda la fotogallery della conferenza stampa di Ferretti, Riccioli e Gemmi

 

scritto da: Andrea Avato, 17/05/2017





Il ds Gemmi: ''Sì, l'Arezzo poteva fare di più''

Striscioni fuori dallo stadio dopo l'eliminazione play-off
comments powered by Disqus