Fabbroni Serramenti
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 9a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Siena10Pro Piacenza
Arezzo01Olbia
Arzachena00Alessandria
Cuneo04Livorno
Prato23Monza
Giana Erminio22Carrarese
Pisa00Gavorrano
Pistoiese22Lucchese
Piacenza01Viterbese
riposa--Pontedera
MONDO AMARANTO
Fabio, Stefano, Nicoletta e Roberta a Cuba
NEWS

I numeri della Giostra. Sant'Andrea bello di notte. Cicerchia-Scortecci, caccia al record

Il quartiere biancoverde ha vinto più di tutti con le luci artificiali. Vedovini e Cherici, con un altro successo, andrebbero addirittura in doppia cifra. Ma attenzione alla coppia gialloblu, che può eguagliare il primato di Vannozzi e Tripoli Torrini, capaci di portare a Colcitrone la lancia d'oro per quattro volte di fila. San Lorentino vuole chiudere il periodo nero: dieci anni senza trofei



Com’è ormai consuetudine, anche quest’anno siamo andati a spulciare nell’albo d’oro della Giostra del Saracino a caccia di numeri, statistiche e curiosità varie. Senza nessuna pretesa di esaustività, sia chiaro, ma per divertirci un po’ con le cifre. Ché si sa, i numeri saranno freddi, ma a volte raccontano storie interessanti. 

 

Una prima curiosità riguarda le giostre disputate in notturna, ad esempio. Questa sarà la ventinovesima edizione (su 134) ad essere corsa con l’ausilio delle luci artificiali. Ma qual è il quartiere maggiormente a suo agio dopo il tramonto? Fino ad oggi, tabelle alla mano, è Porta Sant’Andrea, che guida questo mini albo d’oro con 9 successi su 27 edizioni, quasi uno ogni tre giostre.

Seguono Porta Crucifera (8 vittorie) e Porta Santo Spirito (vincitrice delle prime due giostre in notturna, il 7 agosto 1937 e lo stesso giorno dell’anno seguente) a quota 7, chiude Porta del Foro con soli 4 successi.

 

Tra i giostratori, il re dei “belli di notte” è Enrico Vedovini, capace di portarsi a casa ben 6 vittorie (sulle sue 10 totali) sotto i riflettori, di cui una in coppia con Martino Gianni e ben 5 con Stefano Cherici, che lo segue nella graduatoria dei plurivittoriosi in notturna.

L’accoppiata Vedovini-Cherici è quindi la più vittoriosa nelle giostre disputate dopo il calar del sole, tallonata dai “ragazzi terribili” di Santo Spirito: Cicerchia e Scortecci, infatti, hanno già portato 4 lance d’oro “notturne” ai Bastioni, mentre sono 5 quelle che ha vinto Alessandro Vannozzi nei suoi anni a Porta Crucifera.

 

Santo Spirito è reduce da tre vittorie consecutive in piazzaDue le vittorie in coppia per Paolo Parigi e Mario Capacci (che ne vinse anche una in notturna con Colcitrone), miglior accoppiata di Porta del Foro sotto i riflettori.

Tra le giostre notturne famose, da annoverare quella del 1939, che venne disputata in notturna in occasione della visita del segretario del PNF Achille Starace (vinse Colcitrone), quella del 1978, quando Porta Santo Spirito si ritirò dalla lizza per protesta contro una penalizzazione inflitta ad un loro giostratore (vinse Sant’Andrea), quella del 1982 che vide il primo cappotto della storia per Porta del Foro, quella del 2000 (centesima edizione e successo rossoverde) e quella di agosto 2016, con la lancia d’oro benedetta da Papa Francesco e vinta da Porta Santo Spirito.

 

Ma in piazza, si sa, tutti corrono per vincere, che sia giorno o notte. Da Vedovini e Cherici che puntano a diventare la prima coppia di giostratori ad andare in doppia cifra di lance vinte: i due alfieri di Porta Sant’Andrea sono già in testa alla classifica delle accoppiate vincenti a quota 9, seguiti da un altro celebre duo biancoverde con 8 lance vinte, quello composto da Martino Gianni e Maurizio Sepiacci.

Per gli altri quartieri le coppie più vincenti sono invece quella composta da Marco Filippetti ed Eugenio Vannozzi, capaci di portare per ben 7 volte la lancia d’oro in Colcitrone, così come Mario Capacci e Paolo Parigi, a quota 7 vittorie per Porta del Foro, e Gianmaria Scortecci ed Elia Cicerchia, anche loro a 7 sigilli per Porta Santo Spirito.

I due cavalieri della Colombina, peraltro, sono anche a caccia di altri primati: il record di vittorie consecutive per una stessa accoppiata, che attualmente appartiene ad Arturo Vannozzi e Tripoli Torrini, capaci di vincere insieme 4 giostre di fila per Porta Crucifera, che detiene con 5 lance d’oro consecutive anche il record di vittorie in striscia (oltre a quello di lance totali, 37, che al massimo potrebbe essere pareggiato da Sant’Andrea in caso di cappotto quest’anno).

Niente male per il quartiere che ancora detiene il triste primato di giostre consecutive senza vittorie con 24. A questo proposito, Porta del Foro spera di non essere il secondo quartiere nella storia della Giostra ad arrivare a 20, e per farlo ha solo un modo: portare la lancia d’oro a San Lorentino già a giugno.

 

scritto da: Roberto Gennari, 17/06/2017





La lancia d'oro della Giostra del Saracino

comments powered by Disqus