Fabbroni Serramenti
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 9a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Siena10Pro Piacenza
Arezzo01Olbia
Arzachena00Alessandria
Cuneo04Livorno
Prato23Monza
Giana Erminio22Carrarese
Pisa00Gavorrano
Pistoiese22Lucchese
Piacenza01Viterbese
riposa--Pontedera
MONDO AMARANTO
Serena e Ely
NEWS

Come si muovono le big. L'Alessandria ci riprova, ambizioni Padova. Triestina, preso Arma

Uno sguardo alle prime trattative chiuse dalle squadre che ambiscono al salto di categoria. I grigi di Stellini ripartono dal tandem Bocalon-Gonzalez, il Vicenza punta al ritorno in B. Neto Pereira e Sodinha per il neopromosso Mestre, confermato mister Auteri a Matera. L'aretino Calori scende in C con il Trapani



Gonzalez e Bocalon, coppia gol dell'AlessandriaContinuiamo la nostra indagine sui primi movimenti di calcio mercato che riguardano le squadre di serie C. Dopo aver analizzato le trattative chiuse dalle formazioni toscane, stavolta diamo un'occhiata alle big o presunte tali, cioè quelle formazioni che sulla carta dovrebbero lottare per il salto di categoria.

L’Alessandria cercherà nuovamente la promozione puntando su un allenatore giovane, Stellini (ex primavera Genoa). Rosa riconfermata nei pezzi pregiati (anche Marras, dato in partenza, ha rinnovato), ulteriormente puntellata dagli arrivi del portiere Agazzi (Cesena), di Casasola (Trapani) e Giosa (Como). Bocalon ha ricevuto molte richieste dalla B, ma alla fine dovrebbe restare e ricomporre la coppia con Gonzalez.

A Padova in panchina è arrivato l’esperto Bisoli, che in dote ha ricevuto Capello (Olbia, uno dei migliori under della categoria), Chinellato (Como), Candido (Bassano) e Pulzetti (Spezia). Tra gli acquisti figura anche Luca Ravanelli (figlio di Fabrizio, ex primavera Sassuolo). Riconfermati tra gli altri i giocatori i migliori della rosa: De Cenco, Altinier, Dettori e Mandorlini.

Interesse ci sarà anche intorno al nuovo Pordenone targato Colucci, che reduce da due semifinali play-off in due anni, ha sostituito Tedino, passato a Palermo, ingaggiando l’ex allenatore della Reggiana. La campagna acquisti ha visto le importanti partenze di Arma, Ingegneri, Bulevardi compensate in parte dagli arrivi di Formiconi, Raffini e Gerardi.

 

Neto Pereira è passato al MestreIl retrocesso Vicenza, dopo aver superato le vicissitudini societarie, ha scelto Alberto Colombo come allenatore (ex Reggiana e SudTirol). Molti giocatori della rosa della passata stagione stanno accasandosi in altri lidi, ma la dirigenza, soprattutto negli ultimi giorni, si è mossa molto per cercare di creare un rosa competitiva. Sono arrivati a vestire la maglia biancorossa i portieri Valentini e Fortunato (per lui breve esperienza in amaranto), Beduschi e l’altro ex Milesi in difesa e De Giorgio in attacco. La società a breve dovrebbe annunciare l’arrivo dell'aretino Romizi dal Bari e di altri buoni giocatori per la categoria come Montini, Malomo, Ferrari e Pederzoli.

In Emilia a Reggio e Modena hanno riconfermato in panchina Menichini e Capuano. Alla Reggiana per ora hanno puntato a trattenere la maggior parte della rosa dello scorso anno inserendo un portiere di categoria, Faccin (Venezia) ed un centrocampista muscolare, Bobb (ex Padova, via Chievo). All’ombra della Ghirlandina, risolti i problemi legati all’iscrizione, per adesso sono arrivati Capellini (Forlì), Tito (Foggia) e alcuni giovani come Castagna (Bari) e Badjie (Atalanta). La rosa di Capuano, prima di essere ulteriormente rinforzata, dovrà piazzare alcuni esuberi sul mercato: Ravasi, Loi, Zucchini, Salifu, Olivera e Sakaj.

Suscita interesse anche il neo promosso Mestre di mister Mauro Zironelli, che oltre a giocatori di categoria come Lavagnoli (Renate) e Spagnoli (SudTirol), giovani interessanti come Pozzebon (Juve) e Stefanelli (Entella) ha puntato sull’esperienza e la qualità di Neto Pereira e Sodinha.

La Samb del patron Fedeli e del direttore sportivo Panfili ha scelto Moriero per la panchina, riconfermando i suoi big (Bacinovic, Di Massimo, Rapisarda) ed operando sul mercato con acquisti mirati e di qualità: Miceli (Viterbese), Di Cecco (Catania), Tomi (Prato), Patti (Catanzaro), Miracoli (Carrarese) e soprattutto il carismatico Gennaro Troianiello (Hellas).

 

Rachid Arma, colpo della TriestinaScendendo la penisola a Matera, confermato Auteri (a cui non è stato concesso lo svincolo per andare a Padova), si proverà a fare un campionato di vertice (nonostante sia partito Negro) grazie agli acquisti di Giuseppe Giovinco, Duganzic e Corado.

Il Lecce ha trattenuto mister Rizzo (subentrato in corsa a Padalino) e la società ha cercato di rinforzare ulteriormente la rosa con Marino (Modena), Contessa (Reggiana), Di Matteo (Latina), Turchetta (Maceratese) e Di Piazza (Foggia). Ovviamente confermatissimo bomber Caturano.

Il retrocesso Trapani è riuscito a blindare Calori in panchina (confermandolo nonostante la retrocessione) e ripartirà da capitan Pagliarulo, cercando la pronta risalita grazie agli acquisti di Taugourdeau (Piacenza), Murano (Spal), Ferretti (Gubbio) e del giovane Minelli (Fiorentina).

I tifosi del Catania si aspettano molto dalla nuova squadra che è stata affidata a Cristiano Lucarelli. La rosa a sua disposizione, rispetto alla stagione scorsa, ha subito un profondo rinnovamento con gli arrivi di Tedeschi, Semenzato, Aya, Caccetta, Anastasi, Curiale e soprattutto quello di Ciccio Lodi, reduce dall’esperienza di Udine.

Chiudiamo con la Triestina, avversaria dell’Arezzo in Coppa e prossima al ripescaggio (sarà ufficiale il 4 agosto), che tornerà in terza serie con molte ambizioni. Preso Sannino in panchina e come primi acquisti Arma (Pordenone, 18 reti nella stagione appena conclusa), Bracaletti (Feralpi) e Mori (Samb), mentre sono prossimi gli ingaggi di Baldanzeddu, Castiglia e Bastrini.

 

scritto da: Mauro Guerri, 26/07/2017





comments powered by Disqus