Fabbroni Serramenti
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 16a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Piacenza32Alessandria
Gavorrano26 nov14.30Pro Piacenza
Pisa26 nov14.30Livorno
Prato26 nov14.30Olbia
Viterbese26 nov14.30Cuneo
Arzachena26 nov16.30Pistoiese
Lucchese26 nov16.30Giana Erminio
Carrarese26 nov20.30Pontedera
Siena26 nov20.30Arezzo
riposa--Monza
MONDO AMARANTO
Elisa a Lisbona
NEWS

Corradi spadroneggia per un'ora. Flop dopo l'intervallo. E i cambi non danno benefici

Prima quinto a sinistra, poi mezz'ala, quindi laterale alto nel 4-4-2: il mancino è il migliore in campo. Positivo Borra, che prima della rete di Ogunseye aveva salvato la porta in tre circostanze. Gli amaranto si spengono nel secondo tempo, quando anche Moscardelli sparisce dal campo. Rinaldi, errore fatale sul gol dello 0-1



Ogunseye, autore del gol vittoria per l'OlbiaLe pagelle di Arezzo-Olbia.

CORRADI 6.5 Spadroneggia per un'ora abbondante, devasta la destra dei sardi e obbliga Mereu a invertire di posizione Feola e Pennington, salvando quest'ultimo dal patibolo. Assist, cross, dribbling, appoggio ai compagni: c'è un po' di tutto nella sua partita, cominciata da quinto a sinistra, proseguita da mezz'ala e poi da laterale alto. Peccato per il gol fallito nel primo tempo e per la flessione a gara in corso. Al 90esimo anche lui ci arriva con la lingua di fuori.

BORRA 6.5 La capocciata di Ogunseye gli passa sotto le gambe e il dubbio c'è: poteva fare di più, forse sì o forse no. L'avversario era comunque vicino e poco prima, in una situazione simile, l'aveva parata d'istinto. Bene su Ragatzu nel primo tempo, benissimo su Muroni che gli aveva sparato un missile verso l'incrocio.

VARGA 6 Qualche esitazione quando lo punta Ragatzu, che comunque nell'uno contro uno è un cliente micidiale. Gioca semplice, tiene botta anche quando la squadra va giù.

CENETTI 6 Arrembante ma non sempre servito a dovere dai compagni. Senza picchi altissimi e però continuo nel cantare e portare la croce. Pavanel lo sacrifica per alzare il tasso di qualità in mediana, riportando Corradi nel ruolo di intermedio (st 9' Talarico 5 A sinistra fa una faticaccia e non porta neppure quel quid di brio e freschezza che ci si aspetttava).

MUSCAT 5.5 Tignoso e con il fisico. Ma Ogunseye gli dà filo da torcere e lui nel primo tempo gli spalanca il corridoio con un anticipo incauto. Da centrale a terzino nella ripresa, sballottato e meno sicuro del solito (st 27' D'Ursi 5.5 Stavolta non si accende e si fa avviluppare dai miasmi di una ripresa moscia).

LUCIANI 5.5 Uno degli assaltatori della prima frazione di gara, quando è un propellente continuo e dinamico. Paga la flessione post intervallo, Pavanel per un po' lo avanza anche di posizione nel 4-4-2 ma non va più come prima e Pisano dorme sonni tranquilli.

FOGLIA 5.5 Corre molto per tre quarti d'ora, anche se sbaglia tanto in palleggio. Corre meno e con meno lucidità nel secondo tempo. Suo, su punizione, l'unico tiro in porta amaranto della ripresa.

DE FEUDIS 5.5 Metà partita su livelli disinvolti che non toccava da un po'. Anche più audace nell'osare la palla in profondità, nonostante Murgia vada a pestargli i piedi in avvio di manovra. Si squaglia cammin facendo insieme a gran parte dei compagni e l'Arezzo, oltre a non pungere più, non tiene nemmeno palla, lasciando il possesso ai piccoletti sardi.

MOSCARDELLI 5.5 Trascinatore per un tempo: le parate più difficili, Aresti le fa su di lui. Spettacolare il cambio gioco di cinquanta metri con cui imbecca Corradi al 18'. Dopo l'intervallo, sparisce dalla partita come poche altre volte gli era successo (st 39' Ferrario ng).

RINALDI 5 Un errore troppo banale e grave per uno della sua esperienza: quando Ragatzu arma il cross decisivo, lui guarda la palla e non Ogunseye, che gli sta a due metri di distanza. Quello gli prende il tempo e la incorna dentro. Fin lì aveva fatto una partita discreta, sofferta ma combattiva.

DI NARDO 5 Dopo una settimana a manetta, con energie fisiche e nervose spese in quantità, oggi paga dazio. Completamente prosciugato e sostituito nell'intervallo (st 1' Disanto 5 Al rientro dopo l'infortunio muscolare, fa una fatica del diavolo a trovare la posizione di sottopunta e poi a lasciare il segno. Anonimo)

 

scritto da: Andrea Avato, 15/10/2017





Arezzo-Olbia 0-1, intervista a Bernardo Mereu

Arezzo-Olbia 0-1
comments powered by Disqus