SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Giana Erminio02Lucchese
Olbia11Prato
Pistoiese10Arzachena
Pro Piacenza12Gavorrano
Livorno20Pisa
Arezzo10Siena
Pontedera11Carrarese
Alessandria11Piacenza
Cuneo10Viterbese
riposa--Monza
MONDO AMARANTO
il due aste della Falange amaranto
NEWS

Straripante Sabatino. Nuovo ruolo, nuovo Foglia. Varga e Yebli, due under in grande spolvero

Il terzino è il migliore in campo in senso assoluto, dentro una partita in cui il numero 8 ha vestito i panni del trequartista, trovando il primo gol stagionale. Bene tutto il reparto difensivo, sufficienza anche per i due attaccanti. Il ritorno di Cellini a dieci mesi dall'infortunio



Moscardelli in azione durante il primo tempoLe pagelle di Arezzo-Cuneo.

SABATINO 8 Trascinatore. Si rispolvera quarto di difesa e non si fa saltare mai. Lucido quando spinge. Preciso in costruzione. Pochissime sbavature in un pomeriggio di solidità totale, chiuso con la bandierina amaranto in mano davanti alla sud. Migliore in campo nonostante la diffida pendente.

FOGLIA 7.5 Il gol, il primo quest'anno, è come un argine che viene giù, liberandolo da assilli e brutti pensieri. Pavanel gli cuce addosso il ruolo del trequarti, che lui interpreta a modo suo, buttandosi negli spazi con costanza e tecnica. Stancampiano gli nega la doppietta al termine di un'azione corale da leccarsi i baffi. Emblematico di uno spirito ritrovato, il forcing a tutto gas sul portiere al minuto 93.

LUCIANI 7 Come ai bei tempi. Asfalta D'Ignazio e la catena di sinistra del Cuneo, giocando di sponda con Yebli e stazionando più tempo sulla trequarti altrui che sulla propria. Più preciso del solito nelle rifiniture. Bene.

RINALDI 7 Un passaggio sbagliato in zona rossa, che il Cuneo per fortuna non sfrutta, è l'unico neo di una prestazione senza macchia, senza paura e senza il temutissimo cartellino giallo. Nella sterilità offensiva ospite c'è molto del suo.

VARGA 7 La sicurezza di un veterano. Completa il percorso di crescita con una partita di rendimento assoluto, cancellando fisicamente Dell'Agnello e andando a chiudere sugli esterni sempre con i tempi giusti. Dall'esordio shock con l'Arzachena ai lustrini di oggi: complimenti.

YEBLI 7 Pavanel gli ridà fiducia e lui sale un altro gradino nella scala del rendimento, devastando la fascia mancina del Cuneo in collaborazione con Luciani. Fisicità, aggressione della profondità, intuizioni felici stavolta pesano più di qualche negligenza che si porta nel dna. Bella prova.  

DE FEUDIS 6.5 Catalizza il gioco, fa diga, dà equilibrio. Con meno geometria di altre volte, sbagliando qualche uscita e qualche alleggerimento in più. Ma con tanta sostanza.

CORRADI 6.5 Dilaga spesso, prendendo d'infilata gli ex compagni e muovendosi su tutto il campo con encomiabile disinvoltura. Peccato che non metta il timbro sul tabellino marcatori nemmeno oggi, perdendosi in più di un'occasione nel momento fatidico. Comunque positivo (st 34' Benucci 6 Seconda presenza tra i prof. Un quarto d'ora vispo).

BORRA 6 Un pomeriggio da spettatore o quasi. Unico sussulto nel finale, quando smanaccia un cross che era diventato un tiro. Per il resto, osserva i compagni giocare (bene) e vincere.

MOSCARDELLI 6 Il capitano non è in un periodo di grande spolvero, anche se ha talmente tanta qualità che da ogni gara spreme qualcosa di utile per la squadra. Fermato dalla traversa poco prima dell'1-0, un po' frettoloso in un paio di conclusioni, clamorosamente fuori inquadratura quando di testa la mette a lato a porta vuota. Ma l'applauso con cui lo stadio ne saluta l'uscita vale più di tutto il resto (st 30' Di Nardo 6.5 Venti minuti con buoni movimenti e un gol fortunoso ma cercato, il secondo per lui in stagione, che scaccia tutte le paure).

CUTOLO 6 Si fa un mazzo così, ma c'è sempre un pelo d'erba, un secondo di ritardo, uno stinco avversario che gli negano la firma sul gol, che pure meriterebbe. Suo l'assist che propizia la prima rete. Poi tanto movimento, con risultati proporzionalmente inferiori alle aspettative (st 43' Cellini 6 A distanza di dieci mesi dall'infortunio al ginocchio, rieccolo in campo. In bocca al lupo). 

 

scritto da: Andrea Avato, 19/11/2017





Arezzo-Cuneo 2-0, interviste De Feudis e Foglia

Arezzo-Cuneo 2-0
comments powered by Disqus