SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Giana Erminio02Lucchese
Olbia11Prato
Pistoiese10Arzachena
Pro Piacenza12Gavorrano
Livorno20Pisa
Arezzo10Siena
Pontedera11Carrarese
Alessandria11Piacenza
Cuneo10Viterbese
riposa--Monza
MONDO AMARANTO
Marco e la sua passione amaranto
NEWS

Il capitano sempre decisivo, De Feudis sempre in partita. Luciani, Corradi e Cutolo sotto il 6

Il gol che vale il pareggio e altre giocate di classe: Moscardelli migliore in campo in una partita che conferma il rendimento su alti standard di Rinaldi e Varga. Positivo anche Muscat, però maldestro in occasione del rigore procurato. Sabatino, giallo che pesa. Un quarto d'ora incoraggiante per Cellini



palla in rete dopo il tiro di MoscardelliLe pagelle di Arezzo-Carrarese.

MOSCARDELLI 7.5 Non solo il gol, peraltro da volpone dell'area, al 91', con un tocco di giustezza che prende tutti in controtempo. I carrarini gli ringhiano addosso, ma non abbastanza da inaridirne la vena creativa: due cambi gioco al volo, a trovare il compagno sulla fascia opposta, sciolgono il pubblico. Per non parlare del tunnel di suola lungo l'out. Un capitano come sempre decisivo.

RINALDI 7 Solito ritornello di concentrazione, fisicità, anticipo e intraprendenza in rilancio. Con Coralli e Biasci sono duelli rusticani e palpitanti che non lo vedono sconfitto. Anzi (st 24' D'Ursi 6 Caotico, frenetico, frettoloso in zona tiro ma vitale e propositivo. Il suo ingresso qualcosa frutta).

VARGA 7 Idem come sopra. Ancora più cattivo e aitante delle ultime volte. Qualcosa concede, ma più per il valore delle punte gialloblu che per demeriti propri. Nel finale va vicinissimo al gol del pareggio.

DE FEUDIS 7 Tre quarti d'ora con buone idee e anche qualche smorfia di sofferenza, perché davanti c'è una mediana di ritmo e fosforo. Sale in cattedra dopo il vantaggio di Tavano, facendo il frangiflutti in fase di riconquista palla e dando il là a tutti gli assalti (st 40' Benucci 6 Dieci minuti briosi e con un tiro da fuori area che avrebbe meritato miglior sorte).

MUSCAT 6.5 Il voto si abbassa per l'episodio del rigore su Biasci: non tanto per il contatto che è discutibile ma per la lettura maldestra del rimbalzo, con il pallone che gli sfugge al controllo per tornare in possesso dell'avversario. Prima e dopo, una buona prestazione da quarto e da braccetto (st 40' Talarico ng).

SABATINO 6.5 Bentivegna non è un giocatorino malleabile, tant'è che lo costringe a digrignare i denti nel contrasto e a spendere il giallo che gli costerà la squalifica. In più gli sbuca alle spalle, sul finire del primo tempo, per poi mangiarsi il gol. Però sul piatto c'è anche corsa, spinta in fascia, solidità in difesa e un costante apporto alla manovra offensiva.

BORRA 6 Qualche uscita spericolata in mezzo all'area, qualche brivido. Ma non demorde e ci riprova, sbrogliando situazioni complesse. Zero parate vere, un po' di corollario, freddato da Tavano dagli undici metri.

FOGLIA 6 Non tocca picchi assoluti però non va in barca nemmeno quando gli avversari prendono il sopravvento a metà campo. Senza strafare, con generosità e gamba, alimenta il forcing amaranto fino all'ultimo dei cinque minuti di recupero.

LUCIANI 5 Pavanel lo schiera esterno alto e non ne ottiene i frutti sperati. Soffre per 45 minuti, restando nella terra di nessuno senza difendere bene né attaccare con efficacia. La ripresa, seppure con qualche correttivo, non va troppo meglio (st 24' Di Nardo 5.5 Impegno tanto, come consuetudine, ma risultati inferiori alle attese. La Carrarese, dietro, tiene botta).

CORRADI 5 Oggi gira a vuoto sul terreno allentato dalla pioggia e, nonostante lavori con applicazione dentro la partita, tira fuori solo le briciole.

CUTOLO 5 Non è nemmeno baciato dalla sorte, perché il lob con cui uccella Lagomarsini sfila sul fondo per pochi millimetri. Poi è il solito Cutolo, encomiabile per movimenti, appoggio ai compagni e forza di volontà. Il problema è che nei frangenti decisivi le sue giocate non ci sono mai (st 34' Cellini 6 Un ottimo quarto d'ora in cui reclama un rigore, costringe il portiere a un paratone e spizza il corner favorendo la rete del Mosca. Incoraggiante).

 

scritto da: Andrea Avato, 17/12/2017





Arezzo-Carrarese 1-1, intervista a Sergio Sabatino

Arezzo-Carrarese 1-1
comments powered by Disqus