SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
ArezzorinvLivorno
Arzachena25 feb14.30Gavorrano
Cuneo25 feb14.30Pro Piacenza
Monza25 feb14.30Viterbese
Pisa25 feb14.30Lucchese
Pistoiese25 feb14.30Giana Erminio
Prato25 feb14.30Alessandria
Siena25 feb14.30Olbia
Piacenza25 feb16.30Pontedera
riposa--Carrarese
MONDO AMARANTO
Roberto, Jacopo, Chiara e Giulia alla Valle dei Templi - Agrigento
NEWS

Perisan, due belle parate. Cutolo meritava il gol. Luciani e Sabatino soffrono sulle fasce

Il portiere, incolpevole sui gol subìti, guadagna un buon voto. Rientro importante di De Feudis a centrocampo, Varga il più solido tra i difensori, Moscardelli stoppato dal legno. Non porta frutti la presenza di Ferrario nel terzetto arretrato, oggi sotto tono anche Muscat



Cutolo con il destro costringe alla paratona Vannucchi Le pagelle di Arezzo-Alessandria.

PERISAN 6.5 In dubbio fino all'ultimo per un problema muscolare, va in campo e fa il suo. Anzi, qualcosa di più, perché il colpo di reni sull'incornata di Sciacca è da applausi. Poi chiude lo specchio a Gonzalez nell'uno contro uno. Sui gol non può nulla.

VARGA 6.5 Il più solido tra quelli dietro. Concede poco fisicamente, prende un sacco di palloni alti e dentro l'area è lui a pulire con vigore in più circostanze. 

DE FEUDIS 6.5 Un rientro di vitale importanza. Fa il metronomo e lo fa con piglio, smistando palla anche nei momenti più complicati, di fronte ad avversari di qualità top (st 35' Cenetti 6 Rientro importante soprattutto in prospettiva).

CUTOLO 6.5 E' in fiducia e ha tanta qualità. Adesso ha anche una condizione atletica migliore, tant'è che anche oggi cresce dopo l'intervallo, riscattando un primo tempo senza troppi lampi. Un incrocio dei pali che grida vendetta, una paratona di Vannucchi, dribbling e cross in mezzo. Tra i più attivi.

MOSCARDELLI 6.5 Regista offensivo che arretra e apre il gioco. Dà battaglia a Giosa e Sciacca, si muove tanto, è sfigato il giusto quando prende il palo con un rasoterra da limite. Gli manca l'acuto in un periodo strano: quattro partite, mira da rivedere e un gol solo su rigore. Arriveranno tempi migliori.

FOGLIA 6 Non è più il Foglia abulico di qualche settimana addietro, non è ancora il Foglia dirompente di buona parte della scorsa stagione. Mezz'ala sinistra nel primo tempo, mediano a due nella ripresa. Qualche intuizione felice, come quando innesca Moscardelli che colpisce il palo, e lunghe pause.

 

 

YEBLI 6 Tiene botta nel periodo migliore dell'Alessandria, che fa girare palla e si avvicina ripetutamente alla segnatura. Si propone, usa il fisico, a tratti va in sofferenza. Comunque meglio che a Lucca, anche perché da intermedio rende di più. Pavanel lo sacrifica per cambiare modulo (st 1' Di Nardo 6 Presenza palpabile in avanti. Non è un caso che con lui a fianco di Moscardelli e Cutolo largo a sinistra, la partita giri. Piede moscio quando calcia al volo debolmente. Gli va storta quando Vannucchi arriva con la punta delle dita su un suo rasoterra destinato al gol).

FERRARIO 5.5 Torna titolare dopo un girone intero. Non dà granché alla squadra, né in copertura né in impostazione, che dovrebbe essere il suo pezzo forte. Gioca toccandosi l'anca per una botta presa in avvio di gara e nell'intervallo resta negli spogliatoi (st 1' Talarico 5 Intraprendente ma confusionario. Lui e Luciani macinano chilometri e palloni, cavandone fuori pochissimo).

MUSCAT 5 Incerto e falloso nel palleggio. A disagio quando gli spazi si aprono. In casa soffre più che in trasferta. Migliore in campo a Pistoia e Lucca, così così oggi e con il Piacenza (st 35' Cellini 6 Un quarto d'ora non male).

SABATINO 5 Oggi soffre, anche se combatte con ardore. Gonzalez, che pure non è in gran giornata, gli svicola alle spalle e un paio di volte è provvidenziale l'offside dell'argentino. Questione di centimetri. La partita lo costringe ad attaccare meno anche con il 4-2-4 della ripresa.

LUCIANI 5 Quando il cuore non basta. Corre a sfinimento, ma nel primo tempo Russini lo prende d'infilata più di una volta e i pericoli nascono quasi tutti da lì. Meno patemi nella ripresa: spinge ma la qualità nelle giocate latita.

 

scritto da: Andrea Avato, 11/02/2018





Arezzo-Alessandria 0-2, intervista ad Alessio Luciani

Arezzo-Alessandria 0-2
comments powered by Disqus