PABLITO
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Livorno
PLAY-OFF
Viterbese10Pisa
Piacenza21Samb
Cosenza21Trapani
Feralpi Salò23Alessandria
Juve Stabia00Reggiana
PLAY-OUT
Cuneo10Gavorrano
Gavorrano26 mag18Cuneo
IN SERIE D
Prato
MONDO AMARANTO
Sara e Laura tifose sfegatate
NEWS

Matteoni, sono i giorni della verità. Pieroni a Bn: ''Se vuole, gli porto un aiuto economico''

E' un circolo vizioso tremendo quello in cui si trova l'Arezzo. Il presidente continua a lamentarsi del fatto che nessuno crede alle sue rassicurazioni e più si lamenta, più cresce la diffidenza. Mentre il Comune lavora a una pista legata alla ristrutturazione dello stadio, l'ex consulente di mercato amaranto ribadisce a Teletruria: ''Ho un paio di persone disposte a dare una mano''. Matteoni nel frattempo smentisce trattative con Nuccilli (''neanche ci parlo''), svela contatti con imprenditori del nord Italia (''sono interessati a quote di minoranza'') e ridimensiona il ruolo di Lucchesi (''solo un tramite''). E a chi insinua che sia una testa di legno di Ferretti, replica: ''Mi offenderebbero di meno se mi dessero del pedofilo''. Firmato oggi l'accordo per proseguire la collaborazione con Green Grass



Marco Matteoni, azionista di maggioranza dal 3 gennaioE' un circolo vizioso tremendo quello in cui si trova l'Arezzo. Marco Matteoni continua a lamentarsi del fatto che nessuno crede alle sue rassicurazioni e più si lamenta, più cresce la diffidenza. Il presidente ha detto e ridetto che ha trovato le coperture per onorare le scadenze del 16 febbraio e anche quelle successive. Ma il domandone che si pongono tutti in questi giorni è sempre lo stesso: ''venerdì paga o non paga''? Lui si inalbera e sul punto ha polemizzato più volte.

Nel frattempo la squadra sembra appesa a un filo sottile e, nonostante metta sul campo un cuore grande così, ha smarrito quell'entusiasmo e quell'incoscienza che prima facevano girare gli episodi per il verso giusto. Adesso la palla prende il palo e torna indietro, gli avversari fanno gol al primo tiro in porta e anche gli arbitri ne azzeccano una su tre.

 

In più continuano a circolare voci e indiscrezioni di ogni risma sul futuro della società. Provando a fare un minimo di chiarezza, la situazione è questa. Il gruppo rappresentato dal commercialista Gianni Minetti, che aveva messo in tavola una sponsorizzazione rilevante, chiedendo che in cambio venisse affidata l'area tecnica a Nario Cardini (ex ds di Sansovino, Gubbio e Alessandria) si è defilato perché Matteoni ha interrotto i rapporti con Zavaglia e Di Iorio quando i tempi erano ormai scaduti. Matteoni, che dà una ricostruzione diversa dell'accaduto, è quindi rimasto col cerino in mano, senza direttore generale né direttore sportivo.

Il presidente ha smentito categoricamente qualsiasi trattativa in corso con Alessandro Nuccilli. ''Non lo voglio incontrare e non ci voglio parlare'' ha detto, svelando invece di portare avanti un abboccamento che potrebbe dare frutti: ''Ci sono un paio di imprenditori del nord Italia, uno dei quali lavora soprattutto a Lugano e Londra, interessati ad acquisire quote di minoranza. Il tramite è stato Fabrizio Lucchesi, che però non ha nessun altro ruolo nella vicenda''.

 

 

Ieri sera a Teletruria, ospite di Block Notes, Ermanno Pieroni ha ribadito in diretta ciò che aveva scritto venti giorni fa su Facebook e cioè che, se Matteoni avesse bisogno di consolidare il suo progetto, lui sarebbe in grado di metterlo al tavolo con due investitori disposti a dargli un aiuto economico. Un primo contatto c'è già stato e sono attesi sviluppi a breve, ammesso che Matteoni abbia il tempo e la possibilità di muovere tutti i fili in questi che sono giorni di fuoco.

''La mia presenza nell'organigramma non è la conditio sine qua non - ha detto Pieroni. Non devo farne parte per forza ma non è nemmeno scontato che resti fuori. Bisogna valutare per bene, anche alla luce di quello che succederà venerdì. Mi auguro che l'Arezzo onori la scadenza con la Lega''.

 

Sullo sfondo c'è il sindaco, che ultimamente ha scelto di cucirsi la bocca e non commentare le vicende amaranto. In Comune però si stanno muovendo e avrebbero una soluzione, legata alla ristrutturazione dello stadio, che potrebbe tornare comoda anche a Matteoni. Questa pista però va verificata e confermata.

A due giorni e mezzo dal redde rationem, il presidente un primo tassello lo ha messo a posto. Oggi il sito dell'Us Arezzo ha annunciato il raggiungimento dell'accordo con Green Grass per proseguire l'opera di manutenzione sul prato del Comunale e del centro sportivo a Le Caselle. Un passo avanti non da poco, considerando che l'azienda vantava un credito cospicuo nei confronti del club amaranto. Ma forse non basterà per diradare lo scetticismo intorno a Matteoni, che secondo alcuni non sarebbe altro che una testa di legno di Mauro Ferretti. ''Mi offenderebbero di meno se mi dessero del pedofilo'' ha commentato ieri Matteoni ad ArezzoTv.

 

scritto da: Andrea Avato, 13/02/2018





Pieroni a Block Notes: ''Contatto con Matteoni''

comments powered by Disqus