SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Giana Erminio02Lucchese
Olbia11Prato
Pistoiese10Arzachena
Pro Piacenza12Gavorrano
Livorno20Pisa
Arezzo10Siena
Pontedera11Carrarese
Alessandria11Piacenza
Cuneo10Viterbese
riposa--Monza
MONDO AMARANTO
Davide, Nicola e Niccolò all'Emirates Stadium di Londra
NEWS

Colpo d'occhio, riflessi pronti, agilità. Le perle di Perisan nella grande serata del derby

Di premi, stavolta, la redazione avrebbe dovuto assegnarne tanti. Alla fine però la votazione ha premiato il portiere amaranto, prodigioso sul tiro a botta sicura di Cruciani dopo appena tre minuti e decisivo anche su Neglia e Marotta. Seconda posizione per Aniello Cutolo, autore del gol che ha liquidato il Siena e che lo ha avvicinato a un passo dalla doppia cifra in classifica marcatori. Terzo posto per la curva Minghelli, che ha stravinto il duello con i rivali bianconeri e animato la bolgia finale a partita conclusa



Samuele Perisan, parate salva risultatoDi perle, stavolta, la redazione avrebbe dovuto assegnarne tante. Il cuore, il carattere, la voglia di non mollare della squadra sono stati entusiasmanti e il compito di fare una selezione si è rivelato complicatissimo. Dalla verve di Luciani alla lucida vigoria di Varga, dal lavoro oscuro di Foglia all'ennesima prestazione monstre di Semprini, dalla sagacia di De Feudis alla strategia vincente di Pavanel: il derby ha messo in luce tante cose buone.

 

Alla fine però la redazione si è indirizzata su Samuele Perisan. La sua parata prodigiosa su Cruciani, quando eravamo soltanto al terzo minuto, è stata decisiva. Se il Siena fosse passato in vantaggio, chissà come sarebbe finita... E invece il portiere amaranto ha avuto un riflesso incredibile, si è tuffato in controtempo e ha deviato il pallone in corner. Ma non è stato l'unico intervento sopra le righe: anche su Neglia, anche su Marotta, il 22 amaranto ha fatto più del suo dovere. Classe '98, ex Triestina, in prestito dall'Udinese, Perisan si è giovato del turno di riposo che Pavanel gli ha concesso a Olbia e ha messo la firma su un derby che resterà nella memoria degli sportivi.

 

 

In seconda posizione si piazza Aniello Cutolo. Impossibile non premiarlo dopo il gol che ha segnato, un gol in cui c'è tutto il repertorio del fantasista: controllo palla in corsa, guizzo sul breve, finta, diagonale incrociato di sinistro. Una giocata alla Cutolo che ha schiodato il derby dallo 0-0 e lo ha indirizzato dalla parte amaranto, festeggiato con un'esultanza più partecipata del solito. Per il numero 10 si tratta della nona segnatura stagionale, a un passo dalla doppia cifra che rappresenterebbe un traguardo personale incredibile e forse anche inatteso. Da quando è cominciato il girone di ritorno, il rendimento di Cutolo si è impennato. E le segnature decisive anche.

 

Terzo posto per la curva Minghelli. Sembrerà banale, retorico, scontato, ma la tifoseria meritava una menzione speciale per quanto ha saputo fare sabato e in tutto l'ultimo periodo, per la classe con cui ha vinto il confronto con i rivali bianconeri, per il sostegno trasmesso alla squadra e per quella infinita, emozionante, appassionata bolgia finale, con Pavanel e i giocatori lì sotto a godersi brandelli di felicità dopo mesi di tormenti. Il popolo amaranto sta dando una dimostrazione tangibile di vicinanza, attaccamento e intelligenza, in attesa di una ricompensa che l'Arezzo meriterebbe senza se e senza ma.

 

scritto da: Andrea Avato, 16/04/2018





Perla amaranto Arezzo-Siena 1-0
comments powered by Disqus