PABLITO
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Livorno
PLAY-OFF
Viterbese10Pisa
Piacenza21Samb
Cosenza21Trapani
Feralpi Salò23Alessandria
Juve Stabia00Reggiana
PLAY-OUT
Cuneo10Gavorrano
Gavorrano26 mag18Cuneo
IN SERIE D
Prato
MONDO AMARANTO
Silvia e Jacopo ad Alberobello
NEWS

Moscardelli vuole continuare con la sua gente. ''Mi sono emozionato. Spero di restare qua''

In un'intervista rilasciata a RomaNews.eu, il capitano ha parlato della sua passione giallorossa, della Champions, della Nazionale e ovviamente dell'Arezzo, sottolineando il valore di una salvezza che vale quanto uno scudetto. Il momento di appendere le scarpe al chiodo, nonostante i 38 anni, non è ancora arrivato: ''Le ultime due stagioni sono state le mie migliori, vorrei continuare in questa città. Spero che la società pensi a me''



bagno di folla per Moscardelli in piazza GrandeIl cuore romanista, Totti e De Rossi, la curva sud, Balotelli, la Champions, il campionato, l'Olimpico vissuto da avversario, la Nazionale e poi l'Arezzo.

In una lunga intervista a RomaNews.eu, Davide Moscardelli ha parlato della sua passione giallorossa (''giocare nella squadra della tua città, per cui fai il tifo, è il sogno di ogni bambino. Alla fine sono contento della carriera che ho fatto, la Roma forse sarebbe stata un po’ troppo. In quella attuale sarebbe stato difficile trovare spazio, magari in quella di qualche anno fa come seconda o terza scelta per fare gruppo, ci sarei potuto stare'') e di quest'ultima stagione amaranto, chiusa con la gioia della salvezza.

 

“I festeggiamenti sono finiti dopo una grande emozione - ha detto il capitano. E’ stata una bella soddisfazione perché in pochi ci speravano, solo noi e la città. Con 15 punti di penalizzazione, salvarsi dopo tutto l’annata passata con dei momenti difficili, non era facile. E’ stato il nostro scudetto. La squadra era buona, ma quando ci sono queste situazioni, mentalmente non ti aiutano. Questi episodi o ti spaccano il gruppo o te lo fortificano ed è quello che è successo a noi. Si è instaurato un rapporto con la città e con la tifoseria che ci ha aiutato molto”.

 

E il futuro? Moscardelli a 38 anni non ha intenzione di appendere le scarpe al chiodo, anzi. “Non smetto di giocare perché ho ancora voglia di farlo e ancora mi emoziono. Sono arrivato di nuovo in doppia cifra, nonostante nell’ultimo periodo abbia saltato cinque partite per un infortunio. La squadra ha risposto alla grande e quando sono rientrato, nelle ultime due ho fatto un gol importante nella penultima, raggiungendo poi alla fine la salvezza. Il mio obiettivo è quello di continuare e vorrei farlo ancora con l’Arezzo. Dopo un’annata così vorrei continuare in questa città e con questa gente. Adesso vediamo, c’è questa nuova proprietà che sta valutando alcune cose, ha tante cose a cui pensare. Speriamo che pensino anche un po’ a me, altrimenti troverò un’alternativa (ride ndr). Le ultime due stagioni sono state le mie migliori consecutive, sia dal punto di vista delle prestazioni che di gol. Quindi, perché non continuare?”.

 

scritto da: La Redazione, 15/05/2018





Una stagione memorabile - Davide Moscardelli

comments powered by Disqus