Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 18a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pianese12Pontedera
Pro Vercelli00Pistoiese
Siena10Como
Arezzo10Gozzano
Juventus U2313Carrarese
Lecco20Olbia
Pro Patria12Novara
Albinoleffe12Renate
Monza30Giana Erminio
Pergolettese21Alessandria
MONDO AMARANTO
Paolo e la maglia regalo per Lorenzo
NEWS

Sputi, pugni, ingiurie, bestemmie, multe. Il duro lavoro del giudice sportivo di serie D

Comincia questa settimana la rubrica dedicata alle decisioni disciplinari del campionato dilettanti. Un concentrato di situazioni comiche e tragiche allo stesso tempo, quasi tutte consumate lontano dalle telecamere indiscrete delle tivù a pagamento. Tra sensazioni dolorifiche e scenette di paese...



le decisioni tragicomiche del giudice sportivo di serie DI comunicati e le squalifiche nel mondo del pallone sono sempre estremamente pittoreschi e articolati, specialmente quando si scende di categoria e quando ci si trova a leggere ammende e inibizioni comminate a tifoserie o dirigenti e giocatori di squadre “di paese”, senza che nessuno si offenda. Diciamo che la provincia è più ricca della semplice squalifica a Massimiliano Allegri per frasi ingiuriose verso il direttore di gara, o della classica ammenda pecuniaria per lancio di fumogeni e petardi alla Roma, al Napoli, e via dicendo. E’ in provincia, fuori dall’obiettivo delle Tv a pagamento che vengono fuori episodi meravigliosi (e che a volte fanno anche rabbrividire) e che fanno letteralmente sbellicare dal ridere in quanto estremamente genuini e senza filtri.
Dal comunicato ufficiale apparso sul sito della L.N.D. del 26 settembre 2012 emergono alcune cose interessantiLa prima è una squalifica fino al 24 ottobre (praticamente un mese) a De Micco Giovanni, dirigente della società CTL Campania (Girone H) “per avere, al termine del primo tempo e durante il rientro delle squadre negli spogliatoi, protestato nei confronti dell'Arbitro ed insultato pesantemente un calciatore della squadra avversaria che inseguiva, urlando ed assumendo atteggiamento minaccioso, fino all'ingresso dello stesso nel proprio spogliatoio. Nella circostanza batteva i pugni sulla porta del locale continuando ad inveire contro i tesserati della squadra ospite”.
Decisamente indiavolato e incontenibile. Meno male che non era armato! Ma soprattutto questo signore ha potuto fare tutto questo trambusto senza che nessuno accennasse a fermarlo?

Singolare la situazione del Lanciotto Campi (nel girone degli amaranto), che nella prossima gara sul campo di Pierantonio dovrà fare a meno dell’allenatore Andrea Bellini (squalificato per due turni) e del massaggiatore Cesarino Cecchi. Ci sarà un largo inaudito su quella panchina, ma speriamo che nessun si faccia male, sennò …

Un po’ meno leggera è la sanzione inflitta al giocatore dell’Asti (Girone A) Marco Perrone, squalificato per 4 turni “per avere, al termine della gara, sferrato una testata al volto dell'allenatore in seconda della squadra avversaria facendolo indietreggiare e cagionandogli sensazione dolorifica. Il gesto violento veniva accompagnato da espressioni ingiuriose e gravemente minacciose”.
A parte il fatto che “facendolo indietreggiare e cagionandogli sensazione dolorifica” è bellissima come espressione, vai a capire dove è andato a cadere questo povero vice dopo che gli avevano dato una testata …

Stessa sorte è toccata a Michele Patrini del Sant’Angelo 1907 (Girone B) “per avere, a gioco fermo, colpito con entrambe i piedi la schiena di un calciatore avversario riverso a terra per infortunio, cagionando al medesimo intensa sensazione dolorifica e vistoso ematoma”. Ma questo è Karate – Kid!

Andrea Di Stasio della Virtus Pavullese (Girone D) si è preso una giornata “per avere, a gioco in svolgimento, pronunciato a gran voce espressione blasfema”. Ha bestemmiato leggermente troppo forte, mi sa … Anche perché credo sia l’unico rimasto in Italia a essere squalificato per bestemmia.

Per quanto riguarda le ammende a società, a parte le classiche bottigliette lanciate vicino all’assistente, gli accendini, gli sputi (gettonatissimi nel CND a quanto sembra), risaltano alla mia vista 3 provvedimenti in particolare. Il primo all’ Atletico BP Pro Piacenza (Girone D) recita:
“per avere, sia prima dell'inizio della gara, sia al termine della stessa, persona non identificata ma chiaramente riconducibile alla società ospitante, sostato indebitamente nello spiazzo antistante gli spogliatoi”. Ammenda di 300 euro. Ma non potevano chiamare direttamente i Carabinieri e fare la multa al tizio che aveva parcheggiato a caso?!

La seconda al Città di Marino (Girone F) “per avere propri sostenitori, sia durante lo svolgimento della gara che al termine della stessa, fatto oggetto l'Arbitro ed uno degli A.A. di espressioni gravemente minacciose ed ingiuriose, nonché del lancio di numerosi sputi uno dei quali attingeva ad un braccio il Direttore di gara, nonché di un getto di acqua che attingeva un Commissario di campo. Per indebita presenza, all'ingresso degli spogliatoi, di persona non identificata che apostrofava il Direttore di gara con espressioni gravemente ingiuriose estese anche al Commissario di Campo ed agli Organi Federali”. Ammenda di 1500 euro. Gli insulti li conosciamo, gli sputi sono di moda in questa categoria, la presenza di una persona sconosciuta passi, ma mi spiegate il getto d’acqua “che attingeva l’arbitro” da dove è arrivato? Ma come coreografia la gente si porta i tubi per annaffiare da casa o era per spegnere i bollenti spiriti di qualcuno? Mah …

Ma la terza è la più bella secondo me: 200 euro di multa al Riccione (Girone D) “per non avere, al termine del primo tempo, consentito alla terna arbitrale il tempestivo accesso nel proprio spogliatoio”. Mi sa che uno dei tre se la stava letteralmente facendo addosso!

 

scritto da: Daniele Turchini, 26/09/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: il ferro, il 26/09/2012 alle 18:09

Foto Commenti

e alora?

Commento 2 - Inviato da: Andrea Avato, il 26/09/2012 alle 18:14

Foto Commenti

Te FERRO siccome sei un ex arbitro, provi indulgenza verso questi signori ex "bobi neri". Laughing

Invece in questi bollettini si trovano cose fantastiche. Cioè, quello che ha colpito con entrambi i piedi la schiena dell'avversario riverso a terra, è bellissima. Praticamente, gli è zompato sopra. A fagni male si direbbe noi.

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 26/09/2012 alle 19:22

Foto Commenti

o come dovrebbon scrivere....

"gn'è zompo a piè pari nel groppone???"

comunque n'ho viste de parecchio peggio in carriera.....come c'è il politichese e il giornalistese c'è anche l'arbitrese che ti insegnano fin dal corso arbitri.....

FOSSE QUESTO IL MAL DE L'ALBITRI....

e te lo dice uno dei pochi che non 'ha mai toccate.....ANZI.....

 

Commento 4 - Inviato da: Andrea Avato, il 27/09/2012 alle 09:23

Foto Commenti

L'altra cosa che andrebbe messa in rilievo è: quanti soldi tira su la Lega ogni settimana? Impressionante!

Commento 5 - Inviato da: il ferro, il 27/09/2012 alle 12:21

Foto Commenti

gli servisson per la cura di bella almeno....