Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Livia ed Elisa a Londra
NEWS

Arezzo capitale della fotografia. Fino al 7 ottobre una grande rassegna internazionale

Presentata in Comune "Arezzo&Fotografia", curata dall'Associazione Fotografica Imago e dal centro di socializzazione per diversamente abili "Villa Chianini". In città molti nomi di grande fama, a cominciare da Andrey Martynov, direttore generale della Fondazione Biennale d'Arte di Mosca



fino al 7 ottobre la mostra Arezzo&FotografiaDa venerdì 28 settembre a domenica 7 ottobre, in occasione di Arezzo&Fotografia, s’incontrano ad Arezzo prestigiosi esponenti della fotografia internazionale e nazionale. Dalla Russia, dagli Stati Uniti, dal Giappone e dall’Italia. Arezzo&Fotografia è curato dall’Associazione Fotografica Imago e dal Centro diurno di socializzazione per diversamente abili “Villa Chianini”. Si tratta della quarta edizione della rassegna, divenuta un prestigioso “contenitore” dei circoli fotografici cittadini e della provincia che si svolge in concomitanza con la 54esima edizione di Foto Antiquaria (30 settembre, Arezzo) e con la terza Biennale dei Giovani Fotografi Italiani (22 settembre – 18 novembre, Bibbiena).
Inaugurazione venerdì 28 settembre alle 17 presso il Teatro Pietro Aretino con proiezione del video di Arezzo&Fotografia e presentazione del libro “Andar per foto” redatto dal centro di Villa Chianini. Seguiranno il taglio del nastro e il brindisi a Palazzo Chianini Vincenzi.
Pasquale Macrì, assessore alla cultura del Comune di Arezzo: “voglio esprimere i miei complimenti agli organizzatori ed è giusto presentare questa iniziativa nella sala di Consiglio Comunale, la sala delle decisioni politiche. Vedere la città con 19 sedi, percorsi, attraversata e attraversabile da soggetti attivi e fruitori di questa arte è veramente una soddisfazione. L'arte non è disgiunta dal sociale, lo credo talmente che la prima cosa che ho fatto da assessore è stato chiedere, ottenendolo, l'inserimento del settore di mia competenza, la cultura, fra le attività destinate alla persona. Perché fare cultura vuol dire pensare al progresso fisico ed esistenziale dell'uomo. Complimenti infine alla fotografia in sé, finalmente riconosciuta come arte, con la sua poesia nonostante la congenita meccanicità. La nostra città non è, infine, quella che leggiamo, io la trovo molto viva e partecipe. Non è culturalmente pigra e voi lo state dimostrando. Aiutate e stimolate i giornalisti e i media assenti a 'fotografare' questa realtà”.
Mirella Ricci, vicepresidente della Provincia di Arezzo: “fa effetto leggere tutto il programma, davvero. Tuttavia leggerlo e non vederlo sarebbe un peccato. Credo che ci siano pochissime esperienze in Italia di simbiosi tra fotografia e disabilità e trovo giusto sottolinearlo perché è bello il fatto di esaltare le professionalità, gli sguardi sul mondo di questi ragazzi e tirare fuori il meglio da tutti. Grazie a Imago e Arezzo&Fotografia allarghiamo i nostri orizzonti”.
Maria Cristina Rossetti, presidente della cooperativa Progetto 5: “è stata una scommessa ricercare un punto d'incontro fra emozioni di persone diverse. Abbiamo anche raccolto in un quaderno questi 'racconti per immagini' e devo dire che provo un certo orgoglio a essere dentro a un percorso importante che non si esaurisce in pochi giorni ma che dura l'intero anno”.
“Ci proponiamo - ha sottolineato il presidente di Imago, Marco Bruni - di rinnovare attraverso il mezzo fotografico il dialogo tra professionisti del settore e autori emergenti, in un percorso attraverso 19 sedi del centro storico cittadino e non solo, in cui la fotografia diviene un linguaggio trasversale e unificante. Arezzo&Fotografia è un contenitore che intende affrontare in termini complessivi l’immagine e le tematiche a essa collegate. Oltre agli spazi espositivi, dunque, nei dieci giorni dell’evento saranno offerti al pubblico una serie di appuntamenti collaterali: cinque workshop, letture portfolio, la Fiera del libro fotografico, incontri e conferenze con autori”.
Il nome eccellente dell’edizione 2012 è quello di Andrey Martynov, direttore generale della Fondazione Biennale d’Arte di Mosca. Con Martynov farà tappa in città “the FACE: evolution of portrait in photography”, collettiva di autori internazionali esposta nelle principali gallerie del mondo e ospitata presso la sala S. Ignazio.
“L’allestimento - spiega ancora Marco Bruni - prevede, in aggiunta ai singoli pezzi, la realizzazione di due maxi mosaici fotografici ‘west’ e ‘east’, da cui scaturisce un’ipotetica linea del tempo che sottolinea, come da titolo, l’evoluzione del ritratto nella fotografia”. Tra gli artisti in mostra Viktor Koen, Laurence Gartel, Roger Ballen, Chang Soo Kim, Ben Hansen, Silvio Canini, Junku Nishimura.
Insieme a Martynov approderanno ad Arezzo altri protagonisti illustri della scena fotografica: Frank Dituri, Joan Powers, Martin Hlavàček, Mario Vidor, Antonio Manta, Jennifer Drucker, Gabriele Torsello e il collettivo di autori nipponici in virtù dei quali Arezzo&Fotografia 2012 ha ottenuto il patrocinio dell’ambasciata del Giappone in Italia.
“Il nostro fine - conclude Bruni - è contribuire alla diffusione del linguaggio fotografico come strumento di espressione artistica, attraverso il contatto e il confronto con realtà anche completamente differenti da quelle a noi più familiari. Lo facciamo animati come sempre dalla passione per la nostra attività, visto che la manifestazione è a ingresso gratuito. La speranza è che anche quest’anno i visitatori possano premiare il nostro impegno e confermare il successo delle scorse edizioni”.
Imago annuncia anche due importanti novità. La prima: la nuova sede in via Vittorio Veneto 33/20, aperta per la prima volta in occasione di Arezzo&Fotografia 2012, è destinata a divenire una galleria fotografica permanente a disposizione della città.
La seconda: Arezzo&Fotografia diventa una biennale, dunque appuntamento al 2014 con la quinta edizione della manifestazione. Decisione legata alla volontà dell’associazione di sviluppare ulteriormente l’evento, una scelta che implica inevitabilmente tempi tecnici e risorse di più ampio respiro. Ciononostante, Imago prosegue anche nel 2013 la sua attività e in settembre organizzerà un nuovo evento, sebbene di dimensioni inferiori, per continuare ad alimentare il dibattito fotografico in città.

 

www.imagoarezzo.com 

 

scritto da: Ufficio Stampa Comune di Arezzo, 27/09/2012





Mostra internazionale Arezzo&Fotografia
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: il ferro, il 27/09/2012 alle 12:34

Foto Commenti

dai apparte gli scherzi....

Commento 2 - Inviato da: botolo rompipalle, il 28/09/2012 alle 09:06

Foto Commenti

"che tempo che fa"