Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana10Bari
PLAY OUT
Pianese00Pergolettese
Olbia10Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
cena di gruppo in Catenaia
NEWS

Buon senso, dove sei? Vietata ai tifosi anche la trasferta di Todi

Per la quinta volta consecutiva l'Osservatorio e il Casms pongono il veto ai sostenitori amaranto, pure in questo caso senza motivazioni plausibili riguardanti l'ordine pubblico. Inutili i tentativi di perorare la causa degli aretini da parte dell'assessore Donati e del questore Addonizio. Due anni fa un gruppo di fedelissimi si recò lo stesso fuori dallo stadio umbro mostrando lo striscione "autoinvitati"



i tifosi amaranto a Todi un anno faStavolta si sperava che le autorità competenti utilizzassero quel buon senso che era mancato nelle scorse settimane, quando ai tifosi dell'Arezzo erano state vietate le trasferte di Sansepolcro, Spoleto, Terni e Piancastagnaio senza alcun motivo plausibile, suscitando le rimostranze più che giustificate della società e del presidente Severini. Pure l'assessore allo sport, Marco Donati, aveva perorato nei giorni scorsi la causa amaranto presso i vertici della Lega di serie D. E il questore di Arezzo, Felice Addonizio, si era mosso con i canali istituzionali per concedere ai sostenitori aretini la possibilità di tornare a seguire la squadra lontano dal Comunale. Invece anche Todi resterà off limits. L'Osservatorio sulle manifestazioni sportive, infatti, ha inserito la partita di domenica fra quelle con alti connotati di rischio, rinviando le valutazioni del caso al Casms, ai fini della individuazione di misure organizzative di rigore. E il Comitato di analisi sulla sicurezza ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi nella provincia di Arezzo. Il motivo è sempre quello, ossia le criticità poste in essere al termine della gara di Pierantonio. Si materializza quindi un'altra mazzata per i tifosi, che per la quinta volta consecutiva dovranno restarsene a casa, in barba alle più elementari norme di democrazia e libertà. Già due anni fa la trasferta di Todi venne vietata agli aretini, in quel caso per colpa degli incidenti verificatisi quindici giorni prima a Montevarchi. Un gruppo di fedelissimi amaranto, però, si recò fuori dallo stadio per mostrare uno striscione con la scritta "autoinvitati" e intonare qualche coro. Come successo a Piancastagnaio, come potrebbe accadere di nuovo anche domenica.

 

scritto da: Andrea Avato, 05/11/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Bah!, il 05/11/2012 alle 21:22

Foto Commenti

Sfido chiunque, in tutta Italia, a trovare una stagione più drammatica della nostra.

Commento 2 - Inviato da: ale 65, il 05/11/2012 alle 22:29

Foto Commenti

mi piacerebbe sapere quante squadre in Italia hanno ricevuto  questo trattamento , considerando che ci sono tifoserie molto più ......

Commento 3 - Inviato da: sosempretuttoio, il 05/11/2012 alle 22:33

Foto Commenti

ci temessero in campo come fuori..........................Cool

Commento 4 - Inviato da: il ferro, il 05/11/2012 alle 23:25

Foto Commenti

ma non siamo mica a messina qui....,

CI S'HA PIUì DIFFIDATI NOI CHE LA FIESOLE E LA GRADINATA NORD DI MARASSI INSIEME......

Commento 5 - Inviato da: il ferro, il 05/11/2012 alle 23:26

Foto Commenti

e c'è ancora chi gli lecca il buchetto agli umbri malefici......

 

ah!!!poi bello l'interessamento dell'assessore donati.........

Commento 6 - Inviato da: orabasta, il 06/11/2012 alle 00:22

Foto Commenti

Taranto, distrutte le auto dei calciatori

 
 

Brutta sorpresa per i calciatori del Taranto al rientro da Matera. Molte delle auto parcheggiate all'interno dello stadio "Iacovone" sono state fortemente danneggiate. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia per i primi accertamenti, ma si dovrebbe chiaramente trattare di una ritorsione per il risultato finale maturato al "XXI Settembre". In vantaggio di due reti (Fumai e Curri), la squadra di Pettinicchio si è lasciata rimontare e superare. Questo avrebbe potuto scatenare la rabbia di alcuni teppisti che sono passati alle vie di fatto. Sarebbero sei le auto gravemente danneggiate, e tra queste anche quella di Angelo Maraglino. Tra l'altro, il pullman rossoblu è stato fatto oggetto, all'arrivo allo "Iacovone", di un fitto lancio di ortaggi e uova al grido di "andate a lavorare"...

QUESTO è QUELLO CHE....SUCCEDE IN CERTI CAMPI EL SUD......

VAI A DIRGLI...O VIETARGLI QUALCOSA.....

Commento 7 - Inviato da: il ferro, il 06/11/2012 alle 07:26

Foto Commenti

qui non siamo mica a messina

Commento 8 - Inviato da: il ferro, il 06/11/2012 alle 07:29

Foto Commenti

tuo amigo venuto subito perchè tu no viene tu bevuto???io lavora diegi minudi

Commento 9 - Inviato da: il ferro, il 06/11/2012 alle 07:31

Foto Commenti

dai angora diegi

 

oè fradell guarda di ggiuro è boca ma è buona che sbacca vai tranquillo fradello prendi numero gellulare vai tranguillo in giro no trovi brendi baggo

disse quello che vendeva il muro grattato.....

Commento 10 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 06/11/2012 alle 10:01

Foto Commenti

Eh, ma l'anno scorso li alcuni sputi attinsero il badarighe sotto il settore ospiti...... eccolo il rischio!!!

Ah gia, e qualcuno al ristorante apostrofò l'arbitro con una temibile frase offensivo/minacciosa "eh, oh, ma te sei l'evidenziatore?!?!?"........ altro rischio incalcolabile!!!

TEPPISTI!!! 

Commento 11 - Inviato da: chiana, il 06/11/2012 alle 10:09

Foto Commenti

... e pensare che una volta s'andava a catanzaro e catania. Cry