Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
i geometri di Arezzo campioni d'Italia
NEWS

Clima collaborativo nel Cda. E i tifosi tappezzano la città di cartelli. "Vendesi"

L'organo di governo della srl, convocato con procedura d'urgenza da Orgoglio Amaranto, è terminato intorno all'ora di pranzo. Presenti Cucciniello, Severini, Anzalone e Felletti. Fra i temi all'ordine del giorno la situazione economico finanziaria del club, la gestione tecnica e le trattative per cedere le quote sociali. Alla riunione non ha partecipato l'assessore allo sport. Nella notte decine di cartelli affissi in giro per Arezzo, a metà fra goliardia e amaro sarcasmo



Felletti e Anzalone all'arrivo allo stadioOre 14 - Il Cda dell'Us Arezzo si è concluso poco prima di pranzo, dopo circa tre ore dall'inizio. Presenti tutti i membri: Severini, Anzalone, Felletti e Cucciniello, che aveva convocato la riunione con procedura d'urgenza. Non ha preso parte al tavolo di lavoro l'assessore allo sport Marco Donati, come era già stato anticipato stamani. I primi a uscire dallo stadio sono stati Franco Anzalone e Sandro Felletti, i quali si sono limitati ad anticipare che "l'assemblea dei soci, in calendario per il prossimo 14 novembre, è stata rimandata di qualche giorno per dare modo al presidente Severini di valutare le offerte arrivate e poi poterne riferire compiutamente". Il 14 novembre, come dichiarato ieri sera da Daniele Lami, è in programma a Roma un incontro fra Severini e la cordata rappresentata dall'ex dirigente amaranto, dall'ex vicesindaco Marconi e dal commercialista Cocci. Una mezz'ora dopo Anzalone e Felletti, hanno lasciato lo stadio anche Severini e Cucciniello. La società ha poi diffuso un comunicato stampa sull'esito del Consiglio d'amministrazione. A quanto si capisce dalle undici righe del testo, i prossimi giorni serviranno soprattutto per valutare la reale consistenza delle proposte d'acquisto della società. E il fatto che sia stato sottolineato sia il clima di collaborazione nel Cda che la discussione costruttiva sulle tematiche all'ordine del giorno, lascia presagire che Severini disponga di un ampio mandato a trattare la vendita del novanta per cento in possesso della Sport&Events. Per quanto riguarda la situazione attuale della squadra, non sono previste novità a breve termine. La ristrutturazione andrà avanti, senza però nuovi ingressi o avvicendamenti né nello staff tecnico né in quello dirigenziale.

Intanto, nottetempo, i tifosi dell'Arezzo avevano tappezzato la città con decine di cartelli affissi praticamente ovunque: allo stadio, davanti all'ingresso del Comune, davanti alla camera di commercio e alle associazioni di categoria. Su ogni foglio la scritta "Vendesi" con numero di telefono della sede e una raccomandazione: "astenersi perditempo ed ex presidenti falliti". A metà fra goliardia e amaro sarcasmo, marchio di fabbrica della curva sud che nemmeno domenica a Todi potrà seguire la squadra. Il presidente Severini ha comunicato ufficialmente che, dopo aver coinvolto l'amministrazione comunale e la questura di Arezzo, si sta interessando in prima persona con il Viminale per perorare la causa dei tifosi.

 

uno dei tanti cartelli affissi nottetempo in cittàOre 8.30 - Il presidente Gino Severini, i soci della Sports&Events Franco Anzalone e Sandro Felletti, il presidente di Orgoglio Amaranto Roberto Cucciniello stamani siederanno tutti insieme intorno a un tavolo. Per le ore 10 è infatti fissato il Consiglio d’amministrazione dell’Us Arezzo, convocato con procedura d’urgenza dal comitato in qualità di socio di minoranza. All’esame del Cda ci sono la situazione economico finanziaria del club, la modifica dell’organo amministrativo, la gestione tecnica della squadra, la predisposizione del bilancio 2011/12 e l’esistenza di trattative per la cessione di quote sociali. Argomenti molto complessi e che abbracciano tutte le tematiche di cui si sta dibattendo in questi giorni. Non è un mistero che l’evolversi dei problemi legati al futuro della società si stiano intersecando con quelli del campo, con la squadra che è reduce da tre sconfitte consecutive e che sembra abbandonata a se stessa, in attesa che il presidente Severini definisca il nuovo organigramma dirigenziale.
La seduta odierna del Cda, che è l’organo di governo della srl, è molto atteso anche perché darà modo a Severini, Anzalone e Felletti di mettere sul piatto le divergenze di vedute che hanno originato diversi mesi addietro i contrasti sulla gestione della società. E ovviamente un disgelo nei rapporti fra i soci della Sports&Events (che detiene il 90 per cento delle quote dell’Arezzo e dentro cui figurano anche gli altri ex dirigenti Tersigni, Dioguardi e Spinella) sarebbe un passo decisivo verso una possibile cessione dell’intero pacchetto di maggioranza o di una sua parte consistente.
Cucciniello, che per conto degli oltre 200 iscritti a OA ha già versato nelle casse amaranto un contributo straordinario di 6mila euro, ha sottolineato che “il Cda è stato convocato con spirito costruttivo, nell’unico interesse dell’Arezzo e con il fine di salvare la stagione e garantire un futuro sereno alla società”.
Al Cda, vista la delicatezza degli argomenti da trattare e i riflessi che potrebbero avere sulla vita sportiva della città, il comitato aveva proposto di far partecipare anche l’assessore allo sport Marco Donati. Ma i membri del consiglio d’amministrazione alla fine hanno deciso diversamente.
OA, con identica procedura, ha convocato anche l’assemblea dei soci, fissata in calendario per il prossimo 14 novembre.

 

 

scritto da: Matteo Marzotti - Andrea Avato, 09/11/2012





Città tappezzata di cartelli affissi dai tifosi

Cda e cartelli ''Vendesi'' in giro per la città
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 09/11/2012 alle 10:48

Foto Commenti

Questo volantinaggio mi sembra una perdita di tempo bella e buona. Prima delle elezioni i candidati a sindaco si trovarono nella sala di proprietà degli arbitri facendo tante belle promesse. Ora chi ha vinto se è di parola dovrebbe tramutarle in realtà!

A Perugia è stato il sindaco a ricevere i potenziali acquirenti della società e a scegliere quello a cui affidare la rinascita. A Ferrara idem.

Ora qualcuno dirà: l'U.S.Arezzo è di proprietà di Severini, per cui il sindaco non può decidere. Non è vero. Il sindaco se volesse, potrebbe ricevere (o meglio ancora, cercare personalmente) qualche imprenditore in grado di rilevare il pacchetto di maggioranza.

Il romano Piero Santarelli, ad esempio, stava rilevando la SPAL, e aveva con sè 700/800mila euro di assegni circolari (non chiacchiere). Il passaggio di quote saltò quando emerse che una percentuale delle azioni della società era stata pignorata. Perchè gli autori dei volantini che ripudiano Piero Mancini, non contattano lui? Dal momento che sarebbero pronti a sputare sul ritorno di uno come Mancini che nell'Arezzo ha speso soldi veri. Che trovino un'alternativa!

Coloro che sono andati fino a Roma per lasciare uno striscione davanti a casa di Felletti e Anzalone perchè non ne lasciano uno a qualche imprenditore: un tifoso interista che ama la vela, oppure un allenatore a capo di un'azienda con il nome di bicicletta.

Commento 2 - Inviato da: Toni, il 09/11/2012 alle 11:10

Foto Commenti

Cosa centra con tutto il tuo discorso la frase:

Questo volantinaggio mi sembra una perdita di tempo bella e buona ?

E in tutto questo nel tuo piccolo te che fai?

Impartisci gli ordini agli altri?

Ma chi sei il capo dei vigili urbani?

Commento 3 - Inviato da: Libanese , il 09/11/2012 alle 12:14

Foto Commenti

un tifoso interista che ama la vela

 

Ma non èra super tifoso della Juventus ?

Commento 4 - Inviato da: MarcoRenzi, il 09/11/2012 alle 12:34

Foto Commenti

vediamo che ne viene fuori... botolo ringhioso ma saggio che se amico del Fanfarnulla?

io sinceramente manco lo vorrei infracoglioni uno che premia tresseghè, lamaialadisumà!

il su zio continua a fare capriole nella tomba..... Yell POVERA AREZZO! Povera fino a un certo punto visto il generale menefreghismo! Una città MENEFREGHISTA con un sindaco MENEFREGHISTA!

intanto Severini va a rompere i coglioni al Viminale per noi tifosi. E non è di Arezzo. Se non c'erano ne lui ne MASSETTI s'andava a giocare a bocce tutti quanti...

Commento 5 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 09/11/2012 alle 13:01

Foto Commenti

(4) MarcoRenzi  Forse il mio italiano non è perfetto. Io ho detto che in altre città (vedi Perugia o Ferrara) il sindaco si è impegnato per la società di calcio. Ho precisato che prima delle elezioni i candidati avevano fatto delle promesse, e che ora era chi ha vinto dovrebbe tramutarle in realtà. La dichiarazione di qualche giorno fa non è stata felice come ha sottolineato anche Andrea.

(3) Libanese   Quello che pensi tu forse sì, ma forse non pensavamo alla stessa persona, altrimenti avrei detto un tifoso interista che ama la Luna...Rossa. Anche quella potrebbe essere una strada percorribile...anche se ha più volte detto NO. Anche perchè non avrebbe un ritorno pubblicitario...

(2) Toni   Ordini? Ho osservato che il tempo, in quanto denaro sarebbe meglio usarlo per cose produttive (chi ti dice che non mi sia mosso anch'io? Se pensi di essere un veggente cambia mestiere). I volantini mi sembrano una perdita di tempo. Orgoglio Amaranto come detentore del 2% potrebbe contattare imprenditori aretini o non, interessati.

Io non credo che Piero Mancini possa essere interessato all'Arezzo. Però tra Mancini e Severini, io sarei favorevole al ritorno del primo con tutti i suoi trudini. Non dimentichiamoci che l'ultimo a regalarci un campionato al vertice è stato lui (2004) con Somma. E se consideriamo che Graziani vinse grazie alle 6 partite perse A TAVOLINO dal Sansepolcro (che aveva conseguito 14 punti sul campo!), per ritrovare un altro campionato da protagonisti (non considero i playoff) si arriva a Narciso Terziani nel 1982... Gli ultimi presidenti che ci hanno permesso di giocare contro Napoli e Milan in partite ufficiali sono stati proprio loro due: Mancini e Terziani.

Commento 6 - Inviato da: Ops, il 09/11/2012 alle 13:37

Foto Commenti

PIERO PIERO PIERO PIERO PIERO LORIS LORIS LORIS LORIS

Commento 7 - Inviato da: Andrea Avato, il 09/11/2012 alle 13:53

Foto Commenti

Su questo argomento parlo ora e poi taccio per sempre. Riguardo Mancini ognuno la pensi come vuole, anche se è quantomeno bizzarro confidare nel ritorno di chi un bel giorno ha chiuso baracca e burattini senza tanti indugi. Ma io domando: un imprenditore che in questo momento ha i problemi che ha, e mi riferisco ai concordati prefallimentari, ai sindacati sul piede di guerra, ad aziende che purtroppo hanno bisogno di nuova linfa perchè rischiano di chiudere o di essere smembrate, a carenze di liquidità, a esposizioni bancarie, a tutte quelle drammatiche situazioni che caratterizzano molte realtà di oggi, può realisticamente pensare di buttare centinaia di migliaia di euro nel calcio? E chi continua a invocare un rientro di Mancini, è un superficiale, un folle che non tiene di conto tutto questo, un provocatore, uno che vuole seminare zizzania, uno che tenta di sfasciare un ambiente calcistico già in grosse difficoltà? Cos'è? Questo dal punto di vista prettamente sociale, politico e di contesto cittadino. Poi c'è l'aspetto calcistico, che ogni tifoso valuta a modo suo. Io metto sulla bilancia la promozione, i tre campionati di B e un modo personalistico di gestire l'Arezzo, l'azzeramento di ogni rapporto con il pubblico, con la città, gli allenatori e i direttori cambiati senza criterio, le vagonate di soldi sperperate per ingaggi folli ai giocatori e un settore giovanile mai curato, gli sbalzi d'umore costanti, una programmazione assente dal primo all'ultimo anno. Se proprio devo sognare, sogno un presidente diverso. Poi se non ci sarà nessuno, com'è probabile, la domenica andremo tutti a pescare a Molinelli. 

Commento 8 - Inviato da: Ops, il 09/11/2012 alle 14:17

Foto Commenti

Esco, vado a comprare una canna da pesca

Commento 9 - Inviato da: Briaschi, il 09/11/2012 alle 14:24

Foto Commenti

Meno male che il clima era disteso ora siamo tutti più felici  CryCry

Commento 10 - Inviato da: Toni, il 09/11/2012 alle 14:38

Foto Commenti

Guardando le foto volevo sapere:

MA CHE CAZ.ZO C'HANNO DA RIDERE!?!?!?!

Commento 11 - Inviato da: aloee, il 09/11/2012 alle 14:42

Foto Commenti

oh Giulio ma che cazzo avevan da ridere i 3 moschettieri... gli dovevi dare un puntone subito!!!

Commento 12 - Inviato da: aloee, il 09/11/2012 alle 14:43

Foto Commenti

bravo Toni ..stessa sensazione

Commento 13 - Inviato da: Giotto, il 09/11/2012 alle 15:35

Foto Commenti

Andrea, io non so pescare, ma vengo lo stesso e porto i panini per fare merenda.

(11) In effetti, ma che c'è da ridere? Noi ce s'ha la gastrite e questi ridono!

Commento 14 - Inviato da: il ferro, il 09/11/2012 alle 15:46

Foto Commenti

mancini lo cercano mezze botteghe del palazzo del pero perchè avanzano guadrini fitti.....

Commento 15 - Inviato da: contedimontecrisco, il 09/11/2012 alle 16:23

Foto Commenti

Mi unisco a Giotto e porto un fiasco di Rosso.Ben detto!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commento 16 - Inviato da: Samu, il 09/11/2012 alle 16:49

Foto Commenti

bel comunicato..ha detto molto..viva la chiarezza..

se mi insegnate a pescare vengo anche io ogni tanto..al massimo porto il bere visto che i panini c'è già chi ci pensa..ma mi sa che mi rovino...

Commento 17 - Inviato da: botolo rompipalle, il 09/11/2012 alle 16:50

Foto Commenti

vediamo se stavolta OA si abbassa a comunicare quel che è successo anche a tutti i tesserati. io ancora aspetto notizie dell'assemblea dei soci di quindici giorni fa

Commento 18 - Inviato da: botolo rompipalle, il 09/11/2012 alle 16:56

Foto Commenti

In un clima di collaborazione, nella mattinata odierna,  si è svolta la riunione del CDA che ha affrontato i vari punti all’ordine del giorno. Nonostante la diversa visione su alcuni aspetti, si è discusso a lungo e in maniera costruttiva sulla risoluzione di alcune tematiche attuali e future, prendendosi  l’impegno per fare il massimo al fine di risolvere le problematiche relative alla miglior conduzione della corrente stagione. Alcuni aspetti dovranno essere oggetto di future valutazioni e riscontri, e per questo motivo si è deciso di comune accordo di rinviare l’Assemblea dei Soci, in modo da poter essere maggiormente esaurienti nei confronti dei Soci e della tifoseria tutta. Fra tutte le difficoltà oggettivamente conosciute, si richiede di consentire ai rappresentanti della Società di poter operare al meglio, valutando nei prossimi giorni ogni e qualsiasi eventualità, anche di natura programmatica, al fine di garantire un futuro certo e più stabile all’ U.S. Arezzo.

questo dal sito ufficiale U.S. Arezzo e non dice un cazzo di niente a nessuno, gradirei sapere da chi mi rappresenta come stanno le cose

Commento 19 - Inviato da: Amarantegnene, il 09/11/2012 alle 17:32

Foto Commenti

Botolo ringhioso, dice bene!! Il sindaco, nell' atto della sua campagna elettorale, non solo diceva di voler bene al' U.S. arezzo, ma che avrebbe costruito uno stadio nuovo, c era pure il plastico.! ora mi raccomado....rieleggetelo!!!

Avato, che dice che riprenderebbe il nano, non è per mettere zizzania e confusione, lo dice, almeno da parte mia, perchè con quel gobbo al comando, devo dire che ho goduto diverse volte. Visto che io non sputo dove ho mangiato, non lo posso rinnegare!!!

Commento 20 - Inviato da: Amarantegnene, il 09/11/2012 alle 17:33

Foto Commenti

per quanto riguarda l iniziativa di appendere i volantini, io sono convinto che qualinque attività atta ad attirare l attenzione sulla nostra situazione sia da apprezzare!!!

Commento 21 - Inviato da: Samu, il 09/11/2012 alle 17:37

Foto Commenti

mi so perso qualcosa? a me pare che il plastico lo fece il civitelli.

cmq se quel nano malefico avesse gestito meglio la faccenda a quest'ora si poteva essere a ben altri livelli..mi riferisco soprattutto alla stagione di gustinetti, ma anche a quella di conte. con lui in panchina al posto di de paola ci sarebbe stato tutto un altro entusiasmo e altri giocatori...ma è inutile rimpiangere il passato..

Commento 22 - Inviato da: sosempretuttoio, il 09/11/2012 alle 22:44

Foto Commenti

bravissimi per il volantino,questa mattina sono ripartito per il trentino di merda, e quando ho letto il volantino mi sono fatto una bella risata! secondo me questo volantino esprime il pensiero del 99% dei tifosi escluso

botolo ringhioso ma saggio

poche righe ma con un grande contenuto!

Mancini appartiene al passato!

speriamo un giorno di trovare un "pazzo" con tanti soldi che ami l'Arezzo e ci faccia sognare, per ora abbiamo trovato persone che ci fanno venire gli incubi e dell'Arezzo non glie ne puo fregar di meno!

Ci vuole un pazzo! Sì! PAZZO DELL'AREZZOMoney mouth

Commento 23 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 09/11/2012 alle 23:37

Foto Commenti

(6) OPS    Mi è capitato di parlare con Mancini e di litigarci. Non sono mai stato a pranzo con lui, nè tanto meno ho ricevuto regali o soldi. Tanto per rispondere all'ironia di Ops.

(20 e 21) Amarantegnene    Mi sembra che hai capito ciò che intendevo. Sul volantinaggio, volevo dire che in questo momento in cui rischiamo la retrocessione sarebbe più utile prendere macchina o telefono e sensibilizzare qualche imprenditore. Nel 1993 alcuni imprenditori (Fabbriciani, Francesconi, Finocchi, ecc.) affidarono i loro soldi a Ciccio Graziani perchè era un simbolo vincente (dei mondiali vinti 11 anni prima) che ispirava fiducia. Ora dal momento che manca un imprenditore forte come Mancini, servirebbe una figura che ispiri la fiducia di quegli industriali che hanno la possibilità di dare qualcosa. Perchè non tu ANDREA? Dico sul serio. Ora come ora non c'è ad Arezzo persona che rappresenti meglio di te l'amore per i colori amaranto. E avresti la fiducia dei tifosi. Che ne pensate?

Commento 24 - Inviato da: il ferro, il 09/11/2012 alle 23:49

Foto Commenti

botolo una volta eri briaco ma saggio. ora non sei più briaco,ma forse ti droghi.Smile

 

ho capito che me tocca vincere al superenalotto a me per artornare a livelli decenti.

ma sarei il pdre-padrone.

non c'è spazio per la democrazia quando si vuole vincere.....

Commento 25 - Inviato da: sosempretuttoio, il 09/11/2012 alle 23:57

Foto Commenti

Cambia spacciatore

Commento 26 - Inviato da: Piero, il 10/11/2012 alle 00:55

Foto Commenti

Siamo davanti ad una società di dilettanti allo sbaraglio, mi ricordo che quando arrivarono i romani tutti a leccare il c.lo, ma di chi è' la colpa di aver messo insieme cinque soci di cui neanche uno paga caro Avato? Della fata turchina? O erano amici del presidente?

Commento 27 - Inviato da: Ops, il 10/11/2012 alle 07:59

Foto Commenti

Meno male che PIERO c'è !! PIERO PIERO PIERO PIERO PIERO

Commento 28 - Inviato da: ale 65, il 10/11/2012 alle 09:55

Foto Commenti

400 mila euro  , questo sembra il debito dell' Arezzo da  fonti giornalistiche .....ma chi la prende la squadra  se  veramente fosse quello il debito  ì , meglio farla ripartire dopo un fallimento.... .

Mi sbaglierò ma la vedo buia.

Commento 29 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 10/11/2012 alle 10:14

Foto Commenti

ALE, leggi

All’indomani del Consiglio d’amministrazione dell’Us Arezzo, Orgoglio Amaranto intende porre nella giusta evidenza il ruolo attivo e propositivo svolto dal presidente Roberto Cucciniello, sia nella convocazione del Cda che nella definizione dei temi all’ordine del giorno. La partecipazione del presidente del comitato all’importante riunione di ieri, in rappresentanza dei 211 iscritti e della tifoseria nella sua interezza, costituisce di per sé un risultato di grande rilievo e un forte incentivo sulla strada di un azionariato popolare sempre più diffuso. OA, nel rispetto degli obblighi di riservatezza imposti dallo status di socio di minoranza, ritiene comunque doveroso informare la tifoseria del clima collaborativo e costruttivo nel quale si è svolto il Cda. Il comitato è stato messo al corrente dell’esistenza di trattative, a tutt’oggi in fase embrionale, riguardanti l’acquisizione di quote sociali, che verranno portate avanti dal presidente Severini senza veti né impedimenti di sorta. In virtù di questo, OA ha ritenuto opportuno acconsentire a posticipare lo svolgimento dell’assemblea dei soci, inizialmente programmata per il 14 novembre e rinviata a data da destinarsi. Entro la fine del mese, secondo le scadenze di legge, si dovrà poi approvare in via definitiva il bilancio relativo alla stagione 2011/12. Il comitato ha altresì chiesto e sollecitato vivamente affinché vi sia la garanzia che l’attività di gestione tecnica della squadra, nel caso in cui la proprietà dell’Us Arezzo dovesse restare immutata per qualsivoglia motivo, verrà onorata fino alla regolare scadenza della stagione agonistica. A tal fine per un primo passo in tal senso è stato predisposto un dettagliato piano di ristrutturazione tecnica, peraltro già annunciato ufficialmente dalla società, con il fine di conciliare le mutate esigenze di budget, la competitività dell’organico e le legittime ambizioni della piazza. In ultima analisi, OA ha accolto con moderato ottimismo l’esito del Cda, anche alla luce della presa visione dello stato di salute economico finanziaria della società. Al riguardo, il comitato si trova nella necessità di smentire categoricamente gli articoli pubblicati dal quotidiano “Corriere di Arezzo e della provincia” nei giorni 6, 9 e 10 novembre, all’interno dei quali si faceva e si fa riferimento a un presunto debito societario di gestione di trecentomila euro. La notizia è falsa e destituita di fondamento così come altre affermazioni. Il CDA non approva il bilancio come erroneamente riportato stamani a pagina 31, ma lo predispone mentre è l’assemblea dei soci che ha il potere di approvazione. inoltre si precisa che dipendenti e giocatori sono in ritardo ad oggi di una sola mensilità contrariariamente a quanto si legge sempre nell''articolo di stamani. Anche a tutela dell’attività di controllo e di trasparenza dei bilanci svolta da OA in questi due anni, si chiede pertanto al “Corriere di Arezzo e della provincia” la smentita con lo stesso rilievo, secondo i termini di legge.

hai letto cazzate, non è colpa tua, forse l'unica colpa è quella di leggere ancora quei fogli li

Commento 30 - Inviato da: lele, il 10/11/2012 alle 10:15

Foto Commenti

COMMENTO 24:

BOTOLO ma che hai fumato il volantino con scritto ''VENDESI?''

occhio xkè son colorati, magari ti hanno fatto male.....

P.S.l'Alberti quando ha visto il volantino ''Vendesi''attaccato a teletruria, pensava fosse in vendita Teletruria...gli è preso un mezzo coccolone oh =)=)=)=) ahahahah

Commento 31 - Inviato da: lele, il 10/11/2012 alle 10:18

Foto Commenti

ATTIVO e PROPOSITIVO................................................

wow!

 

Commento 32 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/11/2012 alle 10:39

Foto Commenti

BOTOLO (24)

Non scherziamo dai.

Commento 33 - Inviato da: ale 65, il 10/11/2012 alle 13:31

Foto Commenti

Giulio , sei  veramente sicuro che tutto sia apposto , a me dei comunicati di facciata non mi frega niente , io vedo solo un uomo solo in società che se vende fa bene .

Commento 34 - Inviato da: el lagarto, il 10/11/2012 alle 14:16

Foto Commenti

Se vinco il super enaloto AVATO, lo lascio dove è, FERRO, lo nomino Direttore generale e responsabile di tutto il settore tecnico e LIBANESE, addetto alle pubbliche relazioni. 

 Dimenticavo MINO.... Perbacco!!! In porta!!!

Commento 35 - Inviato da: il ferro, il 10/11/2012 alle 14:45

Foto Commenti

con me corrono unn'ave paura.... e giocano solo se dicono alò e ogni tre parole un moccolo.

Commento 36 - Inviato da: Piero, il 10/11/2012 alle 15:38

Foto Commenti

Per ops (28) perché' ti impermalisci te me Sa che eri uno di quelli che gli piacevano i romani, bravo hai visto giusto

Commento 37 - Inviato da: il ferro, il 10/11/2012 alle 19:00

Foto Commenti

tutti in eccellenza. ma con una vera dirigenza. e dopo ripartenza e in 4 anni in serie B.