Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Paolo a Londra davanti allo stadio dei Gunners
NEWS

Cinque anni dalla morte di Gabriele Sandri. Oggi a Roma il derby dei ricordi

Il tifoso laziale venne ucciso l'11 novembre 2007 nall'autogrill di Badia al Pino, freddato da un colpo di pistola sparato dall'agente di polizia Luigi Spaccarotella. Il pellegrinaggio di tutte le curve italiane nell'area di servizio è già cominciato e proseguirà nei prossimi giorni. Il caso ha voluto che proprio questo pomeriggio all'Olimpico andasse in scena la stracittadina



mazzi di fiori e sciarpe per ricordare Gabriele SandriSono passati già cinque anni dalla morte di Gabriele Sandri, il tifoso laziale ucciso dall’agente di polizia Luigi Spaccarotella l'11 novembre 2007. Cinque anni che hanno visto nascere in tutta Italia varie associazioni (in primis la fondazione Gabriele Sandri) intitolate al giovane tifoso con il padre Giorgio, il fratello e la madre impegnati nel frattempo nella battaglia legale per avere giustizia. Cinque anni che hanno visto un lungo e costante pellegrinaggio nell’area di sosta di Badia al Pino in cui tifosi di varie squadre, italiane e non, hanno lasciato sciarpe e adesivi per rendere omaggio a Gabbo.

Il caso ha voluto che a cinque anni esatti di distanza da quella domenica mattina, a Roma andrà in scena la partita più attesa dai tifosi giallorossi e biancocelesti. Oggi, 11 novembre 2012, è infatti il giorno del derby, della partita in cui entrambe le curve onoreranno Gabriele. “Sarà il derby dei ricordi”, hanno riportato alcuni siti vicini all’ambiente biancoceleste.

Il monumento a Badia al Pino - Dal 2007 ad oggi gli ultras italiani ma anche tifoserie straniere come gli Schikeria del Bayern Monaco, di ritorno da una trasferta di Champions League in casa della Roma, hanno lasciato fiori e persino targhe. Solo un anno fa è arrivato l’ok da parte di Autostrade per l’Italia e dal sindaco di Civitella in Val di Chiana, Massimiliano Dindalini prima e Ginetta Menchetti poi, i quali non ha mai negato la realizzazione della stele. All’inaugurazione parteciparono oltre 200 tifosi di tutta Italia, alcuni anche rivali tra loro.
Nell’Autogrill alle porte di Arezzo un mazzo di fiori da parte della Curva Nord è già stato posto accanto alla scritta che recita “Mai più 11 novembre” e nelle prossime ore c’è da scommettere che le tifoserie di passaggio sull’A1 si fermeranno a ricordare Sandri.

 

scritto da: Matteo Marzotti, 11/11/2012





Il quinto anniversario della morte di Gabriele Sandri
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: chiana, il 11/11/2012 alle 11:44

Foto Commenti

Che pomeriggio quel pomeriggio... Cry

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 11/11/2012 alle 13:25

Foto Commenti

che guardia quella guardia.....Sealed

se la sta spassando nel carcere speciale dorato per guardie......

io lo manderei al penale a sollicciano. e no in 13°a coi protetti.....

dopo il braccio alto teso o il proiettile deviato lo racconta ai vari mohammed,florin e nennarello er fascista....

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 11/11/2012 alle 13:28

Foto Commenti

era solo un ragazzo.e innocente come l'acqua.   maledetta guardia.

i tuoi colleghi perbene (non sembra ma fidatevi che ce ne sono diversi) dovrebbero sputarti in faccia tutta la vita. altro che pararti il culaccio.....

Commento 4 - Inviato da: chiana, il 11/11/2012 alle 19:51

Foto Commenti

La cosa buffa di questa triste vicenda è che oggi in tutti i servizi trasmessi sull'argomento da tutte le tv si parlava di un ragazzo ucciso ma nessuno ha osato dire chi lo ha ucciso e come... è proprio vero che chi striscia non inciampa!

Commento 5 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 13/11/2012 alle 11:16

Foto Commenti

secondo me Chiana di "CHI" bisogna ricordarsene tutti gli altri giorni dell'anno. forse l'11 novembre bisogna pensare solo a Gabriele