Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Gubbio11Vis Pesaro
Imolese15Mantova
Matelica10V. Verona
Samb04Sud Tirol
Feralpi Salò10Legnago
Perugia30Modena
Carpi00Fermana
Fanodom15Ravenna
Triestinadom15Arezzo
Padovadom17.30Cesena
MONDO AMARANTO
Lally e Eli a Londra
NEWS

Arezzo e Castel Rigone, così diversi e così uguali. Tra soldi spesi e delusioni

Quello di domenica doveva essere uno scontro diretto per la gloria e invece si è trasformato in un derby fra deluse. Difficile trovare le giuste motivazioni quando l'obiettivo iniziale era quello di vincere il campionato. Eppure, nonostante le storie agli opposti, le due realtà hanno molti punti in comune, al punto che la soluzione ideale sarebbe fonderle insieme. E chissà se Severini e Cucinelli non possano pensarci sul serio



i presidenti Brunello Cucinelli e Gino SeveriniDoveva essere uno scontro diretto per la gloria, si è trasformato in un derby fra deluse, secondo una formula giornalistica abusata. L’Arezzo e il Castel Rigone, così diversi e così uguali. Da una parte il blasone, la storia, una città capoluogo di provincia, dall’altra l’ambizione, un mecenate locale, un piccolo paesino arroccato in cima al lago Trasimeno. Due mondi opposti che hanno viaggiato lontani fino a due stagioni fa, quando l’Arezzo è sceso dall’alto e il Castello è salito dal basso, ritrovandosi entrambi in serie D. Universi paralleli che non avrebbero dovuto incontrarsi mai e che invece adesso sembrano legati a doppio filo. Perché alla fine di similitudini ce ne sono abbastanza: i soldi spesi per costruire la squadra (tanti da noi, tantissimi da loro), le velleità di primo posto, l’approccio sofferente al campionato, il cambio di panchina.
Domenica sarà una partita strana, con un Arezzo incerottato, sballottato dentro la crisi societaria, e un Castel Rigone che procede a strappi e che l’altro ieri è stato fermato dal maltempo. Sarebbe stato difficile fare pronostici in condizioni normali, figurarsi così. Molto dipenderà dai due allenatori: da Bacis che ha preso il posto di Balbo e da Giunti che ha rimpiazzato Bocchini. Quando ci si presenta al via con l’obiettivo di vincere e ci si ritrova nei bassifondi, diventa complicato darsi un fine, uno stimolo, una motivazione. Rimontare e risalire non è impossibile, però ci sono tanti però: gli infortuni, le voci di mercato, le toppe da mettere sul buco. Chi toccherà le corde giuste dentro lo spogliatoio, si guadagnerà un bonus da giocarsi sul campo, dove poi conteranno anche le qualità dei singoli.
Bacis, sotto molti aspetti, è messo peggio. L’Arezzo ha Mencarelli fuori, Bagnato fuori, Rubechini fuori. Sono tre pezzi da novanta. Con Testa tagliato, in mediana le alternative over sono tutte bruciate. Bisogna affidarsi ai ragazzi, puntando quasi per obbligo sul 4-4-2, che consente di schierare il vivace Gentili su una delle due corsie esterne. Ma soprattutto, c’è da lavorare in un contesto precario, con la società in bilico fra passare la mano e andare avanti mutando assetto. Col mercato alle porte e una ristrutturazione tecnica già annunciata, la squadra è tra l’incudine e il martello. In questi casi o si sbraca o si fa gruppo, compattandosi per salvare il salvabile. Poi a dicembre sarà quel che sarà. Severini, nel frattempo, ha anche altri pensieri oltre a quelli della domenica. L’Arezzo è un giochino che gli è costato una paccata di soldi e in giro non sembra che ci sia troppa gente disposta a prendersi il basto sulle spalle. Quindi, avanti adagio, badando a tenere sotto controllo i conti.
Giunti questi problemi non ce li ha. Il Castel Rigone è un club giovanissimo, piccolo ma florido. Brunello Cucinelli, il presidente, ha un’attività imprenditoriale che produce ricavi a gogò. Non a caso, grazie al cachemire, i giocatori vengono pagati profumatamente come se facessero la B. Bricca e Bisello Ragno, messi fuori rosa la settimana scorsa, prenderanno comunque il loro lauto rimborso. Per non parlare degli accordi pattuiti con Tranchitella o Coresi o Agostinelli: cifre da capogiro che fanno di Castel Rigone una sorta di oasi felice. Eppure, per paradosso, il problema di Giunti e di quelli che l’hanno preceduto è stato ed è proprio questo: eccesso di serenità. Stanno talmente bene che non vinceranno mai. E’ tutto ovattato, tutto bello, dallo stadio alle divise sociali. E in campo c’è sempre qualcuno che tira fuori più rabbia. Ma a Cucinelli, che per il suo paese ha fatto moltissimo in termini sociali e culturali, è sempre andato bene così.
L’ideale sarebbe fondere le due realtà. La tradizione di Arezzo, il suo tifo, la sua fisiologica aspirazione a tornare in alto, l’apertura di Severini alla gestione popolare della società andrebbero mescolate con l’abilità manageriale di Cucinelli, con il suo budget ricchissimo, con il fair-play che impone rigorosamente ai tesserati e ai dipendenti. Il Castel Rigone, anche in trasferta, porta dietro il custode che alla fine pulisce lo spogliatoio e lo lascia lindo e splendente. Mettere insieme tutto ciò sarebbe cosa buona e giusta e chissà che Severini non ci abbia pensato. Ma è difficile che accada. Quello di domenica resterà un derby fra deluse e chissà se una delle due riuscirà a tirarsi su.

 

scritto da: Andrea Avato, 13/11/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Gnicchelibero, il 13/11/2012 alle 12:53

Foto Commenti

Ma bagnato e rubechini quando torneranno a disposizione?

Commento 2 - Inviato da: Ops, il 13/11/2012 alle 13:04

Foto Commenti

Bagnato credo mai più , se tagliano lui sarà tra i tagliati visto che credo guadagni bene

Commento 3 - Inviato da: ciabu, il 13/11/2012 alle 14:30

Foto Commenti

con tutta la pioggia che sta cadendo sti giorni, a voglia bagnato...

Commento 4 - Inviato da: il ferro, il 13/11/2012 alle 14:57

Foto Commenti

quoto mino al 100% (3)

il derby è solo perugia

Commento 5 - Inviato da: il ferro, il 13/11/2012 alle 15:14

Foto Commenti

AVATO:(o chiunque ne sa) domanda seria non provocatoria:

 

quando si dice che severini ha speso TANTO per costruire la squadra lo si dice coi numeri alla mano o per intuizione??? si sa quanto ha pagato i cartellini?? le cifre dei rimborsi???

perchè se uno dice che questi prendono tanti soldi e devono lottare viene risposto che

" ma chi quelli??ma guarda che prendono du soldi di rimborso"..... i ragazzi si dice di pochi 100 euri.....e abbiamo 13 ragazzi e 10 vecchi......ora ai 10 vecchi (tra cui rubechini eramo gentili etc) quanto gli darai?? parecchio più di quello che danno a ssepolcro o a viterbo??

 

e i cartellini?? i più erano svincolati e non sono costati manco la buonuscita......

e come incassi c'è anche chi ha messo sul piatto il grano per vedere il piccino con la maglia amaranto e fargli un curriculum di tutto rispetto......

INSOMMA,CHE NUMERI CI SONO??SI SANNO?? O SI VA A FIDUCIA SE SI DICE CHE HA SPESO TANTO PER FARE LA SQUADRA???

 

POI: quando si dice che l'Arezzo gli è costato una "paccata di soldi" lo diciamo sempre col bilancio in mano??? e il nero ?? e il ritorno di immagine?? come potremo calcolarlo??

e gli altri quanto spendono per tre anni di serie d ??? eventualmente,400.000€ in d sono una paccata? non dicevano tutti che severini era ricco sfondo???

 

nel '93 graziani e i bravi ficai,padelli etc presero l'arezzo grazie anche al comitato di sostegno con circa un miliardo di debiti....eppure ci portarono in c1.

loro erano fenomeni o severini è stolto???

se prendi gente  dalla c2 (quanta!! etutta latina e isola liri,toh da di nicola) l'ha capito anche i sassi che non rende e costa. valeva la pena???

IL BUON GRAZIANI AVEVA LA RICETTA E L'HA DATA NELLE INTERVISTE DI AMARANTO STORY.

BASTAVA L'UMILTA' DI SEGUIRLA......

 

allora???soldi spesi a chiacchiere o cifre reali??? e abbiamo pietre di paragone per poter parlare?? so curioso. perchè altri che spendevano a vanvera sono stati massacrati,pur avendoci portato un po' più in là di castel rigone.....

Commento 6 - Inviato da: il ferro, il 13/11/2012 alle 15:17

Foto Commenti

un caffè a chi riconosce il mio avatar....

Commento 7 - Inviato da: G8, il 13/11/2012 alle 15:31

Foto Commenti

Amici Miei Atto II

Paolo Stoppa: Sor Savino lo strozzino

è lui??

 

Commento 8 - Inviato da: chiana, il 13/11/2012 alle 15:56

Foto Commenti

Oggi intervista quanto meno sospetta nella nazione... mi sembra che questi parlino troppo e concludano poco.

Commento 9 - Inviato da: il ferro, il 13/11/2012 alle 16:58

Foto Commenti

caffè vinto......10 e lode all'amico g8......il sor savino capogreco(dio lo stramaledica)

domani cambio e nuovo quiz....

Commento 10 - Inviato da: G8, il 13/11/2012 alle 17:00

Foto Commenti

Grazie Lorenzo Laughing

 

Paolo

Commento 11 - Inviato da: contedimontecrisco, il 13/11/2012 alle 17:41

Foto Commenti

Ben detto Ferro!!!!!!!!!!!!!!!!Aridaie co sti 3 pezzi da novanta se finora non hanno fatto manco il 50%, parliamo dei presenti che Domenica ci vanno loro in campo o no.!!!Forza Amaranto

Commento 12 - Inviato da: Andrea Avato, il 13/11/2012 alle 18:14

Foto Commenti

Dopo le 18.30 spostiamo il sito su un altro server. I commenti postati potrebbero poi scomparire a trasferimento avvenuto. Da stanotte torna tutto alla normalità.

Commento 13 - Inviato da: Moderato, il 13/11/2012 alle 22:48

Foto Commenti

Io francamente non sò quanto abiano speso per i cartelli o per gli ingaggi, ma credo che un campionato di serie D costi circa 5/600.000,00 euro all'anno con incassi che si aggirano ad un terzo, quindi un disavanzo netto a stagione di circa 3/400.000,00 €. Per mè è una tobola!!! se si pensa che sono due anniche li mette senza ricavare nulla dalla vendita di giocatori mi sembra che Severini abbia speso veramente una tombola!!!

Commento 14 - Inviato da: il ferro, il 14/11/2012 alle 08:18

Foto Commenti

si,ma a intuito o conti alla mano??

cosa fa pensare che costi 600.000 l'anno???

Commento 15 - Inviato da: baicol, il 14/11/2012 alle 10:35

Foto Commenti

Io non conosco come funzionano le società di calcio ma se per essere presidente di una squadra di serie d devi spendere 3/400.000 euro all'anno, il cervello mi dice che un girone basterebbe ed avanzerebbe. Evidentemente c'è qualcosa che non torna. Nero? Immagine? Boh? Ma i benefattori li conti sulle dita di una mano

Commento 16 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 14/11/2012 alle 12:03

Foto Commenti

Ma è sparito l'articolo sulla vendita dell'Arezzo o ho le traveggole?

Commento 17 - Inviato da: ale 65, il 14/11/2012 alle 12:16

Foto Commenti

Arretium si , qualcosa è accaduto , facile che ancora stanno lavorando sul blog come accennava ieri Andrea

Commento 18 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 14/11/2012 alle 12:21

Foto Commenti

Grazie Ale,pensavo di stare impazzendo e di sognarmi gli articoli di Andrea!!!Laughing

Commento 19 - Inviato da: el lagarto, il 14/11/2012 alle 20:23

Foto Commenti

BAICOL- Nel calcio non ci sono benefattori, ci sono speculatori e basta!!!

 Severini se non guadagna non vende!!!

 In questo ambiebte o c'hai i soldi ho il comune ti aiuta con gli appalti. se non ti aiuta rivendi e cerchi di guadagnare qualcosa, altrinenti resisti, cambi programmi, abbatti i costi, navighi a vista  e aspetti il compratore.

Commento 20 - Inviato da: Moderato, il 15/11/2012 alle 09:52

Foto Commenti

mi permetto di fare due conti della serva.

n. 10 giorni di ritiro = 80x25x10= 20.000

n. 3 alloggi per giocatori a 600x3x12=21.600

costi iscrizione LND 50/60.000?

monte stipendi giocatori 30.000x9=270.000

pranzi per la stagione 15x25x34=12.750

stipendi personale 4x22.000=88.000

Pranzi e cene pizzeria parco 10x200x15=27.000

Totale circa 500.000, 00 € e sicuramente mi sono dimenticato di qualcosa!!!

Commento 21 - Inviato da: il ferro, il 15/11/2012 alle 12:16

Foto Commenti

ripeto: cifre che sai o che immagini???

esempio: iscrizione alla d 50/60.000 ????

 

i ricavi??quelli li immagini??

sponsor,biglietti,ritorno di immagine e presenza dell'azienda su suolo aretino....

dire che le spese sono 500.000 non vuol dire che escono 500.000€ l'anno......

solo di biglietti/abbonamenti fai 150.000 €.....

Commento 22 - Inviato da: il ferro, il 15/11/2012 alle 12:19

Foto Commenti

OPPURE SI DICE CHE I PRESIDENTI PRENDONO L'AREZZO PER AMORE DELLA MAGLIA.....E SE FA PRIMA. MA CE SE PIGLIA PEL CULO DA SOLI

Commento 23 - Inviato da: Moderato, il 15/11/2012 alle 12:30

Foto Commenti

Credo che il prospetto che ho riportato sopora sia molto per difetto, credo sicuramente che si arriva a 600.000. Credo che i presidenti vogliano tutti guadagnare o perlomeno non rimetterci cifre faraoiniche come le stà rimettendo Severini. Se hai dei risultati con i giovani vendendo qualche pezzo pregiato che magari ti cresci in casa la situazione si capovolge drasticamente. Il Chievo insegna, l'Empoli sono società che sono sempre andate avanti con il settore giovanile!!!

Commento 24 - Inviato da: Moderato, il 15/11/2012 alle 12:34

Foto Commenti

Sforni uno o due calciatori all'anno e sei in serie "c" o meglio ancora in serie "B" prendi molti soldi dalla Lega diritti TV e poi un giovano fatto esordire in prima squadra in serie C ha un prezzo in serie D ne ha un'altro!!! Per cui non crdiamo alle fate o ai presidenti beneffatori nessuno lo è e nessuno lo sarà mai. Chi verrà al posto di Severini lo farà perchè ci vede dentro un guadagno diretto, cioè con profitti derivanti dal settore giovanile, o per situazioni collaterali... appalti o situazioni particolari di controno. Nell'intervista rilasciata da Cocci nella Nazione dice che nella cordata cè un concessionario grosso che dovrebbe aprire la sua sede ad Arezzo... guarda caso!!!