Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 18a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pianese12Pontedera
Pro Vercelli00Pistoiese
Siena10Como
Arezzo10Gozzano
Juventus U2313Carrarese
Lecco20Olbia
Pro Patria12Novara
Albinoleffe12Renate
Monza30Giana Erminio
Pergolettese21Alessandria
MONDO AMARANTO
Gufo all'Amsterdam Arena
NEWS

Roma, presentata l'offerta della cordata campana. Una settimana per chiudere

Oggi si è svolto un incontro con Lami e Cocci, che rappresentano il gruppo del sud interessato all'Us Arezzo. Tra gli imprenditori disposti a finanziare l'operazione, con Taglialatela referente tecnico, è spuntato il nome della famiglia Sorbino. Ma l'ex dirigente amaranto e l'ex vicesindaco si stanno muovendo anche in campo locale, mentre Zerbini e De Nicola rappresentano altre due possibili opzioni. Una situazione generale piena di condizionali e povera di certezze



lo studio del presidente Gino Severini a RomaOre 18.30 - L'incontro c'è stato e si è svolto negli uffici del presidente Gino Severini, a Roma. Vi hanno preso parte Daniele Lami e il commercialista Marco Cocci, oltre a Claudio Tersigni, socio della Sport&Events. Non c'erano Giuseppe Marconi, trattenuto ad Arezzo da impegni di lavoro, né Pino Taglialatela, bloccato da un tamponamento in autostrada. La notizia più importante è che alla fine della riunione, durata un paio d'ore circa, è stata formulata un'offerta scritta per l'acquisizione del 90 per cento delle quote. "E' andato tutto come ci aspettavamo - ha dichiarato l'ex dirigente amaranto Daniele Lami. I colloqui si sono svolti nella massima cordialità e il presidente Severini ci ha messo a disposizione tutti i documenti necessari per verificare lo stato di salute della società, compresi quelli riguardanti l'accordo per il Villaggio Amaranto. Al termine delle nostre verifiche, e sulla base dei bilanci provvisori dei quali eravamo già in possesso, abbiamo presentato una proposta d'acquisto dell'intero pacchetto di quote in possesso della Sport&Events. Ovviamente non è il caso di rendere pubbliche le cifre, ma posso dire che si tratta di un'offerta congrua, che abbiamo motivato in base a tutta una serie di valutazioni, messe nero su bianco, che abbiamo consegnato al presidente. Nel giro di una settimana penso che la trattativa possa chiudersi in modo positivo. A finanziare l'operazione ci sono tre imprenditori e non due, gente che ha il desiderio di fare calcio e di farlo con le dovute ambizioni".

Venerdì a Roma è in programma l'assemblea dei soci della Sport&Eevents, durante la quale il presidente Severini relazionerà sullo stato della trattativa con Cocci, Lami e Marconi e anche su eventuali altre proposte arrivate in questi giorni.

 

Ore 10 - In tarda mattinata a Roma il presidente Severini incontrerà la cordata campana interessata all’Arezzo. A rappresentarla, però, ci saranno tre personaggi locali, già venuti allo scoperto nei giorni scorsi. Trattasi dell’ex vicesindaco Giuseppe Marconi, dell’ex dirigente amaranto Daniele Lami e del commercialista cortonese Marco Cocci. La settimana passata loro tre si sono presentati in Comune dal sindaco per esporre i dettagli del progetto che ruota intorno alla figura di Pino Taglialatela. L’ex portiere di Napoli e Fiorentina è il vero uomo dei due imprenditori del sud, quello che poi dovrebbe gestire tutta l’area tecnica e in particolare il settore giovanile.
Un minimo di chiarimento, comunque, va fatto, approfittando anche delle interviste che i personaggi sopra citati hanno rilasciato in abbondanza nei giorni addietro. All’inizio il nucleo operativo era formato da Lami e Marconi, intenzionati a reclutare tre o quattro imprenditori locali disposti a rilevare la gestione della società (attività che peraltro è tutt’ora in piedi). E quando si parla di gestione, si parla di gestione pura e semplice di qui a fine campionato, magari con Severini nelle vesti di azionista di minoranza. Di denari per l’acquisizione del 90 per cento delle quote, in questo periodo di congiuntura economica, pare che nessuno voglia sborsarne. E il presidente, insieme agli altri soci, dovranno rassegnarsi a cedere l’Arezzo, se mai vi riusciranno, a un prezzo simbolico o poco più. Giusto a titolo di cronaca, va rammentato che la società fu acquistata due anni fa al costo di 360mila euro, quando la squadra era indubbiamente più modesta di ora e la situazione di classifica addirittura peggiore. E anche il budget di spesa, in verità, era di gran lunga inferiore. Chiusa parentesi.

 

Lami, Marconi e Cocci prima di essere ricevuti dal sindacoLami e Marconi, al lavoro per mettere insieme un gruppo di aretini con il cash, sono poi stati contattati a loro volta dal commercialista Cocci, tramite il quale hanno preso visione dell’interessamento della cordata campana, quella di Taglialatela e dei due finanziatori dell’hinterland napoletano, che aveva bisogno di referenti affidabili in città. E si è creata una sorta di fusione dei gruppi, anche se le due alternative, par di capire, potrebbero restare in piedi anche separate. Ma chi c’è dietro Taglialatela? All’inizio si era parlato di Lello Carlino, presidente dell’Ischia e proprietario dei marchi Carpisa e Yamamay. Ma lui ha smentito. Dalla zona del Golfo giungono altre indiscrezioni, che parlano invece della famiglia Sorbino, quella che ha in mano una grande fetta di mercato dei jeans e che sponsorizza l’off shore. Forse sono solo chiacchiere, forse no. Fra i vari “si dice” del momento c’è quello che riguarda Beppe Marconi, ex vicesindaco, il quale vorrebbe rimettere in sesto l’Us Arezzo per giocarsi poi un bel jolly in campo politico, dove ha l’ambizione di rientrare. E c’è anche quello sul commercialista Marco Cocci, professore universitario, persona stimata, che ieri ha manifestato a “La Nazione” i suoi dubbi sulla reale intenzione di Severini di vendere la società. A qualcuno è sembrato più che altro un modo per abbassare il prezzo, secondo le tipiche schermaglie da trattativa in corso. Cocci comunque ha preso visione dei bilanci provvisori e stamani qualcosa succederà di sicuro.
Severini, in realtà, l’Arezzo lo cederebbe volentieri. Ma come Massetti due anni fa, deve coniugare un minimo di rientro dagli investimenti fatti con la credibilità degli acquirenti. Credibilità presunta, ovviamente, perché gli scheletri nell’armadio ce l’hanno più o meno tutti. E comunque, per come stanno evolvendo le cose, al presidente sta cominciando a balenare in testa l’idea che già cedere la patata bollente a qualcun altro sarebbe un guadagno grosso come una casa. Perché se dovesse restare al timone, anche ristrutturando e tagliando le spese, ci sarebbe sempre da frugarsi in tasca. E farlo da solo non lo considera più sopportabile. Ecco perché dopodomani è convocata anche l’assemblea dei soci della Sport&Eevents, la srl che detiene il 90 per cento delle quote dell’Arezzo. Lì ci sarà una sorta di resa dei conti fra soci e sempre lì Severini metterà tutti al corrente della situazione.
C’è la cordata Cocci-Taglialatela, quindi, e c’è la cordata Lami-Marconi con imprenditori aretini. C’è Zerbini che viene tirato per la giacca da tutte le parti e che ambirebbe a fare le cose da solo o soltanto con chi, giustamente, dice lui. C’è Nello De Nicola che si è visto due partite non per caso e che dovrebbe mettere in contatto Severini con gente di un livello economico superiore. E forse c’è anche dell’altro. Insomma, siamo pieni di condizionali e di periodi ipotetici di ogni tipo. E le certezze sono di là da venire.

 

scritto da: Andrea Avato, 14/11/2012





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: alti60, il 14/11/2012 alle 16:09

Foto Commenti

INSOMMA SE HO BEN CAPITO SIAMO COME LA SORA CAMILLA TUTTI LA VOGLIONO MA NESSUNO LA PIGLIA e sandà bene vai Sealed

Commento 2 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 14/11/2012 alle 16:09

Foto Commenti

A me tutta questa segretezza su chi caccia i soldi mi lascia parecchio perplesso,se uno vuole comprare la squadra di una città come Arezzo che fa si vergogna???chi sono i finanziatori dell’hinterland napoletano???

Mi dispiace tanto per Severini se lascierà perchè si è sempre comportato da uomo mettendoci la faccia e non solo.Spero tanto che se deciderà di vendere lo farà con cognizione di causa ad una persona seria che vorrà fare Calcio vero da queste parti con soldi,tempo e passione.

Commento 3 - Inviato da: Jappy7, il 14/11/2012 alle 16:27

Foto Commenti

SOLDI TEMPO PASSIONE.. Proprio come ha detto Arretium, il problema e' sempre trovare una persona con tutti questi 3 requisiti!! Speriamo davvero che venga gente SERIA e coi SOLDI sopratutto..!! Vogliamo il calcio serio qui ad Arezzo..!!

Commento 4 - Inviato da: Leone731, il 14/11/2012 alle 16:45

Foto Commenti

Non so perche', ma spero vivamente che la cordata Lami+Marconi+Boh(?) non si concretizzi.

Commento 5 - Inviato da: Vecchia guardia, il 14/11/2012 alle 16:51

Foto Commenti

leone non preoccuparti, si sono dimenticati di portare gli assegni circolari!

Commento 6 - Inviato da: pici77, il 14/11/2012 alle 17:51

Foto Commenti

ma ancora non si sa niente?CHE TRISTEZZA!Frown

Commento 7 - Inviato da: Ghibellino_Amaranto, il 14/11/2012 alle 17:55

Foto Commenti

io invece dei napoletani mi sò sempre fidato poco...

Commento 8 - Inviato da: Amaranta, il 14/11/2012 alle 18:31

Foto Commenti

Non so perche', ma spero vivamente che la cordata Lami+Marconi+Boh(?) non si concretizzi.

Anche a me non piace moltissimo questa idea.....anche io non so perche!

Comunque basta che ci prenda qualcuno che ha possibilita' di portarci avanti, perche' cosi' è una sofferenza senza fine!

Commento 9 - Inviato da: chiana, il 14/11/2012 alle 18:48

Foto Commenti

Dice che il galantini aspetta l'imminenza delle ferie per ripresentarsi dal sindaco...

Commento 10 - Inviato da: aloee, il 14/11/2012 alle 19:08

Foto Commenti

mahhhh io non ho trovato nessun tamponamento nella Roma Napoli...... aTAGLIALATELAAAAA CA NISSUN è FESSO!!!!

Commento 11 - Inviato da: Vecchia guardia, il 14/11/2012 alle 19:28

Foto Commenti

io penso sempre che il colpo do coda lo daranno zerbini & c . che zitti zitti .......

Commento 12 - Inviato da: Kiccy, il 14/11/2012 alle 19:38

Foto Commenti

inaomma belle fatta??? chi sono sti tre  imprenditori. Avato alo' assumi uno dello spionaggio!!! 

Commento 13 - Inviato da: max71, il 14/11/2012 alle 19:40

Foto Commenti

A finanziare l'operazione ci sono tre imprenditori e non due, gente che ha il desiderio di fare calcio e di farlo con le dovute ambizioni

SPERIAMO CHE SIA VERAMENTE COSI',SIAMO STANCHI DI PRESE DI GIRO E DI DELUSIONI.

Commento 14 - Inviato da: Ops, il 14/11/2012 alle 19:49

Foto Commenti

non mi piacciono lami e Marconi ma non conoscendo ancora chi sono gli imprenditori mi pare prematuro cominciare a bubare , almeno facciamoli arrivare , inoltre non mi pare proprio che siamo nella condizione di poter scegliere

Commento 15 - Inviato da: Ops, il 14/11/2012 alle 19:50

Foto Commenti

Vecchia guardia , io la penso all'opposto , mi pare che zerbini abbia fatto di molte chiacchiere e poco altro ,spero di sbagliare

Commento 16 - Inviato da: Andrea Avato, il 14/11/2012 alle 19:52

Foto Commenti

KICCY (13)

Uno è la famiglia Sorbino, quella dell'abbigliamento. Uno mi sa che l'ho sgamato ma devo verificare. Un altro ancora non lo so. 

Commento 17 - Inviato da: max71, il 14/11/2012 alle 19:52

Foto Commenti

anche io voglio vedere prima chi sono questi imprenditori per dare un giudizio.

spero che lami e marconi (aretini)facciano il bene dell arezzo  e non abbiano altri interessi.......

Commento 18 - Inviato da: max71, il 14/11/2012 alle 19:54

Foto Commenti

kiccy ma che hai l avatar uguale all avato?

Commento 19 - Inviato da: el lagarto, il 14/11/2012 alle 20:15

Foto Commenti

Facile che Zerbini non voglia cacciare i soldi dal momento che è proprietario insieme a Locatelli del villaggio amaranto e  potrebbe inserirlo come quota societaria, poi gli altri soci coprono il tutto con i soldi e cosi prendono due piccioni con una fava.

 Le altre cordate dovrebbero essere reali, se cosi fosse Severini a l'imbarazzo della scelta e vendere al migliore offerente. Speriamo bene...

Commento 20 - Inviato da: Vecchia guardia, il 14/11/2012 alle 20:17

Foto Commenti

ops....il villaggio amaanto e il settore giovanile mi sembra sia stato messo a disposizoone da zerbini, da li in poi e' stato inadempiente l arezzo

Commento 21 - Inviato da: Paul, il 14/11/2012 alle 20:18

Foto Commenti

Troppe chiacchere, servono i fatti e subito...

Commento 22 - Inviato da: Vecchia guardia, il 14/11/2012 alle 20:23

Foto Commenti

servono i soldi ... chi li caccia li caccia. :-)

Commento 23 - Inviato da: max71, il 14/11/2012 alle 20:41

Foto Commenti

scusa kiccy ho sbagliato era proprio un pos.t dell avato

Commento 24 - Inviato da: il ferro, il 14/11/2012 alle 21:55

Foto Commenti

ma ve le ricordate le uscite del lami quando era il vice massetti......

ma ve lo ricorade lo stimato vicesindaco???

e poi ma che c'entra l'hinterland napoletano con noi????

taglialatela mai presentato: sempre scusa pronta:scommetto la casa che manco esiste.

non confondiamo la cacca con la nutella.....

 

Commento 25 - Inviato da: il ferro, il 14/11/2012 alle 21:55

Foto Commenti

severini vendi una villa e tienici te,vai.....

Commento 26 - Inviato da: il ferro, il 14/11/2012 alle 21:57

Foto Commenti

voglio un presidente che dica alò.

aumma-aumma non mi interessa.

a meno che non sia gonfio e sperperone.....

Commento 27 - Inviato da: il ferro, il 14/11/2012 alle 22:20

Foto Commenti

INCHINATEVI !!!!

Commento 28 - Inviato da: Cavalloamaranto, il 14/11/2012 alle 22:23

Foto Commenti

Un sara' mica l 'abbigliamento di patucchino! A parte gli scherzi che tipo di abbiglimento si tratta? In sincerita' vedo altre cose che si possono concretizzare e sopratutto spero di non andare dalla padella nella brace, senno' e' meglio rimanere dove siamo e non rischiare di rifallire fra qualche anno!!!

Commento 29 - Inviato da: Piero, il 15/11/2012 alle 00:33

Foto Commenti

Quindi taglialatela non c'era, marconi neanche la cordata e' rappresentata dal cocci e dal Lami, ma ve lo ricordate il Lami? Si parla di uno che quando era vicepresidente appena parlava diceva Cazzate, fecero una squadra da 6 punti in 12 partite, marmorini capitano, già e' un miracolo che sia arrivato a Roma e al casello non abbia preso per Firenze...mah meglio Severini senza un quadrino

Commento 30 - Inviato da: Piero, il 15/11/2012 alle 00:33

Foto Commenti

Che tristezza!

Commento 31 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 15/11/2012 alle 02:28

Foto Commenti

(10) CHIANA   M'hai fatto ridere per dieci minuti buoni. Bella! Dopo la fine della gestione Mancini, nell'era del nuovo Arezzo quello è stato il punto più basso. Se il sindaco non si fosse reso conto di aver commesso un errore, e se non ci fosse stato Massetti, avremmo rischiato di partire dall'Eccellenza. E il bello che "qualcuno" aveva dichiarato con orgoglio di aver trovato la persona a cui affidare la rinascita del calcio ad Arezzo grazie ad un "comitato di saggi". Pensa se avesse scelto un comitato di ignoranti...

OPS    Lo Scandicci ha cambiato allenatore ti dò quest'anteprima. La società ha sollevato dall'incarico Calderini e ha affidato la squadra a Marco Brachi, un passato in D alla Fortis Juventus, al Montevarchi, al Castello Group e al Forcoli. Mai playout e mai retrocesso... Se Brachi ha accettato Scandicci significa che ha ricevuto delle garanzie perchè la squadra venisse rinforzata adeguatamente a dicembre. Quindi, tra le squadre che hanno una classifica peggiore della nostra cominciamo a considerarne una in meno tra le potenziali candidate alla retrocessione...

Commento 32 - Inviato da: Ops, il 15/11/2012 alle 07:51

Foto Commenti

A dicembre inizia un altro campionato , bisognerà vedere chi sarà il presidente dell'arezzo , cosa verrà fatto nel mercato , ancora e' presto ...... Credo che alla fine il traguardo salvezza sarà centrato

Commento 33 - Inviato da: botolo rompipalle, il 15/11/2012 alle 11:12

Foto Commenti

anche io voglio vedere prima chi sono questi imprenditori per dare un giudizio.spero che lami e marconi (aretini)facciano il bene dell arezzo  e non abbiano altri interessi.......

gli unici che non hanno altri interessi sono i tifosi

Commento 34 - Inviato da: il ferro, il 15/11/2012 alle 12:10

Foto Commenti

gli unici che non hanno altri interessi sono i tifosi

Commento 35 - Inviato da: il ferro, il 15/11/2012 alle 12:11

Foto Commenti

che dire.....verità vera 100%

Commento 36 - Inviato da: il ferro, il 15/11/2012 alle 12:17

Foto Commenti

EVVIVA I FILANTROPI BENEFATTORI CHE VOGLIONO L'AREZZO SOLO PER IL BENE DELLA GLORIOSA MAGLIA E DELLA BELLA CITTA'......AHHAAHAHAHAHAH

Commento 37 - Inviato da: Moderato, il 15/11/2012 alle 12:27

Foto Commenti

Si Ferro credo che sia da morir dal ridere!!! Se la cordata Napoletana prenderà l'Arezzo farà i suoi interessi e basta. Come credo facciano tutti. I presidenti tifosi credo che ce ne siano pochi a livello Nazionale figuariamoci se ce li abbiamo ad Arezzo!!!!

Commento 38 - Inviato da: il ferro, il 15/11/2012 alle 16:28

Foto Commenti

ovviamente si parla di presentimenti....

magari questi si presentano col contante vero e a dicembre fai una squadra da 17 vittorie nel girone di ritorno.....ma dovresti vendere 9/11 della squadra attuale....

Commento 39 - Inviato da: il ferro, il 15/11/2012 alle 18:02

Foto Commenti

poi cocci parla de " i suoi clienti" quindi lui c'entra??? boh.

Commento 40 - Inviato da: Libanese , il 15/11/2012 alle 18:16

Foto Commenti

poi ci si lamenta se gli imprenditori aretini snobbano l Arezzo...

( x me al 99,99% Severini non vende  peche la cifrà è troppo bassa ) ma  questi ingnoti devono ancora arrivare  e  giù  merda

Secondo voi un imprenditore Aretino  spende i soldi  per poi farsi insultare ( come è sempre accaduto ? ) e come smpre accadrà.

io