Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 35a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carpi41Matelica
Fano01Modena
Fermana14Feralpi Salò
Padova10Gubbio
Perugia21Triestina
Samb02Cesena
Arezzo42Vis Pesaro
Mantova02Legnago
Sud Tirol20V. Verona
Imolese02Ravenna
MONDO AMARANTO
Ruben allo Stamford Bridge di Londra
NEWS

La Giostra colora Roma per la Befana. Più di mille figuranti, corteo fino a San Pietro, doni al Papa

Domani nella suggestiva cornice della capitale si svolge una manifestazione storico-folkloristica dedicata all'Epifania. I Re Magi del 2013, nel consueto avvicendamento delle popolazioni, stavolta arriveranno da Arezzo e dalle sue valli. Presente il sindaco Fanfani e moltissime autorità. L'Arcivescovo Fontana celebrerà la messa nella Basilica di Pan Pietro. Poi tre calici del maestro Maffucci saranno consegnati a Benedetto XVI



i colori della Giostra si trasferiscono a Roma per un giornoDomani, alle ore 10,40, in via della Conciliazione a Roma, avrà luogo la XXVIII edizione del Corteo storico-folcloristico "VIVA LA BEFANA – Per riaffermare e tramandare i valori dell’Epifania”. La storica manifestazione, promossa da EUROPAE FAMI.LI.A (Famiglie Libere Associate d’Europa) è stata ideata nel 1985 per contribuire a reintrodurre la festività dell’Epifania sul calendario civile e da allora si ripete puntualmente, ogni anno.

I Re Magi del 6 gennaio 2013, nell’ormai consueto avvicendamento delle popolazioni scelte per essere protagoniste del corteo, giungeranno a Roma dalla Città di Arezzo e dalle sue valli. In via della Conciliazione sfileranno millecinquecento figuranti, tra i quali musici e sbandieratori, venticinque cavalli nelle loro colorate bardature, bande musicali con majorettes, decine di scenografie. I costumi dei partecipanti, di cui uno dei Magi firmato da un vincitore di premio oscar per la cinematografia, sono tutti di particolare valore sartoriale e serviranno a realizzare un prezioso tessuto di sollecitazioni culturali che arricchiranno le molteplici rievocazioni di episodi ed eventi storici del Territorio, come quelli, per citarne solo alcuni, della Giostra del Saracino e di quella dell’Archidado, del Palio della balestra e del tiro dell’arco, della Battaglia di Scannagallo o della donazione del Monte della Verna a San Francesco o del carnevale barocco di Castiglion Fibocchi.

Dopo l’Angelus i tre Re Magi, come tradizione, raggiungeranno la Casa Pontificia, per recare simbolici doni delle famiglie e del cuore produttivo del Territorio a Sua Santità Benedetto XVI. Tre calici in argento, realizzati a mano con varie tecniche dall’artigiano maestro orafo Alano Maffucci, a rappresentare, unitamente alla fede, nell’anno ad essa dedicato, la speranza e la carità, le quali, nell’Eucarestia, trovano il culmine della loro celebrazione.

 

i calici del maestro Maffucci che verranno donati al PapaNel pomeriggio, alle ore 15, l’arcivescovo di Arezzo, Monsignor Riccardo Fontana, celebrerà messa nella Basilica di San Pietro. Cerimonia religiosa destinata, in modo particolare, agli oltre mille aretini la cui presenza è annunciata per il corteo lungo via della Conciliazione.

Molte le autorità che hanno garantito la loro presenza domani a Roma per il corteo della Befana. Dietro il gonfalone del Comune e con il sindaco Giuseppe Fanfani, ci saranno i parlamentari Donella Mattesini e Rolando Nannicini, il Prefetto Saverio Ordine, il Presidente della Camera di Commercio Giovanni Tricca, l’ assessore provinciale Carlo Borghesi e gli assessori comunali Lucia De Robertis, che ha lavorato all’organizzazione della presenza aretina a Roma e Stefania Magi.

I Gruppi storici della provincia saranno preceduti dai rispettivi Sindaci e assessori. Quindi il Sindaco Ilario Maggini per il Gruppo ARSS di Subbiano; il Sindaco Umberto Betti per la Donazione Monte della Verna; il vice Sindaco di Cortona, Gabriella Mammoli per Archidado; l’assessore Lidia Dini per i Balestrieri di Sansepolcro; l’assessore Fatucchi per l’associazione Scannagallo di Foiano e l’assessore Fausto Rampi per i Figli di Bocco di Castiglion Fibocchi. Hanno annunciato la loro partecipazione anche il Sindaco Seri per il gruppo storico di Lucignano; il sindaco Bernardini per il Carnevale storico di Bibbiena e il Sindaco Grasso per la rievocazione storica di Montevarchi.

Le autorità saranno nel corteo storico e si “staccheranno” da esso al momento di quella che gli organizzatori hanno definito la “cerimonia di accoglienza e fratellanza”. In largo Pio XII e cioè in prossimità di piazza San Pietro sono quindi previsti brevi interventi degli amministratori del Comune di Roma, degli organizzatori di Viva la Befana e del Sindaco di Arezzo, Giuseppe Fanfani. Dopo gli interventi e gli scambi dei doni tra gli amministratori di Arezzo e Roma, il corteo riprenderà il suo percorso per entrare in piazza San Pietro dove sarà stato predisposto un apposito spazio per gli oltre mille aretini di cui è annunciata la presenza. Al termine dell’Angelus, i Re Magi e il Sindaco Fanfani saliranno nella Casa Pontificia per la consegna dei doni.

 

scritto da: Ufficio Stampa Comune di Arezzo, 05/01/2013





La Giostra del Saracino a Roma per la Befana

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Amaranta, il 05/01/2013 alle 15:52

Foto Commenti

A parte le battute varie che di sicuro fioccheranno, credo sia una cosa molto bella per chi ama l'aretinita' in ogni sua manifestazione, come me. Spero che venga trasmessa in diretta da qualche parte!

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 05/01/2013 alle 19:07

Foto Commenti

in diretta da telebaciapile e  mangiaostie tv

Commento 3 - Inviato da: Briaschi, il 05/01/2013 alle 19:12

Foto Commenti

Chi paga la trasferta?

Commento 4 - Inviato da: alfa, il 05/01/2013 alle 20:24

Foto Commenti

portategli anche i regali ai papi che loro cel'han fatti belli quando son venuti a Arezzo:nel 1993 siamo falliti e nel 2012 si sta facendo una delle annate più merdose di sempreFrown

Commento 5 - Inviato da: Amaranta, il 05/01/2013 alle 21:28

Foto Commenti

A parte le battute varie che di sicuro fioccheranno

Appunto.... Frown

Commento 6 - Inviato da: Amaranta, il 05/01/2013 alle 22:22

Foto Commenti

& guarda caso coincide quando l'Arezzo gioca in casa....

Andiamo a dirglielo in Vaticano di non invitare 2000 figuranti da tutta la provincia di Arezzo, perche' c'e' l'Arezzo in casa che gioca in serie D.

O  che c'entrera' l'Arezzo con questa cosa in cui sono invitati gruppi in costume da tutta la provincia!! Se, da malati di calcio,  si vuole ricondurre tutta la vita di Arezzo solo all'Arezzo calcio, va bene, ma a volte bisognerebbe avere anche un po' di apertura mentale.....

Commento 7 - Inviato da: Amaranta, il 05/01/2013 alle 23:09

Foto Commenti

Veramanete quando l'Arezzo gioca in casa vengono sempre evitate grosse manifestazioni in zona...ovviamente a Roma che c'entra?? Soprattutto essendo una cosa che non dipende da noi, ma da Roma....

Commento 8 - Inviato da: aretinofiero92, il 05/01/2013 alle 23:51

Foto Commenti

mino io domani so a roma pensa quanto me girano...

Commento 9 - Inviato da: chiana, il 06/01/2013 alle 17:38

Foto Commenti

Han fatto bene a portargli qualcosa che tanto muore di fame...

Commento 10 - Inviato da: Secco69, il 06/01/2013 alle 20:44

Foto Commenti

A Sky hanno fatto vedere il servizio con le immagini della sfilata per le strade di Roma fino al vaticano....peccato che invece di dire che erano figuranti della giostra del saracino hanno commentato dicendo "figuranti con costumi d'epoca provenienti da Arezzo".....senza specificare.....mah!

Commento 11 - Inviato da: il ferro, il 06/01/2013 alle 21:31

Foto Commenti

perchè non c'erano solo quelli del saracino.....

comunque il papa puzza

Commento 12 - Inviato da: il ferro, il 06/01/2013 alle 21:32

Foto Commenti

e coi su'budelli ci impiccherei berlusconi

Commento 13 - Inviato da: il ferro, il 06/01/2013 alle 21:33

Foto Commenti

e fini. e bersani e monti e bagnasco e tutta perugia e quel finocchio di topolino

Commento 14 - Inviato da: Amaranta, il 06/01/2013 alle 21:39

Foto Commenti

peccato che invece di dire che erano figuranti della giostra del saracino hanno commentato dicendo "figuranti con costumi d'epoca provenienti da Arezzo".....senza specificare

perche' c'erano da tutta la provincia, dalle varie manifestazioni storiche (archidado, balestra di sansepolcro, non so che di lucignano, figli di bocco di castiglion fibocchi ecc.)