Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Filippo e le sue passioni, gli sci e l'Arezzo
NEWS

Un libro sulla rivalità calcistica che divide Arezzo e Perugia. Fra processi, mestieranti e millantatori

Presentato presso l'auditorium Montetini il volume di Federico Sciurpa (Edimond editore) che ripercorre le tappe di un rapporto tra due città e due tifoserie che oggi si detestano sportivamente. Come tornare ai tempi di Chinaglia e del calcio totale degli olandesi, di D'Attoma e Montaini



un libro sulla rivalità calcistica fra Arezzo e PerugiaOggi pomeriggio, presso l'auditorium Montetini di via Cesalpino, è stato presentato al pubblico il libro "20 pezzi da 100. Perugia-Arezzo, origini di una rivalità", scritto da Federico Sciurpa (Edimond editore). La pubblicazione si avvale della prefazione di Serse Cosmi (presente in sala) e della presentazione del direttore del Corriere dell’Umbria e del Corriere di Arezzo, Anna Mossuto.
Il disegno di copertina è di Arturo Lozzi, uno dei massimi interpreti del fumetto Dampyr.
Il libro recupera una storia dimenticata, fatta di mestieranti e vip, millantatori; principi del foro e “bidoni”. Ritrattatori e telefonate a gettoni.
E’ il processo più assurdo della storia del calcio che si fa nei giornali, non in aula e nemmeno – come oggi avviene - alla tv. Si fa nell’estate di Chinaglia e del calcio totale degli olandesi e si fa al Perugia. Ma coinvolge mezza Italia del pallone. Finisce con una assoluzione. E senza quel verdetto del quale non si trova traccia nemmeno dei motori di ricerca, il Grifo dei miracoli che ottenne subito la promozione in A, non sarebbe mai esistito e l’imputato D’Attoma non sarebbe mai diventato presidente; Perugia e Arezzo giocherebbero adesso perfino le amichevoli d’estate come succedeva in quel 1974, mentre ora si giurano odio.
“Conoscevo la storia come leggenda: ha avuto un seguito e io ho fatto la mia parte da protagonista involontario, ma fiero” scrive nella prefazione Serse Cosmi, perugino amatissimo ad Arezzo e simbolo amaranto, che poi ha allenato anche il Perugia.
“Questo non è un libro di calcio, ma un libro che trasmette emozioni sullo sfondo di una rivalità calcistica” scrive Anna Mossuto.

Federico Sciurpa (1966) è capo servizio del Corriere dell’Umbria e per 12 anni (1998-2010) è stato capo servizio della redazione del Corriere di Arezzo. Questo è il suo primo libro.

 

Guarda il video con la presentazione del libro

 

scritto da: Ufficio Stampa Edimond, 14/01/2013





Presentato il libro sulla rivalità fra Arezzo e Perugia

Presentazione del libro ''20 pezzi da 100''
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: ARITIM, il 14/01/2013 alle 16:23

Foto Commenti

BACIS DIMETTITI!!!!!!!!!!!!

Commento 2 - Inviato da: Libanese , il 14/01/2013 alle 17:06

Foto Commenti

Domanda  riferita alla video intervista..

nel 74  èra  pronta la Grande Arezzo..., poi ...  x che non è  stata  creata ?

Salvando il perugia i  giocatori che dovevano venire qua.. sono  finiti o rimasti là ?

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 14/01/2013 alle 21:00

Foto Commenti

SCIURPA VERGOGNATI

boicotta sciurpa.

seconda marchetta in un mese per questo libro.

avato per caso lo sciurpa ti d la percentuale????

chi va in curva sa chi è sciurpa.

Commento 4 - Inviato da: Andrea Avato, il 14/01/2013 alle 22:34

Foto Commenti

LIBANESE (3)

In realtà quell'anno l'Arezzo e il Perugia si presentarono al via del campionato con obiettivi opposti: l'Arezzo doveva vincere il campionato e invece retrocesse, il Perugia doveva salvarsi e invece andò di sopra. Le stranezze del calcio (unite all'episodio della partita persa al Santa Giuliana che ha fatto nascere la rivalità esistente ancora oggi).

FERRO (4)

Ma perché marchetta? C'è un libro che parla anche della storia dell'Arezzo, l'ho comunicato ai lettori. E' giusto così. Poi se uno vuole, lo compra. Se non vuole, non lo compra. Io oggi sono andato, ho ascoltato, l'ho comprato (13 euro senza percentuale). Adesso lo leggerò, poi ti dirò che ne penso.

Commento 5 - Inviato da: lallo, il 15/01/2013 alle 13:21

Foto Commenti

comprato il libro stamani. ora , come Andrea, lo leggo e poi proverò a dare un giudizio. Anche perchè quei fatti li ho vissuti in prima persona e sono INDELEBILI!!! Sono proprio curioso di leggere se l'autore ha dipanato tutte le ombre sulla partita di ritorno al vecchio Santa Giuliana quando, ero presente  e sotto una pioggia continua e forte, ad un Perugia ormai con un piede in mezzo in Serie A si contrappose un Arezzo a cui , a conti fatti, mancò proprio quel punto per salvarsi o cmq per affrontare l'ultima partita del campionato con il Brindisi dipendendo solo dal proprio risultato e non da una concomitanza di incroci che poi si sarebbero rivelati inutili .

Commento 6 - Inviato da: il ferro, il 15/01/2013 alle 15:24

Foto Commenti

non ce l'ho col libro. ma col suo autore. se volete rispolvero ciò che ha detto in passato.....

anzi no. me ne frego. i curvaroli veri lo sanno.

te c'hai fatto due articoli due......

Commento 7 - Inviato da: il ferro, il 16/01/2013 alle 00:11

Foto Commenti

sciurpa umbro chi paga il tuo libro gli manchi el pane