Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzosab15Feralpi Salò
Imolesesab17.30Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Filippo degli Arezzo Ovunque
NEWS

Voti alti e prestazione soldatesca. Sicurezza Casini. Carattere Piccolo. Si rivede Stufa

L'Arezzo ha interpretato alla perfezione una partita giocata su un terreno appesantito dalla pioggia. Sempre disinvolto il portiere amaranto, di personalità il novello capitano. Ma il migliore in senso assoluto è stato Idromela, autore dei due gol che hanno fruttato la vittoria. Bene anche Secci e Zaccanti



un'immagine emblematica della partita giocata al ComunaleLe pagelle di Arezzo-Sansepolcro.

CASINI 7 Il rischio saponetta incombe a ogni tiro. Invece, tra uno spruzzo e uno schizzo di fango, sembra avere il mastice sui guanti. Non gliene sfugge una, quando serve si salva con i piedi e per il resto fa il padrone dentro l’area di rigore. Alla fine il pubblico, galvanizzato, gli urla olé a ogni uscita.

SECCI 7 La prima entrata è il biglietto da visita che dovrebbe mostrare sempre: tackle deciso, avversario neutralizzato e pallone riconquistato sull’erba fradicia. Disimpegna in scioltezza anche nelle situazioni più intricate e alla fine dalla parte sua il pomeriggio si rivela tranquillo e senza sofferenze. Avanti con la prossima.

LA ROCCA 6.5 Non male. Combattivo, tenace, propositivo. Qualche cosina poteva venire meglio, ma non si può pretendere la luna quando si gioca una simil partita di calcio. Gorini scodella in area la palla del gol dalla sua corsia. Ma era il 94esimo. Comunque meglio che a Scandicci.

PICCOLO 7.5 Capitano per la prima volta, onora la fascia col solito vigore. Presente in ogni zona, beneficia della compagnia di Idromela e di Mastromattei, che gli consentono di non scoprirsi i fianchi. Arrembante, volitivo e con personalità: è lui che va a fare il sopralluogo e accetta la sfida di giocare lo stesso. Di carattere.

ZACCANTI 7 Sicuro. E non è più una novità. Senza fronzoli, interpreta bene il ruolo su un terreno in cui ogni sbadataggine può rivelarsi fatale. Un rinforzo determinante per la difesa.

PUCCI 6.5 Ritrova la maglia da titolare e non stecca la prestazione. Di fronte c’era Essoussi, una sorta di spauracchio che però ha combinato qualcosa solo all’inizio. Poi è naufragato dentro la partita e l’Arezzo dietro ha concesso veramente poco. Quasi niente.

BOZZONI 6.5 Interpreta il ruolo con ardore: deve coprire e dare una mano a Marinucci. Lo fa con applicazione, trovando pure un paio di sortite pericolose. Certo il fango, a lui che è piccolino, non lo aiuta. Esce stremato dopo un’oretta (st 12’ Stufa 7 Rivede il campo e fa una bella impressione. Uccella Lacrimini in dribbling prima di scodellare sulla testa di Idromela la palla del raddoppio. Becca il giallo per un’entrataccia a tacchetti spianati nel finale. Risponde presente in una giornata decisiva).

MASTROMATTEI 6.5 Bacis lo butta dentro dall’inizio e non sbaglia. Già a Scandicci aveva dimostrato di che pasta è fatto, giocando solo venti minuti. Oggi concede il bis, presidiando il centrosinistra e tirando su un’opposizione fiera e pugnace fino al novantesimo. Non avrà il piede raffinato, ma è un metro e settanta di lotta.

MARINUCCI 6.5 Il compito è improbo, perché deve sportellare da solo con Angiolucci e Tersini che sono due stangoni ruvidi. Ma non demorde, non teme lo scontro e lo va a cercare. Più lavoro sporco che tiri in porta nel suo score. La prima da titolare la ricorderà col sorriso.

IDROMELA 8 Da un mese è il migliore della squadra, quindi niente stupore. Campo asciutto o campo bagnato, recita lo spartito con coraggio e intraprendenza. Segna una rete da bomber, da rapace dell’area, e una con un inserimento alla Marchisio, da mediano che aggredisce gli spazi. E’ cresciuto pure nei contrasti: ci mette il piede e raramente esce perdente. Come un grande acquisto di mercato (st 21’ Barluzzi 6 Va nella mischia sul 2-0. Si piazza in mediana e rispetta le consegne).

GENTILI 6.5 A rivederlo in tivù, guadagnerebbe anche un rigore che Zuliani non gli concede. Per lui che vive di accelerazioni, che porta palla, che va in dribbling, il pantano del Comunale è un avversario grosso così. Ma si allinea allo spirito soldatesco della squadra e guadagna la pagnotta (st 44’ Dieme 6 Fa in tempo a meritarsi gli applausi con una bella progressione. Pochi minuti attivi e non passivi come in altre circostanze).

 

scritto da: Andrea Avato, 20/01/2013





Arezzo-Sansepolcro 2-1, le interviste

Arezzo-Sansepolcro 2-1
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Andruca, il 20/01/2013 alle 21:37

Foto Commenti

Sono d'accordo. Forse a marinucci avrei dato 6...

Commento 2 - Inviato da: RICK57, il 21/01/2013 alle 00:40

Foto Commenti

Ho sentito piccolo....... Piccolo si, ma saggio...

Commento 3 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 21/01/2013 alle 08:51

Foto Commenti

Piccolo si sta rivelando veramente un grande acquisto per quest'anno e per il prossimo!

Commento 4 - Inviato da: il ferro, il 21/01/2013 alle 16:51

Foto Commenti

martucci l'avrebbe portato a settembre.

Commento 5 - Inviato da: il ferro, il 21/01/2013 alle 16:53

Foto Commenti

sono contento che secci in una gara pesa abbia fatto il suo senza sbavature.

LA REALTA' è SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI:

senza pecorari la squadra gioca meglio e più serena.....per Bacis era un punto fermo della squadra. per me ha fatto il suo tempo.