Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzosab15Feralpi Salò
Imolesesab17.30Padova
Modenadom12.30Gubbio
Legnagodom14.30Vis Pesaro
Fanodom15Perugia
Mantovadom15Fermana
Matelicadom15Triestina
Sambdom15Carpi
Sud Tiroldom15Ravenna
Cesenadom17.30V. Verona
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

Gli esterni fanno un partitone. E la coppia Secci-Pucci brilla in difesa. Bene Calzola

Determinanti le prestazioni di Gentili e Rubechini, imprendibili sulle fasce laterali e autori di un gol a testa. Fugati i dubbi sulla coppia di centrali, che tengono a bada Gammaidoni senza concedergli nemmeno un tiro in porta. Ottimo l'esordio del giovane terzino, classe '95, prelevato dal Perugia. Attaccanti generosi ma poco lucidi, prova positiva per il portiere Dolci



lo splendido lob di Rubechini per il gol del 3-0Le pagelle di Arezzo-Spoleto.

DOLCI 7 Sbuca dal sottopassaggio con il numero uno sulla schiena e la vera sorpresa di giornata, alla fine, è proprio lui. Disinnesca Falzone con una tempestiva uscita bassa, poi neutralizza soprattutto tiri da lontano e i soliti falli laterali di Schettino. Mai a disagio, freddo come il ghiaccio. Sfrutta bene l’inattesa chance concessagli da Nofri.

CALZOLA 7 Considerando che è un ’95 al debutto, gli si possono perdonare i primi venti minuti d’assestamento. Di Giuseppe all’inizio lo fa ballare, ma alla distanza finisce sovrastato. Corsa, fisico, ordine tattico, strappa applausi quando sfonda in fascia e arriva al tiro a dieci dalla fine. A Perugia lo paragonavano a Benarrivo. Di sicuro l’esordio in amaranto può appuntarselo al petto come medaglia.

LA ROCCA 6 Partenza falsa, palle perse, disimpegni errati. Un approccio moscio che, complice un intervento maldestro, origina la palla gol più nitida dello Spoleto. Alla lunga riacquista senno e coraggio e fa il suo.

PICCOLO 6 Scala una marcia rispetto ad altre partite. Meno arrembante, meno grintoso, fa più il ragioniere del guastatore e si fa soffiare un paio di palloni non da lui. In mezzo al campo però la sua presenza è fondamentale. E anche quando non brilla, smista il gioco a getto continuo.

SECCI 7 Gammaidoni non sarà Marri, ma anche lui non è quello di Gualdo. Testa sul collo e occhi aperti, non lascia passare nemmeno i moscerini. Dimostra un’inattesa dimestichezza nel muoversi da centrale, interagendo con Pucci senza mezza sbavatura. E l’Arezzo chiude con la porta inviolata. Chapeau.

PUCCI 7 Si ricorda di essere stato a lungo il titolare della difesa dell’anno scorso. E si esprime su quei livelli, abusando qualche volta del disimpegno in bello stile. Stavolta però il rischio paga e fa una figura niente male. Gammaidoni in porta non tira mai.

MARTINEZ 6.5 Corre fino a perdere la trebisonda, che poi è quello che gli chiedeva Nofri. Con un inedito e molto sudamericano numero 7 sul dorso, segna un gol facile facile e ne sbaglia un altro ancora più facile. Più generoso che lucido, come gli capita quando non è al top. Più arrembante che incisivo. Comunque utilissimo (st 34’ Dieme ng Undici minuti più recupero con un colpo di testa fuori. Uno scampolo che potrebbe prefigurare un utilizzo più continuo).

IDROMELA 6.5 Col Viareggio dietro l’angolo, gioca intelligente. Due tocchi e via, la tiene quanto basta e poi scarica per andare a buttarsi negli spazi. Il pressing furioso che vuole Nofri cade soprattutto sulle sue spalle, compito assolto con certosina applicazione. Si fa anche ammonire per saltare la prossima (st 21’ Mastromattei 6 Il solito contributo sostanzioso. Novanta minuti o mezz’ora scarsa, per lui pari sono. Il cambio ideale quando c’è da gestire e fare muro).

BIANCHINI 6 Sottoporta non gliene va bene mezza. Sbaglia stop, controlli di palla e un paio di gol che sembravano fatti. Si salva perché mette comunque lo zampino in tutte e tre le segnature, buttando sul campo ogni stilla di energia. Certo, al 9 si chiede anche di bucare i portieri. Sarà per la prossima.

RUBECHINI 7.5 Il 4-4-2 di Nofri ruota intorno all’abilità degli esterni, che devono fare il pendolo, aiutare dietro e inventare davanti. Servono gamba e qualità, cose che al capitano di giornata non mancano. Sua la giocata che origina l’1-0, suo il lob che certifica il tris, con il ragno cacciato dall’incrocio. Si avvia ad essere un giocatore da prof.

GENTILI 7.5 Il solito cliché quando attacca, con progressione, dribbling e facilità nell’arrivare in zona gol. Stavolta sgobba pure in copertura, dando una mano a Calzola. Nofri dice che l’Arezzo ha corso quattro volte più dello Spoleto e Gentili, da questo punto di vista, ne è l’esempio più eclatante (st 26’ Bozzoni ng Una ventina di minuti discreti, subito attivo e propositivo).

 

scritto da: Andrea Avato, 03/02/2013





Arezzo-Spoleto 3-0, interviste in sala stampa

Arezzo-Spoleto 3-0
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: alfa, il 03/02/2013 alle 20:30

Foto Commenti

seccipucci veramente irriconoscibiliSurprised

Commento 2 - Inviato da: RICK57, il 03/02/2013 alle 20:55

Foto Commenti

Mezzo voto in meno a Dolci per la terribile accozzaglia di colori della sua divisa...... Anche se in tempo di carnevale faceva invidia ad arlecchino. ;))

Commento 3 - Inviato da: Amaranta, il 03/02/2013 alle 21:35

Foto Commenti

il Portiere Dolci che anche oggi ha dato sicurezza a tutta la squadra

Veramente  di solito c'e' Casini.... Tongue out

Commento 4 - Inviato da: Amarantegnene, il 04/02/2013 alle 01:04

Foto Commenti

chissa^ se con tutte ste novita^... artorna pure il ferro!!

Commento 5 - Inviato da: critico forever, il 04/02/2013 alle 11:37

Foto Commenti

Mah! io mi chiedo che partita avete visto? Avversario di scarso livello;non ha praticamente tirato in porta,Secci e Pucci elevati a fenomeni quando fino a ieri erano Supercriticati dalla tifoseria, il portiere Dolci che "anche oggi ha dato sicurezza alla squadra" quando invece questo è avvenuto con Casini e non con Dolci; in base a quanto sopra mi chiedo:

MA CHE PARTITA AVETE VISTO??????

Commento 6 - Inviato da: Andrea Avato, il 04/02/2013 alle 12:05

Foto Commenti

Secci e Pucci non sono fenomeni adesso, come non erano degli incapaci prima. Ieri hanno giocato una buona partita e mi sembra legittimo sottolinearlo. Riguardo l'avversario, il campionato è questo. Lo Spoleto contro cui abbiamo vinto 3-0 non è più scarso del Pierantonio contro cui si perse alla prima giornata.

Commento 7 - Inviato da: chiana, il 04/02/2013 alle 12:14

Foto Commenti

critico... lo spoleto aveva ed ha diversi punti più di noi ed abbiamo perso male con squadre peggiori. Ieri abbiamo visto qualcosa di diversi rispetto allo stucchevole tic tac visto per due stagioni, per ora basta ed avanza per essere contenti... per ora!

Commento 8 - Inviato da: brusa, il 04/02/2013 alle 12:37

Foto Commenti

giusto per inciso

siamo ancora a 2 punti dalla salvezza

Commento 9 - Inviato da: brusa, il 04/02/2013 alle 12:38

Foto Commenti

scusate: 3 punti. due punti in più non ci sarebbero sufficienti

Commento 10 - Inviato da: Paul, il 04/02/2013 alle 14:17

Foto Commenti

Ottimismo cazzo!!!

Commento 11 - Inviato da: critico forever, il 04/02/2013 alle 14:47

Foto Commenti

Caro AVATO, fai il giornalista e quindi credo che tu sia molto attento e razionale nei commenti. Nulla da eccepire per quanto riguarda la partita di ieri ma permettimi di ricordarti la storia del "miglioramento" dell'AREZZO. L'AREZZO cambia marcia;a mio avviso, quando arrivano PICCOLO,ZUPPARDO e il portiere CASINI. Partita di Coppa Italia: Non credo di esagerare se dico che in quella occasione i "tre nuovi" ci hanno consentito di passare il turno; Piccolo che fece la differenza a centrocampo; Zuppardo che si dimostrò una spina nel fianco avversario e Casini che parò 2 rigori dei quali 1 determinante. Successivamente, a parte Zuppardo fermato da appendicite, gli altri 2(Piccolo e Casini) hanno meritato note di merito negli organi di stampa. Adesso non accetto che a fronte di una partita vinta e stravinta si dica che gli 11 in campo sono coloro che hanno ridato speranza alla salvezza perchè NON è vero!!!! Bene, squadra che vince non si cambia, allora teniamo fuori Pecorari tanto abbiamo riscoperto Pucci e Secci come coppia centrale, teniamo fuori anche Sereni tanto non abbiamo più problemi in difesa, Zuppardo in panca tanto non ne abbiamo bisogno, Casini in panca anche lui tanto ormai le castagne dal fuoco ce le ha gia tolte........AVATO siamo seri e diamo a Cesare quello che é di Cesare, siamo obbiettivi e non facciamoci trasportare da facili trionfalismi. La strada è ancora lunga!!!!!!!!!!

Commento 12 - Inviato da: brusa, il 04/02/2013 alle 15:23

Foto Commenti

9   su 11 della squadra di ieri e' roba di martucci. bacis ha fatto i danni come la grandine.

e di nicola? ha portata tanta panchina.

io non mi fido di chi da brocco diventa fenomeno. forse non sono mai stati ne' uno ne' altro,va bene. ma se siamo in zona play out un motivo c'e'.

 

Commento 13 - Inviato da: contedimontecrisco, il 04/02/2013 alle 17:00

Foto Commenti

Concordo con criticoforever, in fondo si e' solo Battuto lo Spoleto squadra veramente mediocre pero'a Casacastalda Casini non aveva fatto bene,ma puo'capitare ed era giusto concedere chance a Dolci e si vince e si perde sempre in 18,con il gruppo.Ma brusa Casini piccolo zaccanti la rocca la chiami panchina come non servisse poi ?

Commento 14 - Inviato da: contedimontecrisco, il 04/02/2013 alle 17:24

Foto Commenti

(8) Amimodo ieri Gentili e' piaciuto pure a me, ma dire che con Bacis non giocava non corrisponde a verita' se si esclude la partita con la Pontevecchio e Pierantonio dove tra l'altro abbiamo vinto e  bene e a scandicci ( partita condizionata dall'espulsione di Bianchini)ha sempre giocato e con alterne fortune.Forza Arezzo

Commento 15 - Inviato da: Andrea Avato, il 04/02/2013 alle 19:03

Foto Commenti

CRITICO FOREVER (15)

Non credo ti riferisca a ciò che ho scritto io, comunque il mio concetto è questo: ieri era una partita delicata perché mancava mezza difesa, perché c'era stato il cambio d'allenatore, perché l'Arezzo veniva da una sconfitta e perché lo Spoleto aveva 6 punti più dell'Arezzo (adesso ne ha 3 pur avendo perso entrambi gli scontri diretti). Alla luce di questo, prestazione e risultato meritavano e meritano di essere salutati con soddisfazione, tradotta anche nei voti delle pagelle. 

Chi abbia detto o pensato che dopo questa vittoria abbiamo risolto tutti i problemi, proprio non lo so. Certo non io. Né penso che Pecorari, Zaccanti e Sereni debbano stare fuori perché abbiamo trovato l'assetto, come non penso che quella di Casini sia stata una bocciatura.

Anzi, Casini e Piccolo finora hanno fatto bene (Zuppardo meno per la verità). Ma dove tu abbia trovato i trionfalismi, faccio fatica a capirlo. Siamo seri viene da dirlo anche a me.

BRUSA (16)

In zona play-out ci siamo per tanti motivi. La tendenza a gettare la croce addosso solo agli under è stata obiettivamente esagerata e ingiusta. De Nicola, in verità, ha portato pure Zaccanti e Zuppardo, ieri indisponibili, che sono ottimi rinforzi. Riguardo Martucci, concordo con te.

CONTE (17)

Ieri si è battuto "solo" lo Spoleto. Purtroppo nel nostro girone ci sono lo Spoleto e il Castel Rigone. Al massimo l'Arezzo può battere queste.

Commento 16 - Inviato da: contedimontecrisco, il 04/02/2013 alle 19:25

Foto Commenti

...................quindi e' un girone a tre!!!!!!!!!!!!Ci vuole moderazione nel bene e nel male sulla prestazione di ieri non discuto,anzi!!Forza Arezzo

Commento 17 - Inviato da: chiana, il 04/02/2013 alle 19:44

Foto Commenti

Ma quanti intrallazzoni ci saranno in questo sito? A contarci i tifosi "senza fini di lucro" saremo il 25% e ci stò largo.

Commento 18 - Inviato da: critico forever, il 04/02/2013 alle 20:05

Foto Commenti

Andrea AVATO (19)

Ti ringrazio per la tua risposta e ti dico senza mezzi termini che concordo pienamente con la tua obbiettiva analisi; le critiche non erano rivolte a te ma in generale a coloro che si fanno prendere dall'euforia della vittoria di ieri, non perchè non sia importante anzi, tutt'altro, solo che bisogna stare con i piedi per terra, giocare di volta in volta con gli elementi più in forma e più adatti all'avversario di turno senza considerare titolari e riserve ma una squadra di 18 elementi che possono dare il massimo contributo ogni volta che sono chiamati in causa. FORZA AREZZO, adesso ce la possiamo fare, ne sono convinto!!!!!!!! 

Commento 19 - Inviato da: brusa, il 04/02/2013 alle 20:23

Foto Commenti

chiana (21)

sciapo'..... quoto 100.000volte

AVATO:

i giovani possono solo migliorare e al limite rimpinguare le casse societarie.

ben vengano,ma senza doverli impiegare "per forza"......

 

c.d.montecrisco:

 ma come??? o piccolo non l'aveva voluto bacis???? o non era merito di bacis? l'ha detto anche lui stesso....quindi che merito vuoi dare a di nicola? poi anche martucci l'aveva contatttato.

-ha preso un 18enne in PRESTITO dal parma-marinuzzi per fare cosa? o e' un fenomeno o senno' tieni bezziccheri o soldani. o dieme.o peraccini.

mastromattei è stato messo dietro a un '94 (idromela)

-casini dietro a dolci.

-zuppardo è rotto e voglio vedere quante volte parte titolare.

-zaccanti e la rocca promettono bene ma non si sa. poi giocano per forza: dietro abbiamo un ex giocatore e due ragazzini che ci hanno fatto penare ,anche se ora paiono migliorati. certo,senza dimenticare che domenica scorsa s'e' preso 4 pappine.

calzola lo stesso promette bene ma non so se l'ha preso lui- a occhio mi sa di no.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

ONORE A UN BRAVO ARETINO CHE E' CON NOI DALL'INIZIO.

VAI RUBE !!!   CONTINUA COSI'.      CAPITANO A 21 ANNI !!!! 

TROVA LA CONTINUITA' E RESTA CON NOI FINO AL RITORNO IN B!!! e anche dopo!!!