Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 14a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Legnagosab15Cesena
Matelicasab15Gubbio
Modenasab15Fermana
Arezzodom15Sud Tirol
Ravennadom15Padova
Triestinadom15Samb
Feralpi Salòdom17.30Mantova
Perugiadom17.30Imolese
V. Veronadom17.30Carpi
Vis Pesarodom17.30Fano
MONDO AMARANTO
Luigi in Egitto
NEWS

Il blackout al Superbowl, Gazza in clinica, maglie pro Speziale, Raso e Crescenzo

Tante notizie curiose dal mondo: l'elettricità che fa le bizze nel mega evento televisivo più importante e seguito della storia, l'ennesimo ricovero di un ex grande campione, il derby di Belo Horizonte, il caso Fuentes, i Pochos di Napoli e le amene storie della serie D. Mentre la Turris segna direttamente dalla bandierina, il fratello di Arcidiacono si becca sei mesi di squalifica per aver passato la tshirt delle polemiche al fratello. San Cesareo-Fidene, intanto, presenta un tabellino marcatori con nomi familiari



Daniele Crescenzo, classe '93, in prestito al San CesareoAnche se la rubrica si chiama "non siamo mica gli americani", stavolta le prime due notizie vengono proprio dagli USA. La prima, ovviamente, è che anche negli States non tutto va sempre liscio come l'olio, e anche un evento come il SuperBowl (una roba da quasi 110 milioni di telespettatori) viene interrotto da un black-out elettrico. Chissà, se fosse successo in Italia, quali e quante gazzarre più o meno politiche si sarebbero scatenate. La seconda arriva da Phoenix, Arizona, dove una clinica specializzata in dipendenze ha come nuovo cliente niente meno che Paul Gazza Gascoigne: tutti i costi del ricovero, circa 40mila euro, verranno pagati da alcuni amici, tra i quali il DJ Chris Evans e l'ex compagno di nazionale Gary Lineker.

Scendendo in Sud America, apprendiamo che durante il derby tra Cruzeiro e Atletico Mineiro, a Belo Horizonte, i tifosi sono stati lasciati senz'acqua potabile e coi bar e i bagni chiusi. In questo caso, la polemica ovviamente c'è stata, e la società responsabile della realizzazione e manutenzione dell'impianto si è beccata 370mila euro di multa. Per dire.

Tornando al di qua dell'oceano, Apprendiamo come allo Sporting Lisbona, nono in campionato e fuori dall'Europa League, invece di esonerare l'allenatore (ma l'avevano già fatto) è stata cacciata in blocco la dirigenza.

In Spagna, invece, Vicente Del Bosque ha risposto così ad una domanda sulle nuove rivelazioni relative al "caso Fuentes": ''Non ho nulla da dire, è una vita che sto nel calcio, e non ho mai visto nulla di sospetto. Forse sarò un ingenuo, ma ripeto che non ho visto nulla''. Ma va?

La palma d'oro per la notizia della settimana spetta comunque ai Pochos, squadra di Napoli che ha scelto questo nome in omaggio a Ezequiel Lavezzi e che è stata presentata ieri alla città. La particolarità? Si tratta di una squadra composta interamente da giocatori dichiaratamente omosessuali.

Tornando in serie D, le curiosità della settimana sono - come sempre - molte. A cominciare da Arzachena, dove la Torre Neapolis o Turris che dir si voglia, prossimo avversario degli amaranto in Coppa Italia di Serie D, ha strappato solo un punto agli avversari, ma l'ha fatto grazie ad un gol direttamente da calcio d'angolo del contestatissimo figlio del presidente Moxedano. O vai.

Scene da Far West invece tra Ribera e Nuova Cosenza, dove il mister Bruccoleri ha tentato di aggredire il calciatore cosentino Benincasa al grido di "avete rubato la partita". Stefano Fiore, DS dei calabresi, ha dapprima fatto da paciere, per poi attaccare duramente la propria società (che, lo ricordiamo, si è vista arrivare la polizia agli allenamenti poco tempo fa, mandata da un creditore). In tutto questo bailamme, peraltro, i calabresi sono ancora pienamente in lotta per la promozione in Lega Pro, essendo secondi in classifica a quattro punti dalla capolista Messina.

Un'ultima cosa, sempre a Cosenza: per la vicenda della maglietta pro-Speziale, Salvatore Carmelo Arcidiacono, fratello di Pietro, si becca anche lui sei mesi di squalifica perché Pietro aveva passato a lui la maglietta. Altro che pistole giocattolo (a proposito, la partita dello scorso turno del Girone F tra San Cesareo e Fidene era finita 1-1, gol di Raso e Crescenzo, dove li ho già sentiti questi due nomi qua?). Meno male che da noi, in questi ultimi giorni, non resta che parlare di banale ma rassicurante calcio giocato...

 

scritto da: Roberto Gennari, 06/02/2013





Black-out elettrico al Superbowl di New Orleans

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Andrea Avato, il 06/02/2013 alle 18:01

Foto Commenti

Crescenzo per l'anno prossimo è un giocatore da riprendere senza se e senza ma. Spero che quest'anno vicino a casa l'abbia tranquillizzato e convinto a tornare qua.

Commento 2 - Inviato da: Andruca, il 06/02/2013 alle 19:20

Foto Commenti

Ma te Andrea quante possibile in % al fatto che Crescenzo torni ad Arezzo. X me può arrivare a giocare anche in serie b fra qualche anno. È un gran giocatore...

Commento 3 - Inviato da: Andrea Avato, il 06/02/2013 alle 23:06

Foto Commenti

Molto dipenderà da lui. Quest'anno è in prestito vicino Roma perché non voleva stare lontano da casa. Dopo un anno lì al San Cesareo, magari avrà cambiato idea. Se può arrivare in B non lo so, in Lega Pro credo proprio di sì.

Commento 4 - Inviato da: RobertoGennari, il 07/02/2013 alle 09:34

Foto Commenti

Daniele Crescenzo va riportato in amaranto SU-BI-TO. Wink

Commento 5 - Inviato da: Jappy7, il 07/02/2013 alle 14:08

Foto Commenti

Speriamo torni in amaranto anche se la vedo difficile..sicuramente alla fine dell'anno avra' qualche offerta dalla lega pro!!