Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 14a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Legnagosab15Cesena
Matelicasab15Gubbio
Modenasab15Fermana
Arezzodom15Sud Tirol
Ravennadom15Padova
Triestinadom15Samb
Feralpi Salòdom17.30Mantova
Perugiadom17.30Imolese
V. Veronadom17.30Carpi
Vis Pesarodom17.30Fano
MONDO AMARANTO
Cristian e Veronica a Capo Nord
NEWS

Il Maradona migliore di tutti, mister Gattuso, pallonari senza cinture, il giallo Amione

Mentre Diego Armando è tornato in Italia, dichiarando di sentirsi ancora il numero uno, "Ringhio" è stato promosso allenatore del Sion, in Svizzera. Ma un discreto interesse sta suscitando anche l'arrivo dello sceicco Al Qaddumi alla Roma, con calciatori e allenatori di serie A che finiscono alla berlina per non rispettare la sicurezza al volante. Intanto a Trani, serie D, hanno tesserato un argentino senza mettersi d'accordo sui soldi...



Maradona è tornato a Napoli dopo otto anniÈ tornato il più grande di tutti, e quindi, ubi maior minor cessat, bisogna iniziare parlando di lui. Diego Armando Maradona torna in Italia dopo otto anni, e le sue dichiarazioni non sono mai banali, come sempre. A chi gli chiedeva cosa ne pensasse di Leo Messi, ha dato la risposta che ci si poteva aspettare da lui: “è un grandissimo giocatore ma io non amo i paragoni con lui e comunque il migliore sono io. Messi deve essere un giocatore che dia all'Argentina un Mondiale ma non sarà facile”. Poi ha aggiunto: “Non posso forzare nessuno sulla mia faccenda ma se il Presidente Napolitano mi vorrà parlare gli spiegherò tutto. Però non so chi è il vostro presidente del Consiglio: è Grillo, Berlusconi?”. Non siamo al “venditi il tetto, amigo” ma neanche alle dichiarazioni stereotipate che ogni giorno migliaia di calciatori di oggi ci propinano.

Parlando d’altro, niente male anche la decisione del Sion, che dopo l’addio al tecnico Victor Munoz ha deciso per una sorta di autogestione della squadra. Stando alla società, la squadra deve prendersi le proprie responsabilità, e quindi, per via “gerarchica”, la direzione tecnica della squadra sarà da ora in poi affidata al capitano, Gennaro Gattuso, che avrà il doppio ruolo di allenatore-giocatore.

Tornando in Italia, invece, aspettiamo lumi sulla trattativa tra la Roma degli americani e lo sceicco Al Qaddumi. Ad oggi, la vicenda ha preso una piega talmente particolare che anche la Consob e la Guardia di Finanza si stanno ponendo delle domande. Se non altro, sappiamo quando dovrà concludersi il tutto: James Pallotta ha detto che se entro il 14 marzo non arriva il “pila”, la trattativa è da considerarsi chiusa.

Una nota di colore arriva anche da una famosa rivista di automobilismo, che nel numero tra pochi giorni in edicola pubblicherà un’inchiesta intitolata “la vergogna dei pallonari”, sul fenomeno che riguarda calciatori e allenatori della massima serie italiana, che hanno un rapporto abbastanza disinvolto con l’uso delle cinture di sicurezza. Ecco, visto che dalle nostre parti il tema “multe agli automobilisti” è abbastanza attuale, direi che lì non dovrebbero avere grosse difficoltà a pagarne un tot.

Ma torniamo alla serie D. La copertina di questa settimana spetta indubbiamente alla Lupa Piacenza, che con la sua iniziativa “corri… allo stadio” propone il biglietto di ingresso alla partita di domenica alla cifra simbolica di 3 euro per tutti gli sportivi che abbiano partecipato alla Placentia Marathon, in programma al mattino. Per avere lo sconto sul tagliando d’ingresso basterà esibire la pettorina. Sperando che i maratoneti calciofili abbiano fatto in tempo a farsi una doccia.

Si complica, invece, la situazione del Sant’Angelo, che rischia l’esclusione dalla serie D perché nessuno della società si prende la briga di aprire lo stadio e garantirne la sicurezza. A quanto si è capito, alla proprietà attuale non interessa più la società di calcio, e quindi, come si dice ad Arezzo, non vogliono beghe. Stiamo a vedere come finisce.

Spettacolo a Sant’Antonio Abate, dove il mister Carannante dice di “esser stato frainteso”, rispondendo a chi gli chiedeva lumi sulle sue dimissioni dopo la sconfitta di domenica scorsa contro la Battipagliese. Anche questa non mi è nuova.

Notevole anche quello che sta succedendo a Trani, dove l’attaccante argentino Amione, alla prima convocazione dopo essere stato tesserato dalla Fortis, si è rifiutato di seguire la squadra, finendo ovviamente fuori rosa. A quanto pare, l’attaccante sudamericano è stato tesserato dai pugliesi, ma non c’era l’accordo economico con la società. Meno male che a metà settimana c’è il calcio giocato, ogni tanto, anche in serie D…

 

scritto da: Roberto Gennari, 28/02/2013





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: RobertoGennari, il 28/02/2013 alle 15:34

Foto Commenti

questa cosa delle squadre autogestite mi sembra toga, vediamo che succede se prende piede...

Commento 2 - Inviato da: Andrea Avato, il 28/02/2013 alle 22:09

Foto Commenti

Ma Maradona alla fine sti 40 milioni li deve pagare o no?

Commento 3 - Inviato da: el lagarto, il 28/02/2013 alle 22:34

Foto Commenti

Valentino Rossi doveva pagare al fisco 18 milioni ha patteggiato e ne ha pagati 7

Commento 4 - Inviato da: Giotto, il 01/03/2013 alle 08:46

Foto Commenti

Eh Andrea, me lo stavo proprio chiedendo. Perhè io se non pago 1 euro di tasse mi vengono a prendere a casa e lui se ne va in giro libero di fare le conferenze stampa? Che Paese è il nostro, forte con i deboli e debole con i forti?????

Commento 5 - Inviato da: Giotto, il 01/03/2013 alle 08:47

Foto Commenti

E non è moralismo, solo voglia di chiarezza, perchè mi sembra tutta una grande presa di giro.

Commento 6 - Inviato da: Hic Sunt Leones 75, il 01/03/2013 alle 17:39

Foto Commenti

È tornato il più grande  ( evasore fiscale )di tutti ( i calcitori  che hanno giocato in italia  ), e quindi, ubi maior minor cessat