Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi10Pianese
Arezzo02Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Filippo sul cammello in Egitto
NEWS

Le pagelle di Arezzo-Trestina

Carletti, gol e coraggio. Paratona di Bucchi. Bene Mencarelli. Speranza, prodezza spaccapartita



la super parata di Bucchi all'inizio del secondo tempoLe pagelle di Arezzo-Trestina.
BUCCHI 7 L’Arezzo in porta ha un gattone dai riflessi impressionanti. Prende tutto, anche un rimpallo fortuito su azione d’angolo che stava per gonfiare la rete. E poi trasmette quel senso di sicurezza che fa bene ai compagni. Sì, sbaglia un’uscita nel finale, sul 3-0, ma chi se ne frega.
MACELLARI 6.5 Galoppa come un puledro. Un paio di sbavature nel primo tempo, ma alla lunga viene fuori con ardore. Ha gamba e intraprendenza. Buono.
MENCARELLI 7 Quel marcantonio di Ciribilli prova a farlo fuori in tutte le maniere, poi si arrende. Insuperabile nell’uno contro uno, più arrembante del solito in fase di spinta, due o tre cross alla Pasqual. Bella partita.
RUBECHINI 6 Intelligente, soprattutto nel secondo tempo quando gioca da mezz’ala pura. La partita si mette bene e lui ne trae giovamento. Ma tiene sempre la testa sulle spalle. E poi randella come un fabbro, anche se non sembra.
PUCCI 6 Così così all’inizio. Un po’ svagato, un po’ distratto. Si riprende cammin facendo, si rimette in riga e quelli del Trestina cominciano a girare largo, evitandogli brutti pensieri.
PECORARI 7 Padrone dell’area di rigore. Non sbaglia una chiusura e tappa due o tre falle come solo lui sa fare. Esagerata l’ammonizione che gli rifila Vaccher.
CRESCENZO 6.5 Mediano di contenimento, mediano di spinta, recupera palloni, suggeritore, finalizzatore. Fa di tutto un po’ e peccato per quel gol che si divora da posizione comoda comoda.
CARLETTI 7 Spaesato in avvio, impreciso più del solito. Poi si ricorda di avere rapidità, piede sensibile e corsa e comincia a darci dentro. Coraggioso sul gol: ha un bel tiro, perché non provarlo? Il 2-0 è tutto suo, dall’inizio alla fine.
CISSE’ 6.5 Soffre la fisicità di Barbetta, viene dentro la partita solo a sprazzi ma lo fa quasi sempre bene. Intelligente nelle sponde, il suo pezzo forte, tignoso nei contrasti. Sbaglia un gol da dentro l’area, ne segna un altro con un bel piattone in contropiede. E’ un tesoretto per l’Arezzo (st 27’ Raso ng).
SPERANZA 6.5 Gioca menomato, ma la sua regia stavolta è apprezzabile. E poi quel destro sotto l’incrocio, che spacca la partita, è una prelibatezza. Nell’intervallo, dolorante, abbandona (st 1’ Bozzoni 6 Squarci del giocatore che a inizio stagione si era fatto ben volere. Non al top, ma meglio delle ultime volte).
MARTINEZ 6.5 Non segna, anzi si fa stoppare dal portiere dopo appena tre minuti. Però che gli dici a uno che corre per tre, che va sempre a pressare, che spazza l’area sui calci piazzati avversari e che offre a Cissé la palla del gol? (st 36’ Pozzebon ng). 

scritto da: Andrea Avato, 06/11/2011





Arezzo-Trestina 3-0, interviste in sala stampa

Arezzo-Trestina 3-0