Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia
PLAY OFF
Pisa21Carrarese
Imolese13Monza
Catanzaro22Feralpi Salo
Viterbese02Arezzo
Catania11Potenza
PLAY OUT
Lucchese20Cuneo
Cuneo01Lucchese
IN SERIE D
Cuneo, Fano
MONDO AMARANTO
Gabriele tra i ghiacciai dell'Alaska
NEWS

Blog - Am fa opinione, gli articoli pilotati, la schiettezza di Ferretti e gli umori della piazza

Quel che viene scritto qua, sotto forma di articoli e di commenti, suscita dibattiti e plasma situazioni. Bene così, perché internet è una risorsa da sfruttare, anche se il web va interpretato e saputo gestire, anche alla luce dell'anonimato che garantiscono quasi tutti i forum. L'escalation dei fatti dell'ultima settimana è nata dall'errata lettura di un articolo che si poneva dei dubbi legittimi. E il presidente Ferretti, se vuole veramente segnare una svolta, dovrà guidare l'Arezzo fiutando lo stato d'animo della gente



la home page di Amaranto magazine Amaranto magazine fa opinione. Quel che viene scritto qua suscita dibattiti, plasma situazioni, influenza decisioni e strategie. La conferenza stampa del presidente Ferretti, l’altro giorno, è stata quasi ad personam, visto che per due terzi del tempo ha precisato, chiarito e puntualizzato concetti che erano apparsi su queste colonne, sia sotto forma di articoli che di commenti. Oltre ai pezzi dei giornalisti, anche le prese di posizione degli utenti calamitano l’attenzione generale. E siccome qualche dirigente è stato visto con una manciata di fogli in mano, contenenti la stampa di tutti i botta e risposta del sito, vuol dire che in effetti ci seguono attentamente. Fanno bene, perché internet è una risorsa da sfruttare, fermo restando che i forum garantiscono quasi sempre l’anonimato e che quindi, in certe circostanze, occorre pure fare la tara a ciò che viene postato.

Del resto, questo è un modus operandi che conosce bene il diesse Bonafede, il quale mercoledì scorso nella chiacchierata con la stampa, confessò di essere un appassionato di burraco e di giocare online con cinque nickname e cinque avatar diversi. “Entro dentro con un nome e scrivo una cosa - disse. Poi entro con un altro nome e rispondo. Sembra una discussione fra più persone e invece sono sempre io”. Il web è un po’ così, lo sanno tutti. Però mi auguro che il presidente Ferretti, contrariamente a quanto ha dichiarato domenica, continui a leggerci. E penso che non perderà quest’abitudine, visto che alla fine il termometro della popolarità si misura con tanti indicatori, compreso internet. E il presidente dell’Arezzo, dopo l’ultima mezz’ora di fuoco di fronte ai giornalisti, ha le quotazioni in netto rialzo.

C’è semmai una cosa da chiarire, anche a beneficio di chi ha seguito l’escalation di fatti che si sono susseguiti dopo l’articolo di una settimana fa, con cui ci si domandava se la scelta di un direttore sportivo all’esordio assoluto non fosse troppo rischiosa. E cioè: per quale diavolo di motivo una semplice riflessione sul futuro, del tutto fondata e legittima, ha scatenato nell’ordine la replica di Bonafede, il silenzio stampa e infine la conferenza del presidente? Risposta: perché all’Arezzo hanno pensato che quell’articolo fosse stato in qualche modo ispirato da qualcuno. Anzi, per usare il termine esatto, “pilotato”.

 

il Dt e Ds Bonafede in mezzo ai tifosi durante Arezzo-PianeseDi solito i giornalisti, di fronte a insinuazioni del genere, tirano giù lunghe pappardelle a difesa della loro integrità-libertà-indipendenza eccetera eccetera. La farò più breve, dicendo solo che certe reazioni non stupiscono più. Funziona sempre a questo modo, a ogni latitudine, in qualsivoglia settore. Esempio: i nuovi dirigenti prendono Nofri, uno scrive che scelta migliore non poteva esserci, che sono stati saggi. Bene, bravo, bis. Pacche sulle spalle e sorrisi. Poi i nuovi dirigenti designano un dittì e diesse che, santo Iddio, magari ci si aspettava diverso, e uno scrive non che Bonafede è un poco di buono, ma semplicemente che forse è un po’ rischioso mettersi in mano a uno che di mestiere fa altro e che magari era consigliabile andare sul sicuro. Apriti cielo, spalancati terra. Articoli pilotati, frasi teleguidate dallo Spirito Santo, “il presidente è lui e fa quello che gli pare”. Di qui l’organigramma rivisto e corretto, la controversa separazione con Dioguardi, l’interim e i rubagalline: un moscerino annientato con la bomba atomica.

La realtà, ovviamente, era ed è ben diversa. E mi auguro che Ferretti, il quale in quei giorni era all’estero, adesso l’abbia capito. Nessuno ha mai contestato il principio secondo cui chi paga può mettere chi vuole in qualsiasi punto dell’organigramma, anche se le scelte più sono condivise (dall'ambiente, non dalla stampa) e meglio è. In altre parole: Ferretti può fare anche come Caligola, che voleva nominare senatore il proprio cavallo, ma il calcio poi vive di sentimenti, di passioni, di piazza e a un presidente chiederanno (chiederemo) sempre conto di ciò che decide.

Spiegato tutto ciò, resterebbe solo da commentare la storia dei curricula di Martucci e De Nicola, che insomma, proprio da “oratorio e parrocchietta” non sono. Anche perché, se il parametro è quello, diventa difficile inquadrare il contesto attuale. Ma poi si trascinerebbe la questione oltre i livelli di guardia e non è il caso, visto che la critica dev’essere costruttiva e basata sui risultati del campo.

Oltretutto Ferretti, lui sì, l’altro giorno è stato schietto e cristallino e il fatto che al comando dell’Arezzo ci sia un uomo solo non è così negativo. La frammentazione, specie nel calcio, è veleno e l’abbiamo sperimentato in più di una circostanza. Invece il “despota”, inteso in senso lato, garantisce maggiore linearità. A patto però che sia un despota illuminato e che, per usare un concetto caro a Ferretti, sappia fiutare gli umori della piazza, senza blandirla ma interpretandola con acume. La vera novità in positivo, anche rispetto alla nostra storia dell’ultimo quindicennio, starebbe proprio qui.

 

scritto da: Andrea Avato, 12/03/2013





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: DaM, il 12/03/2013 alle 11:29

Foto Commenti

“Entro dentro con un nome e scrivo una cosa - disse. Poi entro con un altro nome e rispondo. Sembra una discussione fra più persone e invece sono sempre io”. 

Andrea devi mettere l'icona facepalm... questo commenter ha bisogno di una svecchiata.

Commento 2 - Inviato da: Andrea Avato, il 12/03/2013 alle 11:32

Foto Commenti

Tanto per dire. Questo è il comunicato di smentita di stamani dell'Us Arezzo.

"La Società U.S. Arezzo smentisce la notizia comparsa su alcuni organi di informazione secondo cui Roberto Fortunati possa a breve uscire dal C.D.A. dell’Arezzo. Ed è proprio lo stesso componente del Consiglio di Amministrazione a voler smentire categoricamente l’uscita dalla Società amaranto".

 

Questo è quello che avevo scritto ieri. "Nel Cda resteranno Ferretti, De Martino, Bonafede, Patrignani (amministratore di Programma Mutuo, la srl che detiene il 98 per cento) e Cucciniello (in rappresentanza di OA), mentre potrebbe fare un passo indietro anche Roberto Fortunati, socio in affari di Dioguardi".

 

Potrebbe. Ormai smentiscono anche le supposizioni. 

Commento 3 - Inviato da: Jappy7, il 12/03/2013 alle 11:40

Foto Commenti

Leggendo quella frase ieri..dentro di me ho pensato che la societa' avrebbe subito smentito..e cosi' e' stato!!

 

In tutti i casi per degli articoli del genere (giusti tra l'altro), che vengono interpretati da tutti noi tifosi, non come una critica ma una cosa costruttiva..non possono venire fuori tutti questi polveroni del genere!!

Commento 4 - Inviato da: Jappy7, il 12/03/2013 alle 11:42

Foto Commenti

non come una critica ma *come una cosa costruttiva..

Commento 5 - Inviato da: Amaranta, il 12/03/2013 alle 11:50

Foto Commenti

Concordo in pieno con il post 3 di Jappy....

E sono al 100% d'accordo con l'articolo di Andrea.

Vediamo di non far diventare macigni quelli che sono sassolini!

Commento 6 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 12/03/2013 alle 12:17

Foto Commenti

Fortuna che il sito AM non sarebbe più stato letto da parte dela società..........bene comunque così,sarebbe una scelta veramente infelice perdere il contatto con i tifosi.

Commento 7 - Inviato da: teba02, il 12/03/2013 alle 12:25

Foto Commenti

ovìa su, bonini... sà finilla dè piticchiassi come cìttini dell'asilo... che ùggia... almeno per il bene del nostro Arezzo...

parliamo di sport e basta, i problemi seri sono ben altri e alla fine tanto poi

“il calcio è la cosa più importante delle cose meno importanti”

Commento 8 - Inviato da: micio73, il 12/03/2013 alle 13:18

Foto Commenti

Bravo Teba....ben detto!!!!

Commento 9 - Inviato da: Briaschi, il 12/03/2013 alle 13:41

Foto Commenti

Pensiamo a convincere più gente possibile a venire allo stadio mercoledì prossimo per la semifinale di coppa. Dei tifosi ospiti tra quelli che verranno dalla Campania e tra quelli che stanno nei paraggi ce ne saranno diversi

Commento 10 - Inviato da: ciabu, il 12/03/2013 alle 14:06

Foto Commenti

auguriamoci che il presidente non vada a rileggersi i vecchi post dove si infamava Secci sennò parino gli dimezza lo stipendio (che tra l'altro da un pò di settimane si sta ri-meritando ampiamente)

Commento 11 - Inviato da: Andrea Avato, il 12/03/2013 alle 14:23

Foto Commenti

Che poi a me Ferretti m'ha fatto da subito un'impressione buona. Così, giusto per chiarire le situazioni. 

Commento 12 - Inviato da: Vecchia guardia, il 12/03/2013 alle 15:11

Foto Commenti

permalosi.... mi sembra che abbiano delle reazioni isteriche a ogni svolazzare di moscerino... chissà cosa succederà al momento di commentare qualche cazzata grossa...(perche tanto prima o poi la faranno è matematico....)

Commento 13 - Inviato da: il ferro, il 12/03/2013 alle 15:18

Foto Commenti

avato:

-il fatto che ferretti ci abbia trattato da idioti asserendo falsamente che il silenzio stampa era dovuto alla cessione delle quote come lo giudichi???

 

-il fatto che dopo un silenzio stampa punitivo nei tuoi confronti decine di utenti del TUO sito abbiano lodato il presidente in lungo e in largo?non ti pare che abbiano la faccia come il culo?

 

-il fatto che pensano che i dissensi fossero pilotati non ti fa pensare che sia proprio un loro modo tipico di agire? chi li avrebbe pilotati? severini che vendeva??? per favore....

 

-gli insulti alla vecchia dirigenza e ai ds??? ci si può arrabbiare per insulti inesistenti e poi offendere a destra e manca??

 

-gli utenti che non si sa chi sono in questo sito si contano sulle dita di una mano. ma sono certo che non sono tifosi dell'arezzo. in curva e non solo ci si conosce tutti da anni.

 

-infine:cosa ti risulta che ferretti abbia fatto per la questione multe?

 

ti prego di rispondermi sul sito e poi a voce quando ci si vede......

perchè queste questioni sono di una gravità inaudita e tutti fanno finta di non vedere.

io che so leggere ho provato a difenderti. anche se non ne avevi bisogno. il fatto che tanti sono venuti qui a esaltare il presidente mi fa una rabbia.....che facce ragazzi......

dopo tutte queste bugie e prese in giro di ferretti nei tuoi/nostri confronti hai sempre una buona impressione???? aahaaahahahah scrivilo pure ma non dirmelo in faccia......

Commento 14 - Inviato da: il ferro, il 12/03/2013 alle 15:25

Foto Commenti

CIABU:

quando secci ci faceva perdere le partite gli si dava del somaro,

ora che gioca bene lo applaudiamo,non vedo dove sia il problema......

 

è la critica e il tifoso....o si deve dire bravo anche a uno che ti ha fatto perdere almeno 6/7 punti da solo in questo campionato????? ora gioca bene e siamo contenti, nessuno lo critica(non infama come dici te-nessuno l'ha mai infamato- INFAME è una parola grossa da soppesare bene-)

 

allo stesso modo sono pronto a applaudire la società dal momento in cui otterrà risultati tangibili e con una squadra costruita da loro (quindi per ora da nofri che sarà costretto a fare mister e ds....o bonafede conosce i giocatori della D??) e si comporterà in modo corretto verso piazza e città. finora nulla di tutto ciò è avvenuto.

 

ORA SI VANTANO CHE LA SQUADRA a volte  VINCE. MA AVESSE PERSO AVREBBERO DATO LA COLPA A SEVERINI E MARTUCCI. FIDATEVI

Commento 15 - Inviato da: Jappy7, il 12/03/2013 alle 15:47

Foto Commenti

Su tutto quello che hai scritto Ferro l'ha penso in gran parte come te!!In tutti i casi credo nel presidente..anche se deve dimostrare praticamente tutto..pero' come si e' rivolta la societa' nei confronti di Avato e del sito..e' sbagliato!! come ho scritto prima le nostre sono solo critiche costruttive, niente di piu'..e il presidente doveva semplicemente prenderne atto..invece non la fatto e ha solo alzato un polverone incredibile PER NIENTE!!!

 

-gli utenti che non si sa chi sono in questo sito si contano sulle dita di una mano. ma sono certo che non sono tifosi dell'arezzo. in curva e non solo ci si conosce tutti da anni.

 

Su questa cosa che hai scritto..non conoscendoti..permettimi di dire che, pur essendo ancora giovane.. Ho solo 22 anni.. Sono Aretino e sto Ad Arezzo da quando sono nato!! Ho una fortisima passione per l Arezzo..da molti da anni..da quando il mio babbo mi ha portato allo stadio, in curva, all'eta di 10 anni..e da li e' nato tutto!!! Sono completamente perso per questa maglia, per questi colori, per la mia citta'.. e in serie B, come in C, come in D..ho seguito,seguo,e seguiro, L' Arezzo..SEMPRE E COMUNQUE!! AREZZO UNICO AMORE.

Scusami ma ci tenevo a precisarlo. Wink

 

Commento 16 - Inviato da: ARITIM, il 12/03/2013 alle 16:16

Foto Commenti

Ma che soddisfazione sarà quando ti chiedono:

ma te per chi fai il tifo?

E te fiero lo guardi negli occhi e gli dici sicuro: "per l'Arezzo!"

Ecco sono quei 3 secondi successivi alla tua risposta che a me mi fanno impazzire! Quando osservi l'interlocutore e nei sui occhi vedi quel mix tra incredulità, imbarazzo, ammirazione, compassione e capisci che non sanno cosa dirti e come risponderti, non sanno come continuare il discorso, o meglio non sono preparati a continuarlo perchè ormai i loro occhi vedono solo a strisce...

Poi i più audaci ti rispondono:"si certo, ovviamente, ma io intendevo per le squadre di serie A!"

e te con lo stesso tono di prima e la stessa enfasi gli rispondi nuovamente: "per l'Arezzo!".

Ecco questa è una delle soddisfazioni più belle della vita.

A tutti i gobbi, interisti, milanisti e anche violacei un sentito VAFF.AN.CU.LO!!!

IO SO SOLO PER L'AREZZO!

Commento 17 - Inviato da: Marselo, il 12/03/2013 alle 16:37

Foto Commenti

Avato la colpa è tutta la tua... Da quando hai rivelato l' età del presidente ti sei segnato! Ora non te ne passa più manco mezza!

Commento 18 - Inviato da: mino27, il 12/03/2013 alle 17:02

Foto Commenti

Laughing

Commento 19 - Inviato da: Libanese , il 12/03/2013 alle 18:19

Foto Commenti

Commento 16 - Inviato da: ARITIM, il 12/03/2013 alle 16:16

Foto Commenti

Ma che soddisfazione sarà quando ti chiedono:

ma te per chi fai il tifo?



 

 

una domanda  cosi    la  puo'  fare solo un bambino..., o un vecchio...

Commento 20 - Inviato da: max71, il 12/03/2013 alle 18:58

Foto Commenti

non capisco perche' la societa' crea sempre POLVARONI (all'aretina)  per dei commenti di noi tifosi e per alcuni articoli scritti dall' AVATO,che sono poi delle domande molto leggittime e per niente fuori dal mondo.

Commento 21 - Inviato da: botolo rompipalle, il 12/03/2013 alle 19:23

Foto Commenti

PRIMA di criticare chi non ha vinto io penserei a VINCERE in modo da avere in mano i successi che giustificano le mie critiche 

Commento 22 - Inviato da: il ferro, il 12/03/2013 alle 20:16

Foto Commenti

alora andrea??? che mi dici???(13)

Commento 23 - Inviato da: Andrea Avato, il 13/03/2013 alle 00:32

Foto Commenti

FERRO (13)

La cosa più incomprensibile è stata ritenere che l'articolo fosse pilotato. Ma ci sono abituato ormai, nel senso che succede dovunque, in qualsiasi contesto e con troppi interlocutori. Mi spiace l'abbiano pensato e si siano mossi con questa convinzione. Mi spiace ma non mi stupisce. La gente è malfidata e ti attribuisce secondi fini anche quando non ve ne sono.

Sul resto sono meno categorico. Nel senso che il silenzio stampa era chiaramente una conseguenza di quella situazione lì, ma comprendo che Ferretti abbia voluto glissare. Piuttosto, ritengo l'estromissione di Dioguardi una perdita di una certa importanza. Aveva svolto con efficienza ed eleganza un ruolo complicato in un momento difficile, ricomponendo i cocci dentro la S&E e favorendo l'arrivo di Ferretti. E stava lavorando, mi sembra, con competenza. Il suo addio, onestamente, non lo comprendo. O meglio, lo comprendo in relazione ai sospetti del "pilotamento".

Riguardo gli utenti che hanno difeso Ferretti, dico che ci sta. A parte che con me Ferretti, anche domenica, è stato molto cordiale sia prima che dopo la conferenza. Capisco il gioco delle parti: ha dovuto dire certe cose per difendere i suoi uomini. Ok. Spero capisca lui che ognuno poi è libero di commentare come ritiene più opportuno, cosa che sto facendo. Ma ricordo una conferenza di Mancini, quella del "li butterei tutti nella Chiana", salutata con l'applauso scrosciante della claque lì presente. Poi andò a finire che le osservazioni che gli avevo fatto trovarono puntuale conferma mesi dopo. Il mondo va così. Non è un problema.

Sulle multe non so nulla francamente, mi informerò.

Io di Ferretti, per chiudere, continuo ad avere un'idea positiva. E' indubbio che il suo arrivo abbia portato stabilità e tranquillità. Poi ha portato Nofri e quella è stata una svolta importante. Mi pare un presidente determinato, disposto a investire e ambizioso. Su quest'ultima vicenda ha esagerato, anche nell'apostrofare a quel modo chi era stato ad Arezzo prima di lui: glielo avrei anche voluto dire di persona ma non sono riuscito a contattarlo. Continuo a pensare che l'organigramma debba essere ben più strutturato e attrezzato per fronteggiare le difficoltà che ci saranno, specie in relazione a un campionato da vincere a ogni costo. Ma non ha senso adesso ribattere in continuazione, sennò sembra una questione personale e non lo è. Vediamo come vanno le cose (speriamo bene), poi tireremo le somme.

Comunque, grazie della solidarietà a te e a chi me l'ha espressa sia in pubblico che in privato. Ma io i giornalisti che piangono quando c'è qualche polemicuccia, non li sopporto!!! Wink

Commento 24 - Inviato da: il ferro, il 13/03/2013 alle 00:42

Foto Commenti

ok avato....GRAZIE per la risposta. occorre per coerenza sapere cosa pensi su certe questioni mentre uno scrive sul tuo blog.

hai fatto l'indiano solo sugli insulti gratuiti del presidente a severini martucci e de nicola. D'altronde dire qualcosa su questo e essere diplomatici sarebbe risultato difficile anche a gianni brera,della serie " se non puoi dire qualcosa di carino non dire nulla".

OK. è IL MOMENTO PER TUTTI DELL'ACQUA SUL FUOCO.

attendiamo fiduciosi e pensiamo al pallone

Commento 25 - Inviato da: Andrea Avato, il 13/03/2013 alle 08:51

Foto Commenti

Non voglio fare l'indiano. Dico che quegli insulti se li poteva tenere per sé. Tanto ormai c'ha il 98 per cento, i giochi sono già fatti.

E acqua sul fuoco non è un concetto calzante. Uno non può stare a fare la picca tutti i giorni, sennò passa anche per stupido. L'organigramma lo peseremo al lavoro. 

Commento 26 - Inviato da: il ferro, il 14/03/2013 alle 00:54

Foto Commenti

ok. pesiamolo allora.