Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Alessandro e 50 anni di fede amaranto
NEWS

Arezzo Wave trasloca (forse) a Perugia. Un parallelo con il nostro calcio trascurato

Dopo il ritorno in città della scorsa estate, adesso sembra che i rapporti tra gli organizzatori della manifestazione e l'amministrazione comunale si siano definitivamente interrotti. E gli aretini sono destinati a perdere una manifestazione di grande successo. Quando il patron Valenti disse: "Abbiamo chiesto più volte un incontro al sindaco Fanfani, ma non ci ha mai ascoltati"



Caparezza sul palco di Arezzo Wave 2012Di Arezzo Wave se ne parla moltissimo da anni e spesso anche in chiave calcistica, se non altro perché in molti hanno indossato in passato sia le vesti di tifosi amaranto che quelle di appassionati di musica. E così, dopo aver frequentato gli spalti dello stadio per andare a vedersi le partite, d'estate succedeva che in tribuna o a bordo campo ci si andasse per ascoltare le note dei gruppi emergenti di tutto il mondo. Non solo quelli, comunque: sul palco sistemato davanti alla curva nord si sono esibiti nomi altisonanti e star affermate di calibro internazionale. 

Poi, restando al parallelo con il calcio, succedeva anche che gli sportivi imprecassero ogni volta che la pesante struttura del festival veniva rimossa, lasciando sul sacro prato del Comunale orribili solchi che scomparivano soltanto dopo intere settimane, grazie al certosino lavoro degli addetti comunali.

Ma questo faceva parte degli inconvenienti inevitabili. Piuttosto, Arezzo Wave ha sempre spaccato l'opinione pubblica in due partiti: chi amava il festival e chi ne avrebbe fatto a meno. Ma la musica c'entrava poco: erano i punkabbestia, che arrivavano in città a frotte, a suscitare indignazione, intolleranza e fastidio. Senza contare che tra il patron Mauro Valenti e le varie amministrazioni comunali che si sono succedute, i rapporti sono sempre stati conflittuali (con qualche apprezzabile eccezione). Questione di punti di vista, ovviamente, e di diverse interpretazioni dell'evento dal punto di vista economico. 

Per farla breve. A un certo punto Arezzo Wave andò in esilio. La manifestazione, diventata Italia Wave, è emigrata dapprima a Sesto Fiorentino (2007), poi a Livorno e infine a Lecce (2011). Ma l'anno scorso, con un consenso traversale molto vasto, è tornata a casa. Sembrava l'inizio di una seconda, lunga storia, invece l'idillio è durato poco e dal 2014 pare che Valenti traslocherà nientemeno che a Perugia (conferme ufficiali però ancora non ve ne sono). Un po' come se la famosa Arezzo-Juventus del maggio 2007 si fosse veramente giocata al "Curi", come il presidente Mancini aveva minacciato all'epoca.

Da mesi, in effetti, gli organizzatori del festival lamentavano la scarsa collaborazione del Comune e del sindaco Fanfani. "Gli abbiamo chiesto ripetutamente un incontro - disse Valenti un mese fa nel faccia a faccia su Teletruria - ma non ci ha mai ricevuto". E anche questo, sotto un certo punto di vista, richiama le difficoltà del nostro calcio, che si è spesso sentito trascurato dalla politica

 

Il faccia a faccia di Mauro Valenti su Teletruria - parte 1

 

Il faccia a faccia di Mauro Valenti su Teletruria - parte 2 

 

scritto da: Andrea Avato, 22/03/2013





Arezzo Wave trasloca a Perugia

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Jappy7, il 22/03/2013 alle 12:17

Foto Commenti

AREZZO WAVE..A perugia..ho capito bene?? Alo' che pena veramente. Come se potra poi andare bene in una citta citta' come la nostra!!! Non ce mai una spirita di iniziativa..e delle cose piu' importanti il comune di Arezzo se ne frega..ma come se fara'?? MALE!! Premetto che ho frequentato solo una volta Arezzo wave..pero' per una manisfezione del genere..davvero conosciutissima..e' impensabile che venga fatta in altre citta', ma poi a Perugia!!! Amministrazione comunale fa sempre piu pena!!

Commento 2 - Inviato da: soloArezzo, il 22/03/2013 alle 12:47

Foto Commenti

a me sinceramente m'ha sempre fatto schifo sia chi lo frequenta che chi l'organizza!!

Commento 3 - Inviato da: Giotto, il 22/03/2013 alle 12:48

Foto Commenti

Sarò breve: che sia l'ultima volta e non tornino più. Addio.

Commento 4 - Inviato da: Paul, il 22/03/2013 alle 12:58

Foto Commenti

Mah...poi ci si lamenta se ad Arezzo non c'è niente...

Commento 5 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 22/03/2013 alle 12:59

Foto Commenti

Al di là di come ognuno la pensi su Arezzo wave è pazzesco che l'amm.ne comunale non sia riuscita a trovare un ora da dedicare agli organizzatori di una simile manifestazione.....a me sembra incredibile!

Commento 6 - Inviato da: Giotto, il 22/03/2013 alle 13:01

Foto Commenti

No, io mi lamento quando ad Arezzo c'è Arezzo Wave, non quando non c'è niente.

Commento 7 - Inviato da: vipamaranto, il 22/03/2013 alle 13:11

Foto Commenti

Potrá piacere oppure no,ma portarla a perugia mi sa' tanto di presa per il cul.!

Commento 8 - Inviato da: Paul, il 22/03/2013 alle 13:15

Foto Commenti

Giotto, ad Arezzo non c'è mai niente, una volta che c'è qualcosa "Arezzo Wave" appunto che per una settimana o quello che è, fà parlare della città nei tg e nei giornali, come manifestazione abbastanza importante e conosciuta, ci permettiamo di perderla ed addirittura di criticarla mi viene da pesnare che sia vero che non ci meritiamo nulla. Ognuno chiaramente ha la propria opinione e pensiero. Poi nessuno obbligherebbe chi non gradisce tale manifestazione a partecipare direttamente...basta non andarci... Non vedo quale sia il problema.

Commento 9 - Inviato da: Gatsubest, il 22/03/2013 alle 13:27

Foto Commenti

Leggere Arezzo Wave a PERUGIA fa venire i brividi 

Commento 10 - Inviato da: chiana, il 22/03/2013 alle 13:48

Foto Commenti

Fra amministrtazione comunale ed organizzazione di Arezzo wave fanno a peggiorino, accidenti al meglio!

Detto questo è l'ennesima occasione persa di una città che non si merita nulla di più della rapida decadenza a cui stà andando incontro. La fiera antiquaria è ai minimi storici, manca un teatro (ah no c'è il teatro tenda da terminare quando prima o poi "l'inauguratore" troverà i soldi che doveva avere già dall'inizio), lo sport è a livelli di terzo mondo (sommariamente parlando penso che sia uno delle ultime città fra i capoluighi di provincia)... devo continuare?

Commento 11 - Inviato da: sosempretuttoio, il 22/03/2013 alle 13:53

Foto Commenti

ad Arezzo quest'anno faranno umbria jazz!Embarassed

Commento 12 - Inviato da: Paul, il 22/03/2013 alle 14:05

Foto Commenti

Chiana sono daccordo con il tuo commento al 100%... 

Commento 13 - Inviato da: Libanese , il 22/03/2013 alle 14:11

Foto Commenti

manca un teatro (ah no c'è il teatro tenda da terminare quando prima o poi "l'inauguratore" troverà i soldi che doveva avere già dall'inizio)

 

No dai ,  ad Arezzo   manca un teatro importante ( e capiente ) , x che  di  teatri o " teatrni "ad Arezzo  c'è  ne  sono   3 :il Teatrino di via della Bicchieraia,(  e secondo me  anche se piccolino  è  una vera  chicca ) il  teatro   mecente ( ex auditorium della Scuola "Francesco Severi)  e il terzo  sarebbe   l'anfiteatro Romano  .., ma  quello  non lo considera mai nessuno  apparte il grande Battiato.


Commento 14 - Inviato da: chiana, il 22/03/2013 alle 14:20

Foto Commenti

il Teatrino di via della Bicchieraia,(  e secondo me  anche se piccolino  è  una vera  chicca ) il  teatro   mecente ( ex auditorium della Scuola "Francesco Severi)  e il terzo  sarebbe   l'anfiteatro Romano 

Il teatro della Bicchieraia è carino ma una città di oltre 100.000 abitanti non può affidarsi ad una strttura del genere... se non per eventi "di nicchia". Il Mecenate proprio per quello che è mi vergognerei di chiamarlo teatro, l'anfiteatro romano è ottimo ma solo per manifestazioni estive.

Commento 15 - Inviato da: Amarantegnene, il 22/03/2013 alle 14:21

Foto Commenti

L unica volta che sono d accordo con quelli di Palazzo Cavallo. Anche perché è facile parlare di tolleranza per quelle zecche che pascolano e deturpano la città per una settimana, ma mettetevi nei panni dei concittadini che abitano nei pressi del Drogaparty, che per quella settimana nn possono essere padroni di casa sua, consapevoli di dover accettare che qualsiasi individuo a cui scappa un bisogno fisiologica sia autorizzato a farglielo nel giardino... O dover chiudere il cane domestico altrimenti portano via anche la cuccia... Io sono solidale con loro.. Anzi felice che vadano a Perugia a smerdare quella già merda di città .

Commento 16 - Inviato da: Toni, il 22/03/2013 alle 14:33

Foto Commenti

Scusate e il teatro Petrarca? Che io sappia non ci stanno costruendo dentro appartamenti ma lo stanno restaurando....

Commento 17 - Inviato da: Ghibellino_Amaranto, il 22/03/2013 alle 15:12

Foto Commenti

Io ad ArezzoWave ho sentito gruppi e artisti di importanza mondiale....Skunk Anansie,Guano Apes,Caparezza,Moby,Ska-P...poterli vedere qui nella mia città per me era un onore...Il problema maggiore era giustamente la brutta gente che veniva per il festival gratuito che davvero popolava la città di zecche,ma vedendo come ormai era diventata la cosa il problema non mi apre sia quello,se qualcuno era venuto anno scorso sa a cosa mi riferisco...Avrò visto in 4 giorni si e no una decina di fradici "old style",il resto erano ragazzi e persone di tutti i giorni come me che si godevano un'pò di buona musica senza sfarsi,magari bevendo qualche birra.... Purtroppo ci si merita l'anonimato su tutto con questa amministrazione e buona parte di questa popolazione.

Commento 18 - Inviato da: mino27, il 22/03/2013 alle 16:32

Foto Commenti



Arezzo Wave trasloca (forse) a Perugia. Un parallelo con il nostro calcio trascurato 

Quando il patron Valenti disse: "Abbiamo chiesto più volte un incontro al sindaco Fanfani, ma non ci ha mai ascoltati" GRAZIE FANFANulla!

Commento 19 - Inviato da: chiana, il 22/03/2013 alle 17:58

Foto Commenti

Scusate e il teatro Petrarca? Che io sappia non ci stanno costruendo dentro appartamenti ma lo stanno restaurando...

Chiuso da un secolo e chissà quando riaprirà.

Commento 20 - Inviato da: il ferro, il 22/03/2013 alle 19:52

Foto Commenti

Commento 5 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 22/03/2013 alle 12:59

Foto Commenti

Al di là di come ognuno la pensi su Arezzo wave è pazzesco che l'amm.ne comunale non sia riuscita a trovare un ora da dedicare agli organizzatori di una simile manifestazione.....a me sembra incredibile!

 

Q-U-O-T-O

fanfani veramente è da studiare a scuola.....

come si chiamano gli studenti quelli che imparano a fare le autopsie????

 

                                            DETTO CIO':

 

Commento 2 - Inviato da: soloArezzo, il 22/03/2013 alle 12:47

Foto Commenti

a me sinceramente m'ha sempre fatto schifo sia chi lo frequenta che chi l'organizza!!

 

 

S-T-R-A-Q-U-O-T-O

parola d'ordine? LANCIAFIAMME......

e tolgono il record di pidocchi alle scuole materne!!!!

musica da vommeto,gente da spedire a san sabba.

e lo stadio non si tocca.

unica consolazione il dado o la malva che ho sempre venduto ai soliti babbei in maratona....

Commento 21 - Inviato da: Andrea Avato, il 22/03/2013 alle 19:56

Foto Commenti

Voglio tralasciare la questione teatro, che meriterebbe un capitolo a parte.

Ma perdere Arezzo Wave per me è una cosa grave. I punkabbestia nelle ultime edizioni non c'erano praticamente più. Si pagava il biglietto, è vero, ma lo spettacolo era di livello. Anche l'anno scorso sul palco sono saliti nomi importanti. Avevamo una manifestazione di nome, di prestigio, conosciuta ovunque. Era un arricchimento per la città, anche solo a livello culturale. 

Non riuscire a tenerla qua, a prescindere dal fatto che Valenti abbia un caratteraccio o che batta cassa (secondo la versione dei suoi detrattori), è una sconfitta per tutti. In primis per chi allo stadio ad ascoltare musica ci andava volentieri.

Infine, perdere Arezzo Wave perchè l'amministrazione comunale non è riuscita (o non ha voluto) mettersi intorno a un tavolo a discutere, è semplicemente folle.

Commento 22 - Inviato da: il ferro, il 22/03/2013 alle 20:03

Foto Commenti

te non abiti al giotto,vero???

Commento 23 - Inviato da: RICK57, il 22/03/2013 alle 20:17

Foto Commenti

Arezzo wave a Perugia? Non mi era mai successo di avere due bellissime notizie nello stesso istante.....

Commento 24 - Inviato da: Libanese , il 22/03/2013 alle 20:31

Foto Commenti

io  vivro'  anche senza  Perugia wave.... 

 

 

fine, perdere Arezzo Wave perchè l'amministrazione comunale non è riuscita (o non ha voluto) mettersi intorno a un tavolo a discutere, è semplicemente folle.

 

Quindi  sono  folli  anche  tutte  le altre città  ITALIANE o  amministrazioni  comunali  che   non hanno  più  voluto  Arezzo  wave..  o  Italian Wave , ? (Firenze  Livorno Lecce )   nei loro territori ???

 

Commento 25 - Inviato da: Libanese , il 22/03/2013 alle 20:36

Foto Commenti

facciamo  crescere il   Play Art Festival   ( sempre se esiste ancora ) 

Commento 26 - Inviato da: Paul, il 22/03/2013 alle 21:02

Foto Commenti

Quoto Andrea al 22 ...certi discorsi qualunquisti sul festival e chi lo frequenta non meritano risposta, per vedere qualcosa tocca andare in altre città, certo voi preferite la tranquillità, l'anonimato, il silenzio...

Commento 27 - Inviato da: RICK57, il 22/03/2013 alle 21:06

Foto Commenti

Nessuno voleva da te una risposta Paul.... chi non la pensa come te e' qualunquista?

Commento 28 - Inviato da: ale 65, il 22/03/2013 alle 22:10

Foto Commenti

Quoto Libanese al 25 , anche se ritengo che un ora per discutere fra il sindaco e Valenti la potevano trovare al di là delle decisioni che poi sarebbero state prese .

Commento 29 - Inviato da: Amarantegnene, il 22/03/2013 alle 22:31

Foto Commenti

io ripeto che questa sARà L unica volta che sono d accordo con quelli di Palazzo Cavallo. Anche perché è facile parlare di tolleranza per quelle zecche che pascolano e deturpano la città per una settimana, ma mettetevi nei panni dei concittadini che abitano nei pressi del Drogaparty, che per quella settimana nn possono essere padroni di  casa sua, consapevoli di dover accettare che qualsiasi individuo a cui scappa un bisogno fisiologica sia autorizzato a farglielo nel giardino... O dover chiudere il cane domestico altrimenti portano via anche la cuccia...  Io sono solidale con loro.. Anzi felice che vadano a Perugia a smerdare quella già merda di città .

Commento 30 - Inviato da: Andrea Avato, il 22/03/2013 alle 22:42

Foto Commenti

FERRO (23)

Via Cimabue, zona Giotto che più zona Giotto non si può. Ma di casini non ne sono successi più da diversi anni. I primi tempi sì, c'era effettivamente un problema di ordine pubblico clamoroso. 

LIBANESE (25)

Però è diverso. A Firenze, Livorno e Lecce la manifestazione c'è andata come ospite ed era nell'ordine delle cose che si trattasse di parentesi. Qua da noi no. Si chiama Arezzo Wave, perché non dobbiamo trattenerla? Perché un evento di questa portata bisogna allontanarlo a beneficio di qualcun altro?

Personalmente, nel corso degli anni, ho assistito a qualche concerto ma non sono tra quelli che amano alla follia quel tipo di musica. Ciò non toglie che un festival di queste dimensioni ha dato molto alla città e molto potrebbe dare. E che un sindaco non trovi modo di trattare con gli organizzatori è veramente inusuale (per non dire peggio).

Poi ci sta che non a tutti piaccia Arezzo Wave. Ma non riuscire a valorizzare un patrimonio di idee che sono nate e cresciute qui, nel nostro territorio, mi pare il segno del solito menefreghismo in salsa aretina. Quando ci diciamo che si manderebbe a male anche il buttino, forse diciamo una cosa vera. 

Sul Play Art, onestamente, sono meno convinto. Mi è sembrato da subito un surrogato tirato su in fretta e furia, senza un'anima. 

AMARANTEGNENE (31)

Ripeto quello che ho scritto a Ferro. I primi anni, quando c'era anche il campeggio al Giotto Est, ricordo che via Modigliani e strade limitrofe diventavano un gigantesco cesso a cielo aperto. Di notte portavano via anche i lenzuoli stesi ad asciugare alle finestre. Era un caos, gestito malissimo. Ma si parla di diversi anni fa ormai. Le ultime edizioni sono state molto più tranquille e di punk coi cani non ce n'era più manco mezzo.  

Penso che stiamo buttando via il bambino con l'acqua sporca.

 

Commento 31 - Inviato da: Amarantegnene, il 22/03/2013 alle 23:13

Foto Commenti

ammetto che gli ultimi anni, non me la sono sentito di calcare il campo del comunale, deturpata dalle zecche......ma lo schifo che ho visto le poche volte che ho partecipato, ancora mi fa onco!!!

Commento 32 - Inviato da: Cavalloamaranto, il 23/03/2013 alle 00:00

Foto Commenti

Magari fosse vero quel forse mi da un po' fastidio

Commento 33 - Inviato da: il ferro, il 23/03/2013 alle 13:14

Foto Commenti

paul:

te non sei di arezzo vero???

 

amimodo:

a me nell'orticello mi c'hanno cacato i cani delle zecche. e ora non ce li rivoglio.

 

negli ultimi anni non c'erano più casini???PER FORZA....SI PAGAV IL BIGLIETTO!!!

MA SOLO IO VEDO LO SPACCIO A CIELO APERTO ??? UNA SETTIMANA CON LA LICENZA DI DROGARSI???? DI VENDERE MERDATE IN CULO AL FISCO???DI TENERE UN QUARTIERE SVEGLIO FINO ALL'UNA DI NOTTE??? SUPERMARKET SVALIGIATI??? COLLETTE DI ACCATTONI OVUNQUE????

e questo avato anche ultimamente......

 

LE COSE SI FANNO PER BENE O NON SI FANNO.

BEN VENGANO CONCERTI E MUSICA A AREZZO. MA COSì è UNO SCHIFO ATROCE E BASTA.

A CHE PRO POI.....

Commento 34 - Inviato da: botolo rompipalle, il 24/03/2013 alle 06:57

Foto Commenti

Valenti non tornare più te e la tua banda di scroccascrocca. te lo chiami farsi aiutare dai volontari, in realtà paghi con un pass e due magliette idiote gente che si fa un mazzo così. fallo con i merdugini che si meritano anche di molto peggio

Commento 35 - Inviato da: Paul, il 24/03/2013 alle 12:28

Foto Commenti

x Ferro si, capisco dove vuoi andare a parare.

Commento 36 - Inviato da: il ferro, il 24/03/2013 alle 13:58

Foto Commenti

eh si!!!! per forza paul !!!! ma non è andare a parare......

per chi la vive da fuori è solo una festa coi suoi la ti positivi e nessuno negativo.

ma per chi abita vicino o comunque a arezzo è una tortura immotivata.

ben vengano i concerti. ma non una settimana di fila e in centro.

arezzo diventa un cacatoio pubblico. gente che si lava nelle fontane. furti e danni di continuo. musica(si fa per dire....a parte i soliti ospiti famosi il resto è rumore molesto dalle 15 alle 3 di notte. e si sente da chilometri.....

in più la gente sembra abbia la patente per drogarsi una settimana......

e dei banchini truffaldini vogliamo parlarne????? è uno schifo continuo.

lo facessero a ponticino i vecchini uscirebbero co la doppietta......

non è facile capire per chi la vive da fuori.

vogliamo la musica? bene. i concerti? bene. un campo sportivo di campagna mi pare più adatto. o al limite il palaffari.

E NESSUNO CI GUADAGNA SE NON L'ORGANIZZATORE. personaggio che chi lo conosce lo stima come zeman stima il catenaccio......

anche io se lo facessero a casa tua verrei volentieri a fare casino,lasciare sudicio ovunque e sballarmi alla faccia di chi la mattina si deve alzare alle 6 per FATICARE.....

Commento 37 - Inviato da: il ferro, il 24/03/2013 alle 14:02

Foto Commenti

paul:

 dimmi il tuo pensiero cercando di metterti nei panni altrui.....

 

p.s.

anche gente per bene diventa scema a arezzo wave.....

pensa c'è chi si mette a fare le fiammate con le bombolette spray!!!!

ahahhaha amimodo!!!!

e quando c'era il bunjee jumping??? proprio in linea con la manifestazione. segno tangibile che è solo una macchina da soldi.

 

e negli ultimi anni è cambiato poco. solo la gente di merda è diventata più furba e si fa notare meno

Commento 38 - Inviato da: Amarantegnene, il 25/03/2013 alle 17:21

Foto Commenti

quoto il FERRO al 100%

Commento 39 - Inviato da: il ferro, il 26/03/2013 alle 01:46

Foto Commenti

ahahahhahahahah diatribe nel basso valdarno?!?!?!?!

ponticino divisa??? ahahahahahahahah

arwave si arwave no...questo è il dilemma....

ma di sicuro c'è del marcio in danimarca......