Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Ravenna03Perugia
Gubbio00Mantova
Legnago11Arezzo
Matelica00Fano
V. Verona01Samb
Feralpi Salò61Carpi
Modena30Padova
Cesena02Imolese
Vis Pesaro11Fermana
Triestina32Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Silvia e Jacopo ad Alberobello
NEWS

Entrare in campo e provare a vincerle, volemose bene e play-off, Eupalla e Abete

La mezz'ora finale di Bastia ha ridato fiato al dibattito sull'utilità degli spareggi post campionato: servono veramente oppure no? E la sensazione è che anche società, squadra e tifoseria non abbiano grande entusiasmo nell'allungare la stagione fino a giugno, visto che di ripescaggi in Lega Pro chissà se ce ne saranno. Però adesso l'Arezzo ha l'obbligo di chiudere la stagione provando a conquistare 10/12 punti, nonostante un calendario che non è in discesa



ancora 12 punti a disposizione per l'ArezzoIl dibattito di questi giorni gira intorno ai play-off, che per qualcuno servono e per qualcun altro (la maggioranza) non servono a un’emerita cippa. Non solo. Dopo la mezz’ora di volemose bene a Bastia, in tanti sospettano che alla fine di giocare le avvincenti (!) partite di spareggio post campionato, non ne abbia voglia nessuno. Nemmeno squadra, società e forse tifosi, prosciugati di ogni velleità dopo un anno di divieti, amarezze assortite e rari sprazzi di luce. Di qui al 9 giugno ci sono due mesi e che senso ha spezzare le reni al Bogliasco di turno, come l’anno scorso, per poi imbroccare il pomeriggio storto e andare fuori ai rigori contro un San Donà qualsiasi? Non solo. Il popolo si domanda anche un’altra cosa: poniamo pure il caso che l’Arezzo arrivi in fondo e tiri su quel simil trofeo che danno in premio, mettendo in tasca 30mila euro per pagarsi il prossimo ritiro estivo. E dopo? Una volta conquistata la pole position nella graduatoria dei ripescaggi, che si fa? Bisogna aspettare la Covisoc, gufare qualche club di Lega Pro, sperare che salti come un tappo di champagne, augurarsi che Macalli, Tavecchio e Abete si mettano a un tavolo e si mettano d’accordo e infine passare all’incasso. Il miraggio, come l’oasi per i carovanieri che attraversano il deserto, è essere presi all’amo come un luccio di Montedoglio e tirati su tra i prof. Tutto molto bello, per carità, ma anche molto complicato e molto improbabile.

Adesso c’è pure lo spiraglio della Coppa Italia, da cui l’Arezzo è stato fatto fuori ma che potrebbe tramutarsi in una sorta di wild card. Se il Delta o la Turris, che il 25 si contendono la vittoria, arrivano prime nei rispettivi gironi, l’Arezzo salta i primi due turni e va dentro i play-off direttamente dagli ottavi. Come a dire che con quattro partite fatte bene (anche se le prime due sarebbero in trasferta e le altre due in campo neutro), si potrebbe tagliare il traguardo a braccia alzate.

 

Federico Nofri, 5 vittorie e 2 pareggi in nove partiteMa si torna sempre al punto di partenza: e poi? Purtroppo di certezze non ve ne sono e la serie D è un gigantesco accrocchio di mezze verità. Inoltre l’Arezzo, che notoriamente non ha rapporti stretti con la dea Eupalla, non gode nemmeno di chissà quali sponde presso i palazzi del calcio. Ancora si sta aspettando una risposta dal buon Giancarlo Abete, presidente neo rieletto della Figc, alla petizione promossa da OA e firmata anche da sindaco, assessori, consiglieri comunali oltre un anno fa. Se da via Allegri non si degnano di mandare una ricevuta di avvenuta lettura, figurarsi se trovano il sistema per fare un piacere all’Arezzo. “Ma dai” chioserebbe Mughini. La gente questo pensa e non ha tutti i torti.

C’è pure un’altra considerazione da fare. Dal 2014/15 parte la riforma della Lega Pro. Via la C2, resterà la C unica con tre gironi da venti squadre. Quindi l’anno venturo retrocederanno in serie D le ultime sei dei due gironi di C2, più altre tre per girone che usciranno dai play-out fra nona, decima, undicesima e dodicesima classificata. Una strage. Chi la scamperà, però, si ritroverà d’un botto nella nuova C unica, appena un gradino sotto la serie B.

Cosa sia più intrigante per l’Arezzo, se un ripescaggio e la salvezza in C2 oppure la vittoria della D l’anno prossimo, è come chiedersi se sia meglio andare a cena con la Rodriguez o con la Satta e tentare pure di argomentare in modo logico. Quel che viene, viene.

Semmai una roba va detta, che è in contrasto solo apparente con la premessa qua sopra. Se si può, i play-off vanno giocati. Se si può, in queste ultime quattro partite bisogna tirare a fare 10/12 punti, a cominciare domenica con il Fiesole. Bastia ha rappresentato uno di quei sacrifici pesanti ma necessari, la medicina amara da buttare giù anche se fa venire la nausea. Domenica sarebbe cosa buona e giusta rivedere l’Arezzo arrembante e battagliero che non fa calcoli ma gioca, a prescindere da chi sta in campo, in panchina o dentro l’infermeria. Il calendario non è in discesa, perché Fiesole, Flaminia, Lanciotto e Pontevecchio stanno tutte lottando per salvarsi ed evitare i play-out. Però in questo caso sì, l’Arezzo è l’Arezzo e ha il dovere di chiudere la stagione come Dio comanda. Poi, sarà quel che sarà.

 

scritto da: Andrea Avato, 10/04/2013





Zaccanti: ''Bastia un episodio, vogliamo i punti''

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: canaglia, il 10/04/2013 alle 14:03

Foto Commenti

condivido in pieno.......

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 10/04/2013 alle 14:39

Foto Commenti

DEVONO onorare la maglia sempre e scendere in campo per vincere anche se ormai non conta più niente. semmai come ho sempre detto :

 

non ha alcun senso fare melina e giocare d'accordo per il pari con la squadra titolare-

se proprio deve essere così diamo spazio a chi ha giocato poco e ai ragazzi della juniores!! loro hanno i play off che veramente non servono a una mazza. e fargli fare qualche gara in d sarebbe il più bel regalo per il loro impegno.

loro la melina non l'avrebbero fatta. avrebbero spaccato il campo pur di mettersi in mostra.

VOGLIAMO PROVARE O NO?

i play off da classifica non si beccano e semmai sarebbe una spesa inutile sotto tanti punti di vista. diverso sarebbe entrare ai quarti,ovvio.....

quindi fanculo la classifica,facciamo diplomaticamente qualche regalo e vediamo se si può entrare ai quarti. solo allora converrebbe.

largo ai giovani e alla programmazione.

a giugno a me piacerebbe già sapere chi gioca con noi anno prossimo. altro che san donà...

Commento 3 - Inviato da: Giotto, il 10/04/2013 alle 15:34

Foto Commenti

Cazzo Andrea, leggo, leggo e leggo il pezzo, in attesa che arrivi il fatidico ...MA!!! (stile Araldo), invece ci porti dritto al baratro della noia e dell'agonia: finale dignitoso per un campionato anonimo.

Fuor di forzatura, colgo lo spunto sulla riforma dei campionati: se ci ripescano in C2 (per me neanche se lo chiede la Belen a Macalli...), tocca lottare parecchio, dato che ne retrocedono una valagna e rischiamo di farci trascinare nella valanga. A meno che non si tenga Nofri, i pezzi meglio e qualche robusto innesto. Insomma io dico la mia: prefrisco essere ripescato e lottare in C2. Me so proprio rotto de andare a Piero&Antonio...........

Commento 4 - Inviato da: Giotto, il 10/04/2013 alle 15:35

Foto Commenti

... e stracondivido il finale. A Bastia va bene così (medicina amara), perchè nelle ultime quattro partite fuori le palle!

Commento 5 - Inviato da: mino27, il 10/04/2013 alle 15:43

Foto Commenti

prefrisco essere ripescato e lottare in C2. Me so proprio rotto de andare a Piero&Antonio...........Idem Giotto!

Commento 6 - Inviato da: il ferro, il 10/04/2013 alle 15:44

Foto Commenti

ovvio.

il ferro quota.

miimporta una sega della riforma dei campionati.....

te mandami in c2 QUEST'ANNO, poi se ne ragionerà......

Commento 7 - Inviato da: Giotto, il 10/04/2013 alle 15:44

Foto Commenti

MA CHI è EUPALLA?????????????????????????????

 

 

Commento 8 - Inviato da: il ferro, il 10/04/2013 alle 16:16

Foto Commenti

giotto ti dice niente gianni brera????

 

avato cita....bravo!!!!

ma chi è eupalla mi sa che si sapeva io e te soli!!!!

Commento 9 - Inviato da: spiblo, il 10/04/2013 alle 17:07

Foto Commenti

Purtroppo, Ferro, il Gioan della Bassa non lo fanno studiare a scuola e sì che sarebbe meglio di tanti altri a partire da quell'ironia che è andata smarrita ormai quasi ovunque....'sti cittini giovani che hanno il merito di tifare Arezzo anche se l'hanno vista quasi solo patire ( noi vecchiardi qualche buona stagione di B ce la siamo goduto anche ai tempi dell' angelo dalla "cara sucia"..) non hanno avuto modo di leggero o di godere i commenti di Brera alla DS....quanto al resto, pur di smetterla di giocare a Todi, Fiesole, Bastia U. etc etc mi va bene anche l'ultimo posto salvezza in C2 l'anno prossimo... 

Commento 10 - Inviato da: spiblo, il 10/04/2013 alle 17:11

Foto Commenti

cmq per chi lo volesse circa due mesi fa è uscito con Repubblica ( ma si dovrebbe trovare in qualche libreria  ) un libro con una raccolta di articoli di Gianni Brera. Ne consiglio vivamente la lettura a chiunque ami l'abbinamento ( tutt'altro che blasfemo ) tra sport e letteratura...

Commento 11 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/04/2013 alle 17:33

Foto Commenti

Oggi si è giocato il recupero Pianese-Bastia. La partita era stata sospesa per nebbia lo scorso 28 marzo al 13' del secondo tempo (sul punteggio di 2-0 per il Bastia). Beh, stavolta ha vinto la Pianese 3-1, che così è salita a 40 punti, lasciando il Bastia a 38. Per Trillini, oltre al danno anche la beffa perché il risultato era di 1-1 fino al 90' (gol di Montagnoli su rigore per la Pianese, pareggio di Fabris a tre minuti dalla fine). Poi al 90' l'arbitro Iovine di Napoli ha convalidato il 2-1 di Del Giusto (secondo il Bastia c'era stata carica sul portiere) e al 94' anche il 3-1 di Pereyra (secondo il Bastia in fuorigioco). Il Bastia, che sabato si era accontentato dell'1-1 contro l'Arezzo, domenica giocherà a Todi.

Commento 12 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/04/2013 alle 17:45

Foto Commenti

FERRO (2)

Magari qualcuno Nofri lo farà anche giocare. Travasarne troppi, però, sarebbe poco utile. Io ti dico la verità, punterei a fare più punti possibile. E spererei nel Delta o nella Turris: cominciare i play-off dagli ottavi è troppo meglio.

GIOTTO (3)

Chiudere nel limbo per me è un terrore. Certo, meglio tranquilli e sbadiglianti che col patema di retrocedere, come si pensava due mesi fa. Però ripeto, tirerei a vincere queste quattro partite. Riguardo la C2, sai che non so se Nofri potrebbe allenare in caso di ripescaggio? Lui non ha il patentino, ma se vince il campionato accede di diritto a Coverciano. Se invece ti portano su per vie burocratiche, boh. Mi devo informare. Comunque anch'io, nonostante le sei retrocessioni + altre tre, sceglierei la C2.

GIOTTO (7)

Te l'hanno scritto più sotto. Smile

Brera la definì "la dea che presiede alle vicende del calcio ma soprattutto del bel gioco. Divinità benevola che assiste pazientemente alle goffe scarponerie dei bipedi".

FERRO (8)

Tanta gente legge ma non commenta. Magari sanno e non favellano. 

SPIBLO (9)

Condivido tutto.

Commento 13 - Inviato da: cocciolone, il 10/04/2013 alle 19:58

Foto Commenti

Sigaro e Barolo/Barbaresco/Barbera. Se uno si presentasse in qualche trasmissione sportiva a provare questi due piaceri scatenerebbe una qualche commissione europea ......... va a cacare pro.di e lo Euro

Commento 14 - Inviato da: Briaschi, il 10/04/2013 alle 22:38

Foto Commenti

Giuve a casa... de cemmpioooonnnnss

Che tifoseria ragazzi, a 10 minuti dalla fine lo stadio si stava gia svuotando

Commento 15 - Inviato da: alfa, il 10/04/2013 alle 22:48

Foto Commenti

sarò provinciale...MA GODO COME UN MAIALE!!!!!!

Commento 16 - Inviato da: mino27, il 11/04/2013 alle 00:18

Foto Commenti

Godoooo Direttore Avatoooooo!!!!!!!!!Tongue out

Commento 17 - Inviato da: Amaranta, il 11/04/2013 alle 08:54

Foto Commenti

cominciare i play-off dagli ottavi è troppo meglio.

Anche perche' il 12 maggio avrei da fare.... Tongue out

Commento 18 - Inviato da: taxiamaranto, il 11/04/2013 alle 09:41

Foto Commenti

L'U.S.Arezzo i play-off li deve fare anche se poi non conteranno niente,perchè siamo l'Arezzo e ci dobbiamo provare per vincere tutte le competizioni possibili è troppo tempo che si aspetta,DAI FERRETTI!!!!!!!!!

Commento 19 - Inviato da: il ferro, il 11/04/2013 alle 12:25

Foto Commenti

quando l'arbtiro è straniero perde sempre il bianconero!!!

Commento 20 - Inviato da: Giotto, il 11/04/2013 alle 12:41

Foto Commenti

Spiblo (9) purtroppo non ho avuto il piacere di vedere e sentire Brera perchè negli anni '80 ero parecchio picino, neonato. E da bravo cittino leggevo Topolino e andavo allo stadio col mi babbo in Trinuna inferiore o in curva nord, quando ci facevano entrare anche se s'erano gli altri tifosi (ricordo bene quelli del venezia, chissà perchè). Oggi che so più grande leggo Topolino, Amaranto magazine e vado allo stadio da solo.