Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Paolo a Capo Nord - Norvegia
NEWS

La partita della salvezza. Nofri stavolta vuole un Arezzo che lotta. Fiesole a piccoli passi

Una vittoria domani consentirebbe agli amaranto di centrare il traguardo della permanenza in categoria. Alla fine del match di andata, perso 1-0 per un gol dell'ex Mussi, l'obiettivo non sembrava così semplice da raggiungere. Barluzzi probabile titolare, Martinez verso il rientro, Sereni provato sulla destra. I fiorentini vengono da quattro pareggi consecutivi. In porta c'è l'ex livornese Ivan



Tommaso Barluzzi, classe '94Idromela squalificato, Calzola più no che sì, Barluzzi per la prima volta titolare a centrocampo. E qualche possibile novità anche dietro, con Sereni e La Rocca che potrebbero giocare entrambi, uno a destra e uno a sinistra. Il quarto under, oltre al '94 Barluzzi, a Dolci e Secci, sarebbe Bozzoni sull'out di sinistra, con Gentili di qua. Piccolo, al rientro dall'infortunio, dovrebbe partire dalla panca. Martinez, al rientro dall'infortunio, dovrebbe partire dall'inizio.

Il 4-4-2 amaranto per la partita contro il Fiesole non dovrebbe discostarsi troppo da questo appena descritto. Qualche novità è sempre possibile, specie se Calzola dovesse recuperare in extremis. Ma la febbre alta lo ha allettato per diversi giorni e con i compagni in settimana non si è mai allenato. Stando alle abitudini di Nofri, difficilmente lo butterà nella mischia. Anche perché la partita qualche valenza ce l'ha: una vittoria metterebbe il sigillo alla conquista della salvezza, mentre una sconfitta anullerebbe molte delle cose buone fatte dalla squadra nell'ultimo periodo. Difficile, alla luce della reazione del pubblico a Bastia, che ci scappi fuori un altro pareggicchio inciuciato. Se pari sarà, verrà fuori dopo una partita giocata e lottata. Nofri, in questi giorni, ha battuto il ferro sull'incudine con costanza, ivi compreso l'allenamento di ieri pomeriggio.

Da verificare le condizioni di Stufa (pubalgia), Casini (problemi a una spalla) e Dieme (contusione alla caviglia).

Il Fiesolecaldine viaggia in terza marcia da almeno un mese. Viene da quattro pareggi consecutivi e sta puntando alla salvezza un passettino alla volta. Un tran tran senza acuti che però, salvo sorprese clamorose, alla fine si rivelerà efficace. La vittoria manca dal 3 marzo (3-1 a Piancastagnaio), ma Stefano Carobbi non è preoccupato. L'ex terzino di Milan e Fiorentina si tiene stretta la posizione nel centroclassifica e di sicuro non verrà a svaccare al Comunale, puntando perlomeno a un altro punticino. Nell ultime tre giornate i fiorentini giocheranno in casa con Bastia e Flaminia, per poi far visita allo Spoleto. Sono virtualmente salvi, ma ma non si sa mai.

Tra i calciatori del Fiesole, spicca il portiere Andrea Ivan, 40 anni compiuti lo scorso 9 gennaio e protagonista di battaglie ben più fascinose contro l'Arezzo quando indossava la maglia del Livorno. Da tenere d'occhio in attacco l'ivoriano Daniel Kouko, classe '89, e il giovane Vincenzo Iaquinandi, classe '95, tra i più vispi nelle file della Rappresentativa che giovedì ha giocato la partitella al Comunale.

L'Arezzo con 46 gol segnati e 31 subiti ha il quarto attacco e la quarta difesa del torneo. All'andata a Fiesole perse 1-0 nel finale per un gol di Mussi, il solito ex che si fece maledire come tanti predecessori. Martinez colse un palo clamoroso dopo pochi secondi, quando ancora si era sullo 0-0, e la salvezza sembrava un obiettivo per niente scontato. Domani, se va tutto liscio, questo capitolo si potrebbe chiudere una volta per tutte.

 

scritto da: Andrea Avato, 13/04/2013





Fiesolecaldine-Arezzo 1-0, le immagini

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: ale 65, il 13/04/2013 alle 09:40

Foto Commenti

quarto attacco e quarta difesa non si direbbe vista la classifica e quanto abbiamo penato fino ad ora...peccato

Commento 2 - Inviato da: Edo, il 13/04/2013 alle 13:12

Foto Commenti

Ma la riaprono o no sta curva?

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 13/04/2013 alle 14:50

Foto Commenti

una curva da 4000 posti per mettecci dentro 50 persone?

meglio la bolgia e la poventa della tribuna!!!!

ma resta sempre uno smacco......

Commento 4 - Inviato da: taxiamaranto, il 13/04/2013 alle 15:25

Foto Commenti

Cari tifosi amici miei,lo smacco più grosso.?.......fare ancora la serie D !!!!!!