Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Filippo, Raffaello e Stefano in Islanda
NEWS

Dare tutto, i pareggi diversi, rimonta e fiato grosso, Dieme e Piccolo, play-out a rischio

Lo striscione mostrato ieri dai tifosi era un consiglio e un auspicio insieme. L'Arezzo, a differenza del pari accroccato di Bastia, contro il Fiesole ha provato a vincere ma non ce l'ha fatta: troppi elementi giù di condizione, di fronte a un avversario che ha puntato fin dall'inizio allo 0-0. Gli amaranto dal 29 gennaio hanno macinato punti, risalendo la classifica. E adesso pagano un po'. Domenica prossima sul campo della Flaminia sarà partita vera: i laziali rischiano di retrocedere senza spareggi



lo striscione esibito dai tifosi amaranto1. “Dando tutto fino in fondo” stava scritto su uno striscione mostrato ieri al Comunale. Era un consiglio, un’esortazione e un auspicio insieme. L’1-1 accroccato di Bastia ha lasciato il segno, anche se il calcio questo è. Non lo cambieremo certo noi di Arezzo, che di rimanere in D non ne abbiamo più nessuna voglia. Comunque, senza rifare pistolotti e sermoni ipocriti sui pareggi concordati, il punto che va bene a tutti dalla serie A alla Uisp, l’etica e i soliti bambini da educare, va detto che ieri questi poveri cristi vestiti d’amaranto non hanno giocato al contrario e nemmeno al risparmio. Ci hanno provato fino all’ultimo, han tentato di vincerla. Non ce l’hanno fatta perché sono sgonfi. Però Bastia è stata una cosa, il Fiesole un’altra.

2. Chi sostiene che la partita è stata bella, dice una bugia. E’ stata noiosa, lenta, appiccicosa. Tutto quel che può significare sbadigli, torpore e sonnolenza, può essere accostato ai novanta minuti più cinque contro il Fiesole. A parte la prima mezz’ora, il ritmo è stato il grande assente. Un po’ il caldo, un po’ loro chiusi dietro, un po’ tanti giocatori in condizioni non proprio fulgide, hanno ingessato la gara. Sereni era al rientro dopo quindici giorni fuori e si è pure rifatto male. Barluzzi era alla prima dall’inizio. Dieme non cominciava titolare da quel dì. Martinez veniva da due settimane di stop. Bianchini è giù di forma. Troppe zavorre attaccate alla schiena. Più passavano i minuti, più veniva meno la lucidità. E il guizzo risolutore non c’è mai stato. Oltretutto a buttarla dentro, ultimamente, la squadra fatica da matti. Però non si è visto lassismo. Un conto è pareggiare perché ti fai l’occhiolino in mezzo al campo, un conto è pareggiare perché non arrivi più in là.

3. Il Fiesole, va detto anche questo, ha un punto meno dell’Arezzo ma ha deciso da tempo che la salvezza se la conquisterà un passettino alla volta. Altrimenti non avrebbe messo in fila cinque pareggi e ieri non avrebbe giocato palesemente per lo 0-0. L’Arezzo, guardando il tabellino, ha concesso un tiro in porta da 25 metri al minuto 85. A due all’ora, è vero, le partite si vincono difficilmente. Però che Dolci faccia quasi il disoccupato in molte domeniche, è un dato significativo anch’esso.

4. Dal 29 gennaio la squadra ha cambiato marcia e si è tirata fuori dalla bassa classifica. Adesso paga un po’. Peccato, perché poteva arrivare più su e forse, se infortuni e squalifiche fossero stati meno chirurgici, sarebbe andata diversamente.

5. Il 29 gennaio l’Arezzo era quint’ultimo a 24 punti. Il Fiesole e la Pontevecchio stavano a +8, la Pianese a +6, il Trestina a +4, Bastia e Scandicci a +2, il Lanciotto a -1 e il Pierantonio a -2. Se si guarda dove sono adesso tutte queste squadre, si capisce quanto ha trottato il cavallino.

 

l'ultima occasione capitata sul destro di Zuppardo6. Sempre prendendo come punto di riferimento il 29 gennaio, viene fuori che l’Arezzo ha fatto 18 punti in dieci giornate e che solo Viterbese (23), Casacastalda (22), Castel Rigone (21) e Flaminia (19) ne hanno fatti di più. Questo non per dire che ora si può pure sbracare, ma che al 5 maggio può darsi che ci si arrivi col fiato grosso.

7. Rubechini sarà un mediano con i fiocchi, dice Nofri, sia giocando a quattro che a tre. Considerando che però, in questo momento, né Bozzoni né Gentili sembrano in grande spolvero, forse sarebbe bene lasciare Rubechini sulla sua autostrada preferita e, in attesa di Piccolo, utilizzare Mastromattei. Il saldo, così a spanne, tornerebbe in utile.

8. Piccolo doveva andare in panchina, invece è finito in tribuna. “Non si è messo nelle condizioni di essere convocato” ha detto Nofri, alludendo a qualche allenamento poco intenso del centrocampista. Anche questa settimana, quindi, avremo di che parlare.

9. Dieme ha finalmente giocato una partita in linea con i suoi mezzi tecnici (calcia bene con entrambi i piedi) e atletici (quando allunga è velocissimo). Il problema è che siamo già al 15 aprile.

10. La serie D è il regno dell’imponderabile. L’Arezzo non è salvo e rischia (teoricamente) di spareggiare per non retrocedere. Però, sempre teoricamente, rischia anche di fare i play-off tramite la Coppa Italia e di essere ripescato in Lega Pro. A proposito: nel girone C il Delta Porto Tolle ha vinto 1-0 a Montebelluna ed è sempre primo a +2 sul Pordenone e +3 sulla Virtus a tre turni dalla fine. Nel girone G invece la Turris ha perso in casa con la Torres ed è scivolata a -5 dalla capolista. Come a dire, addio sogni di gloria.

11. Ultima nota sui play-out. A oggi il Lanciotto sarebbe retrocesso diretto insieme a Todi e Pierantonio. Il distacco dalle sest’ultime è superiore a 8 punti e ciò basta per annullare la disputa dello spareggio. Deve fare attenzione anche la Flaminia, che adesso è a -7 da quelle davanti. Se perde ancora terreno, va giù anch’essa senza play-out. A Civitacastellana, domenica prossima, si giocherà una partitina appena appena tirata.

 

scritto da: Andrea Avato, 15/04/2013





Arezzo-Fiesole 0-0, le immagini della partita

Arezzo-Fiesolecaldine 0-0
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Andrea Avato, il 15/04/2013 alle 09:41

Foto Commenti

Il commento di Paolo, affezionato lettore di Am.

 

Alla fine, lemme lemme, questa salvezza arriverà..e sarà senza patemi ma anche senza entusiasmi. Peccato, ma il pari di oggi col Fiesole Caldine mette definitivamente in cantina speranze e sogni di playoff e ripescaggio . Facciamocene una ragione soprattutto considerando che poco più di due mesi fa ci saremmo offerti di andare a piedi alle Vertighe se ci avessero preconizzato di avere oggi i punti che abbiamo e prendiamone l’aspetto positivo: da stasera la società può cominciare serenamente a lavorare per il prossimo campionato di serie D che vorremmo tanto fosse l’ultimo.

La partita è stata condizionata dalle assenze a metà campo nell’Arezzo. Nofri ha riproposto Rubechini in una sorta di ruolo alla centromediano metodista ma è andata a finire che al nostro toccava correre in avanti anche a fare il rifinitore e a furia di far su e giù è finito con la sola generosità patria che ne sosteneva la falcata sempre più appesantita. Il guaio è che con lui davanti alla difesa ( dove per altro se la cava benone ) e senza Idromela o Piccolo più avanti , nessuno dà la sensazione di avere quello che una mia professoressa di tanti anni fa chiamava con termine antico “un briciolo di gnegnero”.. Così si sono visti una quantità di palloni buttati in area dove puntualmente i corazzieri della difesa fiorentina arrivavano per primi ad anticipare il solito generoso Bianchini ed un Martinez che non ha certo il fisico dello sfondatore d’area.

Troppo spesso tra attacco e difesa c’era un buco di una ventina di metri che si cercava di colmare con la palla avanti ma anche qui, a parte qualche bella giocata del fratello di Djemè, ( l’ectoplasma di inizio stagione se lo deve essere portato a casa Balbo ) che fa bene molto ma chissà perché sbaglia l’ultimo passaggio, la spinta si esauriva sull’ordinato centrocampo di Carobbi. Sereni e La Rocca hanno spinto come ossessi ma han finito per diventare stantii come i cross ripetuti ( un po’ all’inglese come sistema ed anche come ottusità strategica ….) e vani. Ogni azione palla a terra finiva o con l’incontrare il piedone di Bianchini, ruvido e per niente ingentilito dalle scarpe gialle antinebbia o per perdersi per mancanza di adeguate distanze tra chi portava avanti la palla e chi doveva ( avrebbe dovuto ) seguire l’azione da dietro. Bene la difesa anche se l’avversario ha badato soprattutto a portare a casa il punto ed a non correr rischi , giacchè in effetti il lungagnone Ivan ( quanti ricordi di sfide con il Livorno !) ha corso pericoli pari allo zero se si eccettuano i due tentativi di Zuppardo, il primo bravamente neutralizzato il secondo sciaguratamente ciabattato da due passi dopo mischia furibonda .

Ultima notazione: nonostante il pari l’Arezzo ci ha provato, anche in occasione dell’ultima punizione della partita Pecorari è andato a cercare gloria in area avversa ( l’ha marcato bene Zaccanti…) ma il caldo e le numerose assenze hanno condizionato gioco e risultato. Da dire ancora una volta che però così com’è la squadra almeno ha un senso e magari non vince ma chi è in campo dà la sensazione di avere almeno un’idea di massima di come starci. Non è una base da buttar via…costruiamoci sopra adesso !!

Commento 2 - Inviato da: Andrea Avato, il 15/04/2013 alle 09:45

Foto Commenti

Piccole annotazioni di contorno.

Ieri la Pianese ha vinto 2-0 con una doppietta di Speranza. Una notizia positiva non tanto per la partita in sé, che a noi onestamente ce ne frega parecchio poco, ma per il giocatore che dopo i problemi al ginocchio sembrava destinato a chiudere la carriera.

Il Todi è matematicamente retrocessso. Il Pierantonio quasi.

 

Commento 3 - Inviato da: DaM, il 15/04/2013 alle 10:27

Foto Commenti

Comunque un campionato dove retrocedono in due, e spareggiano per la salvezza in quattro, e dove d'altra parte sale una sola e spareggiano quattro per inutili play off, porta automaticamente le squadre piú di qua che di la (e noi siamo state tra quelle per tutto il campionato)  a tirare i remi in barca per approdare a porti tranquilli.

Commento 4 - Inviato da: BOTOLOFIERO, il 15/04/2013 alle 10:34

Foto Commenti

Siamo a - 2 dai Play out se domenica si perde con Il Flaminia sono cazzi .....tutto il resto sono chiaccchiere che non mi interessano.

 

Commento 5 - Inviato da: Ghibellino_Amaranto, il 15/04/2013 alle 11:25

Foto Commenti

6. Sempre prendendo come punto di riferimento il 29 gennaio, viene fuori che l’Arezzo ha fatto 18 punti in dieci giornate e che solo Viterbese (23), Casacastalda (22), Castel Rigone (21) e Flaminia (19) ne hanno fatti di più. Questo non per dire che ora si può pure sbracare, ma che al 5 maggio può darsi che ci si arrivi col fiato grosso.

 

Credo che questo punto,seppur giusto e razionale,sia l'emblema della nostra stagione.Siamo nel girone più mediocre della serie D,perchè chiamarlo equilibrato sarebbe un eufemismo,visto che in tutti gli altri gironi la capolista ha dai 68 agli 80 punti. In dieci giornate abbiamo la media punti di 1,8 a partita...non da retrocessione certo,rispetto prima è una manna visto s'era penultimi e a far peggio ci voleva,ma nemmeno mi sento di gioire o essere felice perchè dal 29 gennaio siamo la quinta (quinta non primna o seconda) squadra del girone più scarso della serie D in quanto a media punti ...Scusate ma non ce la fo proprio a  dire "bene così".

Commento 6 - Inviato da: baicol, il 15/04/2013 alle 11:37

Foto Commenti

Deve fare attenzione anche la Flaminia, che adesso è a -7 da quelle davanti. Se perde ancora terreno, va giù anch’essa senza play-out. A Civitacastellana, domenica prossima, si giocherà una partitina appena appena tirata.

Ci siamo messi noi in questa situazione di cacca, speriamo di uscirne bene ma dopo aver alzato l'asticella puntando (a chiacchiere) ai play-off mi sa che troppi hanno smesso di guardare quello che succede dietro.

Da troppe parti leggo che la salvezza è praticamente acquisita...col cazzo!!

 

Commento 7 - Inviato da: Keaton, il 15/04/2013 alle 11:37

Foto Commenti

Ghibellino Amaranto mi ha tolto le parole di bocca. Certo meglio così che l'inizio di campionato, ma da qui ad essere soddisfatto di una rimonta fatta in un campionato così mediocre ce ne passa. Cerchiamo di chiudere il discorso salvezza più presto possibile, sperando che queata nuova dirigenza abbia già le idee chiare per impostare la prossima stagione, che deve essere l'ultima tra i dilettanti.

Commento 8 - Inviato da: Amaranta, il 15/04/2013 alle 11:47

Foto Commenti

Siamo a - 2 dai Play out se domenica si perde con Il Flaminia sono cazzi .....tutto il resto sono chiaccchiere che non mi interessano.

La penso come botolofiero. La mia prima reazione di ieri, uscendo dallo stadio, è stata: sotto hanno vinto tutti, siamo a due soli punti dai play out. Facciamoli i toghi!!!

Commento 9 - Inviato da: teba02, il 15/04/2013 alle 13:10

Foto Commenti

NON SONO SODDISFATTO MA MI DEVO ACCONTENTARE DI QUESTO AREZZO.

I PRO:

1) SE NON CAMBIAVA L'ARIA A FINE GENNAIO (TROPPO TARDI MA MEGLIO TARDI CHE MAI) A QUEST'ORA S'ERA GIA' RETROCESSI INVECE ADESSO LOTTIAMO PER BLINDARE LA SALVEZZA

2) LA SOCIETA' SEMBRA INTENZIONATA A COSTRUIRE UNA SQUADRA VINCENTE (SULLA CARTA) PER LA PROSSIMA STAGIONE SE CI SALVEREMO

3) LO ZOCCOLO DURO DEI TIFOSI E' SEMPRE INNAMORATO DELLA SQUADRA E RISPETTO ALLE DISGRAZIE DI QUESTE 3 ANNATE DI SERIE D NON SIAMO NEMMENO TANTO DISPERATI E NOI POCHI 1000 (CIRCA) INNAMORATI-CRONICI NON LASCEREMO MAI I COLORI AMARANTO PER NESSUNA COSA AL MONDO...

CONTRO:

1) STI PAREGGINI SONO INSIPIDI E FANNO STOMACO, SE NON STIAMO ATTENTI FACCIAMO LA FINE DI QUELLI CHE NON GLI SON BASTATI I PUNTI X UN PELO...

2) IL REPARTO OFFENSIVO (NON E' UNA NOVITA') E' STITICO E INADEGUATO, SENZA UN BOMBER VERO SI VA POCO LONTANO (FINO A QUALCHE SETTIMANA FA RIUSCIVAMO A FARE GOLEADE INUTILI DOPO ESSERE ANDATI IN VANTAGGIO SOLO PERCHE' GLI ALTRI SI SCOPRIVANO UN PO' E NOI COL CONTROPIEDE CE LA CAVAVAMO BENINO)

3) LE QUERCE NON FANNO LIMONI E QUEST'ANNO LA ROSA E' QUESTA (PUNTO E STOP)... MI SA CHE ANDRA' RIFATTA DA ZERO O QUASI PER NON SORBIRSI ANCHE IL PROSSIMO ANNO QUALCHE PECCATOD'ORIGINE: BUON LAVORO PRESIDENTE!

UNA COSA E' CERTA: LA SERIE D NON E' AFFATTO SEMPLICE PER NOI CHE SIAMO L'AREZZO MA NEMMENO X ALTRE RAELTA' CALCISTICE CON LE QUALI GIOCAVAMO CAMPIONATI PIU BLASONATI ALCUNI ANNI FA:

IERI SERA HO DATO UN'OCCHIATA AGLI ALTRI GIRONI E DI "NOBILI DECADUTE" CHE RIMARRANNO SULL'IGNOBILE CAMPO DI BATTAGLIA DELLA SERIE D SONO UNA MAREA (ANCONA, SAMB, ECC.) MA IL TOP L'HO NOTATO SUL GIRONE D DOVE UDITE-UDITE IL TUTTOCUOIO (NO DICO: IL TUTTOCUOIOOOOOOOOOOOOO) S'E' MESSO DIETRO ROBA COME PIACENZA-LUCCHESE-PISTOIESE-MASSESE-SPAL...

FORZA AREZZO SEMPRE OVUNQUE COMUNQUE

Commento 10 - Inviato da: il ferro, il 15/04/2013 alle 14:57

Foto Commenti

teba:

concordo in parte.

-a gennaio il problema non solo era l'aria ma l'allenatore. nofri infatti è stato l'artefice della rimonta. bravo DIOGUARDI che l'ha scelto(se aspettavi bonafede prendeva il mister dell'acilia)

-cosa ti fa pensare che la società sia intenzionata a spendere per vincere la D? io vedo solo tanto mutismo e NESSUN FATTO FINO A ADESSO. nessuno. speriamo bene,spero di essere smentito. ah, e pagare gli stipendi regolare è un dovere non un merito come dicono tanti. appena arrivati è'l meglio che aviino subbeto a pagare in ritardo!!! per il resto società assente, in sede non trovi nessuno quasi mai e nessuna cosa fatta. zero. speriamo bene.

PER IL RESTO CONDIVIDO.

 

P.S.

quando il ferro dà delle vacche ai giocatori (soprattutto ai"vecchi") sa cosa dice.

PICCOLO a momenti la gente gli fa un pompino un mese fa.....ora fa il vaccone a casa nostra. a salvezza ancora da conquistare.....LARGO AI GIOVANI.

Commento 11 - Inviato da: il ferro, il 15/04/2013 alle 15:04

Foto Commenti

baicol:

le probabilità di retrocedere sono pochissime. mancano 3 partite e a mio avviso con un altro punto potresti essere salvo. è vero che siamo solo a +2, ma ci sono ben 9 squadre dietro di noi. e domenica c'è fiesole-bastia,scandicci-pianese.....insomma, anche le altre devono giocare e se una vince l'altra perde.

inoltre c'è la questione distacco che rischia di non far disputare i play out alla sest'ultima....

se le perdi tutte e 3 probabilmente sei ai play out.

se ne perdi 2 e una la vinci sei salvo.

se ne perdi due e una la pareggi forse sei salvo.

due pareggi e sei salvo al 80%.

POI IL CALCIO E' STRANO E I RISULTATI ANCHE.PERO'.......

non ce la vedo la squadra di nofri a perdere le ultime 3.......

Commento 12 - Inviato da: Giotto, il 15/04/2013 alle 17:07

Foto Commenti

POI IL CALCIO E' STRANO E I RISULTATI ANCHE.PERO'.......

Ferro me sembri l'Avato quando scrivi così.........Laughing

Commento 13 - Inviato da: contedimontecrisco, il 15/04/2013 alle 18:15

Foto Commenti

Ben detto Ferro difficilmente sbagli ,basta solo vincere in casa e sei salvo!Piccolo non c'e e si vede ,il gioco latita di molto. Nofri comunque ha 2 maroni cosi'..!In bocca a lupo a Speranza merita tutte le fortune possibili,bravo calciatore e uomo. Ultima annotazione, a cosa è servito Sereni fino ad oggi ?

Commento 14 - Inviato da: contedimontecrisco, il 15/04/2013 alle 18:15

Foto Commenti

Ben detto Ferro difficilmente sbagli ,basta solo vincere in casa e sei salvo!Piccolo non c'e e si vede ,il gioco latita di molto. Nofri comunque ha 2 maroni cosi'..!In bocca a lupo a Speranza merita tutte le fortune possibili,bravo calciatore e uomo. Ultima annotazione, a cosa è servito Sereni fino ad oggi ?

Commento 15 - Inviato da: baicol, il 15/04/2013 alle 23:04

Foto Commenti

Ferro il problema e' che pensavo di non dovermi mettere a fare i calcoli con la classifica ed il calendario alla mano, di quelle a 40/41 punti ne devi tenere dietro almeno 2, impresa non impossibile certo ma speravo di passare le ultime 3 giornate piu' tranquillo.

Commento 16 - Inviato da: Amarantegnene, il 16/04/2013 alle 00:31

Foto Commenti

Giusto bAicol!! Dopo qualche risultato positivo ci siamo ringalluzziti e ora tocca prendere l abbaco e fare i conti!! Mah!! Si vede che dobbiamo sempre e solo soffrire!!! Io ribadisco la mia fiducia a Ferretti che aveva iniziato con un entusiasmo da giovinotto, ora me pare riaflosciato come un vecchio!!! Svegliaaaa presidente!!! Annunciamo qualche trattativa che è l ora!!!! Anche per riportare l entusiasmo oltre che per poterla difendere !!

Commento 17 - Inviato da: pipanos, il 16/04/2013 alle 08:40

Foto Commenti

Sono daccordo con Contedimontecristo, a cosa è servito Sereni ??? forse macava uno che batteva i falli un pò più lunghi, mah......

Commento 18 - Inviato da: Andrea Avato, il 16/04/2013 alle 10:03

Foto Commenti

GHIBELLINO (5) e KEATON (7)

Il senso del ragionamento era che Nofri negli ultimi due mesi e mezzo ha spremuto il gruppo. E ora che vedi il traguardo vicino , paghi un po' la rincorsa fatta. Sul fatto che questo comunque non sia un campionato da sbandierare con gioia, è impossibile non concordare.

TEBA (9)

Ti rispondo ai pro. 1) D'accordo. Magari non eravamo già retrorocessi ma avremmo lottato fino alla fine. 2) In teoria sì. E' un tema questo che mi lascio per quando il campionato sarà finito. A oggi mi pare manchi qualche tassello nel mosaico. 3) Si è visto per Arezzo-Turris di Coppa che quando c'è il "cacio", un po' di gente in più si raccatta. Dipende solo dai risultati. I contro. 1) voglio essere super pragmatico: meglio il pareggino insipido che perdere all'ultimo minuto. Se domenica Dolci non fa quel paratone, rischi di perdere con mezzo tiro in porta. 2) Un bomber serve. 3) La rosa va rinnovata soprattutto per il parco under, perché l'anno prossimo si scala di un anno. Credo che una buona base però ci sia: Zaccanti, Sereni, Mencarelli, Piccolo, Rubechini, Martinez, Bianchini, Idromela, Calzola ci potrebbero stare.

FERRO (11)

La penso come te. nel calcio non si sa mai, ma io per esempio sono convinto che domenica si fa risultato.

CONTE (13) e PIPANOS (16)

Sereni è stato tesserato in un momento particolare, con Zaccanti a letto con la broncopolmonite, Mencarelli reduce dall'operazione e Calzola ancora al Perugia. Tra infortuni e squalifiche ha giocato poco, ma chi poteva prevederlo prima?

Commento 19 - Inviato da: il ferro, il 16/04/2013 alle 15:13

Foto Commenti

ora tutto ha girato in certo modo, ma se dovevi lottare per qualcosa di grosso e ti si nfaceva male un difensore??? tutti a dire :" ecco, se si pigliava sereni".......

poi con l'arrivo di calzola( grazie a bonafede -ahahahahah) e all'infortunio subìto ha giocato poco. mettici che pecorari sembrava esaurito......

 

io spero rimanga l'anno prossimo sereni, a fare il capitano della squadra del ritorno in c