Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 8a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzosab16.30Triestina
Fermanadom15Carpi
Mantovadom15Imolese
Modenadom15Perugia
Sud Tiroldom15Samb
V. Veronadom15Matelica
Legnagodom17.30Feralpi Salò
Ravennadom17.30Fano
Vis Pesarodom17.30Gubbio
Cesenalun21Padova
MONDO AMARANTO
il tifosissimo Luca
NEWS

Pecorari chiude da giocatore vero. Piccolo, giornata dolce amara. Dieme, un gol divorato

Il capitano tira fuori un'altra prestazione maiuscola, arricchita dal rigore calciato alla perfezione. Positivo Sereni, nonostante la condizione non al top. Buon voto per Martinez, che trasforma due tiri dal dischetto con glaciale sicurezza. Bianchini cala dopo un buon inizio, mentre Zuppardo mette la parola fine a una stagione da tregenda con il tiraccio decisivo che finisce in curva



Piccolo dà uno sguardo all'angolo in alto a sinistra, ma calcerà fuoriLe pagelle di Viterbese-Arezzo.

CASINI 6 I duemila e passa dello stadio Rocchi non lo fanno tremare. Né va in ambasce sulle bordate di Pero Nullo, l’unico a insidiarlo con dei traccianti da fuori area. Su uno di questi è costretto a respingerla come può, ma se Vegnaduzzo brucia tutti sul tapin non è colpa sua. Ai rigori gli dice male e non prende uno.

CALZOLA 6 Vegnaduzzo lo infila alle spalle sulla respinta di Casini e va a segnare il gol del vantaggio. Lui è un po’ sbadato e un po’ sfigato, però non china il capo e continua a dissodare la sua fascia di competenza. Alla fine è tra i più costanti nel rendimento. A volte arruffone e confusionario, ma non molla un centimetro fino all’ultimo.

SERENI 6.5 Limita le sortite in avanti, però la fase difensiva la recita a menadito. Nonostante la condizione non al top, regge su ritmi decenti per tutto il match. Se sta bene, la serie D la fa in scioltezza. Se n'è avuta ulteriore conferma.

PICCOLO 6 Nei novanta minuti, soltanto quella colonna d’ebano di Ibojo gioca meglio di lui, strappandogli la palma del migliore in campo. Fa il trait d’union tra difesa e attacco, smista il gioco a destra e a manca, si carica sulle spalle la soma di avviare la manovra. Il dischetto lo tradisce: calcia nel suo angolo preferito, in alto a sinistra, ma la palla gli finisce in curva. E’ l’inizio della fine.

ZACCANTI 6 Comincia un po’ stralunato e rischia di farsi gol da solo con una deviazione sciagurata che termina in angolo per questione di centimetri. Pian piano si ricorda di aver calcato altre categorie e, complice una Viterbese spuntata e stanca, di grattacapi non ne deve gestire più. Peccato per quel palo in proiezione offensiva. Con mezz’ora da giocare e l’Arezzo più pimpante, chissà come sarebbe andata a finire.

PECORARI 7 Il degno epilogo di una stagione in cui ha tirato fuori l’orgoglio (e la classe) del giocatore vero. Bene in chiusura, sempre preciso in appoggio, freddissimo dagli undici metri. Per poco non sigilla la domenica con un cazzottone a uno strano tipo dello staff della Viterbese che, dopo i rigori, era andato a sbeffeggiare i tifosi amaranto.

MARTINEZ 6.5 Una partita di sofferenza, in cui ha il merito di lavorare tanto e fare la guerra con tutti gli avversari, ma il torto di incidere poco. Il voto gli si alza grazie ai due rigori, calciati con glaciale sicurezza: uno di qua e uno di là. Per lui che aveva sbagliato un anno addietro contro il San Donà, non era così facile.

IDROMELA 6 Soffre il giusto, perché in mezzo al campo quelli della Viterbese sono in tre e sanno palleggiare. Dentro un’ora e mezza di fiato grosso, tira fuori due lampi: un gran tiro dal limite che frutta un gol annullato e l’azione personale con cui lascia sul posto D’Alessio per andare a guadagnarsi il penalty del pari. Sarebbe stato il quinto rigorista, ma la lotteria finisce prima.

BIANCHINI 5.5 Venti minuti di gloria, con un rigore che l’arbitro gli nega e un assist a Dieme che getta tutto alle ortiche. Gli capiterebbe anche una buona palla per segnare, ma di sinistro la butta fuori. Col trascorrere dei minuti, si sfila dalla partita (st 27’ Zuppardo 5 Tocca pochi palloni e sbaglia quello più importante, calciando un rigore inguardabile che mette la parola fine a un’annata da tregenda).

DIEME 4.5 Il compendio della sua stagione: un gol divorato che poteva cambiare la partita, poi tanto fumo e pochissimo arrosto. Le occasioni che gli ha dato Nofri se l’è giocate malissimo (st 16’ Gentili 5 Mezz’oretta senza acuti. Poi si getta in una mischia da saloon con altre venti persone e rifila un buffetto a un avversario. L’arbitro vede solo quello e lo espelle).

BOZZONI 6 Lavoro sporco. Un gol annullato per offside.

 

scritto da: Andrea Avato, 19/05/2013





Viterbese-Arezzo 5-3 dcr, intervista a Nofri

Viterbese-Arezzo 5-3 dcr
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Edo, il 19/05/2013 alle 22:06

Foto Commenti

Zuppardo al Foiano e vi prego rubiamogli Ibojo,è clamoroso.

Commento 2 - Inviato da: Amaranta, il 20/05/2013 alle 00:01

Foto Commenti

Se a Pecorari gli regge ancora il fisico, sono sicura che sarebbe felicissimo di restare un altro anno...io ci farei un pensierino!!

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 20/05/2013 alle 00:25

Foto Commenti

macchè ibojo.....

noi ci s'ha dieme.......

io ce l'ho con nofri perchè ci s'è fissato e l'ha sempre fatto giocare.

media voto più bassa di tutta la squadra.

come si può avere fiducia totale verso un allenatore che ci ha fatto giocare praticamente in 10 tutte ste partite??? preferirlo a gentili oggi???

alò avato...... siamo onesti fino in fondo e mettiamo un attimo da parte la stima e la riconoscenza che dobbiamo al capitano coraggioso......

non facciamolo diventare ancelotti ....le sue cazzate grosse l'ha fatte, le sue colpe ce l'ha.

poi se in giro NON NE CONOSCIAMO di migliori teniamo lui. con una squadra adeguata ce la può anche fare.

purtroppo dopo aver visto bacis fosse venuto anche il baule avrebbe fatto bella figura.

ma non spacciamolo il nofri per certezza dai......

se ci fa vincere la d si svergina anche lui, non è che va al giro con la panchina d'oro in tasca e i campionati vinti nel cassetto.....

 

lo stimiamo? si

ci garba? si

è l'allenatore migliore in giro per vincere una d ?? boh. finora non gli è mai capitato.

Commento 4 - Inviato da: frick, il 20/05/2013 alle 08:32

Foto Commenti

Perchè Gentili è meglio di Dieme?

Nel torneo del CIS se la giocano alla pari. Dammi retta! Cry

Commento 5 - Inviato da: Andrea Avato, il 20/05/2013 alle 08:58

Foto Commenti

FERRO (3) e FRICK (4)

Dieme ha giocato più spesso ultimamente anche per testarlo con continuità e perché Gentili, dopo aver fatto bene per due mesi, si è spento come una lampadina. 

Su Nofri ti dico che non tutti, in quelle condizioni, ci avrebbero salvati. In D il concetto di vincente è un po' labile, perché molti che vincono salgono tra i prof e indietro non tornano. Oppure vince gente un po' naif. Il Castel Rigone è andato di sopra nell'anno in cui ha cambiato tre allenatori ed è stato promosso col diesse in panchina, che non allenava da anni. Il Casacastalda a momenti va su con mister Francioni. Ce lo vedi mister Francioni ad Arezzo? Allora, io osservo e noto che Nofri ha quelle doti che ad Arezzo hanno sempre fatto apprezzare gli allenatori: è grintoso, è un motivatore, cava il sangue dalle rape. La categoria la conosce? Sì. I giocatori li conosce? Sì. I giocatori di lui dicono e pensano bene? Sì. Avanti con Nofri.

Ma chi ci viene ad allenarti in D che ha già vinto la panchina d'oro? Dagli una squadra attrezzata, vedrai che Nofri il campionato lo vince.

Commento 6 - Inviato da: G8, il 20/05/2013 alle 09:13

Foto Commenti

Dagli una squadra attrezzata, vedrai che Nofri il campionato lo vince.

La squadra a Castel Rigone l'ha avuta e non ha vinto niente.

 

Commento 7 - Inviato da: Andrea Avato, il 20/05/2013 alle 09:16

Foto Commenti

E' arrivato secondo dietro il Perugia. Dietro quel Perugia.

Su questo non vi seguo, ragazzi. Mi sembra che stiamo inseguendo il mito dell'allenatorone che invece in questa categoria è un concetto vago. Sono opinioni eh, ci mancherebbe. 

Battistini prima di vincere col Perugia, non aveva vinto. Col Perugia ne ha vinti due in fila.

Commento 8 - Inviato da: teba02, il 20/05/2013 alle 09:29

Foto Commenti

oggi 20-05-2013 pagina nuova!

io spero vivamente che Federico Nofri rimanga con noi, se poi decidessero di non confermarlo amen me ne farò un ragione... anche 4/5 giocatori li terrei (Rube e Sereni in primis) il resto tabula-rasa!!!

SOLO E SEMPRE FORZA AREZZO!

coraggio, ripartiamoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Commento 9 - Inviato da: G8, il 20/05/2013 alle 09:40

Foto Commenti

Vero è arrivato secondo a 12 punti da quel Perugia, ma aveva avuto anche l'anno prima la possibilità e arrivò terzo a 7 punti dal Gavorrano. Se Nofri rimarrà ad Arezzo bene ma se andrà via per me non cambierà nulla...

Commento 10 - Inviato da: DR, il 20/05/2013 alle 10:22

Foto Commenti

la cosa importante è che la società sia fermamente convinta della scelta Nofri. se fai partire un allenatore con i dubbi, la stagione sarà compromessa per l'ennesima volta. La dirigenza deve decidere il percorso che vuole intraprendere in maniera chiara e decisa. Se è con Nofri bene, altrimenti che lo cambino e ne scelgano uno che ritengono adatto al loro progetto. L'importante è che tecnico e società siano uniti, solo così si può combinare qualcosa di buono.

Commento 11 - Inviato da: botolo rompipalle, il 20/05/2013 alle 10:43

Foto Commenti

LA SOCIETA PRIMA DI PRENDERE DELLE DECISIONI CI DEVE ESSERE. PER ORA SIAMO IN MANO SOLO A UN GRUPPO DI AMICI COI SOLDI CHE HA COMPRATO UN GIOCATTOLO NUOVO E CI STA GIOCANDO

Commento 12 - Inviato da: contedimontecrisco, il 20/05/2013 alle 11:12

Foto Commenti

(5)Sei cosi sicuro che i giocatori dicono e pensano bene di lui io ho i miei dubbi?Comunque per il resto son d'accordo con Avato per la serie D va molto bene ma prima bosogna pensare ad un portiere, ieri mezzo tiro un goal basta guardare  la foto di Giulio e si capisce tutto e poi è" muto" non parla e per poco non faceva fare autogol a Zaccanti !!Con il miglior Bucchi e Raso minimo erano 20 punti in piu' altro che storie! Ieri Dieme' e Gentili erano indisponenti, sembrava che ci facessero un favore a giocare mentre l'altri sudavano.Con Dolci e Rubechini s'era vinto 2 a 0 !Da sereni uno si aspetta la differenza non il compitino ci mancherebbe, bravo solo nella fase difensiva .

Commento 13 - Inviato da: Andrea Avato, il 20/05/2013 alle 12:24

Foto Commenti

Vorrei fosse chiara una cosa, sennò sembrano battaglie personali che portano poco lontano. E' chiaro che se Nofri non venisse confermato, la vita e il calcio andrebbero avanti. Mi pare così ovvio che non ci sarebbe bisogno di ripeterlo.

Ma siccome l'allenatore dell'Arezzo è lui, e siccome ha fatto cose che sono lì a portata di giudizio, io dico la mia e penso che la sua conferma sarebbe un atto logico e che all'Arezzo porterebbe dei benefici.

Poi ha ragionissima DR (10): se la dirigenza non è convinta, confermarlo sarebbe sbagliato. Poi alla prima sconfitta verrebbero fuori i casini. BOTOLO (12) dice una cosa un po' forte, ma il nocciolo della questione è proprio questo: la linea tecnica da seguire dev'essere ancora illustrata, definita e spiegata dalla società. E' giusto aspettare, anche se i segnali di questi tre mesi e mezzo non mi spingono all'ottimismo.

Commento 14 - Inviato da: Toni, il 20/05/2013 alle 12:37

Foto Commenti

Ovia su!

S'è finito ?!?!?

Ora tutti fuori dai cog.oni!

GIOCATORI LEVATEVI DALLE PALLE NON VI SI VUOLE PIU' VEDERE!!!

Commento 15 - Inviato da: spiblo, il 20/05/2013 alle 14:55

Foto Commenti

Concordo con Avato. Nofri ha risollevato una squadra che era ai limiti dell'inguardabile ( a volte anche oltre ), gli ha dato un'idea di gioco e un modo di stare in campo. Poi che non sia un Mourinho ( personalmente e per motivi esclusivamente etici,  aggiungo meno male ) è evidente ; epperò è altrettanto vero che siamo in serie D e che non  c'è bisogno di fenomeni ma di gente che ci metta l'anima prima che la tecnica e che abbia magari poche idee ma chiare . Se su questo ci si mette un organico buono e una società salda si può fare bene, ma è quest'ultimo se che mi ossessiona parecchio..........