Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Carrarese30Gozzano
Renate12Pergolettese
Monza11Arezzo
Siena11Albinoleffe
Juventus U2310Pianese
Olbia10Pistoiese
Pontedera01Alessandria
Giana ErminiorinvComo
LeccorinvPro Patria
Pro VercellirinvNovara
MONDO AMARANTO
Daniele e Valentina sposi
NEWS

Arezzo dice sì al liceo sportivo. Meno latino, più spazio allo studio delle discipline motorie

Si sente dire da sempre che da noi manca la cultura sportiva. E che anche per questo motivo nessuna società aretina è riuscita ad arrivare e rimanere con continuità a livelli nazionali. Adesso le cose potrebbero cambiare, perchè gli studenti avranno la possibilità di dedicarsi a materie finora trascurate. Così investire nello sport, domani potrebbe essere più naturale di oggi



un percorso formativo in più per gli studenti aretiniLa politica dei piccoli passi. Si è detto da più parti e in più occasioni: uno dei motivi per cui ad Arezzo non è mai emersa una società sportiva che si sia saputa esprimere ai massimi livelli, se non per brevi periodi, o in sport “di nicchia”, è la scarsa cultura sportiva che si ha in questa città. Certo, non è l’unico motivo. Però influisce, eccome. Perché gli sportivi di oggi, se anche non riuscissero a fare carriera, potrebbero diventare gli imprenditori di domani, e se hanno già un’adeguata sensibilità sul tema, è più facile che prendano in considerazione l’ipotesi di investire nello sport, diversamente da quanto oggi avviene.

E siccome è vero dappertutto, ed è ancora più vero da noi che “Roma non fu fatta in un giorno”, la notizia dell’attivazione ormai prossima del “liceo sportivo” ad Arezzo, se confermata, sarebbe di quelle da accogliere sicuramente con favore. Una scuola di nuova concezione, senza il Latino e la Storia dell’Arte ma con più ore dedicate all’educazione motoria, all’insegnamento delle discipline sportive e del diritto sportivo.

Salvo intoppi, si dovrebbe partire con le prime classi dall’anno scolastico 2014/2015. Un liceo che non farà uscire i nuovi De Rossi o Balotelli (perché lì c’è di mezzo il talento e quindi non si sa mai dove va a cadere), ma che sarà d’aiuto per far crescere quella “cultura dello sport” che, onestamente, ad oggi da noi manca.

Dal punto di vista prettamente pratico, sarà interessante vedere come questa nuova scuola si interfaccerà con le società sportive esistenti. Ci sarebbero mille forme di collaborazioni possibili (stage, periodi di prova, tirocini formativi all’interno della dirigenza, convenzioni per l’accesso alle manifestazioni sportive eccetera). Se da almeno una di queste uscirà una figura di spicco per lo sport aretino, sia esso un atleta, un dirigente o un personaggio politico che si interessi seriamente di sport, allora avremo messo un mattone importante per costruire Roma. E per avere una città più “a misura di sportivo”.

 

scritto da: Roberto Gennari, 23/05/2013





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Andrea Avato, il 23/05/2013 alle 09:04

Foto Commenti

A titolo informativo. Il regolamento che prevede la riorganizzazione dei percorsi delle sezioni a indirizzo sportivo dei licei è stato deliberato dal Consiglio dei Ministri. Rispetto alle discipline dell’ordinario liceo scientifico sono state introdotte due nuove materie: 'diritto ed economia dello sport' e 'discipline sportive’ che vanno a sostituire 'disegno e storia dell'arte’ e 'lingua e cultura latina’. Previsto inoltre il potenziamento di 'scienze motorie e sportive’.

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 23/05/2013 alle 13:37

Foto Commenti

prima vedere cammello.....

io sono come san tommaso. finchè non vedo non ci credo.

negli USA le scuole e i college  sono TUTTI o quasi impelagati con lo sport. infatti alle olimpiadi spaccano il culo ai muscini......

ma come dice gennari (parafrasando il rossivasco) noi "non siamo mica gli americani".....

Commento 3 - Inviato da: Andrea Avato, il 23/05/2013 alle 18:02

Foto Commenti

Ci fosse stato ai miei tempi, avrei scelto il liceo sportivo. Anche se l'idea di convivere con la matematica, la fisica e quella roba lì m'avrebbe tolto il sonno e qualche anno di vita... 

Invece mi sono sciroppato cinque anni di liceo classico.

Andra moi ennepe mousa polutropon os mala polla... Frown

Commento 4 - Inviato da: il ferro, il 23/05/2013 alle 18:06

Foto Commenti

o orkos tou ippocratou?

socratis apologhein????

e che dire di quella merda di senofonte????

 UNA BOMBA en to partenoni!!!!

 

Commento 5 - Inviato da: Andrea Avato, il 23/05/2013 alle 18:18

Foto Commenti

Autori greci era un incubo. Quante se n'è dovute passare...

Commento 6 - Inviato da: grotti, il 23/05/2013 alle 21:53

Foto Commenti

La scuola che si e' candidata è il Liceo  Scientifico "Redi" di Arezzo. Abbiamo lavorato molto alla sua organizzazione, raccogliendo le adesioni di moltissime società sportive della città (siamo aperti a ulteriori adesioni e accordi), oltre che della Cittadella dello Sport e del Comune. Chiediamo a tutti di sostenerci presso la Provincia che a breve dovrà dare o meno il suo assenso. Un liceo sportivo in città è una occasione per tutti. Sono il preside del "Redi" e chiedo a tutti gli sportivi aretini di sostenere questo progetto. Visitate il sito www.liceorediarezzo.it e scrivete il vostro appoggio con una mail a segreteria@liceorediarezzo.it e al Presidente della Provincia

Commento 7 - Inviato da: Andrea Avato, il 23/05/2013 alle 22:35

Foto Commenti

La ringrazio per averci letto e soprattutto per averci scritto pubblicamente. E' un'iniziativa, questa del liceo sportivo, che mi trova assolutamente concorde. Mi auguro che le istituzioni locali sappiano tenerla nella giusta considerazione e tradurla in realtà. Per quanto mi riguarda, seguirò la cosa con interesse e curiosità. Buon lavoro.