Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Osvalda e Angiolo, 50 anni insieme
NEWS

Essoussi pallone d'oro della serie D. Il bomber del Sansepolcro premiato ad Assisi

L'attaccante italo-marocchino ha vinto il riconoscimento più importante del gran galà del calcio umbro, celebrato ieri sera alla presenza di molti ospiti illustri. Mezzanotti votato miglior tecnico della categoria



Essoussi ha vinto il pallone d'oro del calcio umbro (foto Giornale dell'Umbria)In Umbria il calcio dilettanti è seguito in maniera capillare. E non vale solo per la serie D, cioè l'espressione massima del movimento, ma anche per le categorie più basse, dall'Eccellenza fino alla Promozione.

Ieri sera, per esempio, presso il Relais Valle d'Assisi si è svolto il gran galà dedicato all'elezione del pallone d'oro del calcio umbro. Un evento organizzato dal Giornale dell'Umbria in collaborazione con Infopress e Umbria Tv.

Tanti gli ospiti illustri del panorama nazionale: il ct della Nazionale Under 20 Gigi Di Biagio, il tecnico del Sassuolo Eusebio Di Francesco, il capitano del Sassuolo Francesco Magnanelli, l'ex perugino Davide Baiocco, Serse Cosmi, il preparatore dei portieri della Lazio Adalberto Grigioni. E calciomercato sugli scudi con Ernesto Bronzetti e il ds del Siena Stefano Antonelli.

La notizia comunque è che Adnane Essoussi ha vinto la quinta edizione del pallone d'oro. L'attaccante italo-marocchino del Sansepolcro, il più votato dalle società e dagli addetti ai lavori, raccoglie così l'eredità di Lorenzo Tarpani, Matteo Pero Nullo, Claudio Missaglia e Marco Marri, che si erano aggiudicati il prestigioso trofeo negli anni passati. Ad eleggere Essoussi è stata una giuria composta da tutte le società dalla serie D alla Promozione (un voto ciascuna), più tutte le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web) che a loro volta hanno espresso un voto ciascuna per un totale di 106 votanti. Dei 30 candidati iniziali sono rimasti poi i 3 finalisti. Essoussi, grazie ai 18 gol segnati in stagione, è uno dei giocatori più richiesti sul mercato.

Davide Mezzanotti invece è stato premiato come miglior tecnico della serie D.

Altri riconoscimenti sono andati a calciatori professionisti e dilettanti, tecnici, dirigenti e giornalisti.

 

scritto da: Andrea Avato, 28/05/2013





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: pipanos, il 28/05/2013 alle 10:37

Foto Commenti

Non è proprio inerente all'argomento, ma quasi, più o meno ha fatto la stessa cosa La Nazione e lunedì c'erano i migliori ruolo per ruolo, fra le punte c'era Dieme!!!!!??????

Commento 2 - Inviato da: Andrea Avato, il 28/05/2013 alle 10:52

Foto Commenti

Pagina regionale o locale? Non l'ho vista questa classifica.

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 28/05/2013 alle 10:54

Foto Commenti

ahhhhaaaahhh che palle...

ma te avato quest'umbria ce l'hai nell'anima proprio eh!!!!

poi c'era cosmi e il tuo cuore ha ceduto:devo farci l'articolone!!!!

che poi questi umbriformi non conoscono la geografia.....

sansepolcro è in toscana. ma se proprio la vogliono in umbria gli si vende volentieri eh.....

ESSOUSSI: forte fino al ramadan.......ma aello auto noi eh.....altro che raso bang bang....

AVATO DI' LA VERITA': TI SCOCCIA DI ESSERE NATO A AREZZO EH.....

SE ERI PERUGINO MAGARI ERI GIA' ALLA GAZZETTA DELLO SPORT......O ALLA RAI....

che occasioni sprecate. e che invidia e onore al calcio perugese......

MEGLIO PRETE CHE UMBRO.

CHI APPREZZA L'UMBRIA NON APPREZZA L'AREZZO

Commento 4 - Inviato da: Andrea Avato, il 28/05/2013 alle 11:09

Foto Commenti

In Umbria ci sono cose che vengono organizzate per bene. Per esempio queste serate qua. Da noi calma piatta. A Sansepolcro si considerano più umbri che toscani e in effetti, campanilisticamente parlando, non fanno nemmeno male... Di toscano hanno poco, basta vedere quel che pensano dell'Arezzo.

Sul resto, non ha capito se era ironico o no. Comunque che Cosmi era lì manco lo sapevo. L'articolone non è un articolone ma un pezzo ispirato da un altro sito (in questo momento le news non abbondano, sai com'è...). La notizia è che Essoussi è un uomo mercato e il fatto che abbia vinto un premio del genere chissà, magari l'Arezzo ci fa un pensierino (non credo eh, ma non si sa mai).

Poi te l'ho detto tante volte: te qualche volta t'ingarelli su delle robe assurde. Ragioni quasi come una donna: pippe mentali a gogò. O falla finita no?

Ps L'hai mai mangiata la torta al testo? Kiss

Commento 5 - Inviato da: mino27, il 28/05/2013 alle 11:22

Foto Commenti

non sarebbe malaccio in magli amaranto......

Commento 6 - Inviato da: chiana, il 28/05/2013 alle 12:20

Foto Commenti

Lo stà trattando l'Acilia, uina volta passato da Acilia diventa papabile anche per Arezzo...

Commento 7 - Inviato da: il ferro, il 28/05/2013 alle 12:40

Foto Commenti

avato:

ma falla finita te con quest'umbria.....Kiss lasciala.dimenticala. trovati un'altra fidanzata magari amaranto......e fai un'intervista e il personaggio è umbro o legato all'umbria. e parli di qualcosa extra arezzo e c'è l'umbria di mezzo.....o basta alò.......

 

sarà che mentre io ero a pigliammi a randellate coi perugini(&co) te eri a fare le pagelle, ma se scrivi sempre di umbria e di umbrigeni a me la voglia di pigliatti per il culo (bonariamente avato, ironicamente avato, io serpe)mi verrà sempre.

 

e la sviolinata che fai all'umbria sulla tua risposta è tipica.

tendi come tutti a identificare l'umbria con perugia. perugia è una città universitaria e c'è vita ma il resto è morto stecchito come il  papa buono(quella belva).

io non me ingarello. ma ripeto: la tua filo-peruginità mi preoccupa.....ti spunteranno mica i dentoni e le orecchie a punta??? Surprised

 

p.s.  la torta al testo l'hanno stra-copiata da quella casentinese/emil/marchigiana

e comunque mi tengo la schiacciata co'la mortadella tutta la vita......

 

Commento 8 - Inviato da: Andrea Avato, il 28/05/2013 alle 12:53

Foto Commenti

Alò, bonariamente. Certo che è bonariamente, mica penserai che uno si mette a litigare per queste cavolate qua??? Alla fine era per mettere la notizia di Essoussi. 

 

Però un discorso generale, lasciando stare le battute e le polemiche, va fatto: in Umbria il calcio lo seguono più di noi, anche mediaticamente. E lo vorrei evidenziare non per dire bravi a loro ma somari a noi. Anche queste categorie merdose come la nostra, c'hanno un seguito di giornali, tivù e siti web che noi ci si sogna. Ho proposto mille volte di allestire serate come quella di ieri ad Assisi ma qua da noi ti ridono sul muso, testate giornalistiche e sponsor che "l'Arezzo in serie D vacce te". Questi fanno le dirette radio mica solo del Perugia o della Ternana, arrivano fino al Pantalla e a me mi fa incazzare. Da noi tra un po' per sapere che ha fatto l'Arezzo a Trestina toccherà telefonare al custode dello stadio...

Commento 9 - Inviato da: il ferro, il 28/05/2013 alle 13:04

Foto Commenti

e su questo ahimè hai ragione a palate. che vergogna.....

ma è solo a arezzo che è così. in toscana la situazione è ben diversa, quasi ai livelli umbri.

qui nessuno ha mai fatto nulla per incentivare il lato mediatico del pallone. e dire che gente in gambe ce ne sarebbe.....

Commento 10 - Inviato da: Paul, il 28/05/2013 alle 13:53

Foto Commenti

Prendiamolo noi Essoussi, se si ha la possibilità, ovviamente.

Commento 11 - Inviato da: chiana, il 28/05/2013 alle 14:18

Foto Commenti

in Umbria il calcio lo seguono più di noi, anche mediaticamente

Avato tu ce le cavi di bocca... 

Commento 12 - Inviato da: pipanos, il 28/05/2013 alle 15:30

Foto Commenti

Per Andrea,

questa specie di classifica era nell'inserto dello sport.

Commento 13 - Inviato da: free2004, il 29/05/2013 alle 15:54

Foto Commenti

Bravo Andrea, condivido in pieno il tuo pensiero e l' operato del tuo sito, continua cosi sperando in tempi (anche calcisticamente) migliori!

Saluti