Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - 18a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Pianese12Pontedera
Pro Vercelli00Pistoiese
Siena10Como
Arezzo10Gozzano
Juventus U2313Carrarese
Lecco20Olbia
Pro Patria12Novara
Albinoleffe12Renate
Monza30Giana Erminio
Pergolettese21Alessandria
MONDO AMARANTO
Luca e Alessio sulle nevi di Folgarida
NEWS

Trenta giocatori in stand-by. Tra svincolati, prestiti che vanno e prestiti che tornano

La società per adesso ha ufficializzato soltanto il divorzio da Federico Nofri. E in attesa del prossimo allenatore, c'è stato il rompete le righe. Nei dilettanti i calciatori sotto i 26 anni sono legati alla società, mentre tutti gli altri sono liberi di accasarsi altrove. Calzola torna a Perugia, Scarpelli e Crescenzo di rientro (forse) da Sansepolcro e San Cesareo. Per Sereni e Rubechini il mercato è aperto. E il 18 giugno il Tar del Lazio si esprime sulla legittimità del vincolo per i giovani calciatori



l'Arezzo e una rosa da ricostruireQuasi trenta giocatori in stand-by, in attesa di capire se il futuro sarà ancora ad Arezzo oppure, più probabilmente, altrove. Dopo il rompete le righe della scorsa settimana, la società ha annunciato soltanto il divorzio da Federico Nofri. E finché non verrà scelto il nuovo allenatore, la composizione della rosa per il prossimo campionato non potrà partire. Ma la linea sarà quella di un profondo cambiamento.

Nei dilettanti non esistono contratti veri e propri ma soltanto accordi per il rimborso spese. Questo in via ufficiale, perché poi c’è gente che “ufficiosamente” guadagna un botto. Non è il caso dell’Arezzo, visto che a dicembre venne messa in opera una drastica cura dimagrante a livello economico, ma in altre piazze giocano bomber che viaggiano su cifre da Lega Pro. Al di là di ciò, il regolamento della Lnd prevede che un calciatore sia vincolato alla sua società di appartenenza fino al compimento dei 26 anni. Una volta scavallata questa soglia, sottoscrive accordi annuali che devono essere rinnovati volta per volta.

Quindi, esemplificando, gli under e quelli nati dal primo luglio 1987 in poi sono tutti legati all’Arezzo. A meno che non abbiano concordato con la società la firma del modello 108, che consente lo svincolo automatico. E’ il caso di Stufa e Pacioni, ma anche di Bianchini. Nell’elenco dei calciatori “liberi” figurano tutti i senior: da Pecorari a Zaccanti, da Mencarelli a Piccolo, da Zuppardo a Martinez. Con loro, se le parti saranno concordi, bisognerà rimettersi al tavolo e trattare. Altrimenti, saluti e baci.

Mannini tornerà a Viareggio per fine prestito, così come Barluzzi alla Lazio. Idem dicasi per Calzola, il cui cartellino è di proprietà del Perugia. Dieme, in quanto extracomunitario, era stato tesserato per una sola stagione ed è svincolato, al pari di Marinucci con cui il rapporto venne risolto un paio di mesi fa.

Considerando che l’anno prossimo dovranno giocare un ’93, due ’94 e un ’95, i portieri Dolci e Casini (entrambi ’92) saranno presumibilmente invitati a trovarsi un’altra sistemazione. Stessa sorte per i ragazzi del ’93: tra Secci, Libertini, Bozzoni e Pucci solo il primo ha qualche chance di restare. A Norcia in ritiro rivedremo invece sia Idromela che Zurli (’94). Poi ci sono tutti gli altri: La Rocca e Mastromattei (’90) sul piede di partenza, De Martino (’91), Gentili (’88) e Piccolo (’78) col punto interrogativo.

L’Arezzo ha in casa due giocatori del territorio come Sereni ('88) e Rubechini (’90). Ma anche loro, per adesso, non hanno ricevuto comunicazioni. Però Sereni ha curriculum e Rubechini viene da un’annata positiva: le offerte potrebbero arrivare e la dirigenza amaranto dovrà decidere in fretta se puntare su di loro o no.

Infine i prestiti. Sia il portiere Scarpelli che il centrocampista Crescenzo hanno fatto bene a Sansepolcro e San Cesareo. Sono due ’93 ed entrambi potrebbero tornare alla base. Ma serve il consenso dei diretti interessati.

Tutto ciò in attesa del 18 giugno, giorno in cui il Tar del Lazio si pronuncerà sulla legittimità del vincolo pluriennale per i giovani dilettanti. Nel caso in cui i giudici riformino questa parte dell’ordinamento sportivo, i calciatori sarebbero liberi come fringuelli a fine stagione. E per tutti i club, compreso l’Arezzo, l'organico bisognerebbe ricostruirlo da zero o quasi.

 

scritto da: Andrea Avato, 28/05/2013





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Jappy7, il 28/05/2013 alle 13:00

Foto Commenti

E' ovvio che ripartire da Mencarelli, Sereni, Rubechini e' d'obbligo. Oltre a loro terrei, Zaccanti, Secci, Idromela, Martinez, Bianchini. Il resto a casa. Oltre a loro tenere Scarpelli e Crescenzo non sarebbe per niente male. Per il resto ci vogliono diversi elementi di qualita' che faccino la differenza.

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 28/05/2013 alle 13:00

Foto Commenti

sereni lo vedrei bene come capitano per la prossima stagione.resti con noi senza fare il tiraemolla.

e rubechini non si tocca. (guai!)

mencarelli rimarrà e anche lui guai a cederlo.

i '94 servono come il pane e vanno tenuti. per di più poi che idromela non è male e zurli è aretino.

Scarpelli sarà il portiere under titolare?? lo speriamo tutti.

Crescenzo magari restasse....però deve averne voglia, sennò torni a casina sua.

per Calzola invece ci vorrebbe che ferretti tirasse fori el grano.....

 

PARTIAMO DA QUI OK???

 poi il resto andrà cercato con intelligenza,esperienza et magna cum paecunia......

Commento 3 - Inviato da: Paul, il 28/05/2013 alle 13:55

Foto Commenti

Prima si prende un allenatore e meglio è!!! L'avevamo l'allenatore, ma è inutile ritornare su una vicenda chiusa.

Commento 4 - Inviato da: Briaschi, il 28/05/2013 alle 14:15

Foto Commenti

Rubechini merita la conferma  la fascia di Capitano.

Commento 5 - Inviato da: frick, il 28/05/2013 alle 15:23

Foto Commenti

Da Coloreamaranto.it:

“Il nuovo allenatore è una persona di spessore, che conosce la categoria, i tifosi possono stare tranquilli – ha detto il direttore tecnico Massimo Bonafede – Entro la settimana ufficializzeremo il nome. Nessuna scelta da fare, abbiamo già deciso il tutto”.

Che dire? Surprised

Commento 6 - Inviato da: Giotto, il 28/05/2013 alle 16:08

Foto Commenti

Che è una dichiarazione del piffero, frick (5), e non dice nulla. potrebbe essere tutto vero, come tutto falso, solo per prendere tempo. O che vuoi che dicano??????

Piuttosto, sul sito dell'Us Arezzo (che fa schifo e funziona male) c'è scritto che la Società ha PROCLAMATO IL ROMPETE LE RIGHE. Speriamo che qualcuno si riveda e altri no.

Commento 7 - Inviato da: Edo, il 28/05/2013 alle 16:57

Foto Commenti

Frick in pratica hanno detto che รจ un laziale,ha giocato ad Acilia o nelle vicinanze,ha vinto da allenatore al massimo una promozione laziale e ha fatto due campionati in D!So sicuro!Che dio ce la mandi bona

Commento 8 - Inviato da: il ferro, il 28/05/2013 alle 17:09

Foto Commenti

per me torna fratini...lo zio fester ahahahahahahah

dai ragazzi. farris???

Commento 9 - Inviato da: Edo, il 28/05/2013 alle 17:25

Foto Commenti

Ad allenare non ce cavava niente,ma i pantaloni a quadri erano a top player

Commento 10 - Inviato da: baicol, il 28/05/2013 alle 17:32

Foto Commenti

Saro' fatto male io ma quando sento dire: "i tifosi possono stare tranquilli"... e' li' che comincio a preoccuparmi...

Commento 11 - Inviato da: Ghibellino_Amaranto, il 28/05/2013 alle 17:57

Foto Commenti

A tranquillo gli trombaron la moglie e gli incularono il motorino...

Commento 12 - Inviato da: Jappy7, il 28/05/2013 alle 18:02

Foto Commenti

Mah Vedremo..sono sicuro che entro giovedi' sapremo tutto. Speriamo bene. In Attesa..

Commento 13 - Inviato da: Amarantegnene, il 28/05/2013 alle 22:09

Foto Commenti

..... Facendo tutte le macumbe possibili....