Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Francesca a Barcellona
NEWS

Lettera di Ferretti ad Am: ''I tifosi stiano tranquilli, lavoriamo per vincere il campionato''

Il presidente amaranto ha scritto di suo pugno alla nostra redazione per rasserenare il pubblico riguardo i silenzi dell'ultimo periodo e l'impegno con cui sta programmando la prossima stagione. ''Il più grande regalo che i nostri sostenitori possono farmi è quello di starci vicino, perché io ho sposato in pieno la loro causa. Abbiamo risollevato la società e ogni scelta viene studiata in modo approfondito. Ringrazio l'assessore Romizi per la vicinanza e ribadisco che la serie D ci sta stretta''. Stamani un comunicato sul sito dell'Arezzo: ''l'allenatore lo dobbiamo ancora scegliere''



il presidente Mauro Ferretti ha rilevato l'Arezzo all'inizio di gennaioIl presidente dell'Arezzo, Mauro Ferretti, ha spedito alla redazione di Amaranto magazine questa lettera, firmata di suo pugno, con cui ha voluto invitare alla serenità tutti i tifosi, tranquillizzandoli circa l'impegno e l'ambizione con cui sta programmando il futuro della società. Il presidente ha anche ringraziato l'assessore Romizi per l'appoggio dato. Ecco il testo integrale.

 

Preg.mo Direttore Andrea Avato,

la ringrazio prima di tutto per la vicinanza che dimostra verso l'Usd Arezzo con il suo blog.

Questa mia è per tranquillizzare i tifosi che il mio "silenzio", come ho letto più volte, è dovuto solo ed esclusivamente al fatto che stiamo lavorando, io e il mio management, a tempo pieno sulla squadra futura.

Sono pienamente consapevole della responsabilità che ho e tutto ciò che stiamo facendo è sempre studio serio e approfondito di ogni scelta, anche della più banale. Mi dispiace avvertire che spesso ci sono delle critiche, anche dure, contro la mia Presidenza e il mio management, ma questo fa parte del gioco.

La società Usd Arezzo, quando è stata rilevata, navigava con seri problemi di sopravvivenza sotto tutti i punti di vista e non è stato facile tirarla fuori. Oggi con mia soddisfazione, e spero anche dei tifosi, si può presentare a testa alta ovunque e non è un caso la scelta per il ritiro a Norcia. Per ciò che io mi ero prefissato, la salvezza è stata raggiunta. Certo i play-off potevano andare meglio, ma per come la vedo io servono a ben poco.

Mi conceda Direttore un piccolo rammarico, cioè che nessuno ha mai scritto che la mia promessa della salvezza è stata mantenuta, quindi nei primi cento giorni credo che qualcosa di importante sia stato fatto. La conferenza stampa ormai a breve sarà convocata e sarà comunicato ciò che è stato deciso per il futuro. Circa i miei "silenzi", preciso che se ci sono stati e ci sono, è solo perché io parlo quando sono certo delle scelte fatte. Non amo dire una cosa e poi cambiarla in corsa.

Tutti i tifosi, cui tengo in particolare, voglio ancora tranquillizzarli sia per la scuola calcio, che ci sarà, sia per la squadra. E rispondendo a tutta la tifoseria che non ne può più di questa serie, comunico che il primo che ne vuole uscire è il sottoscritto. E l'obiettivo prossimo è vincere il campionato, la serie D sta stretta a tutti noi.

Il più grande regalo che i tifosi possono farmi è quello di starci vicino e di crederci, da parte mia li ringrazio per tutto e li abbraccio, avendo sposato in pieno la loro causa che è anche la mia.

Colgo l'occasione per segnalare la vicinanza che ci sta dimostrando il nuovo assessore allo sport, Francesco Romizi, che se non altro ha avuto la pazienza fino ad oggi di ascoltarci e sono convinto che farà più che bene.

Per informazione di tutti voglio spiegare che nelle varie vicissitudini di questi mesi passati con l'Arezzo, molto intensi per me, l'alternarsi delle varie figure del management è stato sempre attentamente ragionato e motivato e mai deciso impulsivamente.

Per quanto sopra detto, auguro a tutti i tifosi, alla Città di Arezzo e a tutti coloro che ci sostengono, un anno calcistico pieno di entusiasmo e soddisfazione.

Forza Arezzo

 

Il Presidente

Mauro Ferretti

 

scritto da: Andrea Avato, 01/06/2013





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Amarantegnene, il 01/06/2013 alle 01:44

Foto Commenti

Che dire.........era quello che sognavo di leggere da molto tempo!!!! Per ora sono felice, per godere aspetterò i fatti!!!

Tengo a  sottolineare che, se il Presidente come penso, si sarà documentato anche visionando i filmati dei nostri trascorsi, (Stadio pieno, entusiasmo alle stelle etc..) se lui è quello di cui sopra, da noi si troverà come in famiglia!!

Commento 2 - Inviato da: Amaranta, il 01/06/2013 alle 01:52

Foto Commenti

Spero che tutto questo venga mantenuto. Perche' siamo veramente stanchi di questa serie D...

Commento 3 - Inviato da: taxiamaranto, il 01/06/2013 alle 02:04

Foto Commenti

Spero e credo nel Presidente,noi come lei , amiamo e sosteniamo chi opera nel bene dell'Arezzo ,dal settore giovanile ...vedi Parigi ...fino ed importantissimo alla prima squadra,quest'anno vogliamo gioire per l'Arezzo,ci porti in C alla svelta,non ne possiamo più. 

Commento 4 - Inviato da: aloee, il 01/06/2013 alle 05:43

Foto Commenti

parole parole parole...ti prego! parole parole parole ..... ti giuro !

Commento 5 - Inviato da: aloee, il 01/06/2013 alle 05:48

Foto Commenti

presidente damme retta :archiama subito Nofri e fagli fare il mercato....damme retta !

Commento 6 - Inviato da: max71, il 01/06/2013 alle 07:40

Foto Commenti

Ora capiremo le reali intenzioni della società, con le prosdime mosse.

Intanto è uscito il nome di alvini come allenatore vincitore del campionato con il tuttocuoio nel girone piu difficile della serie d.

Presidentecii dia una ragione per avere entusiasmo e vedra che spettacolo

Commento 7 - Inviato da: pippo, il 01/06/2013 alle 08:12

Foto Commenti

pippo

Commento 8 - Inviato da: pippo, il 01/06/2013 alle 08:20

Foto Commenti

"Presidente: il mio "silenzio", come ho letto più volte, è dovuto solo ed esclusivamente al fatto che stiamo lavorando"

QUA C'E' DA RIAVVICINARE LA GENTE ALLO STADIO, DA RICREARE ENTUSIAMO E IL SILENZIO E' SOLO CONTROPRODUCENTE. LA GENTE VUOL SENTIRE PARLARE DI PROGRAMMI, DI AMBIZIONI, DI PROSPETTIVE, DI TRAGUARDI, DI SERIE B

 

"Presidente: la mia promessa di salvezza è stata mantenuta"

GRAZIE, MA SIAMO L'AREZZO E LA SALVEZZA IN SERIE D NON CI CREA UN GRANDE ENTUSIASMO

 

"Presidente: la serie D ci sta stretta a tutti noi"

PIUCCHEALTRO LA SERIE D NON C'ENTRA NIENTE CON L'AREZZO, E' PIU' CORRETTO DIRE CHE A NOI CI STA STRETTA LA C1  

Commento 9 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 01/06/2013 alle 08:31

Foto Commenti

Oggi sono spuntati i nomi di Alvini e Beoni.

Il primo ha vinto un girone tosto dove c'erano pistoiese, spal, massese, piacenza e lucchese e è stato eletto miglior allenatore della serie D. Il secondo è un ARETINO che ha allenato piazze importanti come Messina, Carrarese e Gubbio e ha portato il Sansovino a fare i playoff per la C1 contro il Sassuolo (la neopromossa in serie A) dopo aver eliminato il Benevento. Mi sembra che la società stia pensando ad un dopoNofri di qualità. Meglio questi nomi che il re magio. Come si chiama? Gaspare, Melchiorre...ah sì Baldassarre.

Commento 10 - Inviato da: spiblo, il 01/06/2013 alle 09:14

Foto Commenti

prendiamo atto direi. Ora però i fatti. Questo è un paese ( ed una città) dove con le parole si costruisce il paradiso e coi fatti siamo sempre nella m......

Commento 11 - Inviato da: baicol, il 01/06/2013 alle 10:20

Foto Commenti

Belle parole presidente, magari in ritardo di una settimana, dopo 14 giorni dalla fine dei play-off e ad un mese poco più dal ritiro vorrei conoscere il nome del nuovo mister. Fino a che non abbiamo un tecnico è inutile fare mercato e il tempo perso non te lo da indietro nessuno, mai! Stia tranquillo che lo zoccolo duro vicino alla squadra ci sarà sempre, per riportare anche gli altri allo stadio ci vuole una annata ricca di entusiasmo e soddisfazione che io le posso augurare, lei si deve adoperare per fare in modo che si realizzi. Andiamo presidente è ora di fare qualcosa. FORZA AREZZO, SEMPRE! E qui ce starebbe bene anche un bel moccolo rafforzativo.

Commento 12 - Inviato da: mino27, il 01/06/2013 alle 10:25

Foto Commenti

Aspettando i fatti ( in Primis il nome del nuovo allenatore ),ora stiamo un pò più tranquilli

Commento 13 - Inviato da: botolo rompipalle, il 01/06/2013 alle 10:26

Foto Commenti

presidente questa lettera è una presa per i fondelli. la piazza ha chiesto fatti e non parole, e lei ha risposto con altre parole. lei pensa di vincere con al timone un buonafede qualunque? se vince con un buonafede qualunque vuol dire che al timone ci poteva essere anche il gatto di mia sorella. le squadre si fanno adesso e lei nel momento che conta non ha un allenatore e ha un direttore sportivo che è la caricatura della caricatura di uno serio. uno che ha addirittura giocato nell'acilia di calcio ci capisce meno di salvatore bagni. la serie D è una guerra noi vogliamo un generale lei ha scelto un diplomatico di professione 

chi a s'ripara sut na frasca a pija lon c'a i casca 

Commento 14 - Inviato da: soloArezzo, il 01/06/2013 alle 10:39

Foto Commenti

E allora forza Presidente scegliamo quest'allenatore e iniziamo a costruire la squadra perchè il tempo scorre e quest'anno va vinto in tutti i modi questo campionato!! La gente è sempre stata vicina all'Arezzo e vedrà che se le cose verranno fatte per bene si riavvicinerà anche tanta gente! AVANTI AREZZO!

Commento 15 - Inviato da: Mastrino12, il 01/06/2013 alle 10:42

Foto Commenti

Bene presidente!! Uniti si vince! 

Commento 16 - Inviato da: botolo rompipalle, il 01/06/2013 alle 10:46

Foto Commenti

mastrino12 giochi a burraco?

Commento 17 - Inviato da: Andrea Avato, il 01/06/2013 alle 12:00

Foto Commenti

La Società U.S. Arezzo, nella persona del Presidente Mauro Ferretti, smentisce categoricamente di aver già deciso il nome del nuovo allenatore amaranto che dovrà guidare la squadra nel campionato 2013/14, nonostante il rincorrersi di voci e dichiarazioni.
Nella conferenza programmatica di settimana prossima, lo stesso Presidente scioglierà i nodi riguardanti le questioni dell’ U.S. Arezzo.

Al più presto verrà comunicata la data e il conseguente orario della conferenza stampa che verrà presieduta da Mauro Ferretti.

 

www.arezzocalcio.com 

Commento 18 - Inviato da: Jappy7, il 01/06/2013 alle 12:07

Foto Commenti

La lettera ci puo' stare, e ci puo' far stare tranquilli..ma io ancora ho qualche dubbio fino a che il Presidente non parla e ci indica il prossimo allenatore, e come intende organizzare il futuro dell' Arezzo. Spero le cose siano state fatte per bene..quest'anno non possiamo piu' sbagliare. Alo' Pres.

Commento 19 - Inviato da: Amarantegnene, il 01/06/2013 alle 13:30

Foto Commenti

Un appello per tutti: iniziamo con le critiche, dopo aver verificato che non stanno facendo i fatti. D accordo questo silenzio è stato insopportabile, ora abbiamo avuto un segnale netto, forte della società. Era quello che tutti aspettavamo. A questo punto sopportiamo un altra settimana, tanto se è vero ciò che dice il presidente, stanno già operando. Cerchiamo di essere meno provinciali e più costruttivi. Neanche al Milan sanno chi l allenerà il prossimo anno, un po' di pazienza la possiamo avere anche noi!!.

Commento 20 - Inviato da: aloee, il 01/06/2013 alle 14:12

Foto Commenti

certo .... chiudiamo la stalla quando i buoi sono scappati! bravo Amarantegnene così si fa!

Commento 21 - Inviato da: Marselo, il 01/06/2013 alle 14:33

Foto Commenti

Presidente la fiducia da parte dei tifosi non manca! È l' entusiasmo che ogni anno di questa serie va scemando... Fermo restando che noi soliti migliaio abbiamo una passione e un amore verso la squadra della nostra città che saremo sempre presenti!

Commento 22 - Inviato da: aloee, il 01/06/2013 alle 14:33

Foto Commenti

il segnale forte quale sarebbe???? ad oggi l'unico segnale è quello di aver cacciato un buon mister senza avere  in mano un degno sostituto..un bel segnale direi... le critiche servono  ora affinchè siano fatte scelte giuste ..criticare quando le scelte sono fatte a che serve?????? sempre così siamo...siamo de coccioooooooooooooo

Commento 23 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 14:39

Foto Commenti

Commento 16 - Inviato da: botolo rompipalle, il 01/06/2013 alle 10:46

Foto Commenti

mastrino12 giochi a burraco

 

 

 

 

la battuta del mese :voto 10

 

 

mi sono preso la briga di vedere i post di mastrino 12: solo ed esclusivamente pocciate di fava a ferretti......

Commento 24 - Inviato da: Perfido, il 01/06/2013 alle 15:23

Foto Commenti

straquto aloee al 5...presidente si dimostri persona saggia, riprenda subito Nofri...non c'è di meglio in giro..soprattutto considerando che ancora non ha nessuna pedina in mano...ci dia retta!!!

Commento 25 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 01/06/2013 alle 15:31

Foto Commenti

Richiamare Nofri significherebbe RICONOSCERE CHE QUALCUNO HA COMMESSO UNO SBAGLIO. E quel qualcuno dovrebbe essere messo alla porta. Per cui non accadrà mai. Speriamo piuttosto che scelgano un allenatore all'altezza. Basta con i Ba-Ba... (Balbo-Bacis). Ora ci manca Baldassarri e siamo a posto...

Commento 26 - Inviato da: Perfido, il 01/06/2013 alle 15:43

Foto Commenti

Riconoscere di aver sbagliato e fare un passo indietro è da persone INTELLIGENTI...anche perchè non hai il sostituto in mano...a sto punto o cali il pezzo da novanta o ti sotterri...e poi ricordiamoci che al di là del "manico" per vincere ci vogliono i giocatori...e forti!...e qui si sta a dormire!...a fine aprile doveva già essere fatto tutto... ed il giorno dopo l'eliminazione dai quei cazzo di play ff dovevi già aver chiarito i programmi per la stagione seguente...gente siamo a giugno...io maiale!

Commento 27 - Inviato da: mino27, il 01/06/2013 alle 15:52

Foto Commenti

a fine aprile doveva già essere fatto tutto... ed il giorno dopo l'eliminazione dai quei cazzo di play ff dovevi già aver chiarito i programmi per la stagione seguente...gente siamo a giugno.Bravo Perfido peccato che qualcuno non la capito....

Commento 28 - Inviato da: Jappy7, il 01/06/2013 alle 15:56

Foto Commenti

A questo punto..spero davvero in un allenatore di categoria e vincente.. in settimana vogliamo sapere tutto..sta passando troppo tempo..e' l'ora di fare le cose sul serio pres.

Commento 29 - Inviato da: Andrea Avato, il 01/06/2013 alle 16:14

Foto Commenti

Inserisco il commento del lettore Paolo Galletti, che via email ha inviato questa sua riflessione.

 

Caro Presidente Ferretti, la Sua lettera di oggi è un segnale importante ma insufficiente che finalmente, dopo un lungo silenzio, lei ha voluto indirizzare ai tifosi dell’Arezzo. Nessuno di noi intende disconoscere i suoi meriti nell’aver rilevato una società ai limiti del precipizio sportivo ed economico; riconosciamo anche che se la tragedia del campo era sotto gli occhi di tutti, quella dei libri contabili la sapevano in pochi e probabilmente per intero nemmeno Lei al momento dell’acquisto. Questo rafforza i suoi meriti nell’aver creduto nell’investimento anche quando si è reso conto che i numeri non erano quelli promessi in sede di trattativa.

Ha saputo dare una svolta soprattutto dal punto di vista tecnico e della tranquillità assicurando ai nostri colori una salvezza con relativi patemi . Ribadisco che ne siamo riconoscenti ma non può aspettarsi da noi tifosi una festa grande per l’Arezzo che si salva in serie D. Le perplessità che hanno accompagnato l’ultimo mese di commenti e valutazioni su questo sito sono la risultante di una componente endogena ( il carattere di noi aretini, gente di campagna, da sempre sospettosi e cauti ) e di una componente oggettiva . Deve riconoscere che era il minimo che potesse dire una tifoseria che non ha visto alcun dirigente di rilievo al seguito della squadra durante le ultime settimane di preparazione in campionato , che non sente una parola dal Presidente da dopo Pasqua, che perde ben prima della fine del campionato ( si era capito benissimo ) una delle poche certezze che credeva di avere, ovvero l’allenatore Federico Nofri. Niente è eterno e lo sappiamo bene da queste parti dove da 18 anni non rivediamo la stessa persona alla guida della squadra da un anno all’altro ( eccezione la infelice parentesi di Bacis ) ma ciò che lascia quantomeno perplessi è la mancanza di comunicazione. Ciò che per la società è riserbo a noi sembra invece mancanza di idee.

La stessa questione allenatore ne è ( può essere ) la prova; tutti eravamo convinti che il siluramento di Nofri fosse dovuto al fatto che la società aveva bell’e pronto un nuovo allenatore di propria fiducia. Pienamente legittimo. Invece dall’addio del nocchiero di fine stagione c’è solo un valzer di sussurri e di nomi ed ogni tanto se ne aggiunge uno segno che le idee sono poche, appunto, o peggio confuse. Battistini, Farris, Mezzanotti, Alvini, Baldassarri, Beoni…chi altri ? Il Direttore tecnico signor Bonafede che sostiene di avere competenze pluriennali nel mondo del calcio ( e prendiamole per buone fino a prova contraria ) Le avrà spiegato che la fase più delicata di una stagione è proprio questa. In questi giorni il tempismo e l’organizzazione sono basilari. Servono idee chiare e relazioni giuste per fare squadre da primato. Allo stato, mi perdoni, ma la sensazione è che manchino le une e le altre.

Io per primo e con me tutti i tifosi che leggono e scrivono su Amaranto Magazine, compreso il direttore Avato, siamo anzitutto innamorati dell’Arezzo e come tutti gli innamorati siamo pieni di aspettative ed impazienti. La fatica dell’attesa che comunque ci tocca sotto forma di un’altra annata nell’inferno della serie D a misurarci con squadre col le quali fino a qualche anno fa ci si degnava forse di una amichevole precampionato, può essere mitigata dalle parole e dai fatti. Le prime per spiegare, i secondi per rassicurare. Il silenzio non serve altro che ad alimentare dubbi, a fomentare insoddisfazioni, a generare mille voci dal sottosulo che affermano tutto ed il contrario di tutto.

Nessuno di noi chiede di meglio, mi creda, che essere l’anno prossimo di questi tempi a portarla in trionfo per le strade della città, ma adesso ci servono prove concrete di ciò che è in corso d’opera e di ciò che si conta di fare per vincere ( perché Lei stesso ammette che non esiste altro verbo con il quale coniugare la prossima stagione ) .

Commento 30 - Inviato da: max71, il 01/06/2013 alle 16:38

Foto Commenti

allora ricapitolando nel comunicato della societa' (nella persona del presidente)  smentisce di aver gia' deciso l' allenatore del prossimo anno ,qualche giorno fa invece bonafede diceva di star tranquilli che era gia stato tutto deciso(compreso l'allenatore).

allora se dovete dire le bischerate almeno mettetevi daccordo, almeno dite la stessa

Commento 31 - Inviato da: ale, il 01/06/2013 alle 16:51

Foto Commenti

Spero vivamente che il prossimo allenatore dell'arezzo sia uno che in qualche modo e' legato alla citta', anche per creare un legame con la tifoseria....spero in BEONI  ( lo so' mi ripeto...),che oltre ad essere aretino e' un profondo conoscitore della categoria ( pur avendo allenato anche in categorie superiori). Dove e' stato ha lasciato un ottimo ricordo. Gli altri nomi fatti (ammesso che il nome dell'allenatore sia tra questi)  , non mi sembrano migliori. FORZA AREZZO

Commento 32 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 01/06/2013 alle 17:07

Foto Commenti

Ti straquoto Ale (31): BEONI sarebbe l'allenatore ideale perchè con esperienza e perchè è un ARETINO. E' dai tempi di Menchino Neri che non abbiamo un allenatore che è cresciuto nell'Arezzo. E con lui andammo in testa al campionato fino alla trasferta di Ferrara con la Spal quando perdemmo 3-2 con Briaschi e Ianuale in attacco. Ben venga anche un Battistini che è un aretino acquisito e che vive in città da molti anni, anche se immagino che difficilmente scenderà di 2 categorie...

Un'altra considerazione: ma perchè non c'è un ex amaranto-aretino in questa società a far da tramite con questa dirigenza? Penso a Domenico Neri o a Mauro Benvenuto, persone esperte che potrebbero far fare al presidente e a questi dirigenti un salto di qualità, per l'amore dell'Arezzo. Anche l'ultimo baluardo (Pellicanò) da quanto ho capito è stato fatto fuori...

Commento 33 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 17:29

Foto Commenti

se questi prendono beoni mi eviro........sarebbe una mossa troooppo intelligente.......

 

il sig, galletti non so che mestiere faccia ma sarebbe un ottimo ècriveur.....

Commento 34 - Inviato da: pippo, il 01/06/2013 alle 17:47

Foto Commenti

ragazzi tocca rimpiangere MANCINI, lui i primi di Giugno dopo aver cambiato un paio di allenatori e un paio di direttori sportivi spendeva svariati milioni per fare la squadra e voleva la SERIE A, nel 2006 con PIERONI direttore sportivo se in panchina ci fosse stato CONTE si sarebbe andati in A dritti dritti e forse ancora saremmo lassù. pensate voi come siamo ridotti, addirittura c'è chi vorrebbe che si goisse perchè ci si salva in serie D.

PRESIDENTE MANCINI ABBIAMO BISOGNO DI LEI !!!!!!!!!! 

      

Commento 35 - Inviato da: Keaton, il 01/06/2013 alle 18:18

Foto Commenti

Io di questi commenti che inneggiano ad un ritorno di Mancini continuo stupirmi.

Sarebbe stato un buon presidente quello che ha disfatto tutti gli anni squadra, direttori sportivi, allenatori, senza una logica?. Senza parlare dello scarso rispetto nei confronti dei tifosi(vi ricordate le minacce di fare giocare a Perugia Arezzo-Juve?). Tanti diranno che con lui si è visto la B, ma per me rimane soprattutto quello che ci ha mandato in questa categoria.

Commento 36 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 18:35

Foto Commenti

tutti dicevano vattene. se n'è semplicemente andato.

i tifosi gliel'hanno chiesta questa categoria

 

Commento 37 - Inviato da: mino27, il 01/06/2013 alle 19:18

Foto Commenti

Esatto Ferro.........

Commento 38 - Inviato da: pippo, il 01/06/2013 alle 19:43

Foto Commenti

keaton, la serie B si era vista molto prima che ce la facesse vedere mancini e la B è la categoria minima per una piazza come arezzo.

il succo del discorso è che con mancini si sapeva che l'obiettivo era la serie A mentre questi dirigenti dicono che dobbiamo essere felici per la salvezza in serie D, quindi non siamo messi affatto bene.

se tornasse mancini si saprebbe che l'obiettivo sarebbe ancora la serie A.

 

Commento 39 - Inviato da: mino27, il 01/06/2013 alle 20:08

Foto Commenti

ma sei matto Pippo? Mancini parecchi non lo vogliono,piuttosto Serie D a Vita!....

Commento 40 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 20:14

Foto Commenti

quanti guadrini ha buttato via a coglione però.....

fosse stato umile e intelligente mancini ci portava in a sul serio......

e quante vacche che vendevano le partite.......

Commento 41 - Inviato da: Amarantegnene, il 01/06/2013 alle 20:16

Foto Commenti

Tutti d accordo Nn possiamo essere. Ognuno ha la sua personale visione dei fatti e Dell accaduto. Possiamo parlare per ore, Ferretti si, Ferretti no, il barattolo un delinquente, il barattolo un benefattore...tanto la ragione come spesso accade stara" in mezzo. A mio modo di vedere la cosa è che dobbiamo pensare al presente. La fila per rilevare la società Nn c era, e questo e' un dato di fatto. Al momento Ferretti l incombenze economiche l ha saldate. Severini già aveva seri problemi. Ferretti Nn sarà un mago della diplomazia e della comunicazione, è vero, ma a tutti coloro che storcono il naso, l invito e', a rilevare la società. Ribadisco che Nn è un discorso scontato poiché purtroppo, senza lilleri Nn si lallera!!!se questo Nn parla e fa la squadra, m importa una sega!!! Se voglio sentir parlare, mi collegherò con Radio Maria. Anche a me giravano le palle senza avere da settimane una notizia. Adesso l abbiamo, lui ci ha messo la faccia. Per come la vedo io, questo Nn parla a vanvera. Se poi si dovesse verificare questa ipotesi sarò il primo a darmi del coglione, ma se così fosse saremmo in tanti disperati per la nostra amatissima squadra!!

Commento 42 - Inviato da: Amarantegnene, il 01/06/2013 alle 20:23

Foto Commenti

Mancini pur di apparire alla Domenica Sportiva e quindi aver più fascino con le troie, ci avrebbe portato pure in Europa ( e qui ci stava un moccolo di sostantivo))

Commento 43 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 20:51

Foto Commenti

del colloquio con ALVINI si sa nulla????

non sarebbe male manco lui. col tuttocuoio ha spaccato il culo agli squadroni e ha stravinto......anche se due promozioni di file in serie d credo che non l'abbia mai fatte nessuno nella storia......

Commento 44 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 21:07

Foto Commenti

I più votati per ogni categoria (in ordine alfabetico)
Portieri: Pasquale Cunzi (Riccione); Alessandro Lorello (Giorgione); Andrea Mainas (Selargius); Riccardo Marani (Maceratese); Luigi Mennella (Ischia);
Difensori: Pasquale Angio’ (Riccione); Angelo Buono (Grottaglie); Antonio Cucinotta (Messina); Giovanni Ignoffo (Messina); Aniello Parisi (Cosenza);
Centrocampisti: Nicola Benedetti (Lanciotto Campi Bisenzio); Ivan Buonocunto (Voghera); Josè Francesco Cianni (Termoli); Raffaele Moxedano (Turris); Giacomo Ridolfi (Vis Pesaro);
Attaccanti: Francesco Di Gennaro (Matera); Enrico Gherardi (Delta Porto Tolle); Stefano Salandra (Pontisola); Fabio Spampatti (Alzano Cene); Francesco Vitale (Turris)
Allenatori: Massimiliano Alvini (Tuttocuoio); Guglielmo Bacci (Torres); Fabrizio Daidola (Brà); Sergio Porrini (Pontisola); Giuseppe Strano (Compr.Normanno)
Miglior Giovane: Tommaso Bianco (Matera); Alessandro Celli (Lupa Frascati); Nicola Galelli (Darfo Boario); Giacomo Ridolfi (Vis Pesaro); Jacopo Scaccabarozzi (Olginatese);

I vincitori
Portiere
Luigi Mennella (Ischia) Ischitano classe ’75, tornato a vestire la casacca della sua isola, che aveva indossato in C1 dal 1996 al 1998, ha centrato una promozione da record in Lega Pro. Ha subito soltanto 8 gol in questa stagione, grazie anche all’aiuto della miglior difesa del girone. Ha giocato in C1 con Salernitana e Andria, per nove stagioni in D con tutte squadre campane ed una in Eccellenza (98/99) sempre nella propria regione.

Difensore
Giovanni Ignoffo (Messina) Classe ’77, alla sua prima stagione con il Messina è stato uno dei protagonisti del ritorno dei giallorossi nei prof.  Cresciuto nel Palermo fino al 2000, ha giocato quasi sempre in C vestendo le maglie di Napoli, Salernitana, Foggia e Benevento, con una parentesi in Serie A (2003-2004) con il Perugia, collezionando 14 presenze ed 1 gol. Dal 2010 al 2012 ha giocato nel Siracusa (Lega Pro).

Centrocampista
Nicola Benedetti (Lanciotto Campi Bisenzio) Classe ’93, è alla seconda stagione con il Lanciotto Campi Bisenzio. Con la formazione toscana ha realizzato cinque gol.

Attaccante
Fabio Spampatti (Alzano Cene) Classe ’80. Cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta, è alla quinta stagione di fila con i lombardi dell’Alzano Cene dei quali ne è il bomber incontrastato, mettendo a segno oltre 100 gol dei quali 30 solo nell’ultimo campionato. Un risultato che gli è valso la palma di capocannoniere del girone e dell’intero campionato (dopo di lui si è posizionato Mosciaro del Cosenza con 27 reti). In passato ha militato con Albinoleffe (C1) , Palazzolo (C2), Ivrea e Rodengo (C2).

Allenatore
Massimiliano Alvini (Tuttocuoio) Originario di Fucecchio, ha iniziato ad allenare nel 2001 negli amatori vincendo tre campionati con Ferruzza, Signa (2005) e Quarrata (2007). Alla quinta stagione sulla panchina del Tuttocuoio ha centrato il passaggio in Lega Pro vincendo il girone D con 70 punti, battendo la concorrenza di Massese, Pro Piacenza, Lucchese, Pistoiese e Spal. In cinque anni ha portato una piccola frazione di San Miniato (Ponte a Egola) dalla Promozione fino alla Lega Pro, vincendo anche la Coppa Italia di Toscana e la Coppa Italia Dilettanti. I tifosi lo hanno soprannominato Alvini superstar.

Miglior Giovane
Jacopo Scaccabarozzi (Olginatese) Centrocampista classe ’94, cresciuto nelle giovanili dell’Inter fino agli Allievi, da cinque stagioni gioca nell’Olginatese. Quest’anno è stato uno dei protagonisti dell’ottima stagione della sua squadra giunta terza nel girone B. Ha realizzato cinque gol in campionato ed ha preso parte al Torneo di Viareggio con la Rappresentativa Serie D.

Related Posts :

Commento 45 - Inviato da: pippo, il 01/06/2013 alle 21:08

Foto Commenti

mino27 meglio la serie D a vita che un ritorno di mancini??? per me vaneggi......

da quando non c'è più mancini non siamo andati oltre la D quindi se vuoi rimanerci questa è la strada giusta...

io, visti i risultati di questi ultimi anni, ci farei la firma se tornasse mancini! 

Commento 46 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 21:11

Foto Commenti

queste le classifiche della lega dilettanti.

 

che delusione. pensavo che i giovani migliori si avevano noi. invece nemmeno uno tra i primi......

ALVINI col cazzo che viene. a san miniato lo danno per confermatissimo. boh...

benedetti ('93) è stato veramente uno dei giovani migliori di quest'anno.

ha battuto i "grandi" come miglior centrocampista. che vergogna che piccolo nemmeno è stato nominato ahahahahahah

Commento 47 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 21:12

Foto Commenti

pippo:

quella di mino era un'evidente ironia......

Commento 48 - Inviato da: pippo, il 01/06/2013 alle 21:16

Foto Commenti

ferro non sapevo che mino fosse un ironico :)

Commento 49 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 01/06/2013 alle 21:22

Foto Commenti

Ferro un amico di Castelfranco di Sotto mi dice che Alvini l'aveva cercato anche il Pontedera in 1a divisione/C1, (perchè Indiani sembra che vada a Salerno) e la Lucchese e lui ha risposto picche. Secondo te scende in serie D? Tra l'altro il Tuttocuoio è partito con Alvini dalla Promozione ed è arrivato in 2 anni in serie D, e dopo 2 salvezze quest'anno ha centrato la promozione. Tradotto: in 5 anni 3 promozioni. Ma il direttore sportivo del Tuttocuoio è Bagnoli, ex giocatore dello Spezia (te lo ricordi quello con i capelli rossi con cui si giocò contro ai tempi della rovesciata di Rebesco?) i giocatori li conosce... Secondo me è la solita bufala di mercato. Comunque secondo me se il presidente viene a sapere che a noi ci  piace Beoni perchè è aretino è la volta che sceglie un altro. Wink 

Commento 50 - Inviato da: pippo, il 01/06/2013 alle 21:33

Foto Commenti

beoni cosa ha vinto da allenatore?

Commento 51 - Inviato da: pippo, il 01/06/2013 alle 21:41

Foto Commenti

se fossi io il presidente proporrei un triennale a gustinetti con obiettivo serie B e penso che se il programma è serio accetterebbe

Commento 52 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 01/06/2013 alle 22:15

Foto Commenti

Ma tu sogni Pippo. Forse non sai che Gustinetti si sta giocando la promozione in serie B con il Lecce ai play-off. Le avversarie sono Entella o la vincente di Sud Tirol-Carpi...

Commento 53 - Inviato da: mino27, il 01/06/2013 alle 22:32

Foto Commenti

Pippo,non sono io che preferisce restare in D in eterno piuttosto che un ritorno di Mancini,ma bensì altri tifosi,pensavo che si capiva

Commento 54 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 22:42

Foto Commenti

pippo senza offesa ma mi pari leggermente de fori.........

 

gustinetti è già uno scandalo che sia in c1. e di certo non viene in d con un programma fatto da ferretti....ahahahhaha

 

beoni ha quasi portato la sansovino in c1 poi gubbio...carrarese.......insomma, non verrà mai. sarebbe un colpo per ridere.....

Commento 55 - Inviato da: il ferro, il 01/06/2013 alle 22:43

Foto Commenti

Secondo me è la solita bufala di mercato. Comunque secondo me se il presidente viene a sapere che a noi ci  piace Beoni perchè è aretino è la volta che sceglie un altro. Wink 

quoto

 

Commento 56 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 01/06/2013 alle 22:47

Foto Commenti

Per Pippo (50). Ho chiesto informazioni su Beoni ad Alessandro V. * che ringrazio. 

5 campionati vinti nei dilettanti in Toscana, e un campionato Berretti con la Sangiovannese (nel girone di Empoli e Pisa), inoltre ha portato la Sansovino alla finale playoff per andare in C1 contro il SASSUOLO, dopo aver eliminato il BENEVENTO in semifinale. In quel campionato c'erano Ancona, Spal, Reggiana, Cavese... E 2 anni fa nel girone di andata la sua Sansovino fu la sorpresa vincendo contro l'Arezzo di Bacis (3-0 a tavolino, 0-0 sul campo), vincendo a Viterbo, vincendo contro il Castel Rigone di Mezzanotti e diventando la seconda forza del campionato dietro al Pontedera. Poi a dicembre la società cedette Borgogni all'Arezzo e l'altro attaccante Bartolini alla Pianese per prendere Pozzebon, pensando che ormai i punti fatti fossero sufficienti per la salvezza. Non poteva prevedere che il Città di Castello a Natale avrebbe fatto un ricorso perchè Pietrobattista aveva giocato 14 partite senza scontare la squalifica comminata all'ultima giornata della stagione precedente.  A quel punto la Sansovino sapendo di rischiare 14 punti di penalizzazione ebbe un calo psicologico ma Beoni non si dimise come avrebbe potuto fare. Comunque di quella squadra l'anno dopo (cioè nella stagione appena conclusa) 3 giocatori hanno giocato in ECCELLENZA (Frijo, Capacci A. e Pietrobattista), 3 in PROMOZIONE (Zacchei, Mannucci, Esposito) e 3 in PRIMA CATEGORIA (Borgogni, Capacci M. e Di Palma). Soltanto 2 sono rimasti in serie D (Sorrentino e Bartolini). Come a dire, aveva fatto un mezzo miracolo... *

* ha seguito la Sansovino per Corriere di Arezzo e Gazzetta dello Sport (quando la Sansovino era nei professionisti)

Commento 57 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 01/06/2013 alle 22:49

Foto Commenti

Dimenticavo: Beoni ha allenato anche Gubbio, Carrarese e Messina...

Commento 58 - Inviato da: Amaranta, il 01/06/2013 alle 23:16

Foto Commenti

non sono io che preferisce restare in D in eterno piuttosto che un ritorno di Mancini,ma bensì altri tifosi

una sono io....Mancini non voglio vederlo MAI piu'!!!

Anche l'ultimo baluardo (Pellicanò) da quanto ho capito è stato fatto fuori...

Azzz, questa chi te l'ha detta??? Fino all'ultima partita di campionato, c'era!!

 

Commento 59 - Inviato da: mino27, il 01/06/2013 alle 23:26

Foto Commenti

Spero che tutto questo venga mantenuto. Perche' siamo veramente stanchi di questa serie D...

Commento 2 - Inviato da: Amaranta, il 01/06/2013 alle 01:52

Foto Commenti

 

Commento 60 - Inviato da: mino27, il 01/06/2013 alle 23:27

Foto Commenti

una sono io....Mancini non voglio vederlo MAI piu'!!!

Commento 58 - Inviato da: Amaranta, il 01/06/2013 alle 23:16 

Commento 61 - Inviato da: mino27, il 01/06/2013 alle 23:28

Foto Commenti

Leggermente indecisa direi....

Commento 62 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 01/06/2013 alle 23:49

Foto Commenti

(58) RITENGO DI ESSERE STATO FRAINTESO AMARANTA. Io davo per scontato che Pellicanò essendo nello staff di Nofri così come Fara non rimanesse nemmeno lui. Era un 1+1=2, una semplice SUPPOSIZIONE, niente di più.

Comunque nessuno ha quotato il fatto che servirebbe un ex amaranto come Neri o Benvenuto in società. Un ruolo collaborativo e non in competizione con una delle figure attuali. Secondo voi Ciccio sarebbe disposto a dare una mano all'Arezzo? D'altronde lui è stato protagonista dell'ultima promozione dalla D alla C2.

Commento 63 - Inviato da: walter, il 01/06/2013 alle 23:53

Foto Commenti

BASTA CON MANCINI!!!!! ancora co' sta storia, io lume, che palle! ma pensiamo al presente e al futuro, basta di guardare al passato. E somma e gustinetti, manca uno che arvole conte in panchina il prossimo anno e siamo apposto

Commento 64 - Inviato da: Tulliogol, il 02/06/2013 alle 00:21

Foto Commenti

Hai raigone walter. Basta mancini e anche graziani oserei dire... Dubito che ciccio sia interessato a rientrare nell'arezzo con un ruolo secondario dopo esserne stato il presidente!!!

Per la panchina sarei contento se il nome uscisse tra beoni e alvini. Mezzanotti ha avuto una chanche con il castel "squadrone" di cucinelli ed è arrivato esimo con una squadra strafavorita all'inizio del campionato: 14 allenatori su 18 lo davano per favorito alla vittoria... (leggete l'articolo del 2 settembre 2011. Eccovi il link:  http://www.coloreamaranto.it/default.asp?pagina=dettaglioarticoli&articolo=1263&ogtit=Castel Rigone nettamente favorito per gli allenatori del girone E&ogima=admin/contenuti/articoli/0034_23102010_063.jpg

Commento 65 - Inviato da: Tulliogol, il 02/06/2013 alle 01:01

Foto Commenti

Ho trovato un articolo di luca caneschi del 2 novembre 2011 che parlava dell'ottimo momento della sansovino di beoni e cardini che in quel periodo era la prima squadra di calcio della provincia di arezzo. Notte a tutti.  http://www.amarantomagazine.it/news_dett.php?id=134

Commento 66 - Inviato da: Amaranta, il 03/06/2013 alle 01:21

Foto Commenti

Scusa Mino in cosa mi vedi indecisa??? Sono veramente stanca della serie D, ma confermo che Mancini non voglio vederlo MAI piu'. E che preferisco la D (di cui sono veramente stanca) all'idea di avere di nuovo Mancini. Le due cose non sono in contrapposizione. Sono stanca della D, ma non voglio mai piu' vedere Mancini, nemmeno se lui mi portasse fuori da questa D.

Ti è piu' chiaro, adesso?????

Commento 67 - Inviato da: Toni, il 03/06/2013 alle 08:44

Foto Commenti

BEONI?!?!?!?!?!?!?!?!?! 

Con Beoni ci si salva sicuro!

Commento 68 - Inviato da: botolo rompipalle, il 03/06/2013 alle 09:32

Foto Commenti

chi ancora rimpiange mancini è bene che stia a casa a tifare juve o milan in tv quello è il calcio per voi

Commento 69 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 03/06/2013 alle 09:48

Foto Commenti

Il problema dell'allenatore è il minore. Se scegli un buon allenatore ma poi la squadra viene fatta alla io boia...anche Mourinho non sarebbe in grado di vincere niente. Certo partendo da un buon allenatore.

Rispondo a toni...e non a tono. Con Nofri ci siamo salvati, non è che abbiamo vinto la Coppa Italia o i Play-off... Siamo arrivati in semifinale con Bacis e con Nofri non abbiamo superato un turno in più. E rispetto a dove ci aveva lasciati Bacis siamo arrivati qualche posizione poco più su in classifica, salvandoci all'ultima giornata! Non è che stiamo parlando di Giunti che ha preso il Castel Rigone al penultimo posto e l'ha portato a vincere il campionato!

Commento 70 - Inviato da: Amaranta, il 03/06/2013 alle 09:53

Foto Commenti

chi ancora rimpiange mancini è bene che stia a casa a tifare juve o milan in tv quello è il calcio per voi

Wink

Commento 71 - Inviato da: Andrea Avato, il 03/06/2013 alle 10:04

Foto Commenti

Giunti a Castel Rigone l'han fatto fuori prima della fine. Il campionato l'ha vinto Quarta, diesse e allenatore insieme.

Commento 72 - Inviato da: botolo ringhioso ma saggio, il 03/06/2013 alle 10:28

Foto Commenti

Sì, però Giunti ha ottenuto 42 punti (scusa la rima) in 20 partite e li ha portati dalla penultima posizione alla vetta della classifica. Quarta si è limitato a condurre una macchina con il motore acceso sul rettilineo fino al traguardo...

Commento 73 - Inviato da: il ferro, il 03/06/2013 alle 11:25

Foto Commenti

io invece non capisco come NON SI POSSA RIMPIANGERE mancini.....pensate voi.....

come non si possa rimpiangere la b..........

rimpiangere uno stadio pieno

rimpiangere giocatori veri di calcio

rimpiangere squadre di pallone sul serio che vengono a arezzo.

IO DICO CHE SEMMAI IL TUO CALCIO è LA D BOTOLO ROMPIPALLE. 

Commento 74 - Inviato da: Sava, il 03/06/2013 alle 12:49

Foto Commenti

Commento 73 - Inviato da: il ferro:

io invece non capisco come NON SI POSSA RIMPIANGERE mancini.....pensate voi.....

come non si possa rimpiangere la b..........

rimpiangere uno stadio pieno

rimpiangere giocatori veri di calcio

rimpiangere squadre di pallone sul serio che vengono a arezzo.

Sarebbe mancato anche a me il Mancini presidente se, all'ultimo suo anno di presidenza, avesse venduto l'Arezzo lasciandoci dove ci aveva trovato.

Facendo un esempio astratto e totalmente fantasioso, sarebbe come se una persona me ne presentasse un altra ed io con quest'ultima mi ci legassi tantissimo.
Poi, ad un certo punto, la prima persona prende e mi uccide quella persona con la quale io ero legato.
Io dovrei comunque essere grato all'assassino perchè, nonostante l'omicidio, era grazie a lui che avevo conosciuto la persona poi uccisa e con la quale ero stato bene?
Ma digli che mi ripassi davanti...

E comunque oramai son discorsi che si fanno tanto per... di grazia se Mancini riesce a non chiudere con le aziende che gli son rimaste...

Commento 75 - Inviato da: il ferro, il 03/06/2013 alle 12:55

Foto Commenti

infatti. ma t'avessero detto nel 2002 quando si razzolava tra la c1 e si lottava sempre per non morire che arrivava un padrone che ti faceva tribolare ma che avresti fatto 3 anni di b ad alti livelli e altri di c ai play off, che avresti battuto squadroni come il milan,visto le squadre vere juve napoli etc....... stadio pieno entusiasmo ma poi ti avrebbe lasciato in serie d ta che avresti detto????

IO AVREI FIRMATO SUBITO E FESTEGGIATO.......

L'ERA MANCINI RIMANE IL PUNTO PIù ALTO TOCCATO IN 90 ANNI DI STORIA.

IL PUNTO PIù BASSO S'è TOCCATO QUEST'ANNO COI ROMANI.

grazie anche a mancini. che ci ha dato gioia e dolore. ma che riferei subito.....

Commento 76 - Inviato da: il ferro, il 03/06/2013 alle 12:59

Foto Commenti

poi se mi chiedi il giudizio sulla persona e sul suo modo di lavorare è un'altra cosa.

ci sarebbe da scriverci un libro.

solo chi sale in alto poi può cadere in basso.

E COMUNQUE A MANCINI TUTTI CHIEDEVANO DI ANDARSENE. COMPLIMENTI PER LA LUNGIMIRANZA. se n' è andato.

buoni romani a tutti......e buona d eterna......perchè dopo di lui il nulla......

 

 

MANCINI RESTA L'UNICO che si è ,messo in gioco e ci ha provato. biasimatelo pure, ma poi non lamentatevi se gli imprenditori aretini non arrivano.... 

Commento 77 - Inviato da: il ferro, il 03/06/2013 alle 13:00

Foto Commenti

facile criticare chi ci prova dei nostri concittadini........

infatti ora non ci prova più nessuno.....

e siamo in mano ai bonafede......

Commento 78 - Inviato da: mino27, il 03/06/2013 alle 13:12

Foto Commenti

GRANDE FERRO!

Commento 79 - Inviato da: chiana, il 03/06/2013 alle 13:41

Foto Commenti

Ferro mancini non se ne è andato perchè gli è stato chiesto ma perchè non aveva più uno per farne due... se ne sarebbe andato anche se tutta Arezzo si fosse messa in fila per leccargli il culo (andato facendo fallire la società). La verità è questa e non ce ne sono altre... fosse stato un filino più intelligente e meno "manavero" avrebbe potuto provare a vendere quando glie lo hanno proposto ma non penso che potesse visti i conti della società. 

Commento 80 - Inviato da: il ferro, il 03/06/2013 alle 17:56

Foto Commenti

ok.

senza di lui il nulla. anzi peggio. i romani.

 

e il giochino al massacro che tanti fanno (alcuni manco sono aretini) contro un aretino che ha fatto casino ma intanto c'era e ci ha provato non mi piace.

continuiamo così e un aretino che prende l'arezzo "sul serio" tornerà nel 2057.....

Commento 81 - Inviato da: il ferro, il 03/06/2013 alle 17:57

Foto Commenti

ah, e mi piace che sia un aretino a prendere l'arezzo più che per campanile per storia....

gli starnieri vadano a rivedersi di dove erano i presidenti quando l'arezzo è stato in serie b.....

Commento 82 - Inviato da: mitico Riccomini, il 04/06/2013 alle 01:29

Foto Commenti

Notizia arrivata fresca fresca dal Timone d'Oro: sembra che in pole-position per la panchina dell'Arezzo sia GABRIELE BALDASSARRI, classe 1962.

Dopo aver fatto il secondo ad altri colleghi, nel 2008-2009 la prima esperienza da allenatore. Subentra a Giorgini all'11a giornata alla Ternana. Si salverà all'ultima giornata pareggiando 2-2 ad Arezzo. E' curioso come in 12 trasferte la squadra umbra non vinca mai. Nella stagione seguente 2009-2010 rimane a Terni. La società umbra punta su di lui per tornare in serie B. Poi a dicembre dopo una striscia di 4 partite in cui racimola un punto viene sostituito. Nella stagione seguente quando Cavasin subentra a Di Carlo alla Sampdoria lui diventa il suo secondo: retrocederanno in B.

Nel 2011-2012 subentra all'ex milanista Gaudenzi a Fano in C2 per poi essere sostituito da Karel Zeman (figlio del tecnico premiato con il timone d'oro 2013) nel girone di ritorno.

In questa stagione è rimasto fermo.