Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Marco saluta dall'isola dei famosi
NEWS

''Giocatori di Roma? Mai proposti''. Bonafede replica a Ferretti dopo le dimissioni

L'ex direttore sportivo ha voluto offrire la sua versione dei fatti riguardo le motivazioni che lo hanno spinto a fare un passo indietro dall'organigramma amaranto. E ha smentito che alla base del gesto ci sia stata una frizione sui calciatori da portare ad Arezzo. Poi ha aggiunto: ''Il giorno prima della presentazione del mister, il presidente ha scritto una lettera accorata a me e al vicepresidente De Martino. Poi alla fine me ne sono andato solo io e a questo punto mi domando perché''.



Bonafede e Ferretti fianco a fianco prima dell'ultima conferenza stampaDodici anni di amicizia, ribaditi e ostentati anche nelle conferenze stampa, a garanzia di un rapporto saldo come granito, adesso sembrano vacillare. Tra Massimo Bonafede e Mauro Ferretti forse si è rotto qualcosa, nonostante le reciproche dichiarazioni di stima rilasciate da entrambi dopo gli ultimi eventi.

Una settimana fa il direttore tecnico e sportivo si è dimesso o, secondo la versione più sottile, è stato dimissionato. E dal lunedì in cui ha compiuto il passo indietro, con il presidente non ha parlato più. Soltanto qualche giorno prima, durante la presentazione di Mezzanotti, Bonafede aveva speso parole dolci per l’amico Ferretti, mettendogli la mano sulla spalla mentre ne sottolineava l’impegno economico alla guida della società. Poi è arrivata la decisione di mollare, accompagnata da poche parole di commiato che celavano delusione ma non rancore. Ferretti, nel frattempo, sul sito web dell’Arezzo aveva ufficializzato l’accoglimento delle dimissioni, nonostante l’amicizia personale che intercorre fra i due.

Col passare del tempo la situazione si è evoluta. Bonafede, in un’intervista a La Nazione, ha fatto cenno a “qualche sassolino da togliere dalla scarpa”. E adesso ha voluto dare una sua interpretazione dei fatti, replicando alle frasi che Ferretti ha rilasciato domenica ad Amaranto magazine. Il presidente aveva spiegato che le divergenze con l’amico diesse erano nate per un motivo preciso: “Mi ha proposto calciatori di Roma e dintorni che secondo me non erano all’altezza della situazione”. Una versione che secondo Bonafede non corrisponde a realtà. “Tutti i giocatori acquistati finora – ha detto al telefono – erano stati concordati collegialmente. E non è vero che io volevo portare gente di Roma. L’unico calciatore di quelle parti che ho proposto è un ’96 dell’Ostia Mare, un attaccante che ha segnato una valanga di gol e che poteva aggregarsi al gruppo per il ritiro, per poi essere inserito nella rosa della Juniores”. Bonafede ha aggiunto anche un altro dettaglio: “Io ho dato le dimissioni e lo ritengo un gesto responsabile, alla luce della situazione che si era creata e che non mi consentiva più di operare nel modo corretto. Una cosa però voglio dirla: il giorno prima della presentazione del mister, Ferretti ha scritto una lettera accorata a me e al vicepresidente De Martino per farci presenti quelli che secondo lui erano dei problemi da risolvere. Problemi di rapporti fra di noi e di relazioni con l’esterno. La lettera era indirizzata a due persone, ma vedo che solo io alla fine mi sono tirato da parte. Mi domando perché”.

Nell’intervista ad Am, Ferretti aveva anche aggiunto: “So che Bonafede è amareggiato e di questo me ne dispiaccio. Ma se mi chiama, io ci sono. E se io lo chiamo, sono sicuro che lui per me ci sarebbe. L’amicizia resta, non ci siamo trovati dal punto di vista tecnico”.

Tutto ciò fino a domenica. Adesso forse è diverso. O forse sono solo schermaglie di due uomini orgogliosi che devono mettersi seduti a un tavolo e sputare il rospo per rivolersi bene.

 

scritto da: Andrea Avato, 26/06/2013





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: il ferro, il 26/06/2013 alle 16:00

Foto Commenti

ecco bravo bonafede. te hai avuto la dignità di levarti dalla palle.

de martino te??? che fai ??? piglia baracca e burattini, nonchè la prole e torna a organizzare scioperi. arezzo te ne sarà grata. e ti ricorderà come un uomo.

 

orsù, alla fine anche il presidente la pensava come il ferro???? ahahahahah

Commento 2 - Inviato da: DaM, il 26/06/2013 alle 16:32

Foto Commenti

faceva piú bella figura a stare zitto

Commento 3 - Inviato da: aloee, il 26/06/2013 alle 18:45

Foto Commenti

ma levati dai coglioni e non rompere i coglioni!!

Commento 4 - Inviato da: mino27, il 26/06/2013 alle 20:32

Foto Commenti

Raus!.......

Commento 5 - Inviato da: filippo, il 26/06/2013 alle 21:12

Foto Commenti

Ragazzi, avete tutti ragione.... di questi personaggi ne abbiamo pieni i coglioni e se ritornano ad Arezzo ci sta anche che rimediano qualche pizza!

 Presidente, ora avanti tutta!!!!!!