Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 36a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Ravenna03Perugia
Gubbio00Mantova
Legnago11Arezzo
Matelica00Fano
V. Verona01Samb
Feralpi Salò61Carpi
Modena30Padova
Cesena02Imolese
Vis Pesaro11Fermana
Triestina32Sud Tirol
MONDO AMARANTO
Matteo sulle nevi di Alleghe
NEWS

Premio Fair-play, sfilata di campioni a Castiglion Fiorentino davanti alle telecamere di RaiSport

Consegnati all'ombra del Cassero i riconoscimenti agli atleti che si sono distinti per lealtà, etica e rispetto durante la loro carriera. Presenti sul palco nomi importanti come Benvenuti e Agostini, Lucchetta e Zurbriggen, Quintavalle e Castrogiovanni



il premio per l'olimpionico Stefano BaldiniOre 23.30 - Un’autentica parata di stelle dello sport quella che ha illuminato la serata di Castiglion Fiorentino, ripresa anche dalle telecamere di Rai Sport e presentata da Simona Rolandi e Marco Lollobrigida.

Vincitore della maratona di Atene 2004, primatista italiano, Stefano Baldini non ha nascosto l’emozione per la targa del Fair Play “Sport e Ambiente” ricevuta dal presidente FIDAL Alfio Giomi. “Mi riconosco perfettamente nella categoria del premio. La maratona se ci peniamo bene riesce a trasformare le città chiudendole al traffico. Ringrazio gli organizzatori e la giuria per aver pensato a me come atleta in grado di saper diffondere il messaggio di questa serata”

“Narrare le emozioni”. È ciò che è fatto Marco Civoli, premiato da Angiolo Mascagni, quando nel luglio del 2006 accompagnò con le sue telecronache l’Italia di Marcello Lippi nel Mondiale in Germania. “Il contesto in cui si svolge questa edizione del Premio “Fair Play” è davvero fantastica – ha spiegato Civoli. Un po’ di emozioni credo proprio di averle raccontate. I riconoscimenti come questi fanno sempre molto piacere perché vuol dire che ho fatto qualcosa di importante nel mio lavoro”.

“Sono sensazioni uniche quelle che riesce a trasmettere il Premio “Fair Play”“ ha esordito Andrea Lucchetta, “Un modello per i giovani”. Premiato dal dottor Carlo Faraci, presidente del Centro Sportivo Italiano in Toscana, e dal dottor Domenico Simone di Menarini, Lucchetta ha poi sottolineato l’importanza di saper trasmettere alle nuove generazioni i valori del fair play. “Ho preso parte alla prima edizione del Premio e sono anche uno dei testimonial quindi è facile capire il mio attaccamento a questa manifestazione. Il fair play ha radici profonde e il mio compito e quello dei miei colleghi sportivi deve essere quello di saper trasmettere alle nuove generazioni i sani valori dello sport”.

È stata invece Chiara Fatai a consegnare a Pirmin Zurbriggen il premio nella categoria “Lo sport oltre lo sport”. “Tutti i premi fanno piacere ma la cosa più importante è che una cerimonia come questa possa essere un esempio per tutti, sportivi e non, perché tutti possiamo e dobbiamo condividere i valori del fair play”.

Martin Castrogiovanni è arrivato in Italia a 19 anni dall’Argentina ed è uno dei punti di forza della Nazionale di Rugby tanto da essersi meritato il premio “Sport e Solidarietà”. A consegnarlo il dottor Andrea Fabianelli presidente di Confindustria Arezzo e Ivana Ciabatti. “La parola fair play – ha dichiarato Castrogiovanni - credo sia giusta per definire questo sport. Questa sera non solo rappresento la nazionale e ma anche il rugby, un movimento che è molto cresciuto negli ultimi anni. E' bello ricevere un premio così importante, accanto a nomi di grande livello. Sono arrivato a 19 anni in italia e se sono giunto a questo livello sportivo ed umano lo devo a questo paese”.

 

il maratoneta Paul Tergat si gode il panoramaOre 10 - La solita, affascinante carrellata di campioni dello sport andrà in scena stasera a Castiglion Fiorentino. Luci accese sulla 17esima edizione del Premio internazionale Fair-play ''Menarini'', dedicato ai campioni sportivi che si sono distinti per lealtà, etica e rispetto nella loro carriera professionale. L’evento per la sua importanza e particolarità gode da anni di prestigiosi patrocini a livello istituzionale e sportivo quali: l’adesione del Presidente della Repubblica Italiana, del Presidente del Senato della Repubblica, del Presidente del Consiglio dei Ministri, del CONI, del Comitato Italiano Fair Play.

I protagonisti 2013, a cui verrà consegnato il prestigioso riconoscimento, sono: Premio Fair Play a Nino Benvenuti (pugilato); Una vita per lo sport a Pavel Kolobkov (scherma); Carriera nel Fair Play a Franco Bertoli (pallavolo); Personaggio Mito a Giacomo Agostini (motociclismo); Fair Play per la pace a Paul Tergat (mezzofondo); Sport e Solidarietà a Martin Castrogiovanni (rugby); Un modello per i Giovani ad Andrea Lucchetta (pallavolo); Lo sport oltre lo sport a Pirmin Zurbriggen (sci); Sport e Vita ad Evgenija Kanaeva (ginnastica); Sport, Fair Play e Comunicazione a Filippo Inzaghi (calcio); Sport e Ambiente a Stefano Baldini (maratona); Simpatia ad Antonietta Di Martino (salto in alto) e Giulia Quintavalle (judo); Fair Play e salute ad Eleonora Lo Bianco (pallavolo); Premio “Nicola’s Foundation” al Prof. Michele Gemignani; Narrare le emozioni al giornalista Rai Marco Civoli; Promozione dello Sport al Comitato Organizzatore Fiemme 2013.

Nei giorni scorsi i cittadini di Castiglioni hanno vissuto il prologo della cerimonia in programma stasera: giornalisti e staff hanno visitato il centro storico grazie alla disponibilità e all'organizzazione dell'Istituzione culturale ed educativa castiglionese e dell'associazione culturale "Obiettivo comune" che ha anche offerto un aperitivo all'ombra del Cassero. Il gruppo ha fatto il giro delle zone più suggestive, da vicolo dei Galli a San Lazzo, da piazza della Collegiata fino al chiostro di San Francesco. Panorami ancor più affascinanti grazie al cielo azzurro, con grande gioia degli ospiti che si sono gustati ogni singolo particolare. Ultima tappa, il piazzale del Cassero, il museo, la pinacoteca e gli scavi archeologici fino alla salita sulla torre del Cassero che ha lasciato a bocca aperta tutto il gruppo. Il programma della seconda giornata nella città della Valdichiana è terminato con la cena medievale organizzata nel giardino della Torre del Cassero dal Gruppo Storico e Sbandieratori e dai balestrieri cacciatori di Sant’Angelo. Un evento unico quello che ha animato lo scenario a dir poco suggestivo del centro storico castiglionese che ha saputo unire la cultura, lo sport e il sociale.

 

scritto da: Andrea Avato, 03/07/2013





I grandi campioni del premio Fair-play 2013

Premio Fair-play a Castiglioni - la premiazione