Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi42Gavorrano
PLAY OUT
Rieti20Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia, Foligno
MONDO AMARANTO
Nanci sulla neve con la papala amaranto
NEWS

Sant'Andrea, fine digiuno. Cherici centra il V, arriva la lancia numero 33

L'edizione numero 126, dedicata ai 200 anni dalla nascita di Giuseppe Verdi, se l'aggiudica il quartiere biancoverde, a secco da tre anni. Decisivi il centro del ''Briccica'' e il IV di Vedovini. Cicerchia stavolta manca il pomodoro e Santo Spirito fallisce il poker. Deludenti punteggi per Gori di Porta del Foro e Farsetti di Colcitrone



Sant'Andrea ha vinto la sua 33esima lancia d'oroOre 19 - Le prove della settimana avevano messo in mostra una nitida realtà: la Giostra se la sarebbero giocata Santo Spirito e Sant’Andrea. Così è stato. E se l’ennesima giornata amara poteva essere messa in conto da Porta del Foro, che ha presentato sulla lizza un debuttante come Mammuccini, non altrettanto si può dire per Colcitrone, tradito da un Farsetti che sembra lontano parente del giostratore di qualche anno fa.

Ad aprire la contesa è stato Daniele Gori per i giallocremisi. Doveva essere la domenica del riscatto per lui, coccolato e seguito passo passo da Luca Veneri. Invece la lancia è finita sul II, con ovvio scoramento della Chimera. Il capitano Tamarindi ha contestato al Mestro di Campo un disturbo da parte dei figuranti di Porta Crucifera, ma non c’è stato niente da fare.

Quando al pozzo c’è andato Stefano Cherici per Sant’Andrea, dai posti in piedi di Porta del Foro sono arrivati a bordo lizza un paio di fumogeni. Ma il “Briccica”, imperturbabile, ha preso la V sullo scudo del Buratto, arrivando dietro le logge con un urlo sovrumano di felicità mista a eccitazione.

Martino Gianni allora ha gettato nella mischia Gianmaria Scortecci, molto cresciuto col trascorrere dei mesi. E difatti il giostratore gialloblù ha tirato fuori una carriera ottima, al confine tra il IV e il V. Lui però ha scosso subito la testa per un brutto presentimento e difatti l’araldo ha annunciato il punteggio temuto, cioè quello più basso.

Carlo Farsetti avrebbe potuto tenere Porta Crucifera in corsa e invece, confermando la perplessità dei giorni scorsi, ha portato a casa un misero II che mal si sposa con i trascorsi di un cavaliere di tal fatta.

Il secondo giro di carriere ha regalato un IV d’incoraggiamento per l’esordiente Stefano Mammuccini e poi Enrico Vedovini per Sant’Andrea ha stampato la lancia poco sopra il pomodoro, arrivando a quota IX per i biancoverdi.

Sarebbe servita la solita carriera impeccabile di Elia Cicerchia per arrivare agli spareggi, ma il giovane della Colombina, reduce da tre vittorie di fila e quattro centri consecutivi, stavolta ha marcato solo IV punti, prendendosi comunque l’applauso dei suoi quartieristi e anche di quelli avversari, sollevati dall’idea di trovarsi davanti un essere umano e non un robot.

Quando Alessandro Vannozzi ha percorso la lizza a tutta velocità, conquistando un IV inutile, Sant’Andrea già faceva festa.

Per i biancoverdi, che salgono a 33 lance d’oro con questa dedicata a Giuseppe Verdi, si chiude un digiuno che durava da 6 edizioni e tre anni lunghissimi per il quartiere. E se Santo Spirito ha comunque la coscienza a posto e la pancia ancora piena, a San Lorentino la dirigenza dovrà avere la pazienza di aspettare i frutti del lavoro impostato di recente. Situazione incandescente invece a Porta Crucifera, dove il duo da sballo Farsetti-Vannozzi, agli occhi di molti, comincia a sembrare una coppia scoppiata.

 

Musici e Sbandieratori della Giostra del SaracinoOre 10 - La domenica della Giostra è sempre una bella domenica. Baciata dal sole e sotto un cielo terso, Arezzo si appresta a vivere le emozioni della sfida al Buratto, che nelle ultime settimane è stato curato e accudito come se fosse un saraceno in carne e ossa. Il problema è che i suoi ingranaggi stanno cominciando a scricchiolare e dall'anno venturo, se le promesse verranno mantenute, sulla lizza debutterà un automa nuovo di zecca, capace di annullare il pericoloso difetto di restare immobile sotto i colpi di lancia dei giostratori.

L'edizione odierna è la numero 126 ed è dedicata ai 200 anni dalla nascita di Giuseppe Verdi. A contendersi il trofeo, realizzato come al solito dal maestro Francesco Conti, saranno quattro quartieri che si presentano in piazza con aspettative e stati d'animo i più diversi.

Porta del Foro correrà per primo e viene da undici edizioni senza successi. Un'eternità. L'ultima volta che a San Lorentino sono tornati festanti risale al settembre 2007, nel giorno in cui l'Arezzo di De Paola vinse 1-0 a Castellammare di Stabia con un gol di Togni su punizione. 

Poi toccherà a Porta Sant'Andrea, a digiuno dal giugno 2010. Molti indicano quello biancoverde come il quartiere favorito, ma negli ultimi tempi, tra lance spezzate dai rivali e centri sfiorati per questione di millimetri, la dea bendata ha transitato lontano da San Giusto.

In terza battuta sarà il turno a Porta Santo Spirito, reduce da un tris di vittorie che ha ridestato un entusiasmo indicibile, alimentato dalle prodezze sulla lizza dei cavalieri gialloblù e dallo scoramento degli avversari.

La contesa verrà chiusa da Porta Crucifera, a secco dal 2011. I rossoverdi, intanto, si sono aggiudicati la prova generale e sembrano lontani i tempi in cui la scaramanzia imponeva di credere che i vincitori della provaccia fossero destinati a fare flop nella Giostra vera.

Alle 17 il colpo di mortaio annuncerà l'ingresso del corteo in piazza Grande. Poi sarà la solita, stordente girandola di emozioni.

 

scritto da: Andrea Avato, 01/09/2013





Porta Sant'Andrea vince la 33esima lancia d'oro

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: RICK57, il 01/09/2013 alle 16:02

Foto Commenti

Pronostico .... 1 PORTA CRUCIFERA 2 - PORTA SANT'ANDREA 3- PORTA DEL FORO 4 - PORTA SANTO SPIRITO

Commento 2 - Inviato da: RICK57, il 01/09/2013 alle 16:03

Foto Commenti

....a dimenticavo.... Io i pronostici li faccio con il metodo denominato. "A GUFARE".......

Commento 3 - Inviato da: mino27, il 01/09/2013 alle 17:19

Foto Commenti

Laughing

Commento 4 - Inviato da: G8, il 01/09/2013 alle 18:56

Foto Commenti

GODO Cool

Commento 5 - Inviato da: mino27, il 01/09/2013 alle 22:10

Foto Commenti

Direttore,non fare le ore piccole a festeggiare che già oggi avevi poca voce!Tongue out

Commento 6 - Inviato da: Amaranta, il 01/09/2013 alle 22:39

Foto Commenti

Un grazie di cuore a Elia e Gianmaria.... sarebbe stato bellissimo, ma onestamente un po' troppo, fare il bis-cappotto!! Avanti cosi', che non è ancora finita!!

 

Commento 7 - Inviato da: Toni, il 02/09/2013 alle 10:11

Foto Commenti

PUPPATE!!!!!!!!!!!

Commento 8 - Inviato da: Jappy7, il 02/09/2013 alle 11:40

Foto Commenti

Ce solo la colomba. Con antico ardore.

Commento 9 - Inviato da: Toni, il 02/09/2013 alle 11:50

Foto Commenti

ahahahahahahahahah

puppateeeee!!!!!!!!

ahahahahahahahahah

Commento 10 - Inviato da: Jappy7, il 02/09/2013 alle 11:59

Foto Commenti

In questo anno e mezzo avete puppato anche voi..e parecchio!! (Toni) Wink

Commento 11 - Inviato da: Toni, il 02/09/2013 alle 12:29

Foto Commenti

ahahahahahahah

si ma ad essere boriosi poi ci si batte il muso.... troppo spavaldo il ragazzino!

bravo eh! pero ora ritornerà con i piedi x terra...

ahahahahahahahah

Commento 12 - Inviato da: Jappy7, il 02/09/2013 alle 12:42

Foto Commenti

Nessuno e' invincibile!! E anche ieri per poco non hanno preso il 5 entrambi..vi e' andata bene, e non di poco. ´╗┐Di sicuro abbiamo un bel futuro e fare il bis cappotto era troppo bello, ma va bene cosi', Ci vedremo a giugno. Wink 

Commento 13 - Inviato da: G8, il 02/09/2013 alle 13:03

Foto Commenti

"Divus Andreas superior discedit" 

GODO!!! Cool

33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 33 TRENTATREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!

volevate vincere................ ahahahahahahahahaha


Commento 14 - Inviato da: G8, il 02/09/2013 alle 13:05

Foto Commenti

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 TRENTATREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

GODOOOOOOO Cool  AHAHAHAHAHAHAHAHA

Commento 15 - Inviato da: Andrea Avato, il 02/09/2013 alle 15:56

Foto Commenti

Ancora un tutto esaurito per la Giostra del Saracino. Ieri in Piazza Grande sono stati ben 5.198 gli spettatori che hanno assistito alla 126esima edizione della Giostra della Madonna del Conforto.
Gran pienone quindi tra gli spalti delle tribune A, B e C e tra le postazioni in piedi.
L’incasso dei tagliandi staccati in biglietteria ammonta a euro 101.357,95.
“Il tutto esaurito è l’ulteriore conferma – dichiara l’assessore alla Giostra Francesco Romizi – del crescente interesse che ruota intorno alla rievocazione storica aretina. Un evento capace di risvegliare puntualmente la tradizione e di calamitare in città migliaia di visitatori interessati ad assistere allo spettacolo cavalleresco. Numerose anche le personalità che hanno assistito allo spettacolo di Piazza Grande. Dagli onorevoli Giuseppe Civati e Dario Nardella al Sindaco di Siena Bruno Valentini e tanti altri. Ospiti illustri poi dalla Russia, il rettore dell’Accademia delle Belle Arti di San Pietroburgo, dal Brasile l’imprenditore Birman Anderson presidente della società ‘Arezzo & Co’, dalla Polonia il direttore generale del Castello di Golub e dalla Germania il Capo Dipartimento Militare dell’ambasciata Tedesca. In tribuna poi anche i campioni dello sport tra cui il campione di nuoto Michele Santucci, il tennista Daniele Bracciali, il Paolo Rossi Pablito nazionale e Maria Chiara Parigi, la podista aretina che ha conquistato il bronzo ai campionati del Mondo di Trail”.
E tanti anche gli spettatori che venerdì 30 agosto hanno assistito alla prova generale. I biglietti staccati sono stati 3.810 per un incasso di euro 13.470.

 

Ufficio Stampa Comune di Arezzo

Commento 16 - Inviato da: Sava, il 03/09/2013 alle 18:35

Foto Commenti

Commento 11 - Inviato da: Toni:

ahahahahahahah

si ma ad essere boriosi poi ci si batte il muso.... troppo spavaldo il ragazzino!

bravo eh! pero ora ritornerà con i piedi x terra...

ahahahahahahahah

Mah... ha 21 anni e aveva vinto 3 giostre su 3 colpenso solo ed esclusivamente sempre il 5...
Io al suo posto sarei stato parecchio ma parecchio più borioso di lui... alla fine, visto il contesto, mi pare sia stato sin troppo modesto :D