Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 27a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Gubbio11Vis Pesaro
Imolese15Mantova
Matelica10V. Verona
Samb04Sud Tirol
Feralpi Salò10Legnago
Perugia30Modena
Carpidom12.30Fermana
Fanodom15Ravenna
Triestinadom15Arezzo
Padovadom17.30Cesena
MONDO AMARANTO
Filippo, Raffaello e Stefano in Islanda
NEWS

L'Arezzo al Borgo con una carovana di ex. Mezzanotti-Essoussi, domenica speciale

Tra dirigenza, staff tecnico e calciatori, sono in tanti a tornare al Buitoni dopo aver difeso i colori bianconeri. L'allenatore verrà accolto con affetto dai suoi vecchi tifosi e la giornata sarà particolare anche per i suoi collaboratori così come per il Dg Diomede, i portieri David e Scarpelli, per Bricca e Invernizzi e soprattutto per il centravanti marocchino, autore di 41 gol in tre stagioni coi biturgensi. Intanto tutti gli amaranto ieri sera hanno fatto l'apericena in un locale della multisala



Mezzanotti in bianconero nella partita del 2012 contro l'ArezzoE’ vero che ormai Sansepolcro-Arezzo è diventata una partita frizzante da quando Guidotti, nel ’95, giocò l’inizio di stagione con una squalifica pendente, ma questa settimana è particolare soprattutto per il fattore ex. Nelle file amaranto ce ne sono una carovana e quando devi andare a giocare contro la tua vecchia squadra, sul tuo vecchio campo, davanti al tuo vecchio pubblico, è sempre una sensazione bizzarra che può diventare adrenalina e alzare la concentrazione oppure inibizione e far tremare le gambe.

Che poi gli ex bianconeri hanno diverse gradazioni di coinvolgimento emotivo e, considerandone gli incarichi, anche di incidenza sul match. Il direttore generale Daniele Diomede, che Severini e Martucci prelevarono dall’organigramma biturgense nell’estate del 2011, al Buitoni c’è già tornato due volte da avversario e il cerimoniale delle strette di mano e delle pacche sulle spalle ai vecchi amici lo ha già consumato. La terza volta sarà un dejà vu.

Nello staff tecnico ci sono tre ex. Lerda, il preparatore dei portieri, dovrà stare attento a non sbagliare panchina, mentre Faraglia, il preparatore atletico, il ghiaccio lo ha rotto due stagioni fa. Aveva seguito Mezzanotti a Castel Rigone e al Buitoni perse 1-0 con tanti saluti. Quella sconfitta maturò il 18 settembre, più o meno in questo periodo. Per Mezzanotti era la prima contro il suo Borgo, dove poi sarebbe tornato di lì a qualche mese. Adesso è sempre settembre e l’allenatore, sicuro, qualche scongiuro lo sta facendo. Per lui, che abita a due passi dallo stadio, i sostenitori bianconeri prepareranno un’accoglienza affettuosa, poi in campo sarà battaglia come sempre. “A quel gruppo di giocatori voglio bene – ha detto l’allenatore pochi giorni fa. E so come preparano le partite contro l’Arezzo, quale spirito ci mettono. Però per novanta minuti saremo avversari, dopo magari andremo a mangiarci una pizza”.

 

Essoussi e Dieme all'apericena presso il MomàE poi c’è il campo, dove gli ex possono decidere la gara. Simone David, portiere, a Sansepolcro ha giocato tre anni fa il suo primo torneo vero dopo le giovanili della Fiorentina. 19 presenze e un ottimo ricordo lasciato come il collega Thomas Scarpelli, la stagione scorsa prestato dall’Arezzo ai bianconeri e protagonista di un’annata coi fiocchi. Andrea Bricca i primi calci li ha tirati al Buitoni, proprio in serie D nel 2000/01. Si mise in mostra e sbarcò al Comunale insieme a Cangi, che in amaranto non ha avuto molta fortuna. Bricca invece sì: sette campionati, la serie B, i duelli con Gattuso e Del Piero, la fascia di capitano, l’addio e il ritorno. Sansepolcro è stato un trampolino anche per Invernizzi, che giocò al Buitoni appena sbarcato dall’Uruguay. 9 gol in serie D nel 2007/08, quando Mezzanotti vestiva l’amaranto nella sua ultima stagione da calciatore professionista.

Ma l’ex più ex di tutti, il più atteso, quello che sarà l’osservato speciale è Adnane Essoussi. Lui contro il Borgo non ci ha mai giocato e quel terreno lì, fino a domenica pomeriggio, resta il teatro esclusivo delle sue prodezze in bianconero (41 in tre stagioni). Vederlo con una maglia diversa farà effetto ai tifosi di casa e farà effetto anche a quelli dell’Arezzo, che un anno fa sulle tribune non c’erano ma comunque lo ricordano segnare il gol che condannò gli amaranto alla sconfitta. E chissà se il bomber reciterà l’abituale parte del centravanti-belva o se avrà il cuore più tenero del solito… Di sicuro, ci fosse Sky, gli terrebbe una telecamera puntata addosso per novanta minuti.

Dall’altra parte gli ex sono Francesco Sorbini, che in amaranto giocò 7 partite in C1 nel 2002/03, e mister Roberto Fani, ad Arezzo nelle giovanili. Il tecnico del Sansepolcro completa il quadro di una sfida dove il caso ha voluto mettere a sedere sulle panchine due allenatori che hanno il luogo di nascita invertito. Anche questa è una stranezza che fa parte del calcio.

Per gli amaranto la settimana è al momento topico. Il preparatore Faraglia ha concesso lunedì e martedì di riposo, gli allenamenti sono ripresi ieri mattina e in serata tutta la squadra è andata a fare l’apericena al Momà, presso la multisala. Oggi c’è la partitella e da domani si entra in clima gara.

 

scritto da: Andrea Avato, 26/09/2013





Apericena amaranto al Momà
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Amaranta, il 26/09/2013 alle 10:43

Foto Commenti

Se la legge dell'ex funzionasse anche al contrario (cioe' che si faccia noi il gol dell'ex, invece di subirlo sempre), si dovrebbe stravincere.... Tongue out

Commento 2 - Inviato da: Galliano1973, il 26/09/2013 alle 11:17

Foto Commenti

Ma non gli faranno male tutti 'sti stravizi?? lunedi e martedi ferie, mercoledi aperitivo...ci manca solo che domani sera vadano al Monella e sabato al Principe....mah!

Commento 3 - Inviato da: mino27, il 26/09/2013 alle 13:14

Foto Commenti

Vero Cri!Wink

Commento 4 - Inviato da: il ferro, il 26/09/2013 alle 15:32

Foto Commenti

si quanti EX....e tutti amati dai CUGINI che giocheranno il DERBY alla morte, dopo magari magnano na pizza insieme perchè mezzanotti abita a due passi dallo stadio e per lui  sarà DERBY ancor di più come per essoussi che magari sarà più tenero con gli EX COMPAGNI nostri CUGINI che ci aspettano con ansia e preparano IL DERBY alla morte......

 

MA ANDASSERO AL TEVERE CON UN FORATINO DE 5 KG AL COLLO TUTTI.......

paesotto di merda,peggio di perugia che almeno sono rivali veri......

strette di mano, pizze insieme.....

si.si mister. te fai che non si vince e poi te trovo a magnà la pizza con loro......

Commento 5 - Inviato da: il ferro, il 26/09/2013 alle 15:37

Foto Commenti

p.s.

non sucatemi l'anima con la minchiata della sportività. un tifoso non può e non DEVE essere sportivo. io in particolar modo non lo sono mai stato e mai lo sarò.

poi la cavalleresca lealtà (mai in tanti contro pochi o in più forti contro chi è palesemente più debole-alla livornese-comunista) esiste. come il codice d'onore che chi va in curva da sempre conosce bene.

ma se un yorkeshire attacca un pitbull non è che quello sta zitto perchè è più grosso......e quello che hanno sempre fatto quei bastardini da canile lo devono riingollare.

altro che sportività!!!

Commento 6 - Inviato da: Giotto, il 26/09/2013 alle 16:01

Foto Commenti

Meno male che il ferro c'è!! La settimana si stava dimostrando moscina in quantità e qualità dei commenti agli articoli...............come si vede che domenica s'è vinto 4-0.... speriamo che anche la squadra un se smosci.

Commento 7 - Inviato da: il ferro, il 26/09/2013 alle 16:04

Foto Commenti

ahahahahah giusto.

si rischia che la vittoria diventi una logica abitudine. invece vanno godute tutte.

LARGO AGLI IMBATTUTI PLEASE.....

Commento 8 - Inviato da: DaM, il 26/09/2013 alle 17:11

Foto Commenti

Effettivamente c'é troppo mosciume. Ora mi iscrivo col nick "Panettone" e polemizzo un po'.

Del tipo "certo che siamo stati dei bei furbi a farci sfilare Sorbini" Cool

Commento 9 - Inviato da: Edo, il 26/09/2013 alle 18:18

Foto Commenti

Io sono ancora incazzato per il mancato arrivo di Pippi,società di incapaci a me non mi ci rivedete

Commento 10 - Inviato da: il ferro, il 26/09/2013 alle 19:12

Foto Commenti

maledetti non hanno preso un terzino. finchè non siamo in b non ci torno.siamo ridicoli si arriva ultimi e i terzini fanno ridere e mi pare serva anche un rifinitore ambidestro con funzione di fungitopo rotante.....

firmato panforte

Commento 11 - Inviato da: Andrea Avato, il 26/09/2013 alle 19:21

Foto Commenti

GALLIANO (2)

Un aperitivo il mercoledì l'avrebbero fatto comunque, solo che stavolta l'hanno pubblicizzato. Non credo ne risentiranno.

FERRO (4)

Un atteggiamento un po' troppo morbido da parte dei tanti ex che sono nell'Arezzo di oggi, è uno degli argomenti più dibattuti in questi giorni agli allenamenti. C'è chi è convinto che finirà con un pareggio scritto, per esempio. Io mi auguro sinceramente di no. Però il dubbio, e non per malizia ma per un'inconscia benevolenza che potrebbe emergere, mi è venuto.

GIOTTO (6)

Quando si vince è così. Non c'è niente da fare.

Commento 12 - Inviato da: il ferro, il 26/09/2013 alle 20:46

Foto Commenti

AVATO:

io non posso venire allo stadio, ma agli allenamenti si. e voglio vedere come si comportano domenica questi amanti o peggio nati a sansepolcro......

SE NON SI VINCE LA PIZZA CON LORO MEZZANOTTI CE LA MANGIA ANCHE. MA è L'ULTIMA. 

Commento 13 - Inviato da: il ferro, il 26/09/2013 alle 20:50

Foto Commenti

sono due giorni che pigio contro queste merdine che altrimenti MAI avrei calcolato proprio per scongiurare un finale a "tarallucci e vino".

poi vedo il nostro allenatore che parla di mangiare una pizza con loro dopo la gara e mi si alza la pressione.

mi sa che ancora mezzanotti non ha capito bene.

pensi a vincere, poi la pizza la mangia con chi cazzo gli pare.

ma non si faccia vedere al giro con loro senza i 3 punti in tasca.

GARCIA a roma insegna come si fa, poi sta agli intelligenti capire come si conquistano i tifosi

Commento 14 - Inviato da: baicol, il 26/09/2013 alle 21:28

Foto Commenti

Avato chi è convinto che finisce in pareggio? Mica qualcuno della squadra? Se s'azzardano solo a pensare ad accomodamenti è bene che a borgo ci restino! Ancora hanno tutto da dimostrare quindi testa bassa e asfaltare. Un filotto di vittorie potrebbe alimentare l'entusiasmo che si sta creando e porre le basi per qualcosa di veramente buono.

Commento 15 - Inviato da: CAP52031, il 26/09/2013 alle 21:41

Foto Commenti

Ah!...Guidotti...quanti bei ricordi!!!

Commento 16 - Inviato da: walter, il 26/09/2013 alle 21:51

Foto Commenti

DOMENICA POCHE SEGHE, TRE PUNTI E BASTA. Si sta già inseguendo, non credo sia una grande idea accontentarsi del pareggio e vedere il distacco dalla prima che si allunga... 

Poi, sarebbe anche l'ora che la squadra accompagnasse con una vittoria l'esodo amaranto. Di trasferte di massa con poche soddisfazioni, la tifoseria amaranto ne ha pieni i coglioni (toh, anche la rima!)

Tornando all'articolo, Cardinali non credo sia un ex...

Qualche settimana fa, quando fu squalificato Mezzanotti e in panca ci andò Cardinali mi prese la curiosità di saperne qualcosa di più su di lui e sulla rete trovai questa intervista

http://www.sm-sportmagazine.it/index.php

Come allenatore non è mai sato a sansepolcro, forse come giocatore...

Sicuramente non ne può fregare di meno al 99,9% dei visitatori del sito, ma all'Avato sì

Commento 17 - Inviato da: Andrea Avato, il 27/09/2013 alle 01:25

Foto Commenti

BAICOL (14)

No, nessuno della squadra, ci mancherebbe. Sono discorsi che ho sentito fare dai tifosi di qua dalla rete, ma più per gioco che per altro. Con tanti ex in campo è anche normale che a qualcuno prenda il dubbio. Ma penso che alla fine si rendano tutti conto dell'importanza dei punti in palio.

WALTER (16)

Ti ringrazio della segnalazione. Tra l'altro quell'intervista lì (che credo sia stata realizzata da Federico Barontini, ex calciatore dell'Arezzo) l'ho pure letta. Ma si vede che ero così convinto che Cardinali fosse pure lui un ex che non ho colto un paio di passaggi. L'unico interrogativo che ho riguarda i trascorsi da calciatore, sui quali adesso chiederò lumi. Wink

Commento 18 - Inviato da: baicol, il 27/09/2013 alle 08:53

Foto Commenti

Ah ecco ora mi torna, anche perche' questa e' un'occasione piu' unica che rara che hanno tecnico, staff e giocatori per lanciarsi o rilanciarsi nel calcio che conta, i primi a trarre benefici da una stagione di successo sarebbero proprio loro.

Commento 19 - Inviato da: il ferro, il 27/09/2013 alle 13:41

Foto Commenti

A quel gruppo di giocatori voglio bene – ha detto l’allenatore pochi giorni fa. E so come preparano le partite contro l’Arezzo, quale spirito ci mettono. Però per novanta minuti saremo avversari, dopo magari andremo a mangiarci una pizza”.

no, alò, dai........ non ce la fo'. vacci con chi ti pare a mangiare la pizza ma almeno non lo dire.....anche cosmi era perugino, ma lo facemmo diventare aretino d'adozione. si. dopo due campionati vinti....... 

VEDETE DE VINCERE. poi la pizza ve la paga babbo ferretti.....