Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modena20Gubbio
Legnago21Vis Pesaro
Fano00Perugia
Mantova10Fermana
Matelica32Triestina
Samb51Carpi
Sud Tirol21Ravenna
Cesena13V. Verona
MONDO AMARANTO
Emanuele sposo in Sud Africa
NEWS

Quanto vale Dieme, i gol di Martinez, la solitudine di Walter. In prova Rui Ferreira

In Coppa il migliore in campo è stato il senegalese, arrivato ad Arezzo nell'estate del 2012 dopo essere cresciuto nel settore giovanile della Roma e che sta dividendo l'opinione pubblica: talento da coltivare o giocatore del giovedì? Mezzanotti intanto può godersi la crescita della squadra e la ritrovata vena realizzativa dell'argentino, mentre Invernizzi non è riuscito a sbloccarsi anche perché poco aiutato dai compagni. Con il gruppo da ieri c'è un attaccante portoghese classe '90



Louis Jerome Dieme, migliore in campo contro il BastiaQUANTO VALE DIEME? Louis Jerome Dieme, classe ’92, senegalese di scuola romanista, è un giocatore da interpretare. Ripercorriamone la storia. In giallorosso era considerato un talento dal futuro scritto. Una specie di predestinato, anche se con qualche variabile. Il buon De Rossi senior, allenatore della Primavera che di ragazzini ne ha visti transitare a frotte, stravedeva per lui. Dopo una lite con la Roma per il cartellino e un anno in Francia in serie C, quasi in esilio, Dieme è tornato in Italia per andare a Gubbio. Ma lì per motivi burocratici non poteva giocare ed è sbarcato ad Arezzo. Balbo, che da Trigoria qualche info l’aveva ricevuta, dovette farne a meno per tre turni (motivi di transfer) e disse che non appena sarebbe stato disponibile, le cose sarebbero cambiate da così a così. Poi Dieme entrò, sbaglio un gol davanti alla porta contro il Casacastalda e Balbo lo tolse nell’intervallo per non farlo giocare più. Bacis lo considerava poco più di un soprammobile. Nofri invece lo utilizzò spesso e Dieme con lui segnò pure un gol (l’unico in campionato) di ginocchio. Mezzanotti ci sta puntando e lo ha utilizzato da primo cambio per ben tre volte, prendendosi anche qualche critica feroce. Brillante in estate, goleador in tutte le amichevoli, ficcante in Coppa, Dieme ha sempre toppato in campionato. Ieri sera è stato il migliore in campo e ha spaccato di nuovo l’opinione pubblica. C’è chi lo considera un mezzo giocatore, buono solo per le partitelle del giovedì, e chi gli riconosce un talento innegabile che deve soltanto essere portato alla luce. Mezzanotti è iscritto al secondo partito e su Dieme ci insisterà ancora. Lui, il diretto interessato, ha confessato che hanno ragione i compagni, i quali dentro lo spogliatoio gli dicono che la cosa che deve migliorare non sono i piedi ma la testa. Quanto tempo ci vorrà affinché ciò accada, se mai accadrà, è il dettaglio intorno a cui ruota la carriera di Dieme. In bocca al lupo. 

VITTORIE D'ELITE. Vincere aiuta a vincere, così dicono quelli che sono abituati a fare man bassa di risultati. L’Arezzo in questo senso deve ancora entrare nell’élite, ma il passo sta cominciando a farsi risoluto. Dopo il tonfo del Borgo, sotto l’acqua e prima che divampassero dubbi e incertezze, qualcosa pare cambiato. Pare. Siccome nulla è stato fatto e moltissimo bisogna fare ancora, è bene stare quatti e tenere il profilo basso. Però è anche giusto rimarcare che una reazione si è vista e da quella domenica in avanti sono arrivati solo punteggi a favore. Butta via.

 

Walter Alexis Invernizzi ci prova su punizionePORTA INVIOLATA. Per esempio. In campionato l’Arezzo ha vinto quattro delle ultime cinque gare. In Coppa ancora non ha preso gol e ha superato tre turni. Tra Pontevecchio e Bastia si è intravisto anche qualche progresso in quanto a palleggio. Segnali che devono essere interpretati non certo come il raggiungimento dell’eden calcistico ma come il segnale che il lavoro paga. Dunque, avanti così.

NIENTE SCHERZI. E comunque, occhio allo Spoleto. Schenardi è subentrato da dieci giorni e non è un fesso. La sua squadra ha dei valori e ora avrà anche il veleno addosso per tornare a fare risultato. In più, tornando in casa nostra, l’animo sollevato dopo le vittorie va gestito con sapienza e cautela. E infine, quella di domenica è la partita che precede la trasferta a Piancastagnaio. Che possibilmente va affrontata sulle ali dell’entusiasmo. Al bando bucce di banana e stop imprevisti.

VENA ARGENTINA. Quest’anno non aveva mai fatto gol. In tre giorni ne ha realizzati due, con un rigore che pesava il giusto e un colpo di testa da bomber di razza. Martinez è qui da tre anni e lo conosciamo bene. E’ innegabilmente forte, ma molti pensano che possa esserlo ancora di più. E probabilmente non hanno torto.

LA SOLITUDINE. Peccato non abbia segnato Invernizzi. Aveva voglia di spaccare il mondo, si vedeva da lontano. C’è andato vicino due volte, gli ha detto male. Nel 4-3-3 disegnato da Mezzanotti, lui faceva la punta centrale e di aiuto ne ha ricevuto poco. Frasca non è andato granché, Dieme molto meglio ma tutti e due sono rimasti larghi sull’esterno e non hanno mai tagliato per cercare lo scambio stretto e l’uno-due. Invece Invernizzi è uno che va sollecitato, uno con cui fraseggiare e giocare di sponda. Un giorno forse lo vedremo vicino a un altro attaccante. E ci toglieremo questo sfizio.

AMARANTO PORTOGHESE. Oggi la squadra ha il giorno libero. Da domani comincerà ad allenarsi con il gruppo il portoghese Rui Ferreira, classe ’90. Sbarcato ieri al Comunale, cresciuto nelle giovanili del Benfica, è emigrato all’estero per giocare in Romania e Inghilterra. E’ un attaccante, dicono, con buone referenze. Mezzanotti lo valuterà, poi verrà presa una decisione. La certezza comunque è che il mercato dell’Arezzo è ancora aperto.

 

scritto da: Andrea Avato, 17/10/2013





Coppa / Arezzo-Bastia 1-0, le immagini

Arezzo-Bastia 1-0
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: spiblo, il 17/10/2013 alle 13:44

Foto Commenti

quanto vale ? A metà settimana abbastanza ....se qualcuno gli regola la zucca im modo che capisca che conta la domenica chissà......sarebbe un affarone per lui e per l'Arezzo se anche in campionato giocasse così e non si travestisse da Pinamonte......... 

Commento 2 - Inviato da: Ghibellino_Amaranto, il 17/10/2013 alle 13:46

Foto Commenti

Il solo talento innegabile che ha per me può essere giusto quello sotto la cintola....

Commento 3 - Inviato da: Briaschi, il 17/10/2013 alle 15:06

Foto Commenti

Dovrebbe tornare Paco Soares

Commento 4 - Inviato da: Andrea Avato, il 17/10/2013 alle 16:55

Foto Commenti

8vi DI COPPA, C'E' AREZZO-GUALDO CASACASTALDA

Il prossimo 20 novembre, negli 8vi di finale di Coppa Italia, l'Arezzo affronterà il Gualdo Casacastalda in gara secca. La sede della partita sarà stabilita dalla Lega di serie D tramite sorteggio. Oggi gli umbri hanno battuto 3-1 il Selargius, conquistando la qualificazione ai danni della formazione sarda

Commento 5 - Inviato da: leonARdo, il 17/10/2013 alle 17:00

Foto Commenti

Noooooooooooooo!!!

Io volevo il Selargius!!!Cry

Commento 6 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 17/10/2013 alle 17:26

Foto Commenti

è indiscutibilmente meglio il Gualdo casacastalda, ma personalmente avrei preferito il Selargius perchè uno stadio sardo mi manca, e con loro avremmo giocato fuori per forza.

Per Dieme non si potrebbe chiedere di giocare sempre in anticipo il giovedì e risolviamo tutti i problemi??? Laughing 

Commento 7 - Inviato da: il ferro, il 17/10/2013 alle 18:31

Foto Commenti

SmileSmileSmile per ghibellino (2)

ragazzi......dieme è un anno che lo vediamo.....i gol assurdi li sbaglia anche agli allenamenti ma nessuno gli dice nulla per non sparare sulla croce rossa. li avesse sbagliati invernizzi sarebbe stato crocifisso.

MAI,MAI,MAI pericoloso e spesso irritante,avato si scorda le espulsioni sciocche.

io a chi lo considera un talento ricordo che ha 22 anni e non 17, e che anno scorso ha giocato 12 volte e per 12 volte il commento è stato:"lo vuliveno a gubbio??ah! in bicigretta gnel'arporto!!"

poi in agosto, ovvero quando i pivelli fanno sfracelli ha fatto qualche gol (nell'arezzo estivo sono certo che avrebbe scrollato anche riccardino). poi ancora IL NULLA. ora in coppa messo esterno ha corso e ben giocato. BENE! bravo! ma se mezzanotti vede in lui tutto sto talento perchè non lo mette fisso. invece di far subentrare sempre frasca.....lo metta esterno, almeno la corsa non li mancherà.

 

PERCHè AD AREZZO SIAMO DIVENTATI VECCHI ASPETTANDO CHE IL NEGRETTO ATTACCANTE DI TURNO ESPLODESSE. babatunde,fofana,anderson,dieme.  con l'eccezione del trovato in terra cissè.... SE FA BASTA???

il fatto poi che è in prova un altro attaccante ci dovrebbe far pensare......

o forse per invernizzi son gli ultimi lanci???

Commento 8 - Inviato da: contedimontecrisco, il 17/10/2013 alle 18:46

Foto Commenti

DIEME 4.5 Il compendio della sua stagione: un gol divorato che poteva cambiare la partita, poi tanto fumo e pochissimo arrosto. Le occasioni che gli ha dato Nofri se l’è giocate malissimo (st 16’ Gentili 5).Pagella del Direttore dopo Arezzo Viterbese Maggio 2013,io sono rimasto li speriamo smentisca coi fatti,sara? Per invernizzi credo sia solo questione di continuita' e si sblocchera' anche lui.

Commento 9 - Inviato da: CAP52031, il 17/10/2013 alle 19:01

Foto Commenti

Dieme almeno una soddisfazione me l'ha data: il goal al Siena!...conterà NIENTE ma mi accontento di poco..sono tempi difficili!...per il resto lo trovo "irritante" si vede che ha corsa, movimenti e qualità (almeno a questi livelli) ma non li esprime praticamente MAI! e come dice il Ferro ormai non ha più 16 anni. Io preferisco gente meno dotata ma che ci mette testa ed anima classico esempio Bobo Pilleddu...sempre nel cuore

Commento 10 - Inviato da: lele, il 17/10/2013 alle 19:21

Foto Commenti

Ferro hai dimenticato Kroupi.....

ahahahahahahahaha!!

Commento 11 - Inviato da: il ferro, il 17/10/2013 alle 19:47

Foto Commenti

avato unn'aivi proprio altre idee per fa'l'articolo eh......

Tongue out

Commento 12 - Inviato da: scarfaceamaranto, il 17/10/2013 alle 21:14

Foto Commenti

Scusa AVATO ma anche oggi non condivido il tuo articolo, come quello del mercato di riparazione fatto da te alcuni giorni fa. Vorrei che mi chiarissi un paio di tuoi passaggi su questo tuo articolo(vedi sopra). INVERNIZZI se affiancato ad ESOUSSI, come dici tu, sicuramente ieri sera poteva fare figura diversa, quindi con un 4 4 2, ma se hai visto la partita DIEME e FRASCA dovevano restare molto larghi sulla fascia seguendo sicuramente indicazioni del mister, quindi? 4 3 3, che prevede gioco e posizioni diverse in campo,  Sbaglio? Su DIEME bastano i commenti precedenti.... FRASCA: (non è andato granche' PAROLE TUE) e' quanto meno discutibile quei 15 minuti del campionato e quel primo tempo di ieri sera + 8 minuti??? del secondo, non mi sembrano inferiori a quello dimostrato ad oggi da DIEME. Cque forza AREZZO. Aspetto tua risposta

Commento 13 - Inviato da: Andrea Avato, il 18/10/2013 alle 09:24

Foto Commenti

LEONARDO (5)

Anch'io volevo il Selargius. Peccato...

FERRO (7)

Dieme in allenamento, e anche nelle partite di seconda fascia, mette spesso in mostra qualità da giocatore. Fa cose che o ce l'hai nel repertorio o non ce l'hai. Non è che t'inventi allungo, cross e tiro sotto l'incrocio se sei un brocco. E non è che alla Roma, quando lo consideravano un talento, erano completamente rincoglioniti. Solo che poi, nelle partite vere, Dieme certe cose non le fa. E questo è un problema, soprattutto per lui. Mezzanotti secondo me ha forzato un po' troppo l'utilizzo di Dieme (tre volte primo cambio con risultati scarsi), anche se è giusto che un allenatore, di fronte a certi giocatori, conviva con il dubbio e le tenti tutte per migliorare la situazione. Dieme oggi non dà le garanzie sufficienti per fare il titolare di questa squadra. Le cose può cambiarle solo lui, approfittando delle occasioni che gli verranno concesse. Non è più un under, ma è ancora un '92. Se non fa il salto di qualità, soprattutto di testa, resterà uno da dilettanti.

CONTE (8)

Nofri l'anno scorso lo ha utilizzato spesso e qualche minimo segnale di risveglio sembrava essere venuto a galla. Poca roba però. 

LELE (10)

Tra i giocatori citati però ci sono belle differenze. Fofana per esempio era uno dei più richiesti tra B e C, anche se da noi fece male. Comunque è sempre rimasto tra i prof. Kroupi ragazzi era uno che aveva giocato nella A francese, vincendo pure la Coppa di Francia. Matute e Cissé, per restare in tema di colored, sono quelli che hanno fatto meglio da noi. Aggiungerei Baclet, che poi però si è perso. 

SCARFACE (12)

Quindi Invernizzi, l'altra sera, è rimasto un po' troppo isolato là davanti. Se giochi 4-3-3 e gli esterni non tagliano dentro quasi mai, la prima punta deve sbrigarsela da sola. Invernizzi invece, ma l'ho scritto nel pezzo, per me è uno da sollecitare più spesso. E spero che prima o poi lo potremo vedere all'opera con un attaccante vicino.

Frasca invece non è andato granché, lo confermo. Ha giocato 53 minuti abulici e senza spunti. Mi aspettavo di più perché è uno che ha dimostrato di avere passo e tecnica. Ma in Coppa ha fatto male. Dieme è andato molto meglio. 

Commento 14 - Inviato da: baicol, il 18/10/2013 alle 09:31

Foto Commenti

Mi sembra che ai piu' sia sfuggita la vera cosa importante di questo articolo

La certezza comunque è che il mercato dell’Arezzo è ancora aperto.

questo stracacchio di campionato lo vinci anche e soprattutto a gennaio quando le societa' forti comprano e quelle deboli vendono per fare cassetta. L'anno del Pontedera, per esempio, uno dei fattori che non ci ha permesso di lottare fino alla fine e' stata la mancanza di soldi e la decurtazione degli stipendi dopo la sconfitta interna nello scontro diretto, li' praticamente si disse al Pontedera che di sopra c'andavano loro. Quest'anno sembra che le cose vadano in modo diverso, molto diverso...

Commento 15 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 18/10/2013 alle 09:34

Foto Commenti

Kroupi però ha scrollato la rete del Curi, e già diversi punti l'ha ricuperati 

Commento 16 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 18/10/2013 alle 10:18

Foto Commenti

Giusto per non dimenticare nessuno farei anche il nome di Adeshina anche se ad Arezzo è stato poco più di una meteora.

Commento 17 - Inviato da: DaM, il 18/10/2013 alle 13:39

Foto Commenti

Ma Babatunde che fino ha fatto?

Commento 18 - Inviato da: il ferro, il 18/10/2013 alle 13:45

Foto Commenti

è fuori da obi.

gli lasci il carrello e lui te lo porta a posto e si tiene la moneta

Commento 19 - Inviato da: il ferro, il 18/10/2013 alle 20:09

Foto Commenti

comunque è giusto esaltare le imprese di jerome dieme.

dicembre è vicino e non si sa mai...un po' di quadrini in più......