Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE A - Play-off e Play-out

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Virtus Entella, Pordenone, Juve Stabia, Pisa, Trapani
PLAY OFF
Piacenza00Trapani
Pisa22Triestina
PLAY OUT
Lucchese10Bisceglie
Bisceglie3-3dcrLucchese
IN SERIE D
Fano, Paganese, Virtus Verona, Cuneo, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Pepone durante il suo addio al celibato
NEWS

La capolista, il sintetico, gli ex, la vetta da scalare: è una prova del nove. Quadrini convocato

Lo scontro diretto contro la Pianese cade alla nona giornata, ma al di là del calendario ci sono risposte importanti da ottenere per Mezzanotti. La squadra nelle ultime settimane è cresciuta come prestazioni e come risultati e adesso è attesa da novanta minuti che rappresentano un bel test. Il 3-5-1-1 bianconero contro il 4-2-3-1 amaranto, la solida difesa amiatina contro Essoussi sono alcuni dei dettagli che potrebbero decidere l'esito del match



gli amaranto giocano in casa della capolista PianeseSarà che cade alla nona giornata (e comunque non è solo per questo motivo) ma quella di domani per l’Arezzo è una prova del nove. Si oltrepassa la boa di metà girone di andata e si va a giocare in casa della capolista, cioè la squadra che finora ha fatto meglio di tutti per risultati e rendimento difensivo. Ce n’è abbastanza per dare alla partita un’importanza consistente. E considerando che Piancastagnaio, negli anni passati, è sempre stato uno snodo rilevante del cammino amaranto, a maggior ragione si può dire che punteggio e prestazione orienteranno molti giudizi oltre che la marcia verso il primato.

Se poi lo scontro diretto sia decisivo o no, è dibattito che appassiona fino a un certo punto. E’ ovvio che, numeri alla mano, una gara che cade il 27 ottobre non può essere considerata un verdetto definitivo, né in un senso né nell’altro. Da lunedì ci saranno comunque altri sei mesi di campionato da disputare, durante i quali potrebbe balzare al comando perfino la Pontevecchio. Però, se Arezzo-Pistoiese fu un antipasto di duello che le due rivali dovettero affrontare all’alba del torneo, adesso la situazione è cambiata. Tutte le squadre si sono più o meno strutturate, hanno carburato in quanto a condizione atletica e hanno trovato punti di riferimento tattici, il che attribuisce a Pianese-Arezzo un’attendibilità certificata.

Domani alle cinque sapremo con maggior certezza quali possono realisticamente essere le ambizioni della Pianese, finora outsider a sorpresa del girone. Ma soprattutto sapremo se l’Arezzo ha superato l’esame, se è stato respinto o se è stato rimandato ad altra e significativa verifica. Quel che è certo è che meglio di così la squadra non poteva arrivarci ai novanta minuti dell’Amiata. Crescita sensibile dal punto di vista del gioco, risultati in serie che alimentano fiducia e autostima, solidità difensiva, regolarità nell’andare in gol, modulo tattico metabolizzato: una serie di fattori positivi che stanno mettendo sotto altra luce il lavoro di Mezzanotti, criticato anche brutalmente in avvio di stagione e capace piano piano di ritagliarsi un alveo di serenità.

 

Davide Mezzanotti, 17 punti in 8 giornate di campionatoL’allenatore amaranto è uomo di calcio e sa bene che bisogna sempre confermarsi, domenica dopo domenica. Ciò che è stato finora, lo score di 17 punti in 8 turni, conta fino a domani alle 14.30. Dopo conterà la partita. E l’Arezzo dovrà far prevalere i suoi pregi senza sottovalutare quelli altrui. Si gioca sul sintetico, che è un’incognita. Si gioca contro una formazione scorbutica, rocciosa, che prende un gol ogni 180 minuti e che su azione è stata bucata una volta sola. Si gioca contro tre ex esperti come Chiarini, Giomarelli e Zuppardo e conoscendo il passato, occorrerà tenere le antenne dritte. Il 3-5-1-1 bianconero è un modulo disegnato apposta per appiccicarsi addosso agli avversari, togliere spazi e mandare fuori giri il motore. Basta un niente, una palla persa in uscita, una fase offensiva con troppi uomini in avanti e può scapparci la ripartenza fatale. Molto si deciderà in mezzo al campo, dove la Pianese ha un mediano in più e due esterni in meno. Chi sarà più bravo a spostare il gioco all’interno del terreno oppure sulle corsie laterali, si prenderà un bel vantaggio.

A fare la differenza, in ogni caso, è soprattutto la qualità. E sul punto l’Arezzo può stare tranquillo. Di giocatori in grado di spaccare la partita, Mezzanotti ne ha tanti, ivi compreso Quadrini che siederà in panca. Ha specialisti sui calci piazzati, difensori forti fisicamente, mediani in palla e un centravanti che è uno spauracchio. Poi conteranno gli episodi, ma si è sempre detto che le squadre forti riescono a orientare a proprio favore pure gli aspetti più marginali delle gare.

Ce n'è abbastanza quindi per supporre che a giugno, come accaduto negli ultimi anni, alla domanda su quale sia stata una delle partite chiave del campionato, risponderemo: Piancastagnaio.

 

I 22 convocati. PORTIERI: David, Scarpelli. DIFENSORI: Bellavigna, Carminucci, De Martino, Dierna, Pecorari, Ruggeri, Tonetto, Zaccanti. CENTROCAMPISTI: Bricca, Carfora, Carteri, Ciogli, Disanto, Idromela, Rubechini. ATTACCANTI: Dieme, Essoussi, Invernizzi, Martinez, Quadrini.

 

scritto da: Andrea Avato, 26/10/2013





Mezzanotti: ''Andiamo su per vincere''

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Amarantegnene, il 26/10/2013 alle 11:41

Foto Commenti

La situazione è indubbiamente quella descritta nell articolo!! Io aggiungerei che dobbiamo implorare almeno sta volta, anche la dea bendata . Visto che nella nostra storia, spesso nei momenti di bisogno, era distratta. Intanto io me li strizzo, e domani, si replica.

Commento 2 - Inviato da: scarfaceamaranto, il 26/10/2013 alle 12:39

Foto Commenti

Appena letto intervista a Mezzanotti conferenza stampa delle 12. Confermo quello gia' scritto in precedente commento che riporto qui:

Commento 3 - Inviato da: scarfaceamaranto, il 26/10/2013 alle 12:40

Foto Commenti

Grande Ferro!!! concordo con tuo commento(12), credevo di riuscire a non intervenire per un breve periodo, dopo piccola polemica scorsa settimana, quando ero stato accusato di lanciare la corsa a favore di INVERNIZZI(ricordate?). La mia era solo una considerazione su come MEZZANOTTI gestisce la rosa(ed e' diverso), chiedere a chi suda da norcia come si sente dopo l'arrivo di QUADRINI...(solo INVERNIZZI?), un anno e mezzo che non gioca e magari domani e' pure in panchina...... ne vogliamo parlare? Per non parlare di come ha gestito i cambi durante le partite..... Quindi?? Cque spero di essere smentito e domani la partita si concluda con un bel risultato all'inglese 0-2 e tutti a casa. FORZA AREZZO

Commento 4 - Inviato da: andrea_amaranto, il 26/10/2013 alle 14:14

Foto Commenti

Effettivamente devi vincere il campionato e prendi Quadrini !!! Ma questi son matti hai Dieme che suda fin dal ritiro di norcia e tu , che devi vincere il campionato, convochi quadrini mah...poi quel cattivone di Mezzanotti che non fa mai giocare Invernizzi si si questi son proprio matti io rivoglio jacobucci florimbi e pinamonte si si

Commento 5 - Inviato da: Briaschi, il 26/10/2013 alle 14:21

Foto Commenti

Smile Smile Smile Smile  Smile

Commento 6 - Inviato da: max71, il 26/10/2013 alle 15:11

Foto Commenti

Quoto andrea amaranto.

Anche il presidente ma che è matto a rinforzare la squadra? Anzi visto  che c'è gente che suda da  norcia non va pteso più nessuno. Mah!

Commento 7 - Inviato da: max71, il 26/10/2013 alle 15:20

Foto Commenti

ora che i giocatori forti vengono di corsa ad arezzo ci si lamenta che uno come quadrini viene convocato! forse era meglio con severini che i giocatori volevano andare via di corsa.

Commento 8 - Inviato da: calzino79, il 26/10/2013 alle 15:31

Foto Commenti

...infatti qui nessuno ha mai insultato o offeso mezzanotti..perchè nessuno vuol fare il mister ma mi pare che TUTTI..e dico TUTTI eravamo d'accordo che il gioco latitava e che i cambi lasciavano un pò perplessi (fino 2 domeniche fa terzo cambio a mezz'ora e domenica scorsa invece terzo cmbio manco fatto)..ora dite che i criticatori di mezzanotti sono spariti?? la gente qui dice la propria e come dice il ferro bisogna dir bene quando è bene e male quando è male..PUNTO. Ancora mezzanotti non ha fatto nulla,cosi come i giocatori..qui si tifa la maglia CHIARO?? ed i risultati,le chiacchiere stanno a zero.poi pure io dico che mezzanotti è devotissimo e serio al lavoro,e gli allenamenti io li ho visti..ma ricordate che conta solo il risultato finale PUNTO..anche cosmi sapete non sarebbe certo stato cosi amato se non ci avesse fatto vincere campionati e riportato in C1..oltretutto che è pure perugino..quindi contano solo i risultati PUNTO..mister,giocatori,presidenti ecc passano..LA MAGLIA E I VERI TIFOSI RESTANO!!!!

Commento 9 - Inviato da: teba02, il 26/10/2013 alle 15:48

Foto Commenti

la partita di domani non sarà certo FONDAMENTALE per il campionato ma sarà FONDAMENTALE per capire che squadra abbiamo veramente: FORZA AREZZO!

Commento 10 - Inviato da: max71, il 26/10/2013 alle 16:01

Foto Commenti

anche per me mezzanotti non ha fatto ancora niente,ma criticare anche che ha convocato quadrini mi sembra che si stia  esagerando.

vediamo come si comporta la squadra domani eppoi si puo' dare un giudizio sulle scelte del mister.per quanto riguarda la gestione dello spogliatoio non mi sembra che non sappia gestire il gruppo.

Commento 11 - Inviato da: calzino79, il 26/10/2013 alle 16:08

Foto Commenti

..infatti per me ha fatto bene a convocarlo..perchè se è lui che l'ha richiesto e voluto è bene..meglio avere un mister che crede in ciò che fà pur prendendosi le responsabilità di sbaglia ed esse coglionato poi..almeno dimostra di avere le palle.

Commento 12 - Inviato da: Marco Bianchi, il 26/10/2013 alle 16:44

Foto Commenti

Quanti biglietti sono stati venduti del settore ospiti?

Commento 13 - Inviato da: Amarantegnene, il 26/10/2013 alle 17:11

Foto Commenti

Il problema e' che qualche scienziato... Nn criticava solo Mezzanotti per la latitanza di gioco e idee( io so tra questi), nel blog c era gente ( al momento sparita) che criticava duramente la società , perché a loro dire la squadra Nn era all altezza!! Mi auguro che questi dilatori, scompaiono per sempre... Ma dalla terra!!! Sarà un utopia?? FERRETTI sindaco.

Commento 14 - Inviato da: aloee, il 27/10/2013 alle 01:53

Foto Commenti

se si vuol vincere il campionato non bisogna guardare ai sentimenti... Quadrini con mezz'ora di preparazione è 78 volte meglio di Dieme , Frasca e Idromela mesii insieme ... ma de che se chiacchieraaaaaaaaaaaaaa

Commento 15 - Inviato da: aloee, il 27/10/2013 alle 01:55

Foto Commenti

sta calmo  Amarantegnene,, sindaco sarà fatto a serie A raggiunta con tranquilla salvezza al primo anno  dirlo ora è da lecchini e basta!

Commento 16 - Inviato da: il ferro, il 27/10/2013 alle 11:46

Foto Commenti

me tocca quotare aloee.....enti te.....la vecchiaia che scherzi fa......

Commento 17 - Inviato da: Amarantegnene, il 27/10/2013 alle 15:38

Foto Commenti

Ma lecchino de che??? Ma cosa dite??? Mica lavoro per l us Arezzo??? La mia è stima molta stima per che ci ha tolto dalla merda!!! Perché Nn si vede l articolo sugli aggiornamenti io lupo!!!!!

Commento 18 - Inviato da: il ferro, il 27/10/2013 alle 15:42

Foto Commenti

nel senso:

allora a mancini lo dovevamo fare presidente della repubblica???