Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
Paolo e la maglia regalo per Lorenzo
NEWS

Arezzo, in casa bisogna osare di più. Pareggi, gestione della gara e muri avversari

Dopo l'1-1 contro il Montemurlo si rianima il dibattito tra chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi lo vede mezzo vuoto. La vetta della classifica è soltanto 3 punti sopra, ma l'ultima prestazione è stata meno gagliarda del previsto. E' già la seconda volta in cinque partite che gli amaranto si fanno rimontare al Comunale, lasciando per strada punti pesanti. E forse bisognerebbe cambiare un po' atteggiamento, scegliendo di osare di più e lasciando da parte la prudenza in eccesso



l'Arezzo che ha pareggiato contro il MontemurloCome sempre, dopo una partita come quella di domenica contro il Montemurlo, il dibattito sportivo verte intorno all’annosa questione del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Ci si potrebbe stare a discutere all’infinito e non si arriverebbe ad una risposta definitiva, quindi cerchiamo di vedere la questione da entrambi i punti di vista. Nella parte del bicchiere mezzo pieno, ci mettiamo che la vetta della classifica è sempre lì, a 3 punti di distanza, e quindi non stiamo perdendo contatto con la prima posizione che è quella che conta. Inoltre, al netto dello sfortunato episodio che ha portato al pareggio dei pratesi, va detto che l’Arezzo non ha rischiato quasi niente, contro la squadra più “quadrata” vista fin qui al Comunale. Poi c’è la parte del bicchiere mezzo vuoto, dove ci mettiamo una prestazione sul campo sicuramente meno gagliarda di quella vista a Piancastagnaio in casa della capolista: oltre al gol, le occasioni da gol “pulite” sono state un paio, una per tempo, e per il resto c’è stato tanto possesso palla ma poca lucidità, e va detto a onor del vero che parte del merito è anche da attribuire al Montemurlo.

Certo, dovendo fare confronti con le altre pretendenti al salto di categoria, una cosa salta all’occhio: l’Arezzo ha gli stessi punti in casa del Foligno (che però ha 3 vittorie esterne all’attivo), 2 in meno della Pianese e addirittura 4 in meno della Pistoiese, che sin qui ha fatto un percorso netto tra le mura amiche, con cinque vittorie in altrettante partite. Se gli amaranto avessero fatto lo stesso, classifica alla mano, sarebbero in testa alla classifica in solitaria a quota 23 (con la Pistoiese a 21, tra l’altro). Ora, è difficile pensare che gli arancioni possano fare 17 su 17, ma normalmente una squadra che vuol vincere il campionato dovrebbe fare almeno una quarantina di punti in casa e racimolare quanto più possibile in trasferta, quindi l’Arezzo non ha più molte occasioni per steccare le partite interne. Peraltro, in entrambe le occasioni in cui la squadra di Mezzanotti ha lasciato punti alle avversarie al “Città di Arezzo”, lo ha fatto dopo essere passata in vantaggio, e al termine di una prestazione sottotono. Delle cinque partite casalinghe sin qui disputate dall’Arezzo, solo due vittorie sono arrivate al termine di prestazioni convincenti, quella contro la Narnese (ok, la strada venne spianata dall’immediato vantaggio e superiorità numerica, ma questa cosa va a merito degli amaranto, non a demerito) e quella con lo Spoleto.

L’Arezzo, insomma, soffre un po’ troppo le avversarie quando gioca in casa: in parte, ciò è determinato dal fatto che chi viene ad Arezzo tende a chiudersi e ad alzare un muro davanti alla propria porta, ma in parte c’è anche un atteggiamento in campo, da parte degli amaranto, forse un po’ compassato. Anche domenica, ad esempio, è capitato molto spesso che l’Arezzo avesse Carteri e Carfora nella propria trequarti, Martinez a metà campo e Rubechini e Disanto più o meno in linea con lui. Se l’Arezzo, come è naturale che sia, deve fare la partita contro le avversarie, deve trovare il modo di avanzare il baricentro del proprio gioco, altrimenti il 4-2-3-1 si trasforma in un fin troppo prudente 4-5-1. Più facile a dirsi che non a farsi, certo, ma è difficile vincere i campionati senza osare almeno un po’.

 

scritto da: Roberto Gennari, 06/11/2013





Dierna: ''Noi preoccupati? Assolutamente no''

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Toni, il 06/11/2013 alle 15:26

Foto Commenti

MOSCI!

Commento 2 - Inviato da: Amarantegnene, il 06/11/2013 alle 17:17

Foto Commenti

Mezzanotti lo visiterà questo sito??? Io nn credo, perchè di suggerimenti indicazioni e chi più ne ha più ne metta, l'  Avato è un ottimo elargitore. Solamente a seguirne la metà, la squadra giocherebbe meglio della Roma. Mah......

Commento 3 - Inviato da: Andrea Avato, il 06/11/2013 alle 17:57

Foto Commenti

L'articolo è di Roberto Gennari. A Cesare quel che è di Cesare Wink

Commento 4 - Inviato da: ucillino, il 06/11/2013 alle 17:57

Foto Commenti

diamoci una mossa che la serie D è una categoria x i paesi e nn x le città come arezzo.

noi abbiamo una storia, una tifoseria, un blasone e nn esiste che ancora siamo costretti a giocare in questo campionato del cazzo.

Commento 5 - Inviato da: Amarantegnene, il 06/11/2013 alle 18:57

Foto Commenti

Giusto Andrea!! Ma le altre volte erano i tuoi!!! E poi siete tutti soci.... Più o meno!!:-)

Commento 6 - Inviato da: calzino79, il 06/11/2013 alle 19:23

Foto Commenti

..si si..state tranquilli..padroni del campo e rischi pochissimi,però ogni tiro in porta se prende gol e zitti zitti siamo già quasi ad un terzo del campionato..ancora mica si dirà che il campionato è lungo,c'è tempo per recuparare,la squadra deve amalgamarsi bene e cosi via..ooooooooh..il buongiorno si dovrebbe vedere dal mattino,e pur restando fiducioso poche seghe e pedalare perchè sennò son botte..

Commento 7 - Inviato da: calzino79, il 06/11/2013 alle 19:24

Foto Commenti

...gli altri non saranno mica sempre li ad aspettarci eh..

Commento 8 - Inviato da: il ferro, il 06/11/2013 alle 19:39

Foto Commenti

quoto calzino.

comunque una cosa la devo dire: i ragazzi sembrano sereni e il mister trasmette grinta.

secondo me è uno più sanguigno di quel che sembra. credo che morgia ne rimedierebbe a comunione da mezzanotti......

però in campo badare sempre a non prenderle e sperare solo nelle incursioni dell'afrika korp potrebbe non bastare a vincere la guerra.

Commento 9 - Inviato da: calzino79, il 06/11/2013 alle 19:45

Foto Commenti

..infatti al mister devozione passione nel lavoro e grinta non mancano da quel che si vede,però come dici tu ferro non se pole sempre pensa de buttalla su e spera che il marocco la infili..se per disgrazia se rompe(famme dà 'na grattata come dice la mi donna che è de roma)che famo? ce attaccamo e tiramo???

Commento 10 - Inviato da: CAP52031, il 06/11/2013 alle 20:11

Foto Commenti

QUOTO CALZINO E FERRO Mezzanotti non difetta di carattere ed intelligenza ma di tattica secondo si e molto...mi ricordo qualcun altro che alla 20' giornata diceva che la squadra era in rodaggio...dopo 3/4 mesi assieme, amichevoli, coppa e 10 partite di campionato bisognava giocare a memoria..ed invece...proverei con una dieta a base di pesce dice che ha un sacco di fosforo!!!

Commento 11 - Inviato da: calzino79, il 06/11/2013 alle 20:16

Foto Commenti

...il rodaggio è finito..qui ci vuole gioco e cinismo..và bene vincere anche uno a zero e al 90esimo ma vincere,anche con un gol col culo alla margaritoni della marchigiana,ma sempre vincere,specialmente in casa.

Commento 12 - Inviato da: Amarantegnene, il 06/11/2013 alle 22:56

Foto Commenti

Mezzanotti impara a leggere questo blog...In serie A potresti arriva....!Se fallisci anche questa.... A parte scomparire da Arezzo e limitrofe ....sparisci pure dal calcio!! Io lupo!!

Commento 13 - Inviato da: Amarantegnene, il 06/11/2013 alle 23:04

Foto Commenti

Io che d indole sono ottimista, però pensandoci, mi accorgo che dopo 9 giornate....salutate la capolista....nn s è mai detto!! Permetti che inizino a girare i coglioni!? Ma all allenamenti, li metti 9 giocatori anche 10 davanti la difesa e 4 che provano a scardinare!?? Noi si faceva in seconda categoria!!! La metti qualche idea alternativa ( calcistica intendo) nella testa dei calciatori??? Io prima ero scettico su il trainer, poi mi so ripreso e ora ho deciso che solo in caso di vittoria, mi rimangerò l idea che lui è un normale allenatore, sopravvalutato!

Commento 14 - Inviato da: spiblo, il 06/11/2013 alle 23:09

Foto Commenti

"ma in parte c’è anche un atteggiamento in campo, da parte degli amaranto, forse un po’ compassato. Anche domenica, ad esempio, è capitato molto spesso che l’Arezzo avesse Carteri e Carfora nella propria trequarti, Martinez a metà campo e Rubechini e Disanto più o meno in linea con lui. "

Sacrosanto. Ma, di grazia, qualcuno glielo dirà di stare in campo in quel modo ...Oppure siamo alle prese non con una squadra organizzata per gerarchie e compiti ma con una comune autogestita ?

Commento 15 - Inviato da: Amarantegnene, il 06/11/2013 alle 23:27

Foto Commenti

Bene per la seconda ipotesi....purtroppo!!

Commento 16 - Inviato da: RobertoGennari, il 07/11/2013 alle 09:14

Foto Commenti

Io credo che questo posizionamento in campo sia una scelta precisa da parte dell'allenatore, che chiede alle tre mezzepunte di fare lavoro di copertura, o come si dice nei campi dilettantistici, di "tornare". Richiesta sensata, solo che di solito non lo fanno tutte e tre contemporaneamente, altrimenti l'azione comincia troppo lontano dalla porta. Che poi è quello che è successo all'Arezzo, spesso, domenica.

Commento 17 - Inviato da: spiblo, il 07/11/2013 alle 09:53

Foto Commenti

infatti. Il  nostro somiglia spesso ad un 4.5.1 che non è il massimo per vincere le partite..certo che così ne perdi poche . ma a noi serve vincere.......

Commento 18 - Inviato da: Amarantegnene, il 07/11/2013 alle 10:26

Foto Commenti

quotati 16-17

Commento 19 - Inviato da: calzino79, il 07/11/2013 alle 13:28

Foto Commenti

quoto amarantagnene(12)...il mister ha coraggio ma si e' preso una bella castagna..voluto e scelto lui giocatori modulo e tattica..quindi dopo che l'obbiettivo DICHIARATO e' vincere sappi mister che se fallisci prima del presidente la responsabilita' e' tutta sulla tua capoccia,quindi dopo so' cazzi e legnate..

Commento 20 - Inviato da: il ferro, il 07/11/2013 alle 14:06

Foto Commenti

calzino:

leggi sul post di fanfani. e gioisci. non la fare così brutta.....

Commento 21 - Inviato da: calzino79, il 07/11/2013 alle 15:18

Foto Commenti

Ferro hai ragione..ma ero al lavoro in fabbrica e me sa' che il rumore mi ha dato amnesia..anche se qualcuna di quelle manco se possono chiam,aa' toscane (vedi massa e carrara,quelli sono spezzini ah ah ah)

Commento 22 - Inviato da: lucAR, il 07/11/2013 alle 16:09

Foto Commenti

Ferro i tuoi commenti sul forum della pistoiese sono la cosa più bella della settimana :D