Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 20a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo23Feralpi Salò
Imolese11Padova
Modena20Gubbio
Legnago21Vis Pesaro
Fano00Perugia
Mantova10Fermana
Matelica32Triestina
Samb51Carpi
Sud Tirol21Ravenna
Cesena13V. Verona
MONDO AMARANTO
Davide a Naama Bay - Egitto
NEWS

La sfuriata di Ferretti, spirito provinciale, Carteri e Rubechini, fiorellini nei cannoni

Pare che quella del presidente, giovedì scorso, non sia stata esattamente una visita di cortesia. Il patron ha annullato la partenza al sabato per Civita e Mezzanotti, capita l'antifona, ha badato concretamente al sodo, portando a casa una vittoria che pesa. Bel gioco non si è visto, ma il fine giustificava i mezzi, anche se nelle ultime due partite la squadra ha fatto un passo indietro in fatto di identità di manovra. I terzini under, per esempio, sembrano penalizzati dal turn over incrociato. E la classifica resta cortissima



l'Arezzo schierato a Civita Castellana1. Si dice che la visita del presidente Ferretti, giovedì scorso, non sia stata esattamente una visita di cortesia. I muri della sede hanno tremato e l’eco delle urla del patron (ieri assente in tribuna) è filtrato fino in mezzo a piazzale Gramsci: colpa di alcune spese amministrative lievitate oltre il livello di guardia, da cui il richiamo all’ordine e alla moderazione. In mezzo c’è finita pure la squadra, reduce da due pareggi di fila. Ferretti ha annullato la partenza anticipata per Civita Castellana e il pullman ha acceso i motori di domenica mattina anziché di sabato, come inizialmente previsto. Insomma, nell’aria c’era vento di burrasca e difatti Mezzanotti, che in quanto a fiuto non è messo male, ha capito l’antifona e ha badato al sodo: uno a zero e palla al centro. Adesso di discorsi ne possiamo anche fare a iosa.

2. Il disegno tattico si è capito dall’inizio ma specialmente dopo il gol: baricentro più basso, attesa della ripartenza giusta, dentro Bricca per disporsi col 4-3-3, magari un contropiede in meno ma un uomo in più a schermare la linea difensiva. Spettacolo zero, gioco manovrato idem. Stavolta il fine giustificava i mezzi e dopo due pareggi consecutivi, per quanto l’aspirazione di tutti sia vedere cambi campo e fraseggi veloci, ci può anche stare.

3. Cose buone. Lo spirito c’è. L’allenatore ha parlato di atteggiamento da provinciale nell’accezione positiva, cioè di squadra che mena, randella, gioca sparagnina e punta a fare risultato su un campo melmoso e colloso. Si fosse puntato su veroniche e sguerguenze varie, chissà come sarebbe finita.

4. Cose buone 2. Carteri va salvaguardato come il panda gigante. In questo momento (ma è così già da un mese e mezzo) è lui il fulcro intorno a cui tutto ruota, il punto d’equilibrio, quello che dà sostanza e copertura, ordine tattico e tempi di pressione. Aveva cominciato così così, al punto che dopo le prime due partite, lui stesso ammise di essersi guardato allo specchio senza riconoscersi. Adesso è un altro giocatore e viene difficile pensare a un Arezzo senza Carteri. Che eviti i vizi e vada a letto subito dopo Carosello. Mezzanotti gliene sarà grato.

5. Cose buone 3. Si sta riproponendo lo stesso ritornello di tutti gli anni. Comincia la stagione e Rubechini è mezzo e mezzo, titolare sì ma forse no, non ha ruolo, è discontinuo e via discettando. Poi, quando il campionato entra nel clou, Rubechini gioca sempre, spesso su livelli medio alti e soprattutto segna con costanza. Anche perché, con Carfora giù di tono, è l’unico centrocampista che arriva al tiro. Il dettaglio non è marginale.

 

Mezzanotti si agita davanti alla panchina6. Tra i centrocampisti conteggiati sopra, ovviamente c’è anche Martinez. Taglia e cuce come pochi, ma sulla sua evoluzione-involuzione, un giorno bisognerà scriverci un articolo apposito. Ormai il gol lo sognerà di notte. E chissà quando ne segnerà un altro.

7. La conferma di David tra i pali non era scontata e portava in sé qualche margine di rischio. A cose fatte si può dire che è andata bene. Il portiere ha toppato un’uscita sul finale, ma quello è il suo punto debole e si sapeva. Piuttosto, non ha mai dato la sensazione di essere nervoso e insicuro. L’errore con il Montemurlo poteva pesargli sulla coscienza e sulla prestazione, invece non è stato così. Ha fatto il suo, ha parato quel che doveva parare e ha preso una palla a Polidori con un riflesso stile molla. Se tira fuori la personalità, può ancora migliorare.

8. Cose meno buone. Nelle ultime tre partite l’Arezzo ha segnato sulla ribattuta di un rigore, con una parabola allungata dal vento e con un rasoterra su cui il portiere ha dormito come un ghiro. E’ un periodo così. Non siamo ancora ai cannoni che sparano fiorellini ma il trend non è il massimo della vita.

9. Cose meno buone 2. Fatta salva la concretezza che serviva in una domenica del genere, Mezzanotti dovrà assicurarsi che la squadra non abbia smarrito la sua idea di gioco. Dopo Pontevecchio, Spoleto e Pianese si era detto (o forse sperato) che il salto di qualità, anche a livello di ordine tattico e identità generale, era stato compiuto. Dopo Montemurlo e Flaminia, invece, i dubbi sono tornati a galleggiare. Può sembrare paradossale per una squadra che ha perso una volta sola, ma quest’anno per l’Arezzo, più che le partite perdute, peseranno in negativo quelle non vinte.

10. Cose meno buone 3. Bellavigna ieri ha giocato da sei. Ruggeri è andato male. Carminucci e Tonetto finora non è che abbiano combinato sfracelli. Sono under, hanno sbalzi di rendimento, giocano in un ruolo dove conta fare poche cose nel modo giusto. Tradotto: non è che gli esterni bassi debbono inventarsi scorribande alla Dani Alves e traversare in area decine di palloni ogni novanta minuti. Però questo turn over e questa concorrenza incrociata fra coppie di ’94 e ’95 non sembra portare beneficio a nessuno dei quattro. Magari è solo un’impressione.

11. La classifica è quella che è. Le candidate alla promozione sono tutte lì, racchiuse in un margine ridotto di punti. L’Arezzo però, almeno finora, i pochi punti li ha sempre avuti di svantaggio. Il segno che qualcosa da migliorare ancora c’è.

 

scritto da: Andrea Avato, 11/11/2013





Flaminia-Arezzo 0-1, le immagini della partita

Flaminia-Arezzo 0-1
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: DaM, il 11/11/2013 alle 10:08

Foto Commenti

L’allenatore ha parlato di atteggiamento da provinciale nell’accezione positiva, cioè di squadra che mena, randella, gioca sparagnina e punta a fare risultato su un campo melmoso e colloso. 

Giudicare l'allenatore non mi compete. Ma sono convinto che, Mezzanotti o Mourinho, questo sia l'unico modo per cavarne le gambe, e non solo in D.

Commento 2 - Inviato da: Gnicchelibero, il 11/11/2013 alle 10:16

Foto Commenti

come dopo ogni vittoria la mole di commenti postati da girolamo e pippo hanno mandato in tilt i server del sitoTongue out

Commento 3 - Inviato da: Toni, il 11/11/2013 alle 10:26

Foto Commenti

Bisogna iniziare a bestemmiare già da ora? O s'aspetta la fine del campionato?

Commento 4 - Inviato da: cocciolone, il 11/11/2013 alle 10:33

Foto Commenti

Importante era rimanere agganciati alla vetta. Non siamo mai contenti perché dopo Pianese e le decine di goals divorati dicevamo che manca il cinismo della prima della classe,  ora mezzo tiro tre punti non ci va bene perché s' è fatto cacare. È vero che se fa tanto per ragionare ma prendiamo atto e pensiamo a domenica.  Altra battaglia difficile contro una pericolante che verrà a non giocare ad Arezzo.  Piuttosto Avato c'è modo di approfondire sulla sfuriata del presidente fatta giovedì? Non è che toccherà svegliarsi da questo sogno e tornare alla cruda realtà? ?? 

Commento 5 - Inviato da: amarantodentro, il 11/11/2013 alle 10:50

Foto Commenti

Non voglio fare il pessimista anche perchè non lo sono di natura ma ho paura che anche quest'anno sarà molto dura farcela.

Non mi convincono troppe cose, non mi piace la difesa, il centrocampo non esprime il valore che dovrebbe avere sulla carta, l'attacco è Essoussi dipendente, la maggior parte dei goal sono arrivati su rigore e non siamo mai stati in testa alla classifica.

Abbiamo rinunciato al ripescaggio perchè la promozione l'avremmo dovuta conquistare sul campo ma penso che non sarà affatto facile e il solo pensiero che ci sono rischi che anche il prossimo campionato lo dobbiamo disputare in serie D (e non è una cosa campata in aria) mi riempie di tristezza.    

Commento 6 - Inviato da: ale 65, il 11/11/2013 alle 10:52

Foto Commenti

Andrea , Martinez ( apprezzo molto il sacrificio che stà facendo ) con questo cambio di ruolo segnerà poco , e lo stiamo vedendo , ma in quel ruolo l'Arezzo non ha proprio nessuno da metterci ? riportando Martinz nel suo ruolo naturale ?

Commento 7 - Inviato da: Amarantegnene, il 11/11/2013 alle 11:10

Foto Commenti

Amarantodentro da uno che di solito posta commenti costruttivi, risentire parlare di ripescaggio è un po' deludente. Ormai quello è un discorso chiuso. Può essere stata una buona o cattiva scelta, comunque è stata presa da chi di dovere e ,ormai è un capitolo chiuso. Tirarla fuori ogni tanto è solo destabilizzante. Qualche scienziato che sporadicamente visita il blog...potrebbe farne un cavallo di battaglia. Piuttosto mi sconcerta il fatto che il presidente...si sia attaccato a risparmiare un pernottamento in albergo, dopo che era stato programmato. Speriamo che a Gennaio, nn sia richiesto un sacrificio ai giocatori, allora si che rischieremo di richiudere per l ennesima volta il bandone. Aspetto notizie positive e tranquillizzanti!

Commento 8 - Inviato da: Maurino82, il 11/11/2013 alle 11:19

Foto Commenti

Di buono da Civita Castellana riportiamo i 3 punti, che nel calcio sono l'unica cosa che conta, perchè se giochi bene  e poi pareggi come a PianCastagnaio ti rimangono in mano i complimenti e 1 solo puntoe inoltre l'atteggiamento da provinciale in certe partite non è da disdegnare perchè i campionati li vince chi subisce meno goal.

Io sono di quelli che nel calcio preferisce i 3 punti al Bel Gioco, perchè come diceva un mio allenatore qualche anno fa : giocare bene e non vinccere è come portare fuori una donna a cena, pomiciarci e non concludere niente di piu'

Commento 9 - Inviato da: spiblo, il 11/11/2013 alle 11:21

Foto Commenti

PUNTO 7: la conferma di David era scontatissima. Tu stesso l'hai scritto per tutta la settimana che ss e non lo facevi giocare lo potevi buttare via !! Ciò non toglie che non è un portiere sicuro, che non esce mai dai pali, che quando esce padella  e non so che sicurezza possa dare ai compagni di reparto. Per il resto analisi come sempre giusta e condivisibile alla quale aggiungerei che da tre settimane Carfora ed Essoussi girano a corrente ridotta ( sopratutto il primo, il secondo corre e lotta ma manca di lucidità al tiro e per uno che dovrebbe fare quello di mestiere induce a riflessioni sull'utilizzo un pò troppo dispendioso ) e che forse sarebbe il caso di dare un pò di riposo al primo dei due. Il secondo purtroppo non si può perchè l'unica idea di gioco offensivo è basata su di lui e se lui non c'è allo stato attuale è notte fonda. Nessuno vuol vedere in serie D il calcio di alto livello, ma nemmeno essere presi d'assalto dalla Flaminia di turno........    

Commento 10 - Inviato da: amarantodentro, il 11/11/2013 alle 11:39

Foto Commenti

Amarantegnene (7) Ho parlato di ripescaggio perchè, ora più che mai, tocchiamo con mano che era un'opportunità da sfruttare e a fine anno, se restiamo ancora in D, ci mangiamo le mani per averci rinunciato.

Non è destabilizzante, è solo una costatazione che non va nascosta, noi tifosi abbiamo fatto quasi 2.000 abbonamenti e oltre a tifare possiamo anche permetterci di criticare delle scelte che reputiamo sbagliate.

Io del Presidente ho stima, è una persona seria che ci mette, oltre ai soldi, anche tanto entusiasmo, ma è inesperto e secondo me non ha una struttura societaria all'altezza di una piazza come Arezzo.

Io non scrivo GRANDE PRESIDENTE o FERRETTI SINDACO, sto con i piedi per terra e mi riservo di giudicarlo con i dati di fatto e proprio i dati di fatto dicono che la squadra non decolla, non siamo mai stati primi in classifica e le prospettive attuali non sono ottimistiche come ci avevano prospettato al momento della rinuncia al ripescaggio.

Commento 11 - Inviato da: DaM, il 11/11/2013 alle 13:36

Foto Commenti

Sono d'accordo con amarantodentro, ci vuole equilibrio sia nelle lodi a Ferretti (che comunque secondo me si merita), sia nei rimproveri a Mezzanotti (che forse non demerita del tutto, visto che non solo guida una Ferrari, ma se l'é anche ordinata lui pezzo per pezzo).

Peró da qui a proporre il primo come sindaco e il secondo come paria ce ne corre parecchio, non fosse altro perché se la Ferrari se l'é costruita Mezzanotti, l'autista e il garagista se li é comunque scelti Ferretti.

Tanto polemiche e malpancismi fanno parte del gioco, tutta roba che fa incazzare esattamente quanto fa piacere un coro o un mazzo di fiori alla First Lady. Io penso che questo Mezzanotti lo sappia e che Ferretti l'abbia capito. Tacere per non offenderli sarebbe alla fine insultarne l'intelligenza.

Commento 12 - Inviato da: Andrea Avato, il 11/11/2013 alle 14:07

Foto Commenti

DAM (1)

Ci sono partite in cui bisogna giocare da provinciali. Ce ne sono altre che bisogna interpretare con un piglio diverso. Mi pare che noi siamo ancora a tre quarti del guado.

COCCIOLONE (4)

Per quanto riguarda il mio pensiero, ho scritto che ieri questo pragamatismo l'ho capito e in buona parte anche condiviso. L'Arezzo veniva da due pareggi, non era il caso di mettersi a cercare i fronzoli quanto di badare al sodo. Più in generale, mi pare che le belle prestazioni arrivino solo a sprazzi. E' vero che in D non si vedrà mai il calcio champagne, ma la vera cartina tornasole di una squadra sono proprio le prestazioni. Diciamo che qualche motivo per stare all'erta c'è.

ALE65 (6)

Se la seconda punta dev'essere uno che si sacrifica, che collega mediana e attacco, che porta pressione sul play avversario, Martinez è quello più indicato per caratteristiche. Invernizzi non può farlo, Disanto nemmeno. Può riuscirci Rubechini forse, da verificare Quadrini, specie per la mole di lavoro difensivo che riuscirebbe a spremere. Un altro che per tecnica potrebbe giocare lì è Carfora. Ma sarebbe un'interpretazione completamente differente.

AMARANTEGNENE (7)

Ma quello sarà sempre un punto focale. Se andiamo di sopra, ok. Se non andiamo di sopra, aver rinunciato al ripescaggio diventerà un rimpianto grosso così e un motivo di discussione. Al posto nostro è salito il Cosenza e a me oggi guardare la classifica del girone B di C2 mi fa venire il magone.

Riguardo il ritiro annullato, non è stato per motivi di budget. Ferretti era imbufalito e ha messo la squadra al pezzo, imponendo una trasferta più spartana come orari e logistica. Ma non è che l'ha fatto per risparmiare.

MAURINO (8)

Concordo sul parallelo... Sul resto ho già detto: una volta ogni tanto, è bene vincere giocando male. Alla lunga se non hai un minimo di qualità, la promozione ti sfugge.

SPIBLO (9)

Tutto giusto. Diciamo anche che la Flaminia in realtà non c'ha preso d'assalto. L'Arezzo le ha lasciato il possesso palla ma di occasioni non ne hanno avuta mezza. Puccica ha il peggior attacco del torneo, purtroppo per lui. Non avrebbero segnato nemmeno con le mani.

Commento 13 - Inviato da: Cavalloamaranto, il 11/11/2013 alle 14:11

Foto Commenti

Tanto il tifoso medio Aretino non sarà mai contento, giochi bene ma non vinci giochi male ma vinci però così non si va lontano, vinci 4 a 0 un paio di reti era meglio lasciarli per domenica prossima, poi alla fine tutti festeggeranno!

Commento 14 - Inviato da: vipamaranto, il 11/11/2013 alle 15:15

Foto Commenti

Ferretti vuole VINCERE a tutti i costi e stá cercando nel possibile di trasmetterlo alla squadra,....dunque sulla ipotetica sfuriata e la partenza domenica mattina a mio parere ha fatto proprio bene.

Commento 15 - Inviato da: Toni, il 11/11/2013 alle 15:40

Foto Commenti

Bisognerebbe che anche certa gente che viene allo stadio capisse che bisogna vincere il campionato PER FORZA!

Invece vedo sempre più gente che si accontenta e con questa mentalità non arriveremo mai da nessuna parte.

Continuiamo a giocare improvvisando, ultimamente i gol arrivano per invenzioni di singoli o per azione fortuite, andiamo a giocare con la paura a Civita.... di "capolista" questa squadra ha solo i nomi dei giocatori.

SVEGLIAMOCI!!!

 

Commento 16 - Inviato da: calzino79, il 11/11/2013 alle 16:06

Foto Commenti

1) Ad arezzo ci lamentiamo sempre..ma penso sia cosi in quasi tutte le altre città (certo,a piancastagnaio,colle val d'elsa,civita,montemurlo ecc. chi si dovrebbe lamentare)

2)Il bel gioco non è essenziale ma ti aiuta a vincere qualche partita in più,anche quando la fortuna non è dalla tua..e porta più entusiasmo,e noi ne abbiamo bisogno.

3)Ce siamo tutti rotti de sta serie di m...a,non se ne pole proprio più,siamo da ben altre categorie,e questo lo sanno tutti...e ce siamo proprio depressi e repressi in questa D.

4)I campionati è vero,li vincono le miglior difese..ma allora che senso ha aver comprato 5 e dico 5 bomber da 15-20 gol ciascuno se poi se gioca a non piglialle e non se sfruttano..allora qui se predica bene e se razzola male.

5)Siamo tutti tifosi,molti di noi di vecchia data e abbonati,quindi abbiamo il dovere di crederci ma anche il diritto di farci sentire ed ottenere quello che ci avevano promesso sennò 1600-1700 abbonati non se facevano.

O QUEST'ANNO...O QUEST'ANNO!!! TUTTO IL RESTO è NOIA

Commento 17 - Inviato da: Amarantegnene, il 11/11/2013 alle 16:15

Foto Commenti

"il ritiro annullato, non è stato per motivi di budget!!"

Grazie Andrea...questa conferma è bella.... quanto una vittoria!!Nn mi sarei voluto ritrovare in  un incubo, dove a Gennaio sarebbero stati chiesti ridimensionamenti e sacrifici vari! 

Commento 18 - Inviato da: cocciolone, il 11/11/2013 alle 16:32

Foto Commenti

Rimango sempre perplesso quando diciamo che non meritiamo la serie D. Se parliamo di tifo meriteremmo la Champions ma se parliamo di città,  classe imprenditoriale,  giornalai travestiti da giornalisti,  amministrazione comunale siamo da C i s.

Lasciamoli lavorare e vediamo se sono in grado di costruire quello che sembra vogliano costruire. Poi che ci siamo rotti della D lo sottoscrivo col sangue. 

Commento 19 - Inviato da: il ferro, il 11/11/2013 alle 17:33

Foto Commenti

tutto quello che fa il pres lo fa senza il tipico appoggio che i comuni danno alle società calcistiche cittadine. speriamo non si stanchi.

Commento 20 - Inviato da: DR, il 11/11/2013 alle 18:25

Foto Commenti

domenica si va primi a paripunti

Commento 21 - Inviato da: mizio, il 11/11/2013 alle 18:27

Foto Commenti

A me sembra che potremmo riassumete così le 11 partite disputate fino ad ora: nessuna squadra ci ha messo mai veramente in difficoltà (voi ne ricordate qualcuna??), ma allo stesso tempo noi non abbiamo dominato nessuna delle undici gare (forse tranne quella con la Pianese che però ha fruttato solo un punto). Può bastare per vincere il campionato??

Commento 22 - Inviato da: calzino79, il 11/11/2013 alle 18:29

Foto Commenti

(18) Cocciolone io parlavo di tifosi..sono d'accordissimo che la città e l'amministrazione (Peppe Fanfani gli importa una sega se non c'è niente da magna mortacci sua) meritano l'arci..per non parlare di imprenditori,come dico sempre il Mancini sarà stato merda per dove ci ha lasciato ma il calcio più bello ce l'ha fatto vedere nei suoi anni e finito lui il nulla,e su questo aveva ragione lui..ma noi sostenitori non lo meritiamo certo.

Commento 23 - Inviato da: Andrea Avato, il 11/11/2013 alle 18:32

Foto Commenti

Risultati e bel gioco, ripescaggio e primo posto, Mezzanotti e Ferretti (e molto altro). Se ne parla stasera alle 21.15 su Teletruria nella quinta puntata di Block Notes. Tra gli ospiti il Dg amaranto Daniele Diomede.
La trasmissione potrà essere seguita in streaming collegandosi al sito web www.teletruria.it , oppure nelle repliche in programma su Teletruria (canale 10 del DT) per domani (martedì) alle 14.15 e mercoledì alle 10.50, oppure su Teletruria2 (canale 87 del DT) per domani (martedì) alle 21.45 e mercoledì alle 16



Commento 24 - Inviato da: ForzamagicoArezzo, il 11/11/2013 alle 19:52

Foto Commenti

Credo che una partita in quelle condizioni gli anni passati non l'avremmo mai vinta, e questo già è un buon segno.

Sottoscrivo in pieno la questione terzini: sono fermamente convinto che questo gioco delle coppie obbligato non aiuti nessuno dei quattro(non gioca chi merita: Tonetto e Bellavigna a mio avviso, ma chi ha l'età giusta). 

Si deve fare di più e giocare meglio, ma credo che Pistoiese e Foligno tanto per citarne due non possano vantare chissà quale calcio champagne rispetto a noi. Anch'io sono di quelli che considera, soprattutto se sei sotto in classifica, più importanti i tre punti che il bel gioco; quanto avrebbe giovato aver giocato bene come a Piancastagnaio e aver racimolato un misero punticino a oggi?

Ah, a Piancastagnaio ho sentito dire che se la Pianese continuava così, il loro mister lo avrebbero mandato via, perché di sopra evidentemente non han tanta voglia d'andarci! Rimaniamo fiduciosi, e chi sembra quasi che speri in un nostro mezzo passo falso domenica per non dimenticarci dei problemi(come m'è capitato di leggere), ha da farsi curare! :)

Commento 25 - Inviato da: scarfaceamaranto, il 11/11/2013 alle 19:54

Foto Commenti

Giusto scarface!!invidiandoti......Commento 2 - Inviato da: Amarantegnene, il 10/11/2013 alle 10:40

Ho aspettato 24 ore prima di commentare quello che ho visto ancora una volta ieri.

Amarantegnene ieri mi invidiava perche' partivo per Civita, ma io ho invidiato(lei o lui) che non e' andata..... Premetto che dal ritiro ho saltato solo una partita della squadra ed ero presente alla presentazione in piazza, ma la tanta euforia iniziale e' andata sempre piu' scemando, motivo? Partite TUTTE UGUALI, CAMBI TUTTI UGUALI, GIOCO? latitante. SEMPRE.

Che dire, non voglio passare per il solito ALLENATORE DA BAR, nei commenti precedenti ero stato accusato di tirare la volata per INVERNIZZI, ma non e' cosiiiiiiiiiiii. E' proprio MEZZANOTTI che e' in confusione con la gestione di questo gruppoooooooooooooo. Credo che non sfruttare i due mostri sacri davanti insieme sia un suicidio, quindi per giocare insieme e' logico un 4 4 2. Sbaglio??? Ma provato, verificato, no una tantum come fatto ad oggi. Esterni alti troppi ce ne sono in squadra, alcuni provati e presumo BOCCIATI(vedi DIEME e FRASCA) perche' spariti. Quindi che dire? Presente allo stadio in casa(tesserato) mai piu' in trasferta con MEZZANOTTI mister. Concludo INVERNIZZI ESSOUSSI insieme. Sempre. Sveglia Presidente, siamo ancora in gioco malgrado tutto, squadre ridicole e siamo in sofferenza.

 

Commento 26 - Inviato da: CAP52031, il 11/11/2013 alle 21:24

Foto Commenti

Visto che il blog langue un pò volevo lanciare un sondaggio per conoscere la vostra opinione:

COSA NE PENSATE DI SALERNITANA-NOCERINA di ieri?

Chi mi risponde chi se ne frega non è un vero tifoso!! e come diceva Pierino manco un "simpatizzante"!

Commento 27 - Inviato da: aretinodentro, il 11/11/2013 alle 21:29

Foto Commenti

ALO' niente seghe, quest'anno se deve vincere senza se e senza ma. Questa categoria è venuta sui coglioni, quindi fuori gli attributi, testa bassa e pedalare.

Commento 28 - Inviato da: lucAR, il 11/11/2013 alle 21:59

Foto Commenti

CAP52031: penso sia stato uno schifo totale ..l'ennesima rovina di questo sport Li non è più tifo e sfottò agli avversari li si va oltre la sfera calcistica...infatti a giocare laggiù non ci vuole mai andare nessuno

Commento 29 - Inviato da: elrubbe, il 11/11/2013 alle 22:39

Foto Commenti

scarface mister...e tutti anche in trasferta

Commento 30 - Inviato da: leonedellamaradona, il 12/11/2013 alle 00:31

Foto Commenti

Sono daccordo. A me sembra che a parte il Foligno che ha un bel gioco e la Pianese con un mister di esperienza, non ci  sono altre squadre da temere. L'Arezzo è in crescita. Di squadre come la Pistoiese poi, con le pastette che girano da quelle parti sotto banco, non mi preoccuperei. Ma molto dipende da noi...

Commento 31 - Inviato da: Amarantegnene, il 12/11/2013 alle 00:40

Foto Commenti

Scarface...io ( maschio biondo di 40 anni), t invidio poiché abitando lontano, non posso seguire dal vivo la mia squadra del cuore. Poi che lo spettacolo nn sia di migliori, purtroppo lo sappiamo e ci dobbiamo convivere . Il problema dipende sia dalla categoria, sia dall allenatore. Il bello è che la penso esattamente come te!! Dovrei fare copa incolla del tuo commento (25), anche se penso saranno concordi in molti!!

Commento 32 - Inviato da: Toni, il 12/11/2013 alle 10:45

Foto Commenti

Avato perchè non mandate in onda tutti i messaggi che vi vengono inviati in trasmissione?

Uno dei miei non è stato passato...

Commento 33 - Inviato da: Andrea Avato, il 12/11/2013 alle 11:21

Foto Commenti

Zulla zulla...

Commento 34 - Inviato da: Toni, il 12/11/2013 alle 11:36

Foto Commenti

Ahahahahah mi hai modificato il post!!! Avevo volutamente scritto "Lavato"!!! Questa è pura censura! 

La tua omonima come sta?

Commento 35 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 12/11/2013 alle 11:44

Foto Commenti

Ferro(19):Hai perfettamente ragione.Anche quest'anno nonostante la società sia indubbiamente solida solo i tifosi hanno dimostrato una volta di più interesse ed attaccamento,oltre a questo il deserto.........