Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 1a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana 1 0 Bari
PLAY OUT
Pianese 0 0 Pergolettese
Olbia 1 0 Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
i dirigenti di Sant'Andrea in tribuna allo stadio
NEWS

Martello Mezzanotti: pochi fronzoli, tanta concentrazione. L'Arezzo deve vincere

In settimana l'allenatore ha tenuto sul pezzo la squadra e ha preteso da tutti un livello di attenzione più alto del solito. Conquistare i tre punti giocando male, come a Civita Castellana, ci sta e il fine giustifica i mezzi. Ma sul medio periodo serve migliorare la qualità delle prestazioni, compito da assolvere lavorando con scrupolo in allenamento. Rubechini sta meglio e dovrebbe partire dall'inizio, Carminucci e Tonetto in vantaggio su Bellavigna e Ruggeri per il ruolo di terzini



Mezzanotti ha martellato la squadra in allenamentoRubechini sta meglio e potrebbe giocare. Quadrini si farà di sicuro un altro spezzone per migliorare la gamba. Carminucci e Tonetto sono favoriti su Bellavigna e Ruggeri per coprire il ruolo di terzini, anche se il ballottaggio in realtà è ridotto ai due '95. Tonetto e Bellavigna, come ormai sanno tutti, vengono di conseguenza.

Su Arezzo-Fiesole di domani c'è poco da dire, se non che gli amaranto devono vincere e poi semmai anche convincere. Ma l'obiettivo primario è incamerare tre punti, perché la vetta della classifica è lì a un tiro di schioppo e dopo quasi tre mesi di campionato sarebbe ora di arrivare in cima. Stavolta di fronte non c'è nemmeno un avversario pimpante e combattivo: la squadra di Carobbi nelle ultime sette giornate ha pareggiato contro il Trestina e poi ha preso mazzate a destra e a manca, perdendo contro Pianese, Montemurlo, Flaminia, Gualdo, Foligno e Bastia. Dopo un buon inizio, i fiorentini sono scivolati in piena zona play-out e la trasferta al Comunale non sembra l'occasione più propizia per rialzare la testa. 

Poi è vero che questo è un campionato bizzarro, dove a parte la Pontevecchio del periodo attuale sono tutte in grado di battere chiunque. Ma il pronostico è interamente amaranto e il gap di qualità fra i due organici è profondo. Com'è ovvio che sia, la partita va vinta sul campo. Mezzanotti in settimana ha lavorato tanto sulla concentrazione e sull'applicazione mentale della squadra. Ha chiesto agli attaccanti di concludere a rete come se davanti ci fosse Ivan e non David o Scarpelli. Ha ordinato ai centrocampisti di forzare la giocata come se fosse domenica. E ai difensori di curare le marcature come se in palio ci fossero i tre punti. Non vuole tentennamenti l'allenatore e anche se l'1-0 di Civita Castellana lo ha accolto a braccia aperte, pretende un passo avanti in fatto di qualità di manovra.

E' vero che vincere giocando male va benissimo lo stesso e che il fine giustifica i mezzi, ma alla lunga una squadra che fatica a proporre un calcio efficace e incisivo, poi si trova in difficoltà. Mentre invece tenere il campo con ordine e organizzazione, dà buoni frutti anche nel medio periodo. 

In formazione, come detto, non si preannunciano grandi novità. Bisognerà verificare, se proprio si vuole trovare qualche spunto d'interesse, se Essoussi ha ripreso la sua abituale confidenza con il gol, se Martinez sta cominciando a metabolizzare il ruolo di punta di collegamento (magari rimettendo il nome nel tabellino marcatori) e se Carfora si sta scrollando di dosso un po' di ruggine. Tre giocatori, questi appena citati, che possono fare le fortune dell'Arezzo.

Con quella di domani si apre un ciclo di partite casalinghe che arriverà fino alla prima domenica di gennaio. L'Arezzo ha le carte in regola per vincere sia in casa che fuori, ma il calendario nel prossimo mese e mezzo deve diventare un alleato in più. Poi il 12 gennaio c'è la trasferta di Pistoia e lì si capiranno tante cose. Ma prima bisogna marciare a passo spedito.

 

scritto da: Andrea Avato, 16/11/2013





Mezzanotti: ''Vincere giocando da Arezzo''

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: mino27, il 16/11/2013 alle 11:56

Foto Commenti

Pensiamo ad una partita per volta,quindi iniziamo a vincere ( & perchè no convincere )  domani,quindi Arezzo fuori la grinta,cuore & palle!Wink

Commento 2 - Inviato da: Amarantegnene, il 16/11/2013 alle 13:01

Foto Commenti

Mah!! Speriamo dopo un terzo di campionato, si sia schiarito le idee!! Secondo me, e" ancora confuso.....

Commento 3 - Inviato da: Andrea Avato, il 16/11/2013 alle 14:13

Foto Commenti

L'audio dell'intervista non è perfetto. Ce ne scusiamo! Frown

Commento 4 - Inviato da: RICK57, il 16/11/2013 alle 14:41

Foto Commenti

Vado un po O.T .. Non e' vero che tutti gli arbitri di serie D sono scarsi. Sto guardando Cavese - Noto arbitrata da Manuel Volpi di Arezzo. Un arbitraggio perfetto e di personalita' (almeno nei primi 45 minuti). Un rigore netto al Noto, una esplusione per i locali, allontanato un dirigente della Cavese, sta tenendo in pugno la partita , veramente bravo.. nonostante il clima di contestazione in casa Cavese.. Peccato non poterne usufruire.... ma questo metro di paragone di permette di confermare che molti degli arbitri che ci hanno diretto, sono stati proprio pessimi...

Commento 5 - Inviato da: RICK57, il 16/11/2013 alle 14:43

Foto Commenti

Aggiungo che il rigore e la espulsione erano netti... ma non a velocita' normale. Il replay ha reso pieno merito a Volpi.

Commento 6 - Inviato da: ucillino, il 16/11/2013 alle 15:19

Foto Commenti

FORZA MARTELLO ENTRO 2 ANNI VOGLIAMO TORNARE IN SERIE B !!!!!!!!!!!!

Commento 7 - Inviato da: CAP52031, il 16/11/2013 alle 18:14

Foto Commenti

MINO (1) Anche io è dalla prima giornata che vorrei vedere VINCERE&CONVINCERE...ma ormai sono già rassegnato Vinciamo che è già tanto. Se dopo 11 partite hai "convinto" solo per qualche sprazzo le speranze di convincere nel futuro secondo me sono poche il nostro mister gioca così palla lunga, pedalare e rigore di Essoussi lo scorso anno era lo stesso! Poi che giocando così riusciamo a vincere il campionato me lo auguro vivamente...speriamo che basti!

Commento 8 - Inviato da: Paul, il 16/11/2013 alle 19:51

Foto Commenti

I bonus dei pareggi interni son finiti, in casa c'è solo un risultato, vincere. Cercherò di "turarmi" il naso se non c'è gioco o la vittoria dovesse arrivare casualmente, ma in questa categoria non c'è tempo ne voglia di vedere bel gioco, almeno da parte mia.

Commento 9 - Inviato da: mino27, il 16/11/2013 alle 20:00

Foto Commenti

vero Cap vero,anche se io ce metterei la firma vincere sempre pur giocando male èWink

Commento 10 - Inviato da: scarfaceamaranto, il 16/11/2013 alle 23:08

Foto Commenti

Condivido con te, Amarantegnene( 2), come tu con me condividevi mio intervento scorsa settimana. Ricordi? Mi invidiavi che partivo per Civita ed io ho invidiato te che non sei andato. Spero solo che domani si vinca e si convinca, senza gol trovati rigori etc.... o striminziti, inguardabili 1 a 0 o peggio ancora 1 a 1 in casa.......

Altrimenti e' giusto cominciare a cambiare qualcosa , vero Presidente? O giocatori che vanno in campo o Mister..... Sbaglio? FORZA AREZZO E DOMANI TUTTI ALLO STADIO