Atlantide ADV
SPORTUBE
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 1a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN SERIE B
Vicenza, Monza, Reggina, Reggiana
PLAY OFF
Reggiana 1 0 Bari
PLAY OUT
Pianese 0 0 Pergolettese
Olbia 1 0 Giana Erminio
IN SERIE D
Gozzano, Pianese, Giana Erminio, Rimini, Arzignano, Ravenna, Rieti, Rende, Bisceglie
MONDO AMARANTO
Luca a Santo Domingo
NEWS

Un altro sapore, difesa di ferro, il rigore chi lo tira?, Invernizzi-Majella, gli assist di Quadrini

L'Arezzo ha stravinto una partita in cui è apparso da subito evidente il gap fra le due squadre. Ma proprio per questo, considerando che il Fiesole ha perso sette delle ultime otto gare, il 4-0 di ieri va preso con le molle. Gli amaranto hanno comunque messo in mostra qualche buona trama di gioco, riportando al gol su azione anche Martinez. Bravi gli under Scarpelli e Idromela, mentre in testa alla classifica c'è un inedito appiccicatticcio che rischia di durare fino alla fine



Carfora e Quadrini con due palloni prima del penalty1. La sostanza della partita di ieri è che non c’è stata partita. Troppo netto il gap fra le due squadre, troppo evidente il divario tecnico e di qualità, nonostante il brasiliano Costa Slaviero (ex Flamengo) abbia tentato nei primi minuti qualche funambolismo sulla fascia sinistra. Ma è stato un fuoco vacuo. L’Arezzo voleva vincere e ha vinto largo. In serie D si fa così.

2. Il 4-0 al Fiesole è il settimo risultato utile consecutivo. Dopo Sansepolcro e quel 2-0 preceduto dal diluvio universale, la squadra ha rialzato la testa e ha messo insieme cinque vittorie e due pareggi. In totale fanno 17 punti su 21, uno score inattaccabile a meno che non si pensi di giocare contro nessuno e che si debba maramaldeggiare ovunque a prescindere. Eppure, ma Mezzanotti lo sa, nessuna serie positiva sarà veramente positiva fino a quando l’Arezzo non si sarà messo diciassette squadre alle spalle.

3. Si è discusso molto nei giorni scorsi di successi brutti e pareggi belli, citando a mo’ di esempio l’1-0 di Civita e l’1-1 dell’Amiata. Districarsi fra i termini della questione può essere anche semplice, perché nessuno protesterà se di qui a maggio arriveranno tanti 1-0 conditi da un gioco sparagnino. Va da sé però che un 4-0 ogni tanto, impreziosito da alcune azioni manovrate più lineari ed efficaci del solito, mette addosso un certo buonumore. E il lunedì mattina ha un altro sapore.

4. Il marchio di fabbrica di Mezzanotti su quest’Arezzo, comunque, non sarà mai il calcio champagne (che tra l’altro in D non è nemmeno richiesto né così funzionale all’obiettivo) bensì la solidità difensiva. La squadra ha subìto 8 gol in tutto il campionato, in linea con le big del girone (la Pianese ne ha presi 7, il Foligno 8, la Pistoiese 9). Soprattutto, ne ha beccati 3 nelle ultime 9 giornate, che significa un gol ogni 270 minuti. E’ questo, considerando tutto lo scibile amaranto, il dato più ottimistico in assoluto in prospettiva futura.

5. E comunque, dopo aver dato a Cesare quel che è di Cesare, perché una partita non finisce 4-0 se la squadra che vince non sposta la bilancia dalla propria parte, questi novanta minuti con il Fiesole vanno presi con le molle. E i giudizi sulle prestazioni dei singoli vanno tarati di conseguenza. A nessuno sarà sfuggito che la squadra di Carobbi è letteralmente sparita dal campo dopo aver beccato l’1-0. Per la restante ora di gioco è andata in scena una simil partitella del giovedì, in cui i meriti dell’Arezzo si sono mixati con i clamorosi demeriti avversari. Non a caso i fiorentini hanno perso sette delle ultime otto gare, regalando punti a tutti. Nessuno se ne lamenta, anzi. Ma ieri la tanto citata partita della vita che fanno gli ospiti al Comunale, paradossalmente l’ha giocata più l’Arezzo del Fiesole.

 

Ivan battuto dal diagonale di Idromela6. Se Scarpelli sia riuscito a sovvertire le gerarchie tecniche, scavalcando David, lo sa solo Mezzanotti (e Lerda, il preparatore dei portieri). Di certo c’è che dopo dieci domeniche col sedere sulla panca, Scarpelli è andato tra i pali e ha tirato fuori una parata super con un riflesso esplosivo. Discorso simile per Idromela. Quando si dice farsi trovare pronti…

7. Martinez non segnava su azione da otto mesi tondi tondi. Era il 17 marzo e di testa infilò l’1-0 a Deruta, mostrando poi la maglietta con la foto dell’appena eletto Papa Francesco. Ieri ha firmato il gol del raddoppio e si è procurato il penalty schioda risultato (netto). Contabilità spicciola questa, ma per una punta è vita. L’argentino è un generoso che nelle due stagioni amaranto ha segnato 22 gol (14 + 8) e quindi fa specie vederlo così di rado sul tabellino marcatori. Mezzanotti dice che non è una questione tattica, solo un periodo così. Speriamo abbia ragione.

8. Curioso il siparietto che ha preceduto il penalty. Essoussi, rigorista principe, ha fatto un passo indietro. Carfora e Quadrini si sono presentati sul dischetto con un pallone per uno, confabulando tra loro. Ivan nel frattempo aveva abbandonato la porta per andare a parlare col suo dodicesimo, tentando di innervosire il tiratore. Alla fine è toccato a Quadrini che ha calciato forte e teso e ha segnato, dedicando il gol al padre e consegnando il biondo portiere agli sberleffi del pubblico. Ormai, nella speciale classifica degli sfottò, Ivan ha superato anche Soviero. Il che è tutto dire.

9. Quadrini, si sapeva, con la serie D non c’entra niente. E’ di un’altra categoria. Più che i dribbling e gli avversari saltati come birilli, le giocate che hanno ridestato antichi piaceri, solleticando di nuovo il palato del pubblico, sono stati quei passaggi in verticale precisi al millimetro, dentro corridoi che vedono solo i grandi giocatori. Per Mezzanotti, dopo una prova del genere, sarà difficile toglierlo dall’undici.

10. Ieri sera girava una voce di mercato riguardante un possibile scambio Invernizzi-Majella con il Bastia. Ma l’uruguaiano per Mezzanotti è incedibile. A meno che non sia lui a insistere per andare via, ipotesi che al momento non ha concretezza. Giusto per la cronaca.

11. Pianese e Pistoiese 26, Arezzo e Foligno 25, le altre già molto dietro. E’ passato un terzo di campionato e in vetta c’è ancora un inedito appiccicaticcio. La sensazione è che durerà così fino alla fine. Un campionato per cuori forti.

 

scritto da: Andrea Avato, 18/11/2013





Arezzo-Fiesole 4-0, le immagini della partita

Arezzo-Fiesole 4-0
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Toni, il 18/11/2013 alle 09:55

Foto Commenti

Bravi!

ORA PERO' NON CI AMMOSCIAMO A TRESTINA EH!!!

SIAMO ANCORA DIETRO GASSE!!!

Commento 2 - Inviato da: DaM, il 18/11/2013 alle 10:51

Foto Commenti

La calma piatta del lunedí mattina. C'é poco da fare, aspettiamo tutti di essere lassú.

Commento 3 - Inviato da: baicol, il 18/11/2013 alle 10:58

Foto Commenti

Carfora e Quadrini pensavo facessero pari o dispari come da cittini! Meno male che e' intervenuto Mezzanotti, anche se certe cose magari e' meglio chiarirle prima.

E' vero che il Fiesole e' sembrato poca cosa (la peggior squadra che ho mai visto giocare al comunale dagli anni settanta a oggi) ma il centrocampo di ieri e' roba da serie C comoda. Carfora e Quadrini con il pallone tra i piedi e' roba che in serie d le societa' avversarie dovrebbero pagarci perche' glieli facciamo vedere

Commento 4 - Inviato da: aretinodentro, il 18/11/2013 alle 11:30

Foto Commenti

Io ci metterei anche Dierna, perchè è veramente insuperabile e con Zaccanti hanno trovato la giusta intesa. Poi ovvio Quadrini è di altri palcoscenici come Carfora, quindi gasse per andare di sopra subito.

Commento 5 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 18/11/2013 alle 12:42

Foto Commenti

I cuori forti li abbiamo finiti nelle stagioni precedenti......speriamo di ingranare una supermarcia e chi s'è visto s'è visto!!!

Commento 6 - Inviato da: teba02, il 18/11/2013 alle 13:02

Foto Commenti

tutto bene direi, ormai DIRNA-ZACCANTI sono affiatatissimi... due grandi centrali di difesa per la categoria! CARFORA-QUADRINI-CARTERI hanno un tasso tecnico enorme per la serie D.

avanti con entusiamo ed ottimismo ricordandoci che la strada è assai lunga, ripida e piena di insidie dietro ogni angolo.

FORZA AREZZO!!!!!!!!!!!!!!!!

P.S. x Andrea:

visto che ieri è andata troppo bene... troviamo il pelo nell'uovo (così tanto per scherzare): ma perchè Quadrini e qualche altro giocatore non avevano lo stemma dell'Arezzo sul petto?!?!

Commento 7 - Inviato da: mino27, il 18/11/2013 alle 13:14

Foto Commenti

Teba:questo pelo sull'uovo l'avevo visto anchioMoney mouth

Commento 8 - Inviato da: mino27, il 18/11/2013 alle 13:17

Foto Commenti

Sempre per scherzare:Con i QUADRNI....se vince!!!! Aretinodentro scrivi benissimo,anche a me Dierna entusiasma molto per la sicurezza & prestanza fisica

Commento 9 - Inviato da: Marco Bianchi, il 18/11/2013 alle 15:55

Foto Commenti

FORZA RAGAZZI!

Commento 10 - Inviato da: Kiccy, il 18/11/2013 alle 18:02

Foto Commenti

X Andrea! Hai invitato il mancini in trasmissione stasera? Mi dici che senso ha? E' 5 anni che c'ha lasciato nella merda, ha mandato al concordato tutte le sue aziende, ci sono dipendenti che non riscuotono da 3 anni, lo odia tutt'Arezzo e ancora gli si da visibilità! NON CE VOGLIO CREDERE!!! Sarebbe da fare irruzione a teletruria.. Ancora lo cerco da Cremona! Nano bastardo

Commento 11 - Inviato da: Kiccy, il 18/11/2013 alle 18:03

Foto Commenti

Dopo 7 risultati utili consecutivi e una squadra che sta migliorando giorno dopo giorno me devo incazzare... Per il mancini ANCORA?!?!?!

Commento 12 - Inviato da: taxiamaranto, il 18/11/2013 alle 18:07

Foto Commenti

Essoussi, Quadrini e Cartieri senza cavallino ma perche??

Commento 13 - Inviato da: Andrea Avato, il 18/11/2013 alle 18:10

Foto Commenti

La stretta attualità ma anche il passato più e meno recente nella scaletta di stasera di Block Notes (diretta ore 21.15). Si parlerà di serie D e poi di serie B e serie C, degli anni in cui si sognava la serie A e della traumatica estate del 2010. Ospite in studio l'ex presidente amaranto Piero Mancini.
La trasmissione potrà essere seguita in streaming collegandosi al sito web www.teletruria.it , oppure nelle repliche in programma su Teletruria (canale 10 del DT) per domani (martedì) alle 14.15 e mercoledì alle 10.50, oppure su Teletruria2 (canale 87 del DT) per domani (martedì) alle 21.45 e mercoledì alle 16



KICCY (10)

Invitarlo in trasmissione mica vuol dire passare un velo su ciò che è stato. Tra l'altro io sul decennio ho un'idea abbastanza netta.

Commento 14 - Inviato da: Kiccy, il 18/11/2013 alle 18:26

Foto Commenti

Il mio unico pensiero e' che se doveva fare 5 anni di galera per lo meno invece se la spassa e può dire tutto quello che pensa in televisione! Me sembra de vedere Berlusconi (nel suo piccolo)... Comunque offendilo i studio, devi andare a casa con una denuncia stasera! -:)

Commento 15 - Inviato da: il ferro, il 18/11/2013 alle 18:38

Foto Commenti

ma anche se si gioca la coppa mercoledì ci vuoi far credere avato che nessuno dell'Arezzo attuale, ovvero quello che più ci interessa,fosse stato disponibile a venire?

non ci credo. piuttosto uno juniores,un giovane, un dirigente o un addetto ai lavori.....

fa più audience mancini, vero.....

IO CE L'HO CON CHI ANCORA CACA QUELLA MERDA DI TV.....

mentre in tutto questo siamo probabilmente l'unica città capoluogo che non può vedere le partite della sua squadra.....boh.forse enna o cuneo.....

IO BOICOTTO.

Commento 16 - Inviato da: aretinodentro, il 18/11/2013 alle 20:27

Foto Commenti

Se siamo qui a lottare in questa categoria di merda è la colpa è di una persona sola. E stasera guarderò un'altra cosa, ma non di certo quel nano pelato

Commento 17 - Inviato da: elrubbe, il 18/11/2013 alle 20:47

Foto Commenti

grande Ferro condivido pienamente

Commento 18 - Inviato da: scarfaceamaranto, il 18/11/2013 alle 20:53

Foto Commenti

Indirizzato a elrubbe ieri:

complimenti a mizio che ha quasi azzeccato la classifica. scarface anche per qst domenica ti e' andata male(11), gradirei un chiarimento da elrubbe su quanto appena letto dal suo commento, credo riferito al sottoscritto. Che dire? Dopo un 4 a 0 tutti felici e contenti, ci mancherebbe altro, anche se..... lascio il seguito a chi era allo stadio vedendo la partita e avversari(squadra amatoriale). Cque, gia' detto la categoria prevede 5 o 6 partite serie, vedremo. Ancora c'e' gente che discute INVERNIZZI, guardate quanto sta giocando, i spezzoni di partita spesso non possono fare testo. NON TIRO LA VOLATA A NESSUNO.

 

 

 

Commento 19 - Inviato da: mizio, il 18/11/2013 alle 21:53

Foto Commenti

Scusa SCARFACE ma il tuo sfogo mi ha permesso di accorgermi dei complimenti di ELRUBE che ringrazio. In effetti se la Panese non avesse pareggiato adesso mi sarei potuto chiamare MagoMizio.

 

Commento 20 - Inviato da: DR, il 18/11/2013 alle 21:58

Foto Commenti

Se non c'era Mancini la serie B col cavolo che si vedeva.....

Commento 21 - Inviato da: il ferro, il 18/11/2013 alle 22:08

Foto Commenti

manco la d se è per questo.

al di là dei meriti e demeriti di mancini mi pare una buffonata chiamarlo adesso a block notes. trasmissione di un'emittente che dell'arezzo se ne batte allegramente il cazzo.

Commento 22 - Inviato da: Lollo, il 18/11/2013 alle 22:09

Foto Commenti

....scarpelli e quadrini sempre in campo!

Commento 23 - Inviato da: walter, il 18/11/2013 alle 23:14

Foto Commenti

Ancora il Mancini??? basta. basta. basta.

Andrea stavolta (forse è la prima volta) non condivido.

Commento 24 - Inviato da: soloArezzo, il 19/11/2013 alle 10:25

Foto Commenti

ascoltate queste merde http://www.youtube.com/watch?v=Ja0qxw3FMUY

Commento 25 - Inviato da: aretinodentro, il 19/11/2013 alle 10:35

Foto Commenti

Penso che già stanno pompando la partita di ritorno visto che si gioca in casa loro, quindi tentare di creare una situazione particolare anche per chi andrà ad arbitrare. Ma una cosa è certa, se a Pistoia continuano a parlare di noi vuol dire che ci temono. Mi viene da pensare: COMPLOTTO CONTRO LA PISTACCHIESE.

Commento 26 - Inviato da: spiblo, il 19/11/2013 alle 11:42

Foto Commenti

PISTACCHIESE: lasciamoli cuocere nel loro brodo. Cerchiamo di vincerne più che si può di qui al 12 gennaio e poi li si fanno i conti...Pistoia l'abbiamo già invasa diverse volte e bisognerà rifarlo..ma non 500..almeno il doppio...

MANCINI: lo senti parlare e lo prenderesti a schiaffi...vedi le immaghini della curva piena di gente e di tifo, rivedi il gol di Martinetti a BUffon  e ti vengono le lacrime agli occhi pensando a Civita Castellana e dintorni....Mancini potrebbe avere un solo modo di emendare: ricomprare l'Arezzo e portarci minimo in Europa league ...solo così potrebbe fare pari con l'umiliazione che ha inflitto ad una città ed ai suoi tifosi. Ma siccome non ha più un soldo e a noi va benissimo Ferretti e bene che se ne stia alla Rassinata..

Commento 27 - Inviato da: LUCKYRED, il 19/11/2013 alle 13:58

Foto Commenti

Risposta a  SOLOAREZZO :

Ho guardato per intero l'intervista da te proposta.....

L'allenatore (Morgia) dice che non vuole parlare di arbitraggi ( vista anche la squalifica presa ).

Il presidente ammette che l'ultimo rigore datoci era nettissimo ( aveva mandato un suo uomo a spiarci ) e poi anche Lui non ne voleva tanto parlare....

I giocatori ( quelli intervistati ) hanno mantenuto le distanze cercando di non fare riferimento ai rigori dateci.

La nota stonata di tutta l'intervista , secondo me, è stato il cronista che faceva le domande .......ad ogni persona che ha intervistato faceva sempre riferimento all'Arezzo ed a tutti i rigori che ci hanno dato a favore......ma che c...o vuole da Noi sto pallone gonfiato (tra l'altro realmente trippone ) ????'

Quando si va a Pistoia in trasferta mi farebbe proprio piacere incontrarlo per dirgliene due a quattro'occhi.....YellYell