Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - Playoff e Playout

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
IN LEGA PRO
San Donato
PLAY OFF
Poggibonsi--Pianese
Arezzo02Gavorrano
PLAY OUT
Rieti--Foligno
IN ECCELLENZA
Pro Livorno, Cannara, Unipomezia
MONDO AMARANTO
Pepone e Betty sposi
NEWS

Tragedia ad Abbadia. 14enne del Foiano muore dopo la partita. Vano il defibrillatore

Matteo Roghi ha perso la vita al termine di una partita del campionato Giovanissimi, dove aveva anche segnato un gol. Purtroppo inutili i tempestivi soccorsi degli operatori sanitari arrivati sul posto. Rinviata la gara della prima squadra ad Albinia. Il drammatico precedente di Bartoli nel 2007



tragedia ad Abbadia San SalvatoreTragedia ad Abbadia San Salvatore. Un 14enne, Matteo Roghi, è morto ieri al termine della partita di calcio dei Giovanissimi, disputata sull'Amiata. Era nelle fila del Foiano allenato dall'ex giocatore del Pescara ai tempi di Galeone, Giovanni Gorazzi. Il ragazzino si è accasciato improvvisamente a terra, subito dopo il fischio finale, mentre si avviava agli spogliatoi. Intorno a lui sono arrivati operatori sanitari provvisti di defibrillatore che hanno tentato di tutto per salvarlo, ma per il ragazzino non c'e' stato nulla da fare. Il 14enne aveva anche segnato un gol e pare non avesse lamentano nessun malore. La prima squadra in trasferta ad Albinia, in una partita valida per il campionato di Eccellenza, è stata subito richiamata e la partita rinviata.

Matteo frequentava la prima Ragioneria al "Laparelli" di Foiano della Chiana e aveva una sorellina. Il padre quarantenne lavora in un'impresa funebre mentre la madre è operaia. La famiglia è molto conosciuta a Foiano. La salma è stata trasferita all'obitorio dell'ospedale di Nottola dove oggi l'istituto di medicina legale di Siena la sottoporrà ad autopsia per capire le cause esatte della morte.

Matteo aveva la scheda medica a posto, la visita federale scadeva il prossimo anno e non c'era alcun precedente che potesse far pensare al peggio. Allenatore e dirigenti sono rimasti sconvolti da quanto accaduto. Il Foiano era già stato duramente colpito nel 2007 quando Teddy Bartoli, giocatore 22enne della stessa società, era stato colpito da un aneurisma ed era morto durante un'amichevole.

 

Alla famiglia di Matteo Roghi e alla società del Foiano le condoglianze della redazione di Amaranto Magazine.


scritto da: Claudia Martini, 25/11/2013





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: DaM, il 25/11/2013 alle 10:29

Foto Commenti

Che si puó dire in questi casi? Solo sperare che ci sia davvero un posto migliore dove Matteo aspetterá i suoi cari.

Commento 2 - Inviato da: baicol, il 25/11/2013 alle 12:12

Foto Commenti

Mi associo alla speranza di Dam anche se da ieri mattina ogni volta che ci penso mi vengono solo imprecazioni.

Commento 3 - Inviato da: CAP52031, il 25/11/2013 alle 13:31

Foto Commenti

..Sono cose che non dovrebbero mai accadere...mi unisco al dolore dei familiari e degli amici

Commento 4 - Inviato da: mino27, il 25/11/2013 alle 15:33

Foto Commenti

le mie più sentite condoglianze alla famiglia di questo ragazzo sfortunatissimo,ciao Matteo.

Commento 5 - Inviato da: LaRipa62, il 25/11/2013 alle 17:54

Foto Commenti

Di fronte a queste tragedie è opportuno riflettere anche perchè il sacrificio di un piccolo calciatore possa almeno lasciare qualche traccia di cose positive in un ambiente che troppo spesso si lascia travolgere dall'eccesso dell'entusiasmo.

Mi riferisco anche all'atteggiamento dei genitori dei piccoli calciatori, sarebbe bello iniziare ad applaudire anche le squadre avversarie e considerare che anche gli arbitri, come i ragazzi, sono  inesperti e non necessariamente in malafede.

Detto questo, come genitore di un ragazzo che frequenta il Villaggio Amaranto (allievi) chiedo al Direttore di questa fantastica testata se si possa affrontare, con il Presidente e gli addetti ai lavori, il problema sicurezza all'interno delle strutture dell'Arezzo e sulla presenza o meno di un defibrillatore.

Se non vi fosse, chiede cortesemente di informarmi in ordine al costo di un defibrillatrore perchè potrebbe magari esser promossa una iniziativa da parte dei genitori per l'acquisto.

 

 

Commento 6 - Inviato da: Andrea Avato, il 25/11/2013 alle 18:16

Foto Commenti

Iniziativa congiunta di Coni e Comune di Arezzo dopo la tragedia che si è verificata sul campo di Abbadia San Salvatore. “La morte di Matteo Roghi è un’immensa tragedia e un dolore incommensurabile per la sua famiglia: un evento che non può essere commentato se non esprimendo vicinanza alla famiglia – commentano il delegato del Coni, Giorgio Cerbai e l’assessore allo sport, Francesco Romizi. Ma è anche un segnale che il mondo dello sport deve recepire con immediatezza. Proponiamo quindi che in tutti gli eventi sportivi di questa settimana, gli atleti portino il lutto al braccio per ricordare il giovanissimo Matteo e in segno di solidarietà con la famiglia. Invitiamo, quindi, tutto il mondo dello sport cittadino a stringersi attorno alla famiglia e alla comunità di Foiano della Chiana per questo tragico evento”.

 

www.comune.arezzo.it

Commento 7 - Inviato da: il ferro, il 25/11/2013 alle 20:41

Foto Commenti

i defibrillatori ci devono essere.

anche se purtroppo , da foiano, a madrid,a tutto il mondo, spesso non sono serviti a nulla.

ormai ce l'hanno anche i campetti da calcetto, obbligando vari addetti a fare il corso di utilizzo.

l'Arezzo ovviamente ce l'ha, ma dovrebbe comunque avercelo OGNI campo sportivo E ogni società. tanto per non lasciare nulla di intentato e provare a fregare chi, qualora esistesse, ha il coraggio di chiamare a sè un ragazzino di 14 anni.....

che riposi in pace ovunque esso sia. forza famiglia Roghi.