Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 8a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzosab16.30Triestina
Fermanadom15Carpi
Mantovadom15Imolese
Modenadom15Perugia
Sud Tiroldom15Samb
V. Veronadom15Matelica
Legnagodom17.30Feralpi Salò
Ravennadom17.30Fano
Vis Pesarodom17.30Gubbio
Cesenalun21Padova
MONDO AMARANTO
Nicoletta e Giacomo a Rimini
NEWS

Torti arbitrali, l'Arezzo comincia ad averne abbastanza

Gli ultimi accadimenti hanno prodotto ulteriori recriminazioni da parte amaranto. Fischi e sbandierate si aggiungono agli errori tecnici della squadra e stanno pesando sulla classifica. Ecco l'elenco degli episodi discussi, dal rigore non concesso a Raso col Flaminia fino al gol annullato a Cissé contro la Pontevecchio. E in mezzo ci stanno anche le multe di Castello e Zagarolo



l'arbitro Naccari e l'assistente AmbrosinoDopo il rigore di Tarpani a Todi, l’Arezzo sta cominciando a fare i conti della serva. Non siamo ancora al classico dossier sui torti arbitrali subiti (usanza tipicamente italica che non ha mai fruttato grandi risultati né in serie A né altrove), ma l’insofferenza dentro la sede di viale Gramsci comincia ad avvicinarsi ai livelli di guardia. La squadra infatti, pur con alcune pecche, è in lotta per la promozione e qualche punto, oltre che per gli errori tecnici, è sfumato anche per fischi e sbandierate poco azzeccati.
Nel libro nero figurano la mancata espulsione di Sasso a Città di Castello, alla prima giornata. Ma si era già sul 4-0 per l’Arezzo e nessuno ci fece caso. Poi c’è un rigore non concesso a Raso dopo 2 minuti contro il Flaminia (risultato finale 0-0) e un altro penalty non fischiato per un fallo su Rubechini contro la Sansovino, in una gara che comunque sarebbe finita 0-3 lo stesso per i cambi sbagliati. A Viterbo successe quello che successe con Cissé, espulso dopo due minuti dall’esordio. E a Spoleto, quindici giorni dopo, Pero Nullo segnò il gol vittoria dopo aver rubato palla a Marino con un’ancata palesemente irregolare. L’arbitro fece proseguire e l’Arezzo ci rimise le penne. Con la Pontevecchio, addirittura, fu annullato un gol a Cissé per un fallo di Raso, che invece aveva preso una ginocchiata dal portiere. Il risultato, va ricordato, era ancora sullo 0-0. L’Arezzo alla fine vinse lo stesso, ma dovette rimontare lo svantaggio. A Pierantonio Cissé venne fermato in contropiede con una trattenuta evidente, ma il direttore di gara vide tutt’altro e comandò la punizione contro l’attaccante. Nella partita con lo Sporting Terni, a fine primo tempo, l’assistente invalidò una rete di Raso, ma il fuorigioco non c’era. Sarebbe stato il 2-0 prima dell’intervallo e chissà che partita sarebbe venuta fuori. Recriminazioni amaranto pure per il fallo su Nofri a inizio ripresa: niente rigore e punizione contro l’Arezzo. Tra un episodio e l’altro, finì 2-2 con tante imprecazioni. Infine c’è Todi. Il fallo (dubbio) di Galasso e il rigore per Tarpani. Il fallo (sospetto) su Pozzebon e il gioco lasciato proseguire.
Nel computo, per onestà, c’è anche qualche evento che l’Arezzo l’ha favorito. Due falli di mano di Speranza (con Flaminia e Deruta) potevano essere puniti col tiro dal dischetto. E lo stesso Speranza, a Spoleto, colpì con uno schiaffo Piernera a palla lontana, senza essere visto.
La bilancia comunque pende dalla parte sbagliata, specie se aggiungiamo la multa di 1.200 euro a Castello per gli insulti dei tifosi all’assistente arbitrale e i 500 euro di ammenda a Zagarolo per uno sputo (partito dal settore ospiti) che colpì l’arbitro. Gesti deprecabili secondo alcuni. Fiscalismi degli zelanti direttori di gara secondo altri. E dire che Naccari di Messina, il fischietto di ieri, era a pranzo nello stesso ristorante dove sedevano anche molti sostenitori aretini. Gli avessero offerto il caffè, magari andava diversamente…

scritto da: Andrea Avato, 28/11/2011





COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 28/11/2011 alle 17:35

Foto Commenti

Sulla partita di ieri la mia personalissima moviola dice che:

1 - al 35/40° del primo tempo Baratteri (4 Todi) andava espulso per gomitata a Cissè a palla lontana. Cissè è rimasto a terra e quando s'è rialzato a protestato a lungo sia con Baratteri che con l'arbitro

2 - al minuto 43 (ca) del primo tempo, sull'angolo seguente il salvataggio di Piacenti sul tiro di prima intenzione di Rubechini, Raso viene trattenuto nettamente mentre cerca di coordinarsi. Io sarò fiscale, ma per me è rigore

3 - all'ultimo secondo del primo tempo Tarpani (9 Todi) entra malissimo su Rubechini. La sequenza fotografica mostra chiaramente la gamba tesa, il piede a martello, e soprattutto troppo alto per uno che "cerca" il pallone. Per me voleva solo mettere la sua gamba fra Rubechini e il pallone. Sono troppo fiscale io, forse, ma per me è rosso diretto. L'arbitro, come domenica scorsa, fischia la fine con Rubechini a terra dolorante e un cartellino mancato

4 - al minuto 7/8 del secondo tempo Raso salta il portiere e viene a contatto col difensore, cadendo in area. Non ero nella migliore posizione, ma il fallo credo non ci sia

5 - al 10° (ca) del secondo tempo Brozzetti (5 Todi) colpisce con una gomitata al volto Cissè, che resta nuovamente a terra, sotto la tribuna dei tifosi di casa

6 - al minuto 15 (ca) del secondo tempo è Baratteri (4 Todi) a rimanere a terra dopo una gomitata di Cissè a palla lontana. Salim deve mantenere la calma. Era da rosso diretto

7 - non discuto il rigore per il Todi, ero in assoluto il più lontano e il peggio messo di tutto lo stadio per vederlo. 

8 - mentre i Tuderti esultano qualcuno calcia via il pallone dalla porta amaranto e la sfera finisce a centrocampo. Piacenti (portiere Todi) corre fino a metà campo, la raccoglie e se la porta di corsa verso la sua area, inseguito da Bozzoni furioso. Giusto consulto arbitro/assistente, e giustissimo giallo a Piacenti. Strano, vista la chiarezza dell'episodio, che Piacenti a partita finita, nel tunnel degli spogliatoi, protestasse con l'arbitro chiedendogli cosa aveva fatto per meritare l'ammonizione. Ero insieme all'arbitro, che ci s'è messo a ridere su quelle proteste. Ha ragione di ridere nel merito

9 - minuto 42/43 (ca) del secondo tempo. Pozzebon entra in area palla al piede e viene steso. Pareri discordanti. Nel senso che io sono uscito dal campo incazzato nero, e riguardando le foto nel display della macchina davanti agli spogliatoi ero ancora più incazzato. Poi tornando a casa mi dicono che erano convinti che avesse preso la palla. Io vedo le immagini in tv, riguardo le mie foto... No, non mi sbaglio, la palla il difensore manco la tocca, e stende Pozzebon. E' rigorissimo

Commento 2 - Inviato da: il ferro, il 29/11/2011 alle 15:45

Foto Commenti

TUTTO VERO. ma niente alibi.

se le vinci sul campo-e bene-poi gli episodi non la fanno la differenza. poi si spera che questa facenda girerà anche a favore......

.....oppure come disse conte non sono più juventino......

Commento 3 - Inviato da: il ferro, il 29/11/2011 alle 15:48

Foto Commenti

messina....caltanissetta..... ma gli arbitri del nostro girone o sono libici o niente???

Commento 4 - Inviato da: Giulio Cirinei, il 29/11/2011 alle 16:26

Foto Commenti

la mia non voleva essere la ricerca di un'alibi, ma solo un'analisi 

Commento 5 - Inviato da: il ferro, il 30/11/2011 alle 13:20

Foto Commenti

gli alibi non li devono tirar fuori i vari presdienti allenatori e giocatori. se poi uno che vede la partita da 2,5 metri fa un'analisi......come se fa a non fidassi......però la società non si nasconda dietro questo pur evidente danno subìto......