Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 34a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Arezzo31Flaminia
Foligno21Unipomezia
Gavorrano71Trestina
Montespaccato11Rieti
Poggibonsi22Cascina
Pro Livorno04Pianese
San Donato10Cannara
Sangiovannese20Badesse
Tiferno22Scandicci
MONDO AMARANTO
il tifosissimo Mino con Stefano Butti
NEWS

Assenze, arbitraggi, alibi e terzo posto. Processi di piazza, errori e sputi in faccia

La prima cosa da dire è che l'Arezzo ieri meritava di più. Le occasioni da gol ci sono state, ma è mancato il colpo risolutore e l'Ostia Mare ha portato a casa lo 0-0. La direzione di gara di Bruni di Fermo, però, non basta a giustificare la mancata vittoria, anche perché al Comunale gli amaranto ne hanno pareggiate cinque su undici. Troppe. Il clima si è così fatto bollente, con Mezzanotti e il dg Diomede invitati alle dimissioni dai tifosi e il presidente amareggiato per la contestazione. Uno stato d'animo comprensibile, ma che in estate molti sportivi temevano e avevano previsto



Mezzanotti e la dirigenza escono sul piazzale per parlare con i tifosi1. La prima cosa da dire è che l’Arezzo ieri meritava di più. A differenza di altre volte, di altre partite sciagurate e non vinte, giocate senza un barlume di lucidità, contro l’Ostia è andata un tantino meglio. La squadra è arrivata alla conclusione molto spesso, ha avuto sui piedi occasioni nitide e non è riuscita a buttarla dentro per imprecisione, demerito, bravura del portiere (che sta lì apposta) e un po’ di iella. Era una squadra, quella schierata ieri da Mezzanotti, falcidiata dalle assenze. E se l’undici iniziale aveva comunque la caratura della grande, è vero che mancavano i cambi in grado di dare la sterzata al match. Il rammarico urticante è averci impiegato venti minuti prima di carburare e aver pagato dazio alla stanchezza e alla frenesia nella parte finale, tant’è che dopo l’espulsione di Nobili sul tabellino è finito solo un colpo di testa di Dierna. In pratica, quaranta minuti su novanta sono stati sprecati, anche per merito di un avversario che ha messo su tanta sceneggiata ma che comunque aveva gamba e combattività. Il fatto è che l’Arezzo in casa ne ha pareggiate cinque su undici. L’alibi dell’arbitraggio scandaloso non è molto pregnante.

2. A questo proposito. E’ vero che tutti noi, da Ferretti in giù, abbiamo gli occhi foderati d’amaranto e gli episodi li viviamo col filtro del tifo e della passione. Ma questa storiella degli arbitri che danno addosso all’Arezzo fa sorridere, anche perché in passato sì che qualche direttore di gara ne ha combinate più di Carlo in Francia. Quest’anno, se uno ha buona memoria e un minimo d’obiettività, non è che ci si può lamentare. Il dato dei nove rigori a favore e zero contro (contando la Coppa, sono undici a favore e zero contro) è emblematico di per sé. E dentro il film del campionato ci stanno pure alcune decisioni che l’Arezzo l’hanno favorito. Mettendo tutto sulla bilancia, il saldo è perlomeno pari. Se poi bisogna sostenere che lo 0-0 di ieri è colpa di Bruni di Fermo, che ha lasciato l’Ostia in dieci per 32 minuti (giustamente) e ne ha assegnati 6 di recupero, allora va beh.

3. La cronaca della giornata, però, ruota attorno a quel che è successo dopo. Dirigenza e allenatore hanno accettato di farsi processare sotto la pioggia nella pubblica piazza, dove un cospicuo gruppo di tifosi ha chiesto a Mezzanotti e Diomede di dimettersi. Il tecnico, l’abbiamo già scritto, paga le sue responsabilità, l’esasperazione dell’ambiente che pensava di vincere e vede punti gettati al vento e un atteggiamento del management a dir poco superficiale. Ancora ieri Ferretti ha ribadito che “cambiare allenatore non dà la certezza di vincere il campionato, quindi Mezzanotti resta”. Il mister, criticabile finché si vuole ma con un curriculum calcistico lungo così, avrebbe meritato fin dal primo giorno che il suo lavoro venisse esaminato e giudicato in maniera molto più competente e dettagliata. E che una sua conferma fosse motivata in modo più razionale. Ma questo, evidentemente, è un concetto troppo fine per essere compreso nelle stanze dei bottoni.

 

una mischia in area dell'Ostia Mare4. Tra le cose rilevanti che ha detto Ferretti in conferenza stampa, ce ne sono almeno tre. La prima. La stampa aretina non è come quella della capitale. Là non ammazzano la Roma e la Lazio quando sono in difficoltà. Sottinteso: qua sì, i giornalisti si divertono ad ammazzare l’Arezzo. La percezione che ha il presidente dei rapporti con i media è sballata. Nessuno, leggendo o ascoltando web, radio, giornali e tivù, gli ha mai mosso guerra e il fatto che lo pensi significa che certe cose, quelli del suo staff, gliele raccontano male. La seconda. L’anno prossimo l’Arezzo sarà in serie C, tramite campionato o tramite ripescaggio (evaporato qualche mese fa perché i bilanci di Severini erano falsi). Una bella promessa che adesso, speriamo, non fiaccherà la rincorsa della squadra al vertice. La terza. Nessuno mette in evidenza che l’Arezzo è in semifinale di Coppa Italia. Dio ci perdonerà se in effetti la vittoria del campionato, nonostante si tratti di serie D, crea appena appena più pathos della Coppa, che comunque per carità, è giusto giocarsela fino alla fine.

5. Ma il nocciolo della questione è un altro. “Io sto spendendo un milione e mezzo nell’Arezzo e devo venire a prendermi gli insulti e gli sputi in faccia. Tra un po’ magari troverò anche la macchina bruciata. Sono deluso, potrei stancarmi”. Gli sputi citati da Ferretti sono metaforici, ma la sostanza non cambia. L’amarezza del presidente è legittima e comprensibile, solo che niente nasce dal caso. Da quando ha preso la società, ha sempre compiuto scelte originali e temerarie nella composizione dell’organigramma. Alla piazza ha lanciato segnali importanti (e apprezzati) riguardo la campagna abbonamenti, lo stadio, il marketing, ma l’ambito tecnico ha suscitato più perplessità che certezze. Un uomo di calcio con esperienza, dentro l’Arezzo di Ferretti non c’è mai stato. Un personaggio che rassicurasse la tifoseria nei momenti delicati, anche solo con una parola, non c’è mai stato. Il campionato e le difficoltà che ne sono scaturite sono state affrontate all’acqua di rose, tanto che l’unica diagnosi ribadita più volte è che “gli arbitraggi sono scandalosi”. Dell’allenatore e del modo con cui gli è stata ribadita la fiducia si è già detto, sul mercato non è stato fatto nulla, l’unico provvedimento che si ricordi è il ritiro al sabato (!) per Pistoia. Stop. Si è andati avanti d’inerzia nonostante l’Arezzo, che ha un organico ultra competitivo, sia a -6 dalla prima, a -4 dalla seconda e a pari punti con la terza. Un bilancio che finora è assolutamente negativo ma che nessuno sembra tenere di conto. Difatti ieri Ferretti ha detto tante cose ma non ha ammesso nemmeno un errore. Eppure in estate erano in molti a temere che andasse a finire così, con qualcun altro al comando della classifica, la piazza scontenta, il presidente deluso e la società inerte e disarmata di fronte alle difficoltà. Erano in tanti a temerlo ma non erano gufi. Semplicemente, avevano l’occhio lungo e un minimo di coscienza.

 

scritto da: Andrea Avato, 20/01/2014





Arezzo-Ostia Mare 0-0, le immagini della partita

Arezzo-Ostia Mare 0-0
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 20/01/2014 alle 10:44

Foto Commenti

Bravo Andrea,articolo perfetto e completo.La mancanza di umiltà nel commettere errori da parte della Società/Presidente è preoccupante per il presente e soprattutto a questo punto per il futuro.La difesa di Mezzanotti senza motivazione tecnica vera o presunta è da morir dal ridere,anzi piangere! 

Commento 2 - Inviato da: Perfido, il 20/01/2014 alle 10:57

Foto Commenti

Per me invece "La prima cosa da dire è che l’Arezzo ieri NON meritava di più."...pareggio più che giusto...se l'Ostia non falliva quelle due occasioni clamorose s'era a commentare una sconfitta. L'arbitraggio, l'atteggiamento degli avversari non giustifica la solita prestazione scialba. La verità nuda e cruda è che non ci meritiamo, purtroppo, almeno sul campo, la promozione. STOP.

Commento 3 - Inviato da: Perfido, il 20/01/2014 alle 11:00

Foto Commenti

Se scrollavi la rete in una partita come quella di ieri li vedevi gli avversari come si rialzavano di corsa in piedi...anche con le gambe fratturate!

Commento 4 - Inviato da: aloee, il 20/01/2014 alle 11:05

Foto Commenti

bisogna stare zitti muti e rassegnati , pagare il biglietto/abbonamento , assistere a certi scempi tattici e non rompere i coglioni perchè il giochino è suo  e se gli si rompe il cazzo  torna a casa sua col pallone e noi non si gioca più!

Commento 5 - Inviato da: amarantodentro, il 20/01/2014 alle 11:08

Foto Commenti

Nella conferenza stampa parla di bel gioco dell'Arezzo con l'Ostia Mare, di sfortuna, di giocatori indisponibili, di arbitraggi contro e chi più ne ha più ne metta, ma i problemi sono altri se siamo terzi in classifica, se non c'è gioco e se alcuni giocatori hanno deluso le aspettative.

Manca un uomo di spessore all'interno della Società, uno che abbia esperienza, uno che mastichi calcio da tanti anni, un Direttore Sportivo di grande valore necessario come il pane in una piazza importante come Arezzo.

Il Presidente è encomiabile sotto tanti punti di vista, ma da un punto di vista sportivo ne ha indovinate ben poche in questo anno e deve prendere atto di questo modificando la gestione societaria altrimenti butta al vento tanti milioni senza ottenere nulla.

Sul ripescaggio quest'estate il Presidente dichiaro di rinunciarci perchè "c'era il rischio non ponderato di voler fare il passo piu' lungo della gamba" vedi http://www.amarantomagazine.it/news.dett.php?id=1732 mentre ora dichiara che è la Lega che avrebbe detto che i bilanci erano falsi ma scusate prima di portare i bilanci in Lega il Presidente non si era accertato, tramite il suo Commercialista, che questi benedetti bilanci fossero regolari?

Boh..non capisco...ripeto che il Presidente abbia investito molti soldi e che abbia messo tanta passione in questa sua nnuova avventura non ci sono dubbi, ma che abbia anche commesso tanti errori è un dato di fatto incontrovertibile perciò, se non intende sperperare altro denaro senza ottenere risultati, deve modificare la gestione della Società e deve affidarsi da subito ad un grande Direttore Sportivo.    

      

Commento 6 - Inviato da: DaM, il 20/01/2014 alle 11:28

Foto Commenti

Io invece voglio andare controcorrente.

Condivido molte delle criticitá espresse, ma le vedo "contingenti" al momento attuale e sopratutto alla manifesta inesperienza anche di Ferretti (in particolare l'attacco agli arbitri in una partita giocata 10 vs 11 per quasi un tempo é poco lucido, perché a torto o a ragione puó essere smentito con una frase (e stendo un velo pietoso sulla pretesa che la stampa romana non polemizzi con Roma e Lazio...)).

In una considerazione piú generale, invece, non mi dispiace che ci sia un presidente che difende (sempre a torto o a ragione...) la sua squadra, e attiri su di sé i fulmini nel momento di tempesta. Parimenti non mi dispiace che nei momenti di difficoltá siano i giornali e/o i tifosi a disquisire sulla opportunitá di un cambio tecnico.

Per piú di un decennio i ruoli si erano invertiti, se ora i tifosi tornano a fare i tifosi, i giornalisti tornano a fare i giornalisti e sopratutto i presidenti tornano a fare i presidenti ci vedo solo cose positive.

Poi quando i segretari torneranno a fare i segretari e i direttori sportivi torneranno a fare i direttori sportivi, saremo pronti per vincere.

Commento 7 - Inviato da: Ghibellino_Amaranto, il 20/01/2014 alle 11:31

Foto Commenti

scusate ma il prossim'anno siamo in lega pro no? che c'è da essere incazzati allora....io vo a fare il carosello stasera,siamo già promossi tanto comunque vada il campionato! Lo dico senza ironia eh,sono parole del presidente e io gli credo...che sia così però,che per il culo non ci piace essere presi

Commento 8 - Inviato da: aretinodentro, il 20/01/2014 alle 11:35

Foto Commenti

Attaccarsi agli arbitri quando non si vince non lo trovo corretto. Anche se ci stanno dando contro e nessuno può dire il contrario è inutile fare leva su questa cosa quando non riesci a sbloccare le partite, perchè una squadra come la nostra con gli attaccanti che abbiamo (e anche i giocatori in mezzo al campo) dovrebbe trovare la via della rete con facilità. E invece non è mai così, quindi basta appellarsi agli arbitraggi e pedalare, perchè ieri Invernizzi ha avuto almeno 2-3 occasioni per buttarla dentro, così come Dierna e Rascaroli, vincere senza pensare a queste cose. Mi sembra di essere l'Inter, con Ferretti che si lamenta come Mazzarri. Per il resto, Presidente sono con lei.

Commento 9 - Inviato da: Lollo, il 20/01/2014 alle 11:39

Foto Commenti

L'arbitri che qui sono scandalosi e' vero, pero' non credo che vengono solo qui, io penso che se vai a vedere le partite della pitoiese...pianese...ecc ecc... Ci sono anche li eppure loro riescono a fare risultato e ad ottenere quello che vogliono, se noi non ci riusciamo la colpa e' solo la nostra!!! Comunque il pres con quella parolina magica "io potrei anche stancarmi" vuole far stare zitta la piazza, ma quattro anni di serie D e di prese per il culo le abbiamo subite noi e' vero che lui non c'entra niente pero' deve anche capire le situazioni invece di fare il permaloso, perche' la piazza e' con lui e gli s'e' dimostrato, pero' ora la deve far finita di lamentarsi se contestiamo il mister o il D.G......per ora ha fatto solo tante parole quando seguiranno i fatti allora potrei anche stare zitto ma per ora NO!!!

Commento 10 - Inviato da: michelino, il 20/01/2014 alle 11:46

Foto Commenti

Che il Presidente non si renda conto che non ha collaboratori all'altezza mi sembra strano, la dichiarazione che l'anno prossimo saremo in Lega Pro la prenderei con le molle anche perchè parafrasando un personaggio toscano a noi vicino che disse che del doman non v'è certezza io avrei evitato anche perchè, l'esperienza estiva relativa al ripescaggio, doveva avere insegnato che, prima di fare dichiarazioni a rischio smentita, ci si deve pensare a fondo.

Per quanto riguarda il resto delle cose (tifosi e giornalisti) sono d'accordo con Dam, quando ognuno riprenderà il proprio posto e quando al posto del segretario che fa il D.S. avremo un vero D.S. allora torneremo il vero Arezzo, l'Arezzo che gioca in Serie B e non in queste assurde e ridicole categorie.

Commento 11 - Inviato da: walter, il 20/01/2014 alle 11:51

Foto Commenti

3. La cronaca della giornata, però, ruota attorno a quel che è successo dopo. Dirigenza e allenatore hanno accettato di farsi processare sotto la pioggia nella pubblica piazza, dove un cospicuo gruppo di tifosi ha chiesto a Mezzanotti e Diomede di dimettersi. Il tecnico, l’abbiamo già scritto, paga le sue responsabilità, l’esasperazione dell’ambiente che pensava di vincere e vede punti gettati al vento e un atteggiamento del management a dir poco superficiale. Ancora ieri Ferretti ha ribadito che“cambiare allenatore non dà la certezza di vincere il campionato, quindi Mezzanotti resta”. Il mister, criticabile finché si vuole ma con un curriculum calcistico lungo così, avrebbe meritato fin dal primo giorno che il suo lavoro venisse esaminato e giudicato in maniera molto più competente e dettagliata. E che una sua conferma fosse motivata in modo più razionale. Ma questo, evidentemente, è un concetto troppo fine per essere compreso nelle stanze dei bottoni.

AMEN.

Commento 12 - Inviato da: Perfido, il 20/01/2014 alle 11:58

Foto Commenti

Il "potrei stancarmi" non mi è piaciuto per niente. Cosa è un ricatto? Un mettere le mani avanti? Va a finire che veramente ci vogliono far credere che la colpa di una mancata promozione sia responsabilità unica dei tifosi?

Commento 13 - Inviato da: Vidok, il 20/01/2014 alle 12:02

Foto Commenti

Ricordo a tutti che Bacis e' stato mandato via dopo un secondo posto con una squadra molto inferiore a questa. Mezzanotti: ma di che si parla!

Commento 14 - Inviato da: Lollo, il 20/01/2014 alle 12:02

Foto Commenti

Hai ragione perfido, anch'io la penso come te, noi siamo liberi di contestare quando vogliamo e come vogliamo....se contestiamo e' perche' NOI e solo NOI amiamo l'arezzo......

Commento 15 - Inviato da: vipamaranto, il 20/01/2014 alle 12:06

Foto Commenti

Vedere un giornale Nazionale che al posto di stare vicino alla squadra e non fomentare........titola "Ferretti contestato",io dico ma contestato da chi?non ho visto nessuna contestazione per il Presidente ma invece ho sentito richieste di dimissioni per ilMister, civilissime richieste, ma non si può titolare Presidente contestato, da chi?.AVANTI Ferretti però dal puntodi vista tecnico ammettiamoloa questa societá manca un vero intenditore di calcio, con poco i sei punti sarebbero recuperabili.

Commento 16 - Inviato da: Keaton, il 20/01/2014 alle 12:06

Foto Commenti

Voglio solo dire due cose sui ripescaggi(quello passato e quello futuro).

Sul primo voglio credere al presidente quando parla dei bilanci della precedente gestione, anche se in estate le motivazioni per cui si era rinunciato al ripescaggio erano altre. Ma forse nel momento era meglio giustamente tacere certe cose.

Sul "sicuro" ripescaggio del prossimo anno vorrei far notare che le società di lega pro diminuiranno di numero (circa 15 in meno di quest'anno) per arrivare a formare 3 gironi da 20 squadre. Posso sbagliare ma ci deve essere un'ecatombe perchè ci siano ripescaggi. Comunque io continuo ad avere fiducia in Ferretti.

Commento 17 - Inviato da: Giotto, il 20/01/2014 alle 12:15

Foto Commenti

In tutto questo c'è solo una verità (ve la dico io). Ferretti che si ESPONE a dire chiaramente che saremo in Lega Pro il prossimo anno, non può non accorgersi che una frase del genere NON E' RIMEDIABILE. Cioè non si torna indietro. E siccome non è uno sciocco, un po' originale si e forse anche appassionato adesso di calcio, ma non sciocco, è PALESE come il fatto che l'acqua è bagnata che quella frase è pesante e segna uno spartiacque! Se non ci andiamo che fa? Riperto: il contrario della frase (si rigioca a Scandicci.......) è inimmaginabile. Quindi se ha queste certezze, fuori tutti a fare i caroselli. Ora. Alò se parte?

Commento 18 - Inviato da: Giotto, il 20/01/2014 alle 12:16

Foto Commenti

.... che poi, seriamente, per la squadra una frase così è come una bomba atomica (sotto il culo). Tanto siamo di sopra, che cazzo giocate a fare?

Commento 19 - Inviato da: teba02, il 20/01/2014 alle 12:26

Foto Commenti

COME AL SOLITO PRECISO ED ELOQUENTE QUADRO DELLA SITUAZIONE...

(RICALCO ED INTEGRO IL MIO POST INSERITO NELL'ARTICOLO PRESEDENTE)

squadra INCOCLUDENTE (nel D.N.A.), era ovvio che si toppasse noi la partita anche se si fosse presentata l'occasione ghiotta.

- questa squadra sicuramente ne perde e ne perderà poche ma ne vincerà anche poche... ormai è chiaro, questo è il trend.

- in teoria abbiamo solo una possibilità di vincere sto campionato maledetto: vincere tutte le restanti 14 partite (detto niente)... abbiamo la reale possibilità e forza di fare ciò?!?!

- 20 partite 39 punti, nemmeno la media di 2 pt. a partita: ma ndò se va?!?!

- vedendo filmati di altre partite noi non assistiamo domenicalmente a partite di calcio dell'Arezzo ma abbiamo 11 giocatori vestiti di amaranto che stanno in campo e magari provano a dare l'anima con ovvi risultati scadenti ben al di sotto delle aspettative estive (di tutti).

- alla fine un pò di ragione Morgia l'aveva: senza il rigorino noi le partite non si sbloccano quasi mai... appena hanno reclamato i pistoiesi i rigori sono spariti dai fischietti degli arbirti ed ecco fatto... (anche ieri qualcuno secondo me c'era tipo quello su Martinez verso la fine). cerchiamo di fare gol attraverso altre soluzioni offensive?!?

- per due stagioni consecutive s'è preso il bomber giusto nel momento sbagliato... rif. Zuppardo/Invernizzi (amen)

- ieri sera mi chiedevo una cosa: ma mentre Ferretti in conferenza stampa diceva: "andremo in lega pro, la prima ipotesi è che vinciamo il campionato e questa soluzione è più no che si..." Mr. Mezzanotti che era accanto a lui (zitto) cosa pensava di ciò appena detto dal Presidente????

- adesso sappiamo perchè non siamo stati ripescati ad agosto, mettiamoci una pietra sopra e andiamo avanti sennò.... s'alappa!

DETTO CIO' MI TENGO STRETTO IL PRESIDENTE, MI VOGLIO FIDARE DI LUI E CHE IDDIO CE LA MANDI BONA...

SEMPRE E SOLO FORZA AREZZO!

Commento 20 - Inviato da: garbo65, il 20/01/2014 alle 12:26

Foto Commenti

Scusate ma io credo che se qualcuno sputa in faccia è proprio Ferretti a noi tifosi dicendo che viene contestato dicendo che lui è il padrone indiscusso dell' Arezzo che se a qualcuno nn va bene puo anche smettere di venire allo stadio. A me sembra che ci siano molti attestati di stima nei suoi confronti. A me sembra che se 2000 tifosi criticano un mister che (a parere di tutti o quasi) nn ha un gioco che ha ribadito quello fatto a Castel rigone forse bisognerebbe lasciare da parte l'orgoglio e cavarsi il prosciutto dagli occhi.Io ero molto fiducioso in mezzanotti credevo che Castel rigone potesse essere stata una esperienza sfortunata  .ma  a questo punto mi devo ricredere mezzanotti nn e all'altezza. Presidente se ne faccia una ragione gli arbitri buoni o cattivi ci son x tutti i cascatori ci son x tutti. La differenza e che squadre come la pistoiese ed altre nonostante arbitri e calciatori che svengono riescono a trovare alternative quindi anche a vincere

Commento 21 - Inviato da: michelino, il 20/01/2014 alle 12:40

Foto Commenti

Giotto (17) I caroselli li facciamo quando siamo tornati in serie B, la Lega Pro è un pò meglio di questo aborto di serie D ma c'è poco da festeggiare se giochiamo in serie C.  

Commento 22 - Inviato da: CAP52031, il 20/01/2014 alle 13:25

Foto Commenti

PER AVATO. Mi piacerebbe avere un tuo giudizio professionale sulla possibilità di ripescaggio, Io affermo che ,vista anche la riforma dei campionati, nella prossima stagione i ripescaggi saranno tra l'IMPROBABILE e l'IMPOSSIBILE anche nel caso dovessimo vincere coppa, play off, pagare l'iscrizione ed avere i bilanci a postissimo...poi sul fatto che il presidente la richiesta la faccia ci posso credere ma secondo te obbiettivamente servirà?

Commento 23 - Inviato da: spiblo, il 20/01/2014 alle 13:45

Foto Commenti

articolo impeccabile ed anche coraggioso visto che qui se dici che il re è nudo ( e accidente de lo è ) rischi che ti diano l'ostracismo....

(4)"bisogna stare zitti muti e rassegnati , pagare il biglietto/abbonamento , assistere a certi scempi tattici e non rompere i coglioni perchè il giochino è suo  e se gli si rompe il cazzo  torna a casa sua col pallone e noi non si gioca più!" .......eh già...per questo sto ancora ragionando se restituire l'abbonento o no, ma ne ho una voglia ......

per concludere, una società di calcio non è un'impresa ordinaria, è un patrimonio anche morale e a prescindere da chi ci mette i soldi che merita rispetto, sia chiamo ma :  L'AREZZO SIAMO STATI E SAREMO SEMPRE E SOLO  NOI, PRIMA DI TUTTO E OLTRE TUTTO........

Commento 24 - Inviato da: il ferro, il 20/01/2014 alle 15:06

Foto Commenti

a questo punto TUTTO è MOLTO PIù SEMPLICE.

se l'anno prossimo saremo in lega pro il già apprezzato e benvoluto presidente sarà il nostro eroe. solo lui se sarà ripescaggio,anche squadra mister e staff se sarà sul campo.

 

in caso contrario c'è la concreta possibilità che a stancarsi sia la piazza, poichè alla fine gli sputi sul muso li avremo presi noi. noi che abbiamo sempre fatto ben più del nostro.

E DOPO,conoscendo gli aretini, si rischia che I CORI OFFENSIVI SARANNO SOLO UN DOLCE RICORDO.....

sono dichiarazioni forti che se non completate dai fatti e se non risultassero verità si ritorcerebbero contro pesantemente. e presagirebbero un abbandono.

pres siamo tutti con voi. ma comprenda che qui contano solo i risultati, e che se non arrivano la delusione è forte.

qualcuno, anche solo pro forma lo farà mai un mea culpa???

Commento 25 - Inviato da: il ferro, il 20/01/2014 alle 15:07

Foto Commenti

forza presidente. forza cazzo!!!!

Commento 26 - Inviato da: ForzamagicoArezzo, il 20/01/2014 alle 15:14

Foto Commenti

CAP(22): Sono d'accordo, anche secondo me le possibilità di ripescaggio, vista la riforma dei campionati, sono pari a zero. Vorrei fidarmi del presidente, ma secondo me rischia di fare il passo più lungo della gamba, senza dimenticare che la coppa ed eventualmente i playoffs non li abbiamo ancora vinti e non è così facile! Attendo anch'io chiarimenti e opinioni di Andrea, magari sa qualcosa che noi non sappiamo.

Commento 27 - Inviato da: taxiamaranto, il 20/01/2014 alle 15:56

Foto Commenti

Siamo al 20 gennaio e mancano ancora 14 partite, vorrei che la concentranzione rimanesse solo sul campionato, dove c'è una Pistoiese che ancora non sappiamo sè veramente vuole andare o no in lega pro, siamo a -6 missione non impossibile basta però vincere partite come quella di ieri e con un uomo in più forse con una difesa a tre avremmo avuto più pressione sotto porta,ma e se non servono adesso, come non serve accanirsi contro il Presidente, anzi mi sembra che solo in pochissimi lo abbiano fatto, DAI AREZZO GIOCATELA SUL CAMPO

Commento 28 - Inviato da: repe, il 20/01/2014 alle 16:38

Foto Commenti

certo la dichiarazione del presidente "anno prossimo saremo in serie c" e' un boomerang niente male io sono daccordo con taxiamaranto giochiamocela sul campo poi a maggio il famoso boomerang vediamo dove finira'.

Commento 29 - Inviato da: spiblo, il 20/01/2014 alle 16:41

Foto Commenti

(27)" siamo a -6 missione non impossibile basta però vincere partite come quella di ieri e con un uomo in più forse con una difesa a tre avremmo avuto più pressione sotto porta"

GIa' MA CI VORREBBE UN ALLENATORE ......

Commento 30 - Inviato da: Pandoro, il 20/01/2014 alle 16:51

Foto Commenti

Più che un allenatore ci vorrebbe una Società, per ora abbiamo solo un Presidente ma ci manca la parte tecnica. 

Commento 31 - Inviato da: il ferro, il 20/01/2014 alle 17:02

Foto Commenti

dove c'è una Pistoiese che ancora non sappiamo sè veramente vuole andare o no in lega pro,

no taxi.

giocano per divertimento come nella uisp.

ora cominciano a perdere apposta perchè vogliono rimanere in D.....

Commento 32 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 20/01/2014 alle 17:03

Foto Commenti

Ennesimo campionato "del rimpianto"avremmo voluto ma siamo stati sfortunati e poi gli arbitri ci hanno svantaggiato e la piazza non solo non ci ha aiutato ma ci ha messo troppa pressione e se mi viene a noia prendo baracca e burattini e me ne torno a Roma.......sapete che vi dico che alla fine abbiamo fatto un campionato più dignitoso con i "RUBBA Galline" che con questa società che ci ha regalato per il momento 20 giornate di mediocrità assoluta.

Vorrei aggiungere che la cosa più antipatica è che il Presidente,sicuramente uomo di mondo,dopo tutto questo trambusto del dopo partita non  ha capito la profonda delusione della tifoseria ma anzi si senta offeso se qualcuno ha il coraggio di parlare degli evidenti limiti dell'intero staff.Questa permalosità venne fuori anche ad inizio stagione con il nostro beneamato sito A.M. che si era permesso di sottolineare alcune scelte tecniche.Mi dispiace tanto perchè credevo molto in Ferretti ma questo atteggiamento da padrepadrone che ci ha fatto un favore mi ha proprio rotto i coglioni,sembra che ha preso l'Arezzo per farci un favore......boh probabilmente sono troppo deluso dalla triste situazione e chiedo scusa in anticipo a tutti i tifosi che non sono d'accordo con il mio intervento.

Commento 33 - Inviato da: Sava, il 20/01/2014 alle 17:12

Foto Commenti

Commento 27 - Inviato da: taxiamaranto:

c'è una Pistoiese che ancora non sappiamo sè veramente vuole andare o no in lega pro

Non credo che la Pistoiese si sarebbe presa la briga di cambiare girone se non fosse stata interessata alla promozione... se volevano rimanere in D potevano anche rimanersene nel loro vecchio girone. Per dire.

Commento 34 - Inviato da: Andrea Avato, il 20/01/2014 alle 18:05

Foto Commenti

In riferimento all’articolo apparso stamane sul quotidiano la Nazione, e leggendo l’intervista con le dichiarazioni rilasciate dall’ex Presidente dell’Arezzo Dott. Severini, tengo solo a precisare delle tante due cose:
1- Per il ripescaggio la Federazione chiede una documentazione più che precisa con i bilanci in ordine, oltre logicamente alla fideiussione bancaria, ma non chiede "solo" la fideiussione, del resto chiunque può verificarlo.
2- Circa le altre dichiarazioni, credo che sia più serio farle presso le Sedi Opportune con le Autorità competenti e con soggetti terzi al di sopra delle parti.

Mauro Ferretti

 

www.arezzocalcio.com


Commento 35 - Inviato da: Andrea Avato, il 20/01/2014 alle 18:10

Foto Commenti

Cinque pareggi in undici partite casalinghe, terzo posto in classifica, -6 dalla capolista, allenatore e direttore generale invitati a dimettersi, bilanci falsi e ripescaggi. Se ne parla stasera a Block Notes su Teletruria (ore 21.30). Tra gli ospiti, l'ex capitano amaranto Roberto Bacci e il presidente di Orgoglio Amaranto Roberto Cucciniello. Per intervenire, ecco il numero per gli sms: 392 9469055
La trasmissione potrà essere seguita in streaming collegandosi al sito web www.teletruria.it, oppure nelle repliche in programma su Teletruria (canale 10 del DT) per domani (martedì) alle 14.15 e mercoledì alle 10.50, oppure su Teletruria2 (canale 87 del DT) per domani (martedì) alle 21.45 e giovedì alle 16

Commento 36 - Inviato da: mino27, il 20/01/2014 alle 18:15

Foto Commenti

Arretium (32),io non solo sono d'accorco con te ma ti faccio anche i complimenti perchè hai scritto la realtà senza tanti giri di parole! bravo

Commento 37 - Inviato da: il ferro, il 20/01/2014 alle 18:27

Foto Commenti

arretium:

io per ora non sono d'accordo,pur temendo tu abbia ragione io ancora voglio sperare che ci sia un'arma segreta risolutiva.

hitler ce l'aveva ma non ebbe il core di usarla, gli americani invece si.....

Commento 38 - Inviato da: il ferro, il 20/01/2014 alle 18:30

Foto Commenti

mulinello shimano, canna italcanna,piombi fonderia roma, lenza colmic al silicone con shock leader,amo a gambo lungo con occhiello, bait clip o filo idrosolubile, finale long arm o pater noster,lancio tecnico oltre l'ultimo frangente.... hot spot la giannella o ansedonia, ma anche cala violina o riva trigoso in liguria.....

s'ha a chiappalla st'orata????

 

Commento 39 - Inviato da: Perfido, il 20/01/2014 alle 18:52

Foto Commenti

cala violina...quante madonne per arrivarci a piedi...grande Ferro

Commento 40 - Inviato da: mussamaranto, il 20/01/2014 alle 18:53

Foto Commenti

Che amarezza....neppure il mitico Ferro citando Riva Trigoso mi rimette di buonumore.....essere malati per l'Arezzo pare essere proprio una iattura che manco essere Tafazzi o genoano(che poi è un sinonimo di Tafazzi)....smettiamo di piangerci addosso con la storia degli arbitri,della sfortuna in genere ecc. E poi caro presidente,lei che è uomo di mondo sa bene che "errare humanum est,perseverare diabolicum"AVANTI AREZZO!!!

Commento 41 - Inviato da: max71, il 20/01/2014 alle 19:28

Foto Commenti

Siamo al 20 gennaio e mancano ancora 14 partite, vorrei che la concentranzione rimanesse solo sul campionato, dove c'è una Pistoiese che ancora non sappiamo sè veramente vuole andare o no in lega pro

TAXIAMARANTO per me vivi nel mondo di patty

Commento 42 - Inviato da: il ferro, il 20/01/2014 alle 20:56

Foto Commenti

tafazzi è genoano ahahahahahah

genoano babbo

Commento 43 - Inviato da: aretinodoc, il 20/01/2014 alle 21:02

Foto Commenti

Chi ce ama ce segua.....chi non ce ama non ce seguisse!  UndecidedUndecided

Commento 44 - Inviato da: taxiamaranto, il 20/01/2014 alle 21:10

Foto Commenti

Caro Max71,essendo come te un ammalato di Arezzo e visto che ad oggi non ho nessuna voglia di smettere di crederci, dico che è bene che la squadra in primis possa sperare in altri piccoli passi falsi della Pistoiese......basta peró non fare come ieri!

Commento 45 - Inviato da: max71, il 20/01/2014 alle 21:40

Foto Commenti

io ci crederei  se ci fosse un vero dg e uno che sa allenare.

Commento 46 - Inviato da: vipamaranto, il 20/01/2014 alle 22:07

Foto Commenti

Sig. Ferretti si ricordi che la maggioranza dei tifosi e degli sportivi é dalla sua parte, SI CON FERRETTI.

Commento 47 - Inviato da: cencetti, il 20/01/2014 alle 22:11

Foto Commenti

più passa il tempo più casini ci sono maaaaaaaaaaaa...............non capisco questo gioco al massacro, comunque che ci sia qualcosa che non và è sotto gli occhi di tutti, questa è la terza conferenza che si fà in 5 mesi è un record..........

Commento 48 - Inviato da: cencetti, il 20/01/2014 alle 23:06

Foto Commenti

a block notes praticamente han detto che non si prende un direttore sportivo perchè Ferretti così fà come gli pare e piace............il giochino è mio e faccio come mi pare ììììììììììììììììììììì, spero per noi e per lei Ferretti che vada come lei a detto sennò sai che ridere...............

Commento 49 - Inviato da: botolo rompipalle, il 21/01/2014 alle 08:29

Foto Commenti

FERRETTI sei solo un presuntuosello di periferia. credi che decine e decine di presidenti di calcio sono degli imbecilli e te l'unico intelligente? sei l'unico presidente di calcio di tutta italia che non manda via una coppia di sciagurati incapaci perdenti come DIOMEDE e MEZZANOTTI. qualunque altro presidente li aveva mandati a casa. ripeto, sei solo un presuntuosello di periferia. a giugno quando non ci ripescano farai la tua bella figura di merda. e tutto per salvare due perdenti che sono gli unici responsabili di questa situazione di merda. te i soldi li avevi spesi i giocatori li avevi comprati gli stipendi li paghi. l'area tecnica ha fallito l'obiettivo dichiarato pubblicamente in piazza sant'agostino davanti a tutta quella gente e te continui a difenderli dicendo che tanto l'anno prossimo siamo in C. a agosto dicevi che tanto si vinceva il campionato. quella di agosto si è dimostrata una cazzata. quella di domenica sera ai giornalai aretini sarà un'altra cazzata. con la riforma dei campionati ripescano questa fava. tutta quella gente di sant'agostino si sente presa per il culo

MEZZANOTTI sei un senza palle. l'obiettivo dichiarato della stagione era vincere il campionato. domenica sera eri seduto accanto al presidente che diceva che la vittoria del campionato è più no che si e non ti sei dimesso cinque minuti dopo. è la dimostrazione che le palle non ce le hai. anche FERRETTI ti ha detto che hai fallito

DIOMEDE hai un'idea di quali siano i compiti del direttore sportivo? un direttore sportivo che sa fare il suo lavoro impone al presidente il cambio allenatore o si dimette lui perchè non ha potere decisionale. oppure va avanti così perchè è convinto che va tutto bene e allora poi a giugno tocca correre parecchio svelti

DE MARTINO se sei amico di FERRETTI come dite consiglialo. mandate a casa DIOMEDE e MEZZANOTTI che hanno palesemente fallito i vostri e nostri obiettivi stagionali e facciamola finita di sopportare queste stronzate e questo non gioco.

Commento 50 - Inviato da: botolo rompipalle, il 21/01/2014 alle 08:33

Foto Commenti

FERRETTI DE MARTINO DIOMEDE MEZZANOTTI
ma voi ci credete davvero che l'AREZZO è a meno sei per colpa degli arbitri e della sfortuna????? 

Commento 51 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 21/01/2014 alle 08:49

Foto Commenti

La conferenza di Domenica ricordava quella di Cuccinelli contro Di Loreto con il servitore di turno accanto al padrone che annuiva a qualsiasi affermazione(epica la frase"lui si è fatto da solo").

Commento 52 - Inviato da: aretinodoc, il 21/01/2014 alle 09:03

Foto Commenti

Grande Botolo (49 e 50) disamina perfetta (fra l'altro il richiamo a Dante in conferenza stampa non mi è piaciuto per niente lasciando trasparire un atteggiamento di superiorità altezzosa, presuntuosa  inspiegabile verso gli aretini....) Peccato che queste tue considerazioni non siano fatte proprie dai "giornalisti" (parolona) per rivolgerle direttamente agli interessati verso i quali si nota invece una sorta di fantozziana sudditanza.......

Commento 53 - Inviato da: FANFARA, il 21/01/2014 alle 09:10

Foto Commenti

Daccordissimo con Botolo Rompiballe (49)

Commento 54 - Inviato da: spiblo, il 21/01/2014 alle 09:30

Foto Commenti

non posso che condividere , però......che amarezza e che tristezza...

p.s. la citazione di Dante in conferenza stampa m'è parsa piuttosto imbrodolata e fuori contesto...maFerretti lo sa qual era il rapporto tra Dante e gli aretini ? Mi sa che fa un pò di confusione anche lì.....  

Commento 55 - Inviato da: Sava, il 21/01/2014 alle 09:44

Foto Commenti

Commento 37 - Inviato da: il ferro:

io ancora voglio sperare che ci sia un'arma segreta risolutiva.

hitler ce l'aveva ma non ebbe il core di usarla, gli americani invece si.....

Eccerto... uno che con la gente ci faceva le saponette si sarebbe fatto scrupoli a tirare l'atomica sul nemico se avesse potuto...

Commento 56 - Inviato da: Mascalzone Chianino, il 21/01/2014 alle 09:49

Foto Commenti

Scusate tanto, ma a me un particolare della conferenza stampa non convince. Se quelli della federazione si sono accorti subito dell'irregolarità dei conti presentati da ferretti, invitandolo ad andarsene "per non essere denunciato", come mai a nessuno in società erano sorti dei dubbi? Ora, va bene la manifesta incapacità di Diomede, ma mica avran pensato di presentare conti da reato fiscale e riuscire a farsi ripescare lo stesso? Non sarà mica l'ennesima supercazzola del beneamato presidente????

Commento 57 - Inviato da: Sava, il 21/01/2014 alle 10:18

Foto Commenti

L'esatta dinamica dei fatti non è che è stata raccontata... forse anche giustamente...
Cercare di ricostruire l'esatta dinamica di questi (ipotetici?) eventi basandosi solo sui 2 o 3 discorsi fatti da Ferretti forse è giusto un filino pretenzioso...

Poi è ovvio... proprio perchè siamo sul vago, nessuno può pretendere che ci si convinca solo grazie a due discorsi (questa dirigenza ha sempre dato l'idea che per loro fosse più importtante negare di aver fatto un errore piuttosto che ammetterlo in modo da poterlo correggere... in quest'ottica, tutto quello che viene detto va preso un pò con le molle).

Commento 58 - Inviato da: il ferro, il 21/01/2014 alle 16:35

Foto Commenti

sava (55):

lui faceva le saponette con qualcosa che riteneva "animale" o comunque non umano.

radere al suolo londra con l'atomica avrebbe scatenato il mondo contro di lui. inoltre non erano certi delle ripercussioni. il nemico era "troppo vicino".

gli americani son passati da "toghi" per aver tritato il giappone.

altri da delinquenti per aver preso l'etiopia.....

se litigo con te e t'amazzo poi com'è andata lo posso raccontare solo io.....

e indovina chi è togo e chi un delinquente???

Commento 59 - Inviato da: Mascalzone Chianino, il 21/01/2014 alle 20:57

Foto Commenti

Sava (57) se non vuoi che qualcuno nutra dubbi su quello che dici le cose le racconti 1) subito 2) con dovizia di particolari. Se poi prendiamo la conferenza stampa di domenica come uno show comico, e di motivi ce ne sarebbero parecchi, se non fosse che a diversa gente girano le scatole, allora di cose da prendere con le molle ce ne sarebbero parecchie altre

Commento 60 - Inviato da: Sava, il 21/01/2014 alle 22:42

Foto Commenti

Ferro (58):
Lungi da me il voler difendere gli americani, specialmente in scelte come quelle relative al lancio dell'atomica su un paese che oramai era già praticamente in ginocchio.

Per il resto, è vero che la storia la scrive sempre i vincitori, ed è innegabile che alla fine i vincitori si dipingono da eroi e agli sconfitti rimane solo la parte dei cattivi... è però anche vero che qui non si parla di Assiri e Babilonesi... gli eventi di quei periodi (anche se sotto forma di aneddoti) a me li hanno raccontati con la loro voce persone che li avevano vissuti da semplici cittadini... i miei nonni per esempio, o i miei zii... di angeli in guerra se ne trovano pochi, e di cose sporche ce ne son state tante da entrambe le parti... cio nondimeno, quantomeno limitatamente ad un confronto fra americani e nazisti, quale fosse comunque la parte peggiore credo sia poco discutibile.

Commento 61 - Inviato da: Sava, il 21/01/2014 alle 22:53

Foto Commenti

Mascalzone Chianino (59):
L'ho già detto... questa dirigenza sin troppe volte ha dato la sensazione di essere più interessata a non ammettere di aver commesso errori piuttosto che a raddrizzare la situazione nei casi e nei momenti in cui sarebbe servito.
detto questo, limitatamente alla questione bilanci, io onestamente non ti so dire come stiano veramente le cose, perchè non ho conoscenze in tal senso che mi permettano di fare valutazioni che non siano esclusivamente considerazioni buttate la ma basate poco più che sul nulla... dico solo che mi sembra strano che uno dica "non c'è problema a tirar fuori i soldi per il ripescaggio" per poi rimangiarsi tutto poco dopo, fermo restando che per me l'Arezzo di allora non aveva la struttura organizzativa per presentarsi in un campionato professionistico. Oggi credo sarebbe diverso.

Poi sai... ricordo un portatore di avvisi di garanzia che qualche anno fa prima disse "ricompro Baclet per metterlo in coppia con Maniero, il prossimo campionato lo voglio vincere!!!" per poi scapparsene il giorno dopo dicendo che a quel campionato lui non ci avrebbe iscritti, quindi sai...

Commento 62 - Inviato da: il ferro, il 21/01/2014 alle 23:32

Foto Commenti

i nazisti cattivi per 10 anni.

gli americani malvagi da 200