Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 13a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Imolese02Arezzo
Fano12V. Verona
Gubbio11Feralpi Salò
Samb11Legnago
Sud Tirol11Perugia
Carpi22Triestina
Cesena00Modena
Fermana11Matelica
Mantova21Ravenna
Padova53Vis Pesaro
MONDO AMARANTO
i Ragani amaranto con Nanu Galderisi
NEWS

L'Arezzo sta morendo d'inedia. I soliti pareggicchi, il solito stallo: addio campionato

Adesso che stiamo affondando tutti insieme, ci vorrebbe qualcuno della società che spiegasse alla piazza cosa non ha funzionato e perché. Invece le analisi della dirigenza sono sempre le stesse e sempre poco convincenti: gli arbitraggi, l'approccio alle partite, la fortuna della Pistoiese, che nel frattempo è balzata a +8. L'unica cosa che è cambiata in questi mesi è l'umore della gente, ormai più rassegnata che incazzata. E così bisogna veramente confidare nell'estate e nell'agognato ripescaggio



Martinez sconsolato, l'immagine dell'Arezzo attuale1. Adesso che stiamo affondando tutti insieme, ci vorrebbe qualcuno dell’Arezzo che spiegasse alla piazza cosa non ha funzionato, perché non ha funzionato e cosa si sta facendo per il futuro prossimo e meno prossimo. E ci vorrebbe anche che lo spiegasse con cognizione di causa, argomentando in modo credibile sulla materia in esame. Invece, almeno fino a questo lunedì mattina, siamo ancora tutti in attesa. L’ultima versione ufficiale è che gli arbitri da noi vengono a fare i fenomeni, che il problema è l’approccio, che i conti si fanno alla fine e che quei malandrini della Pistoiese hanno un sedere grosso così. Tradotto: il nulla.

2. L’Arezzo è partito con l’obiettivo dichiarato di vincere e salire in Lega Pro. L’organico, unanimemente considerato tra i migliori, anzi il migliore del girone, è stato messo su con questo proposito, sbandierato entusiasticamente ai quattro venti. A inizio febbraio ci ritroviamo con un distacco dalla Pistoiese capolista di 8 punti e con davanti, tra l’altro da molte domeniche, pure la Pianese a +2. Gli unici ai quali però sono state addossate un po’ di responsabilità sono i tifosi, che contestano per partito preso, e i soliti giornalisti cattivi, che sputano sentenze quando dovrebbero remare dalla stessa parte e muovere critiche costruttive. Cioè non criticare. Cioè dire e scrivere che se l’Arezzo è a -8 dipende dal fatto che la rosa è stata rinnovata in profondità in estate e che l’amalgama non si costruisce in sette mesi. Ci vuole più tempo.

3. Dopo aver resistito per settimane e settimane e settimane come colonna portante di un organigramma a digiuno pressoché totale di calcio vero, anche Mezzanotti è in evidente difficoltà. E sotto certi aspetti è pure comprensibile. E’ l’unico che conosce l’ambiente del pallone, che sa dove tira il vento e cosa bisognerebbe fare per evitare i terreni minati. Ma da solo contro tutti, anche contro il fuoco amico, la battaglia è impari. L’Arezzo in pratica l’ha fatto, rifatto e gestito lui, nel bene e nel male. Adesso è l’unico bersaglio della contestazione, è diventato il grande antipatico perché i suoi dirigenti gli hanno cucito addosso questa veste, confermandolo sempre in maniera a dir poco superficiale, e avrà capito, se non lo aveva compreso finora, perché si dice che sono le grandi società a fare le grandi squadre e i grandi allenatori.

4. Che poi ormai la situazione è diventata kafkiana: c'è una società che spende soldi e pare si diverta a lasciar marcire gli investimenti; ci sono giocatori che ogni domenica, di fronte al solito pareggio, non sanno darsi spiegazioni; c'è un allenatore che alla fine, nonostante il temperamento da combattente, ha sentito la necessità di sedersi al tavolo con i dirigenti e rimettersi alla decisione di Ferretti per non rovinare il progetto iniziale. Eppure nulla cambia: non è cambiato il mister, non è cambiata la squadra al mercato, non è cambiato il rendimento, non sono cambiati i commenti. E' cambiato solo il distacco dalla vetta, sempre più largo, e l'umore della gente, ormai più rassegnata che incazzata. Un capolavoro. L'Arezzo in pratica sta morendo d'inedia.

 

Mezzanotti si agita davanti alla panchina5. Quando il mister sostiene che la gente lo critica a prescindere, che se Essoussi sbaglia un gol è colpa di Mezzanotti, se Disanto sbaglia un cross è colpa di Mezzanotti, se Zaccanti sbaglia un anticipo è colpa di Mezzanotti, sa di estremizzare il concetto. Il fatto è che se l’Arezzo non vince mai tre partite in fila (ultimamente nemmeno due), se non è mai stato primo in classifica, se il gioco latita, se nessun elemento della rosa può vantarsi di aver disputato una bella stagione, la responsabilità non può che essere di Mezzanotti.

6. Abbiamo passato un mese a rallegrarci del fatto che Mencarelli in difesa e Rascaroli a centrocampo avevano cambiato volto alla squadra e ieri, in una partita delicatissima, Mencarelli è rimasto in panchina per stanchezza e Rascaroli per venti minuti su novanta ha fatto il terzino. Qualcosa non quadra.

7. Un gol come il secondo del Sansepolcro, con un passaggio filtrante e il taglio di una punta dentro l'area, l'Arezzo non l'ha mai segnato. Invidia pura.

8. Il clima da noi è così paradossale che il secondo tempo di ieri, giocato solo con il cuore, la forza della disperazione, il vigore, la foga, è stato interpretato come un dato positivo. La stessa analisi era stata fatta dopo i pareggi agguantati per il rotto della cuffia contro Trestina e Foligno, oppure dopo l'assalto all'arma bianca contro Bastia e Ostia Mare. Cioè, una squadra con la qualità dell'Arezzo va sotto o non la sblocca di fronte ad avversari molto più scarsi e riesce a metterci una toppa senza uno straccio d'idea ma facendo leva esclusivamente su muscoli, chili e centimetri. E questo viene preso come un segno di forza, quando al contrario è il più evidente e preoccupante segno di debolezza di un organico che doveva dominare il torneo e si deve accontentare di un pareggicchio dietro l'altro.

9. L'unico effetto rilevante dell'arrivo di Quadrini, almeno fino ad oggi, è che Rubechini è stato completamente oscurato. Invece di aggiungere un pezzo di qualità, in pratica, l'Arezzo ne ha persi due.

10. Speriamo veramente che in estate arrivi il ripescaggio.

 

scritto da: Andrea Avato, 10/02/2014





Arezzo-Sansepolcro 2-2, le immagini

Arezzo-Sansepolcro 2-2
COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: Toni, il 10/02/2014 alle 10:01

Foto Commenti

Ragazzi fiducia!!!

Ancora possiamo farcela! Tanto prima o poi la pistoiese, la pianese e il foligno mollano!

Possiamo recuperare facile! C'è il gioco e ci sono i giocatori! Lo spogliatoio è tutto con il mister!

Il team lavora alla grande quindi AVANTI COSI' VERSO LA META!!!

Fino a che la matematica non ci condannerà io ci credo! E credo che ancora possiamo farci prendere un pochino più per il culo di così.

Mercoledì c'è la coppa che vinceremo sicuramente, quindi: ASFALTIAMOLI!!!

.......

Commento 2 - Inviato da: mino27, il 10/02/2014 alle 10:11

Foto Commenti

Speriamo veramente che in estate arrivi il ripescaggio.     Si sennò altro che FERRETTI SINDACO!

Commento 3 - Inviato da: baicol, il 10/02/2014 alle 10:15

Foto Commenti

Dare la colpa ai giocatori e' l'ultima perla e il segno inequivocabile della resa. Non che li voglia difendere, perche' in fondo in campo ci vanno loro e ovviamente hanno la loro fetta di responsabilita', ma da che si gioca a calcio le societa' non sputtanano mai un giocatore pubblicamente, se e' il caso lo possono prendere anche a labbroni ma tutto all'interno dello spogliatoio!

Commento 4 - Inviato da: DaM, il 10/02/2014 alle 10:19

Foto Commenti

Che Mezzanotti sia l'unico a capirne qualcosa di calcio si evince dal fatto che ieri pomeriggio si sarebbe esonerato da solo.

Ma non tanto per questione tecnica eh, quanto perché in una situazione cosí compromessa, l'esonero dell'allenatore é l'unica via per far rifiatare l'ambiente. Anche un digiuno di calcio puó capire una cosa del genere, o eventualmente farsela spiegare. Compito a casa: riascoltate Sorbini sull'esonero di Fani.

Che poi sul piano umano per me Mezzanotti continua a guadagnare punti. Non si dimette, e fa bene (perché in generale dimettersi equivale a mollare, e non si deve mai mollare, sopratutto per rispetto di se stessi). Peró toglie le castagne dal fuoco alla societá, dicendo che accetterebbe di essere esonerato. Uno cosí posso solo rispettarlo.

Sulla societá, a me ogni giorno che passa pare che assomiglino sempre di piú ai passeggeri di "Qualcosa era successo" di Dino Buzzati. È un breve racconto che si trova anche on-line, e descrive benissimo - purtroppo - la sensazione che ho.

Commento 5 - Inviato da: amarantodentro, il 10/02/2014 alle 10:29

Foto Commenti

Sono perfettamente d'accordo con Avato, alla Società è stato rimproverato poco o niente e di sbagli ne ha fatti a bizzeffe...ha rinunciato al ripescaggio motivando la cosa con 2 versioni diverse in pochi mesi, non ha preso un Direttore Sportivo che affiancasse il Mister e che si occupasse di campagna acquisti ed ha promosso a Direttore Generale un giovane che non si è dimostrato all'altezza di una piazza così importante.

Inoltre questa Società non ha men che minima struttura per poter fare e programmare calcio a livello professionistico.

Allo stato attuale Mezzanotti è l'unico all'interno dell'U.S.Arezzo che conosce il calcio ed è stato lasciato completamente da solo a gestire la parte tecnica, i rapporti con la stampa e le contestazioni dei tifosi e tutto questo è veramente ingiusto nei confronti di una persona che, pur con i suoi limiti, lavora con grande professionalità e che non si è insediato da solo nella panchina dell'Arezzo ma che è stato chiamato da questa dirigenza. 

Chiederne l'esonero può essere anche stato giusto anche se secondo me le cose sarebbero rimaste invariate se non peggiorate, ma quando un Presidente dichiara più volte che Mezzanotti è intoccabile e con Mezzanotti si arriva fino a Giugno è assurdo contuinuare a prendersela con l'allenatore.

Se il Presidente non accetta la richiesta di esonero che arriva da mesi da parte tifoseria criticate il Presidente, cosa c'entra Mezzanotti?              

Commento 6 - Inviato da: Toni, il 10/02/2014 alle 10:35

Foto Commenti

Allo stato attuale Mezzanotti è l'unico all'interno dell'U.S.Arezzo che conosce il calcio 

 

DIMME TE COME SIAMO MESSI!!!

Commento 7 - Inviato da: aretinodoc, il 10/02/2014 alle 10:36

Foto Commenti

Complimenti Andrea...finalmente un articolo abbastanza chiaro e un po' piu' "forte" del solito...

finalmente si prende atto che il campionato s'e' perso....ma ci voleva tanto?

Commento 8 - Inviato da: amarantodentro, il 10/02/2014 alle 10:37

Foto Commenti

Toni, infatti siamo messi male ma non per colpa di Mezzanotti ma per colpa di una dirigenza incapace!  

Commento 9 - Inviato da: il ferro, il 10/02/2014 alle 10:44

Foto Commenti

e insomma se il pallone d'oro umbro, il miglior giovane dell'anno passato,e gente che è vissuta in lega pro e serie B sta deludendo è colpa dell'inesperienza di ferretti.....

MA +++ SERPE, MA SE UNO DICE: MISTER MI FIDO DI TE, PIGLIA CHI TE PARE, PIGLIA IL MEGLIO CHE C'è, IL MISTER COL DG LI PRENDONO, QUESTI NON VANNO.....

è COLPA DEL PRESIDENTE???? alò ragazzi......

per favore. è un sito di tifosi.

astenersi intrallazzoni e mezzi intraniati che poi magari di persona sfoderano sorrisi da copertina al presidente......

Commento 10 - Inviato da: il ferro, il 10/02/2014 alle 10:49

Foto Commenti

condivido comunque l'idea che dare la colpa e contestare solo il mister è ridicolo e riduttivo.

è di gran lunga la persona più competente.....

però a volte c'è l'impressione che siccome ha giocato a brescia e a napoli non deve spiegare nulla a nessuno, tantomeno a quei 2000 ignoranti che boticano la domenica, ma neppure a quel ricco signore  che ha intrapreso l'hobby del pallone..... e con 4 parole da esperto pallonaro ti rigira come un guanto.....

spero sia un'impressione sbagliata.

ma non esiste prendersela con uno solo. sarebbe la prima volta che lo vedo.....

Commento 11 - Inviato da: baicol, il 10/02/2014 alle 10:51

Foto Commenti

Si Ferro, pero' quanto ti accorgi di esserti fidato male e di aver fatto una cazzata che fai? Continui?

Commento 12 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 10/02/2014 alle 10:51

Foto Commenti

Avato per me alla fine,non sapendo che pesci pigliare, la società esonera te e non ti fa più entrare nemmeno allo stadioLaughing.Il tuo articolo è perfetto e hai perfettamente ragione quando dici che la situazione è veramente kafkiana non c'è termine che la rappresenta meglio.Questo vivacchiare nella mediocrità senza la volontà di cambiare qualcosa è sconcertante per oggi e soprattutto per il futuro.Non avrei mai pensato ne scommesso che avremmo vissuto un'annata del genere.

Commento 13 - Inviato da: amarantodentro, il 10/02/2014 alle 10:57

Foto Commenti

Ferro, se fosse come dici te ovvero che il Presidente pensasse che ha preso il meglio dei giocatori che c'era in giro, che ha una Società strutturata e composta da grandi e qualificati professionisti e che quindi di conseguenza le colpe sono solo di Mezzanotti perchè non lo ha ancora esonerato?

Se mi dai una risposta forse riesco a capire cose che al momento mi sfuggono.  

Per me se un Presidente sa di avere un grande organico e un grande direttore generale, visti i risultati, deve per forza esonerare l'allenatore a meno che non sia un masochista.

Commento 14 - Inviato da: ucillino, il 10/02/2014 alle 11:05

Foto Commenti

UNA SOCIETA' DI DILETTANTI RESTA NEI DILETTANTI

Commento 15 - Inviato da: Perfido, il 10/02/2014 alle 11:21

Foto Commenti

Inizio seriamente a pensare che non s'arrivi manco terzi in campionato..ma fa una sega, mi voglio fidare del presidente...HA DETTO CHE IL PROSSIMO ANNO IN UN MODO O NELL'ALTRO SARA' LEGA PRO...o gente quelle frasi rilasciate in conferenza stampa erano inequivocabili!!!...FIDUCIA! OTTIMISMO!...ma perdavero

Commento 16 - Inviato da: girolamo, il 10/02/2014 alle 11:23

Foto Commenti

Ferro (9)

con orsi, tovalieri, dell'anno e ruotolo siamo retrocessi dalla B alla C, fu esonerato bolchi e richiamato angelillo eppure non ci fu niente da fare.

butali spese cifre stratosferiche per fare la squadra perchè voleva andare in A e invece retrocedemmo.

le squadre non si fanno con i nomi, alle spalle ci vogliono società competenti, poi il calcio lo puoi fare anche con i ragazzini dei vivai come fanno atalanta e empoli da sempre con ottimi risultati.  

mezzanotti non c'entra un cazzo, ci manca la società, abbiamo un presidente con i soldi ma questo non basta.

Commento 17 - Inviato da: mino27, il 10/02/2014 alle 12:09

Foto Commenti

U.S.AREZZO.....DILETTANTI ALLO SBARAGLIO

Commento 18 - Inviato da: mino27, il 10/02/2014 alle 12:23

Foto Commenti

NOTE: spettatori presenti 2.086 (551 paganti più 1.535 abbonati). Siamo anche troppi visto gli "Spettacoli" che assistiamo,il giorno che saremo du gatti allo Stadio NESSUNO si dovrà lamentare perchè sarà il risultato che questa Società avrà voluto!

Commento 19 - Inviato da: Botolo Ringhioso, il 10/02/2014 alle 13:06

Foto Commenti

Condivido l'articolo di Andrea, come condivido Ferro (9-10); forse stiamo perdendo di vista a causa dell'amarezza, di quelle che sono le leggi, non scritte, elementari ma fondamentali del gioco del calcio: la squadra è formata da 11 giocatori, dove ognuno ricopre un ruolo e cercare, in accordo con gli altri, di ottenere il miglior risultato: il Gol; senza gol non si vince, per fare il gol, bisogna tirare in porta, per arrivare in porta bisogna muoversi in accordo e rispettare, ognuno il proprio ruolo, e se serve aiutare l'eventuale compagno in difficoltà (questo rappresenta lo schema minimo). Per giocare i calciatori e lo staff in generale, devono sopportare dei costi, allenarsi ed essere presenti al "loro lavoro", quindi devono essere pagati.

Per organizzare una squadra, quindi servono: 11 giocatori + i cambi (6/7), un allenatore, uno staff organizzativo, un "comandante" (Presidente); ognuno ha il suo compito: i giocatori devono giocare, vincere, difendere se l'avversario è più forte; devono giocare insieme ed insieme ottenere i riusltati: per dare loro un gioco, serve un ALLENATORE: se l'allenatore non è capace, il Presidente chiama il responsabile dello staff e gli fa licenziare l'Allenatore! lo può fare, visto che lui paga gli stipendi e caccia i soldi. Se invece un giocatore non fa quello che dice l'allenatore, il mister va dal responsabile dello staff e gli dice che il giocatore non risponde alle direttive; il DS riferisce all'allanatore e gli dice anche che quel giocatore non serve, va sostituito con un altro e, dietro l'ok del Presidente, procede. Tutta questa storiella normalmente si fa all'inizio della stagione e allora:

IL PRESIDENTE chiama un DIRETTORE GENERALE e gli spiega quello che vuole fare; Il Direttore sceglie l'ALLENATORE e gli spiega quello che vuole il Presidente, e l'Allenatore chiede al DS quali giocatori servono per raggiungere quel risulatato, il DS ottiene l'ok dal Presidente e, in accordo con l'allenatore, procedono a formare la squadra. Questa storiella la conoscono anche i bambini che vanno ai primi calci.

Quindi, in base alla storiella semplice semplice il primo responsabile è L'ALLENATORE, perchè non ha fatto quello che gli è stato chiesto chiesto;

Il secondo responsabile è il DIRETTORE GENERALE, perchè non ha richiamato nè l'Allenatore nè i giocatori, visto che non facevano quanto chiesto dal Presidente; i terzi responsabili sono i GIOCATORI perchè o non hanno capito quello che dovevano fare, e allora dovevano richiedere spiegazioni (come i bimbi a scuola!) oppure hanno accettato di giocare in ruoli e compiti diversi.

Il quarto responsabile e il Presidente, perchè doveva in tervenire e far capire ad allenatore, direttore, giocatori, che non era soddisfatto e che doveva prendere le necessarie contromisure. Il presidente non ha capito (forse perchè nessuno gli ha spiegato niente) che la società di calcio, al di là del capitale versato per la costituzione, ha due capitali di fondamentale importanza: i giocatori ed il pubblico. I giocatori perchè possono produrre i risultati necessari ad aumentare l'entusiasmo intorno alla squadra, e possono essere ceduti ad altre squadre a prezzi superiori all'acquisto; il pubblico perchè, attraverso abbonamenti e biglietti d'ingresso, contribuisce a coprire i costi sostenuti. capito Presidente? eppure è semplice sempliceLaughing

Il quinto responsabile è il Pubblico: sissignori siamo noi tifosi perchè non ci accontentiamo mai di niente e facciamo di continuo i BOTOLI RINGHIOSITongue outWinkCoolInnocent

Ops, mi stavo scordando dei giornalistiFrown; ah già, ma in ogni partita ci vuole sempre un arbitro, no?Wink

Commento 20 - Inviato da: CAP52031, il 10/02/2014 alle 13:26

Foto Commenti

Quando le cose non girano a tutti i livelli ho sempre visto provare a cambiare l'allenatore, si dice sempre "volevamo dare un segnale...era giusto provarci...il rapporto era logoro...vogliamo accendere la scintilla alla squadra ecc ecc ecc.." se ad AREZZO NON SI E' VOLUTO FARE POI CHE TI ASPETTI?....di grazia che continuiamo a pareggiare invece di perdere!....Sono sicuro che cambiando al 99% le cose sarebbero andate meglio e anche nel disgraziato 1% in cui magari peggioravano COSA CAMBIAVA?..arrivavi 5' invece di 2'? ...e allora?

Commento 21 - Inviato da: teba02, il 10/02/2014 alle 13:31

Foto Commenti

APPROVO E SOTTOSCRIVO L'ARTICOLO DI ANDREA: TUTTO "IRRIMEDIABILMENTE E DRAMMATICAMENTE" VERO (TRA VIRGOLETTE OVVIO, STIAMO PARLANDO DI CALCIO, LA COSA PIU' IMPORTANTE TRA QUELLE MENO IMPORTANTI).

PERSONALMENTE - MEDITANDO DA DENTRO LA BARCA CHE AFFONDA (E CI RESTO ANCHE SENZA SALVAGENTE MA CON LA SCIARPA AMARANTO AL COLLO... TANTO ORMAI SO NAUFRAGATO DIVERSE VOLTE...) - NON SO' PIU' COSA PENSARE E NON MI RIMANE ALTRO CHE FIDARMI INCONDIZIONATAMENTE DEL PRESIDENTE E STOP (ANCHE PERCHE' NON HO LA FORZA ECONOMICA DI COMPRARE L'AREZZO)...

SOLO E SEMPRE FORZA AREZZO

P.S. CERTO CHE SIAMO DAVVERO LA BARZELLETTA DEL CALCIO ITALIANO NOI...

Commento 22 - Inviato da: Arretium Amaranthus, il 10/02/2014 alle 14:27

Foto Commenti

Sinceramente non capisco Mezzanotti che stimo e continuerò a stimare come persona.Comprendo quanto sia difficile lasciare spontaneamente un lavoro e soprattutto uno stipendio ma essendo l'unico uomo che in società capisce o mastica calcio non si rende conto che il giocattolo non funziona più(ora che ci penso ha mai funzionato?).

Squadra sicuramente forte con i giocatori da lui scelti che gioca in maniera inspiegabile come da lui stesso evidenziato ma allora cosa vuole continuare e per chi?Sono d'accordo che la colpa non è assolutamente la sua ma perseverare con queste prestazioni è umiliante e vanifica sicuramente il suo lavoro anche per il futuro.Detto questo sulla società è meglio stendere un velo pietoso perchè il presidente avrà fatto tante cose buone e speso molti soldi ma a livello organizzativo e comunicativo non s'è mai visto uno scempio simile e lo dice uno senza vergognarsi che ha creduto a tutti i proclami d'inizio anno.

Commento 23 - Inviato da: ForzamagicoArezzo, il 10/02/2014 alle 15:39

Foto Commenti

Apprezzo molto questo articolo perché fa luce sulle responsabilità e sugli errori del presidente e della società in generale. Io non ho mai criticato solo Mezzanotti: in una squadra di calcio se si vince si vince tutti e la stessa cosa vale quando si perde. Tutti a inizio anno abbiamo apprezzato ciò che Ferretti ha fatto, ma come sta gestendo la situazione è davvero allucinante: noi tifosi siamo trattati come poveri ignoranti capaci solo di bubare, l'allenatore non si tocca(forse perché è il perfetto capro espiatorio?) ma non si difende in modo convinto(della serie: ormai andiamo avanti con lui e si vedrà). Ma che s'è fatto di male?!

Commento 24 - Inviato da: max71, il 10/02/2014 alle 15:51

Foto Commenti

Tutti colpevoli a iniziare dal presidemtel.

Commento 25 - Inviato da: DR, il 10/02/2014 alle 16:51

Foto Commenti

è un po di tempo che non scrivo, perchè sinceramente è anche noioso scrivere sempre le stesse cose. Però mi sembra che le cose sono peggiorate molto e ho vogli di ricommentare certe cose. Il dilettantismo che dilaga nell'asset societario è imbarazzante. Il Presidente è un uomo che ci mette impegno e soldi, ma si circonda di gente che non c'entra niente con il calcio, e con questo non voglio offendere nessuno, benchiaro, ma è solo una rilevazione oggettiva. Siamo il capoluogo di provincia e non abbiamo il settore giovanile, solo la Juniores abbiamo, e questo francamente mi lascia perplesso, se sbaglio qualcuno mi corregga.

L'allenatore non ne imbrocca una da inizio stagione e viene confermato sempre a prescindere, senza neanche motivare la cosa, facendo in modo che sia diventato l'allenatore più contestato della storia amaranto.

Si fanno proclami circa il ripescaggio per il prossimo anno, ora io mi chiedo, ma se lo sai veramente, ma che vai a sbandierarlo nei giornali.....

Basta mi sembra sufficiente

Commento 26 - Inviato da: Gatsubest, il 10/02/2014 alle 17:22

Foto Commenti

Io sinceramente certi commenti proprio non li capisco.

Secondo me anche noi abbiamo definitivamente perso tutta l'obiettività.
Mi spiego meglio: Vogliamo veramente ri-iniziare il calvario della ricerca del presidente con estati da inferno in cui non si sa se ripartiamo?

Io no!!

Quindi il pres me lo tengo stretto, ne saprà poco di calcio e sbaglia a non esonerare l'allenatore, ma ha le potenzialità (anche economicamente parlando) di fare bene ed è ridicolo addossare su di lui la nostra frustrazione da serie D.

Si può anche contestare, ma mi sembra ridicolo sputargli in faccia solo perchè non ne possiamo più di questo campionato, so di farvi bestemmiare, ma è giusto dargli tempo (parlo di tempo calcistico e per me ci sta anche di scazzare il primo campionato)

Vado definitivamente contro corrente dicendo anche che non mi piacciono i cori che partono all'indirizzo del mister.

Che sia in difficoltà è sotto gli occhi di tutti, ma invece di un "Mezzanotti vaffanculo" farebbe più comodo un pò di pepe al culo a quelli che vanno in campo.

La squadra e il mister non li salvo e lo dico con tutto l'impeto del tifoso, impeto che metto da parte nel giudicare il presidente e credo che questo sia l'atteggiamento che tutti dovremmo tenere.

Commento 27 - Inviato da: scarfaceamaranto, il 10/02/2014 alle 17:29

Foto Commenti

è di gran lunga la persona più competente.....condivido comunque l'idea che dare la colpa e contestare solo il mister è ridicolo e riduttivo. IL FERRO(10) letto bene? Possibile che mi scrivi quanto riportato sopra? Come possibile considerare competente un personaggio che continua con i soliti errori, formazioni senza criterio(vedi ieri), cambi assurdi, insistere sempre con gli stessi giocatori e ignorandone altri(non faccio nomi) ma chi ha seguito la squadra dall'inizio sa valutare quello che dico. Ferro? come fai a difenderlo? Quel minimo di fiducia che ho ancora, sono per le dichiarazioni del Presidente(ripescaggio) ma e' da giorni che ripeto CON CHI??. Spero di non rimanere deluso ancora una volta. La gioia della presentazione della squadra e' un antico ricordo.

Commento 28 - Inviato da: spiblo, il 10/02/2014 alle 18:15

Foto Commenti

Mezzanotti dopo la partita. " non mi spiego perchè nel primo tempo non abbiamo mai tirato in porta " ....questo è un allenatore ? O una persona in piena confusione mentale ?

Il presidente e "trelauree" se la prendono con i giocatori pubblicamente: date retta, occhio allo Scandicci...

Commento 29 - Inviato da: spiblo, il 10/02/2014 alle 18:16

Foto Commenti

bravo Avato ! bell'articolo, pacato ma chiaro su responsabilità e limiti che ci costringeranno ad un'altro anno di trestina...

Commento 30 - Inviato da: mussamaranto, il 10/02/2014 alle 18:17

Foto Commenti

Essere tifosi dell'Arezzo non si sceglie.Ti succede....

Commento 31 - Inviato da: Andrea Avato, il 10/02/2014 alle 18:22

Foto Commenti

6 pareggi casalinghi, 8 punti di ritardo dalla vetta, 12 partite da giocare. E poi le dimissioni di Mezzanotti, la fiducia di Ferretti, il malumore del pubblico. Se ne parla stasera a Block Notes su Teletruria (ore 21.30). Tra gli ospiti il centrocampista dell'Arezzo Davide Carfora e l'ex amaranto Emiliano Testini. Per intervenire, ecco il numero per gli sms: 392 9469055
La trasmissione potrà essere seguita in streaming collegandosi al sito web www.teletruria.it, oppure nelle repliche in programma su Teletruria (canale 10 del DT) per domani (martedì) alle 14.15 e mercoledì alle 10.50, oppure su Teletruria2 (canale 87 del DT) per domani (martedì) alle 21.45 e giovedì alle 16

Commento 32 - Inviato da: il ferro, il 10/02/2014 alle 18:45

Foto Commenti

GATSUBEST:

io ti quoto al 100000%.

SCARFACE:

ok. dimmi nell'arezzo allora chi è più competente di lui quanto a calcio......

cerca di cogliere il problema e le parole.....

in quanto alla contestazione rivolta al solo mister ribadisco che mi pare ridicolo.

o forse ti pare che alcuni giocatoroni rendano per quello che hanno sempre reso negli anni scorsi????

forse è l'ora come dice gatsubest di mettergli un po' de pepe al culo.

du'scrolloni ala porta dei spogliatoi e sono rientrati in campo parevano assatanati.....

Commento 33 - Inviato da: scarfaceamaranto, il 10/02/2014 alle 19:11

Foto Commenti

Ferro, ho capito quello che dici, sicuramente nella societa' nessuno competente MA NEANCHE LUI LO E'...  Come fai a considerarlo competente dopo i danni  che ha fatto nella gestione della rosa, delle formazioni, dei cambi e averlo sopportato nelle sue interviste a dir poco ridicole. Ferro, per me sei un mito del blog come ti ho detto altre volte, se ricordi ho fatto il tuo nome insieme ad altri dove chiedevo aiuto per come uscire da una situazione di stallo insostenibile. Quindi niente polemica con te

Commento 34 - Inviato da: aretinodentro, il 10/02/2014 alle 19:20

Foto Commenti

Quando non si arriva all'obbiettivo prefissato la colpa è di tutti. Del Presidente che ancora lo tiene in panchina e tiene Diomede, di Diomede che a livello sportivo ci capisce poco o nulla, e di Mezzanotti che come allenatore non è un vincente, e di una squadra indegna e senza orgoglio. Per me sono tutti indifendibili, adesso, se poi a giugno saremo in lega Pro chiederò scusa, ma fino ad allora non avranno più il mio appoggio di fiducia.

Commento 35 - Inviato da: cocciolone, il 10/02/2014 alle 19:34

Foto Commenti

Dispiace tanto per il mister che reputo una persona seria e vera ma la sua incapacità è sotto gli occhi di tutti. La cosa che mi fa arrabbiare più di tutto è l'atteggiamento da codardi che assumono i giocatori più quotati: nessuno che bercia a muso duro in faccia all' arbiTro o agli avversari quando pigliano pel culo vedi Ostiamare; e poi visto che poi il mister so sicuro che nemmeno se ne accorgerebbe, non provano ad autogestirsi in campo. Ai miei tempi quando il mister godeva di poco credito, appena usciva dallo spogliatoio si faceva come dicevano i leaders della squadra. Non hanno i coglioni i giocatori e l'unico appunto che muovo al presidente è che dovrebbe iniziare a non pagare con puntualità. Vedrai che ma soluzione la troverebbero. 

Commento 36 - Inviato da: max71, il 10/02/2014 alle 19:35

Foto Commenti

 Un gol come il secondo del Sansepolcro, con un passaggio filtrante e il taglio di una punta dentro l'area, l'Arezzo non l'ha mai segnato. Invidia pura.

 

e ancora qualcuno difende mezzanotti,mi pare follia pura.

Commento 37 - Inviato da: calzino79, il 10/02/2014 alle 19:35

Foto Commenti

Allora troviamoci a quei cazzo di campini e mettiamogli un pò di pepe al culo..perchè a questo punto  bisogna essere onesti,la colpa non è tutta e solo di mezzanotti...anche i signorotti imborghesiti che vanno in campo (ad eccezione di qualcuno) hanno le sue belle colpe..poi è vero che sono rientrati in campo assatanati,ma era sempre un assalto all'arma bianca..sembrava più una rissa da strada che una battaglia di strategia ed organizzazione,e qui di colpe il signore in panca ne ha molte..però se i lor signori che scendono in campo non se la sentono più di seguire il mister (ed avrebbero anche molte ragioni),lo dicano o altrimenti fuori dalle palle,perchè non sò voi ma io non sopporto più questa situazione senza che nessuno muova una foglia..quindi o in settimana ai campini,o la domenica voglio una presa di posizione forte e compatta,senza tante offese gratuite che non sono da uomini..perchè è ora di farla finita,a tutto c'è un limite.

Commento 38 - Inviato da: calzino79, il 10/02/2014 alle 19:41

Foto Commenti

bravo cocciolone(35)..ci vorrebbe un pò di calcio alla vecchia maniera,quando i leaders o veterani della squadra facevano girare le cose al contrario se c'era bisogno...

Commento 39 - Inviato da: calzino79, il 10/02/2014 alle 19:48

Foto Commenti

..troppo bene quest'anno..ad arezzo se sta troppo beneeee...soldi che arrivano.se magna bene (rif.ferro),città pulita e tutto sommato tranquilla..ci sono siena e firenze a du passi,i tifosi criticano ma son coglioni veroooo?? eh?? dico a voi tutti AREZZO CALCIO,troppo facile vero qui eh?? anche a perugia che son merde vi avrebbero presi tutti quanti a calci in culo..a livorno v'avrebbero bruciato le macchine,a pisa sarebbero entrati negli spogliatoi a elargire capaccioni a volontà,a firenze ve sarebbero venuti a prendere dentro i locali serali e vi avrebbero parlato muso a muso nel parcheggio dei night-club..ad arezzo bella la vita invece,tanto il can che abbaia un morde vero?? famme fermare qui va..

Commento 40 - Inviato da: calzino79, il 10/02/2014 alle 20:06

Foto Commenti

e che duri ferretti,sennò il prossimo anno tocca andare a giocare contro l'aquila montevarchi in 1^ categoria..e credetemi che se smette lui a sto giro se scende davvero ancora più giù..

Commento 41 - Inviato da: CAP52031, il 10/02/2014 alle 20:59

Foto Commenti

Stamattina mi sono alzato rilassato dopo il buon punto di ieri,  ho fatto colazione con dei bei BISCOTTI e poi gurdando la Tv ho visto che Mister X era stato riconfermato!!!....WOOW che sopspiro di sollievo! meno male!! considerando che era anche lunedì e che pioveva a dirotto non potevo avere un inizio migliore no?Smile

Commento 42 - Inviato da: CAP52031, il 10/02/2014 alle 21:02

Foto Commenti

...Tra l'altro non capisco cosa aspetti il presidente a prolungargli il contratto...questo ce lo rifregano al borgo..e dopo?...sa fare come con Somma o Gustinetti? ...un bel quinquennale progetto serio e via!...Smile

Commento 43 - Inviato da: leonARdo, il 10/02/2014 alle 21:36

Foto Commenti

Scrivo qui un commento riferito all'articolo di ieri sull'intervista a Diomede, perché quest'articolo e' più seguito. Premettendo che di calcio non ci capisco molto (mi limito a fare il tifoso), ma sbaglio o Diomede si è contraddetto? Ecco le sue parole: " andiamo avanti con Mezzanotti anche perché non è certo lui l'unico responsabile (e qui posso essere anche d'accordo, anche se secondo me è il maggiore responsabile). Oggi ad esempio con il Sansepolcro abbiamo sbagliato completamente l'approccio nel primo tempo". Scusate ma se una squadra sbaglia completamente l'approccio ad una gara di chi è la colpa? La mia???

Commento 44 - Inviato da: CAP52031, il 10/02/2014 alle 21:52

Foto Commenti

LEONARDO (43)...beh se eri in tribuna e berciavi parecchio la colpa può anche essere la tua che impaurisci i poveri giocatori!...la mia non è perchè da ormai un paio di mesi non vengo più per protesta!... ti consiglio comunque di ascoltare con moderazione le interviste a Diomede e Mezzanotti perchè da ricerche scientifiche sono risultate lesive per il cervello!!...

Commento 45 - Inviato da: il ferro, il 10/02/2014 alle 23:04

Foto Commenti

max (36)

o me lo trovi un post di qualcuno che difende mezzanotti.....

Commento 46 - Inviato da: il ferro, il 10/02/2014 alle 23:12

Foto Commenti

ma però siamo onesti....non è un giorno che si segue l'arezzo.

potrà essere la colpa de uno solo? boh.

io so solo che la colpa NON è DELLA PIAZZA come qualcuno ha voluto far intendere (per primo il  mister). se c'è qualcuno che HA SEMPRE VINTO è il pubblico amaranto.

se poi per tutte le squadre del mondo un pubblico numeroso e caldo sono un'arma in più e una carica,uno stimolo, mentre per altri sono un problema perchè i cittarellini poverini si mettono ansia........

ecco, mi fa un po' pensare il fatto che per un certo tempo gli hanno pure dato retta su sta cazzata......

Commento 47 - Inviato da: calzino79, il 10/02/2014 alle 23:28

Foto Commenti

il giochino era facile facile..a giugno scorso ferretti bastava dicesse: "cari aretini,i miei predecessori avevano lasciato gravi problemi societari,che ora abbiamo quasi del tutto risolto e ci apprestiamo ad iniziare una nuova avventura,e questa volta ripartiamo insieme dalla preparazione..daremo una sistematina qua e là allo stadio,troveremo una persona capace ed esperta che costruisca un buon organico di categoria e che,con un grande occhio ai bilanci costruisca un gruppo di gente umile,esperta ma anche con giovani da far crescere,pescando anche nei territori limitrofi..per provare a fare un buon campionato,non dimenticando che io ferretti sono un "ignorante in materia",ma che mi impegnerò a provare a riportare l'arezzo dove la storia insegna dovrebbe stare..non promettendo il paradiso perchè vincere non è mai facile a prescindere,quindi state vicino a società e squadra,perchè sicuramente l'avventura sarà emozionante ma non facile". ecco,parole umili e semplici,che avrebbero prima meno caricato l'ambiente e che ora forse l'avrebbero meno esasperato. ora è normale che qualcuno purtroppo deve subire la rabbia e la frustrazione di chi,esaltato da tanti proclami,si è sentito tradito da colui su cui era stata riposta tutta la fiducia e la speranza..me compreso.

Commento 48 - Inviato da: calzino79, il 10/02/2014 alle 23:34

Foto Commenti

...ed io ancora ci credo in ferretti..però l'elastico non si può tirare in eterno..

Commento 49 - Inviato da: Amarantegnene, il 11/02/2014 alle 01:01

Foto Commenti

Mezzanotti fucilati

Commento 50 - Inviato da: ForzamagicoArezzo, il 11/02/2014 alle 02:23

Foto Commenti

Calzino io capisco quello che vuoi dire e in parte condivido(un presidente alle prime armi al primo anno ad Arezzo può anche steccare), ma non puoi venire a Arezzo con la squadra che si accinge al quarto anno di D a fare un discorso come lo avresti auspicato tu. Questo doveva essere, per tanti motivi, l'anno buono. Poi mettici la mancanza d'umiltà e la supponenza nei nostri confronti ed ecco che la situazione si fa ancora più intollerabile, e su questo sono d'accordissimo.

Commento 51 - Inviato da: Secco69, il 11/02/2014 alle 09:17

Foto Commenti

Io invece quoto Calzino al commento 47...la penso proprio come lui,troppe promesse,troppi discorsi di vittoria,troppa pressione addosso a mister e giocatori...che per carità dovrebbero essere abituati ad averla addosso ma ricordiamoci che siamo in D e la maggior parte di loro è gente che non sa neanche cosa sia la pressione.E anche il discorso che siamo al quarto anno di D e la gente non vuol sentir dire "proveremo" "buon campionato" regge e non regge...nel senso che cosa conviene fare promettere col rischio di non mantenere? o volare basso e creare l'entusiasmo piano piano....ricordate l'anno di Somma? certo andò tutto liscio come l'olio ma però niente proclami,zitti e pedalare,squadra costruita per la C2 ecc ecc....invece la presunzione e l'arroganza di sentirsi bravi,lo sbandierare ai quattro venti che siamo forti con l'organico migliore (alla luce dei fatti errore madornale),il no al ripescaggio perchè è meglio arrivare primi sul campo...è come una bella topa che te la promette,sei contento e lo dici a tutti che te la darà...ma lei non te la da mai e te rimani di merda e ti gira le palle....meglio una poco bella e che non promette niente ma se te la lavori bene,anche se non subito, te la da una due tre e quante volte gli pare Laughing

Mourinho che non è simpatico ma è un grande motivatore e un allenatore coi controcazzi mette sempre la pressione addosso agli altri,se allena il Real dice che il Barca è piu forte,se allena il Chelsea dice che il favorito è il City o lo United,se allena l'Inter il piu forte è il Milan ma la favorita è la Giuve....non a caso è un vincente...noi nel nostro piccolo siamo l'opposto ,Ferretti è bene tenerselo stretto anzi strettissimo,dopo di lui non so cosa ci possa essere...credo il nulla visti i momenti bui del paese,ma è un romano,borioso...altezzoso...convinto di essere er mejo...e questo lo frega specialmente in questo mondo,il calcio,dove non bastano i soldi ci vuole anche altro. COMPETENZA e UMILTA' cazzo!

Commento 52 - Inviato da: mino27, il 11/02/2014 alle 09:31

Foto Commenti

Grande Calzino,troppe promesse per ora TUTTE NON mantenute,ma io me voglio ancora fidare quindi a giugno semo in Serie C vero Presidè? Wink

Commento 53 - Inviato da: Botolo Ringhioso, il 11/02/2014 alle 09:52

Foto Commenti

Magari sarò noioso, ma ieri mattina, al commento 19, ho raccontato una storiella semplice semplice, poi ho tratto alcune conclusioni, lasciandomi andare anche ad un pizzico di ironia (che può piacere e non piacere), stilando  la graduatoria di quelle che, secondo me, sono le responsabilità. Guardando Block Notes, ieri sera, ho sentito Testini, in chiusura, spiegare il perchè una società non può non avere un Direttore Sportivo; spero che quelle parole siano ascoltate da Ferretti, il nostro grande Presidente che io continuo a stimare a prescindere, perchè allora capirebbe che sia Diomede (3 lauree ma poco calcio) e Mezzanotti (buon giocatore, ma non vuol dire essere buon allenatore) sono ASSOLUTAMENTE INADEGUATI per una società come l'Arezzo.

Ripeto la mia graduatoria:

Il primo responsabile è L'ALLENATORE, perchè non ha fatto quello che gli è stato chiesto chiesto; perchè non sa leggere le partite, perchè sbaglia le formazioni iniziali poi, preso dalla fregola, sbaglia le sostituzioni ecc. ecc. ecc.

Il secondo responsabile è il DIRETTORE GENERALE, perchè non ha richiamato nè l'Allenatore nè i giocatori, visto che non facevano quanto chiesto dal Presidente; i terzi responsabili sono i GIOCATORI perchè o non hanno capito quello che dovevano fare, e allora dovevano richiedere spiegazioni (come i bimbi a scuola!) oppure hanno accettato di giocare in ruoli e compiti diversi.

Il quarto responsabile e il Presidente, perchè doveva intervenire e far capire ad allenatore, direttore, giocatori, che non era soddisfatto e che doveva prendere le necessarie contromisure. Il presidente non ha capito (forse perchè nessuno gli ha spiegato niente) che la società di calcio, al di là del capitale versato per la costituzione, ha due capitali di fondamentale importanza: i giocatori ed il pubblico. I giocatori perchè possono produrre i risultati necessari ad aumentare l'entusiasmo intorno alla squadra, e possono essere ceduti ad altre squadre a prezzi superiori all'acquisto; il pubblico perchè, attraverso abbonamenti e biglietti d'ingresso, contribuisce a coprire i costi sostenuti. capito Presidente? eppure è semplice sempliceLaughing

Il quinto responsabile è il Pubblico: sissignori siamo noi tifosi perchè non ci accontentiamo mai di niente e facciamo di continuo i BOTOLI RINGHIOSITongue outWinkCoolInnocent

Ops, mi stavo scordando dei giornalistiFrown; ah già, ma in ogni partita ci vuole sempre un arbitro, no?Wink

Commento 54 - Inviato da: Toni, il 11/02/2014 alle 10:30

Foto Commenti

State a vedere domani in coppa che partita faranno!

Commento 55 - Inviato da: contedimontecrisco, il 11/02/2014 alle 10:52

Foto Commenti

....................ma scusate ma domani si gioca  o non conta un c....???

Commento 56 - Inviato da: max71, il 11/02/2014 alle 13:27

Foto Commenti

Purtroppo non siamo noi tifosi a difendere il mister, ma il presidente e il famigerato dg

Commento 57 - Inviato da: il ferro, il 11/02/2014 alle 15:13

Foto Commenti

ah ecco.....

invece se ci fai caso lo confermano senza manco una parola in sua difesa....

è molto peggio....