Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE C GIRONE B - 12a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
ArezzorinvFano
LegnagorinvImolese
Perugia00Gubbio
Triestina31Fermana
Matelica22Cesena
Modena12Sud Tirol
Feralpi Salò31Padova
Ravenna11Samb
V. Verona11Mantova
Vis Pesaro32Carpi
MONDO AMARANTO
Roberto, Jacopo, Chiara e Giulia alla Valle dei Templi - Agrigento
NEWS

L'analisi tecnica. Una rosa (ampia) gestita male, l'identità che non c'è e troppi pareggi

Il punto conquistato contro il Sansepolcro ha confermato le difficoltà di una squadra che ha sì messo insieme 17 risultati utili consecutivi ma che continua a vivere quasi esclusivamente su assalti all'arma bianca. Invece servirebbe un gioco ragionato che non si è mai visto. Si spiega anche così il fatto che solo una volta l'Arezzo ha vinto una partita nel secondo tempo e che pure la Coppa Italia è un obiettivo compromesso



Davide Mezzanotti in panchinaAlla fine del primo tempo di domenica, tra il pubblico di fede amaranto, più che la rabbia serpeggiava una sorta di rassegnazione. Sotto di due gol contro il Sansepolcro, con la doppia ammonizione per altrettante simulazioni rimediata da Quadrini e una squadra mai come quel giorno apparsa allo sbando, la percezione di un campionato che ancora una volta ci è scivolato tra le mani è risultata più che mai viva. E quindi a poco è servita la reazione della ripresa, che ha portato ad un pareggio che è frutto più di un assalto all’arma bianca che non di un riassetto e di un’impostazione ragionata. Ma – purtroppo per noi – i campionati si vincono soprattutto grazie alle impostazioni ragionate, quelle che ti portano a vincere i famigerati (per noi) filotti di partite, a mettere sotto le squadre tecnicamente inferiori e a tenere botta con quelle un po’ più attrezzate, in modo che un pareggio casalingo, o una sconfitta esterna, vengano vissuti semplicemente come un incidente di percorso e non come una serie di campanelli d’allarme che suonano fino a diventare assordanti.

A mister Mezzanotti diamo atto (e l’abbiamo fatto più volte) di aver saputo calare la squadra nel contesto della serie D. L’Arezzo ha affrontato (quasi) tutte le partite con spirito combattivo, senza tirare indietro la gamba, con la spada più che col fioretto. Allo stesso mister, però, non possiamo non muovere alcune osservazioni di natura tecnica e tattica. La gestione della rosa ampia, ad esempio. Spesso in serie D gli allenatori possono contare su 15-16 effettivi, per l’Arezzo questo numero è stato più largo. Si dice che quello dell’abbondanza è un problema che tutti gli allenatori del mondo vorrebbero avere, perché sono più i pro dei contro, e questo è indubbiamente vero. Però una rosa ampia ha in sé delle potenzialità che bisogna saper far fruttare al meglio, e su questo alcuni dubbi sono sorti. Dal dilemma dei portieri nel girone di andata, ai terzini under da far giocare in coppia, ai centrali fortissimi nella fase difensiva ma meno dotati in fase di impostazione del gioco, ai tre di centrocampo che hanno reso solo in parte, ai tre davanti che spesso partivano da cinquanta metri dalla porta.

 

Martinez in azione contro il SansepolcroÈ brutto dirlo col senno di poi, ma si sarebbero potute provare delle alternative allo spartito suonato per tutto l’anno. Provare a far giocare qualche partita in più a Pecorari, per esempio, per non fargli perdere il ritmo partita e dare una mano in fase di impostazione. Giocare più spesso con Bricca terzino schierando Idromela a centrocampo al posto di uno tra Carfora e Carteri per farli rifiatare. Tentare un centrocampo a quattro con Disanto e Rubechini esterni e due attaccanti di ruolo, magari Martinez ed Essoussi, o Invernizzi ed Essoussi. Provare a far giocare Quadrini da trequartista, dietro una o due punte a seconda dell’avversario. Tutto questo senza considerare Rascaroli, che è appena arrivato e ha dato un contributo alla causa indubbiamente maggiore di quello che ci si sarebbe aspettati.

Ora, chi scrive è convinto che una squadra debba avere una sua identità ed una filosofia di gioco, e quindi ben venga l’adozione del 4-3-3 scelta da Mezzanotti, come impostazione di base della squadra. Ma il numero estremamente esiguo di partite vinte nei secondi quarantacinque minuti di gioco (solo una) dimostra come l’Arezzo non sia stato in grado di adattarsi alla partita, di cambiare pelle, di risolvere una gara con un cambio. E qui, purtroppo per noi, è dove si vince o si perde un campionato. Nel nostro caso, dove ci si trova a -8 con dodici partite da giocare. Alla faccia delle 17 partite di fila senza perdere, che suonano come una beffa. Ci sono 8 pareggi, in mezzo a questa serie, di cui cinque (Montemurlo, Trestina, Bastia, Ostia Mare, Sansepolcro, per un totale di 10 punti “persi”) contro squadre ampiamente alla portata di un Arezzo che puntava a vincere il campionato. E che invece, già a metà febbraio e al netto di un possibile ripescaggio estivo, ha virtualmente dato addio anche all’obiettivo di consolazione, la Coppa Italia di serie D.

 

scritto da: Roberto Gennari, 13/02/2014





Arezzo-Sansepolcro 2-2, le immagini

COMMENTI degli utenti

Commento 1 - Inviato da: mino27, il 13/02/2014 alle 09:46

Foto Commenti

& allora che se fa? a già ma tanto a Giugno semo nei Prof Vero Presidente Ferretti?Wink

Commento 2 - Inviato da: Toni, il 13/02/2014 alle 09:48

Foto Commenti

Mezzanotti ma ancora non ti sei venuto a noia da solo?

Commento 3 - Inviato da: Maurino82, il 13/02/2014 alle 09:54

Foto Commenti

Ogni volta si pensa di aver toccato il fondo, ma puntualmente la partita dopo è sempre peggio!

0 idee di gioco, mai pericolosi sui calci piazzati, giocatori involuti da inizio anno!

durante una stagione gli "under" più o meno bravi danno segni di miglioramento , i nostri sono peggiorati nel corso della stagione, per non parlare poi del resto della squadra!

ora il brutto che per sperare nel fantomatico ripescaggio dobbiamo per lo meno arrivare 2° e vincerli questi play-off, ma allo stato attuale delle cose lo vedo impossibile

Commento 4 - Inviato da: Briaschi, il 13/02/2014 alle 10:08

Foto Commenti

L'ha visto nessuno ieri sera a Le Iene il servizio su Pieroni? Senza parole...

Commento 5 - Inviato da: Toni, il 13/02/2014 alle 10:21

Foto Commenti

Lo dichiaro ora: se non si cambia allenatore da qui alla fine della stagione di partite se ne vincono PARECCHIO POCHE! e di grazia se s'arriva quarti!

Commento 6 - Inviato da: spiblo, il 13/02/2014 alle 10:24

Foto Commenti

non ho più parole.........qualcosa bisogna fare per far capire alla società che non siamo solo una mandria da blandire con promesse o minacciare con insulti....Qualcosa di civile, come è giusto in una città che non è certo la bolgia infernale che qualche incapace ha voluto dipingere. Non so, ma a me pare che dirigenza ( si Ferro, anche la dirigenza ) allenatore e squadra ci abbiano umiliato e questo noi che abbiamo sottoscritto 1535 abbonamenti in serie d, seguito la squadra fino a domenica scorsa ( e pure ieri chi non aveva impegni di lavoro ) in casa e fuori,  non ci meritiamo niente di tutto questo.

Facciamo una cosa civile. A me viene in mente di restituire gli abbonamenti...tutti o quasi, consegnandoli da qualche parte e poi qualcuno li va a riportare in Sede....oppure non lo so...ma non possiamo e non meritiamo di continuare ad essere umiliati

Commento 7 - Inviato da: Botolo Ringhioso, il 13/02/2014 alle 10:27

Foto Commenti

Le disgrazie non finiscono mai! questa è una legge di vita. Ricordate Ivo Perissonotto, giocatore con trascorsi, anche discreti, in serie A e serie B? gestisce l'edicola dove acquisto i giornali tutte le mattine; questa mattina, dopo avermi dato il buongiorno mi ha detto: "ho visto l'Arezzo ieri. Ma gioca sempre così? Ma perchè Mezzanotti ancora l'allena: non ha un gioco, i giocatori non corrono, qualcuno addirittura mi sembra fuori ruolo, mi sembra che la squadra o  non segue l'allenatore o l'allenatore non li gestisce. Quest'anno non l'avevo mai vista giocare, ma come si fa a perdere in casa, in 10 contro 11, per 2 a 0?"

Ecco, così siamo diventati anche la barzelletta d'Italia: il Pomigliano squadra discreta, paragonabile ad un Trestina o un Sansepolcro del nostro girone, ha fatto la figura di uno squadrone!!

E ieri sera, ascoltata l'intervista del Mister, beh! forse questa signore ha bisogno veramente di un grande bagno di umiltà: come si fa a dichiarare "non, non mi dimetto, la situazione è questa, ormai anche se venisse un altro allenatore che potrebbe fare? mica può vincere il campionato! arrivare 2, 3 o 4 mica cambia niente!!" RIASCOLTARE PER CREDEREYellYell e Lei Presidente Ferretti, permette che un suo collaboratore possa prendere per il c... i tifosi, la società e Lei in prima persona?

Signor Presidente, io, come tanti altri appassionati del nostro amato Arezzo (penso di poter comprendere anche Lei, in questa categoria, perchè se ha iniziato quasi per gioco questa avventura, poi ha dimostrato, con diversi gesti, di essersi innamorato di questa città e dei suoi abitanti e di questi colori sociali), La stimo ed apprezzo tantissimo: quello che Lei ha fatto in così poco tempo, pochi ultimamente, sono riusciti a fare. Lei, come tutte le persone umane, può commettere degli errori (e non esonerare il Mister che nessuno vuole più è uno di questi), ma Lei è anche uomo d'affari e uomo orgoglioso: come uomo d'affari non può stare a guardare un investimento andare in malora senza fare niente, come uomo orgoglioso sicuramente non ci sta a farsi prendere in giro da nessuno! ASCOLTI LA PIAZZA, ASCOLTI TUTTI QUELLI CHE L'HANNO APPREZZATO ED ANCORA L'APPREZZANO: CHIUDA LA PARENTESI MEZZANOTTI E COMINCI A PENSARE AL FUTURO (Perchè il Suo futuro è ancora ad e con l'AREZZO vero, signor Presidente?).

Prima con Frabetti che telefona a Macalli chiedendo se è vero che l'Arezzo verrà ripescato, (l'ha detto il Presidente Ferretti) poi con la partita trasmessa in TV siamo diventati LA BARZELLETTA D'ITALIA! SIGNOR MEZZANOTTI DOPO LE SE DICHIARAZIONI DI IERI, STA VACILLANDO ANCHE LA STIMA PER L'UOMO! SI DIMETTA, SE NE VADA, RITROVI UN PIZZICO DI DIGNITA', PERSA IERI CON QUELLE SUE AFFERMAZIONI! DOPO DI LEI DIFFICILE FARE PEGGIO!!!!!!!!!

Commento 8 - Inviato da: teba02, il 13/02/2014 alle 10:38

Foto Commenti

la metamorfosi da "CORAZZATA" a "SQUADRETTA ABBORDABILE" è stata piuttosto breve ma ancor meno ci vorrà per vedere "11 SEGGIOLE IN CAMPO" (tipo ieri)

SIG. PRESIDENTE I SUOI BUONI PROPOSITI SONO CHIARI A TUTTI, MI VOGLIO FIDARE DI LEI, LA PREGO, FACCIA QUALCOSA... FORZA AREZZO!

Commento 9 - Inviato da: il ferro, il 13/02/2014 alle 11:10

Foto Commenti

s'ha parecchio da dirgli noi a pieroni.

forse grazie,al massimo.....

Commento 10 - Inviato da: vipamaranto, il 13/02/2014 alle 12:20

Foto Commenti

Lo dico ora,se si cambia allenatore e direttore sportivo forse si arriva....in finale di coppa e finale play-off,...cercate ALUNNI arriva subito.

Commento 11 - Inviato da: taxiamaranto, il 13/02/2014 alle 12:31

Foto Commenti

Presidente ancora ad Arezzo c'è gente che l'apprezza e anche tanta piú di quello checsi immagina, ma adesso dopo un tonfo come quello di ieri le chiedo,...ci ASCOLTI, noi e lei vogliamo il bene dell'Arezzo.

Commento 12 - Inviato da: LUCKYRED, il 13/02/2014 alle 13:50

Foto Commenti

Guardando nel notiziario del calcio ho visto che Domenica la Reggiana ha esonerato Battistini (allenatore)........che ne pensate......potrebbe fare al caso nostro  ????'

Io penso di si, anche perchè prima della scelta di Mezzanotti era stato interpellato proprio per venire ad Arezzo......ma credo che avesse dei parametri ($) troppo alti .

Commento 13 - Inviato da: ForzamagicoArezzo, il 13/02/2014 alle 14:26

Foto Commenti

Ah magari Battistini! Ma tanto c'è chi tiene Mezzanotti a tutti i costi..sarebbe troppo da furbi iniziare a programmare il prossimo anno di D già da ora come ha fatto la Pistoiese a suo tempo.

 

Commento 14 - Inviato da: mino27, il 13/02/2014 alle 14:34

Foto Commenti

Se magari Battistini & magari programmare il Prossimo campionato di D.......

Commento 15 - Inviato da: Gatsubest, il 13/02/2014 alle 17:33

Foto Commenti

Mi piacerebbe chiedere alla seconda fila di panchinari che cazzo c'era da ridere?

Maxxxxx xxxxxxxx a sonagli!!!!!!!

Commento 16 - Inviato da: il ferro, il 13/02/2014 alle 17:57

Foto Commenti

donna serpente

Commento 17 - Inviato da: il ferro, il 13/02/2014 alle 17:58

Foto Commenti

Commento 18 - Inviato da: CAP52031, il 13/02/2014 alle 18:33

Foto Commenti

Dire ORA che il mister non è all'altezza mi sembra troppo facile scontato e banale...le cose bisogna vederle PRIMA e metterci la faccia...io e pochi altri lo abbiamo fatto da settembre e mi sa che FORSE evidentemente di calcio ci capiamo qualcosina più di qualche professionista (o presidente)....A questo punto PARLANO I FATTI!!!...

Commento 19 - Inviato da: Gatsubest, il 13/02/2014 alle 19:00

Foto Commenti

Occhio!!

Don Alvaro te guarda!!!! Laughing

Commento 20 - Inviato da: vipamaranto, il 13/02/2014 alle 19:01

Foto Commenti

Alunni come direttore sportivo da subito, Diomede può fare gavetta , male non gli farebbe.

Commento 21 - Inviato da: aretinodentro, il 13/02/2014 alle 19:25

Foto Commenti

Battistini? Dove si firma?

Commento 22 - Inviato da: il ferro, il 14/02/2014 alle 01:50

Foto Commenti

su un assegno bello grosso.....